San Siro, ore 20.45. A 80 si vince lo scudetto. Lo pensa Allegri, e lo ha ribadito in conferenza stampa ieri. Questo vuol dire, in soldoni, bissare il girone d’andata, su cui abbiamo già un punto di vantaggio, 5 invece di 4 raccolti dopo 3 gare 4 mesi fa. Questo vuol dire che ne mancano 35, potremmo quindi portarci già a 8, e a +3 sul nostro stesso girone d’andata questa sera, contro la Lazio, in un anticipo inedito di turno infrasettimanale di campionato, dal sapore di Champions per la sua collocazione di Martedi. La Lazio è in piena crisi, non vince fuori casa dal 31 Ottobre contro il Palermo, ha realizzato 2 punti nelle ultime 5 lontano dall’olimpico, e, soprattutto, non sbanca la Milano che conta in campionato da ben 21 anni. Partita quindi comunque da vincere, per rimanere a +6 prima di un periodo favorevole dove noi affronteremo Genoa e Parma, mentre l’Inter dovrà andare contro Roma e Juventus e quindi rimanere a giocarci lo scudetto contro il Napoli, che domani giocherà a Verona.

INFORTUNI – Come sempre il solito aggiornamento sugli infortuni, ormai d’abitudine, e ormai ultimamente unico modo per saperlo, dato che la disinformazione mediatica ha esaltato solo quelli altrui. Da valutare Ambrosini, infortunato a Catania, i più ottimisti sperano di averlo in formazione già domenica, Gattuso e Nesta, notizia di ieri, potrebbero recuperare per il Tottenham con Zambrotta. Disperso Boateng, potrebbero rientrare invece già a Genova Abate e Seedorf. Sempre fuori Inzaghi e Strasser e con l’infortunio di Amelia e la squalifica di Van Bommel oggi fanno undici giocatori fuori. Non sta meglio la Lazio che con Bresciano, Floccari e Rocchi fuori si troverà con il solo Kozac unica punta.

FORMAZIONE – Difesa quindi obbligata, davanti ad Abbiati, con Oddo e Antonini sulle fasce, Bonera e Yepes in difesa, questo perché Thiago Silva agirà ancora a centrocampo nel ruolo di interditore, con il recuperato Flamini (per fortuna) ed Emanuelson. Davanti Robinho e la coppia Pato-Ibrahimovic. In panchina Merkel, Cassano, Jankulovski e Papastathopulos unici giocatori papabili per subentrare in caso di infortunio di uno dei titolari. E’ ancora emergenza quindi speriamo nella voglia di vincere di chi scenderà in campo, come nelle ultime partite, dove sono stati 2 i gol segnati e 3 i punti portati a casa. Teniamoli dietro!

LE PROBABILI FORMAZIONI DI MILAN-LAZIO

Serie A 23 Giornata: Milan v Lazio (diretta SKY Sport HD e Mediaset Premium HD)MILAN (4-3-1-2): 32 Abbiati , 17 Oddo , 25 Bonera , 76 Yepes , 77 Antonini , 16 Flamini , 33 Thiago Silva , 28 Emanuelson , 70 Robinho , 7 Pato , 11 Ibrahimovic (30 Roma , 35 Didac , 15 Sokratis , 66 Legrottaglie , 52 Merkel , 18 Jankulovski , 99 Cassano) All. Allegri

Serie A 23 Giornata: Milan v Lazio (diretta SKY Sport HD e Mediaset Premium HD)LAZIO (4-3-1-2): 86 Muslera , 2 Lichtsteiner , 3 Dias , 20 Biava , 26 Radu , 32 Brocchi , 24 Ledesma , 6 Mauri , 8 Hernanes , 18 Kozak , 77 Sculli (12 Berni , 13 Stendardo , 5 Scaloni , 14 Gonzalez , 17 Foggia , 11 Matuzalem , 23 Bresciano) All. Reja

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.