Ci ricordiamo tutti come andò l’anno scorso la giornata prima del derby. Inter impegnata in Puglia, a Lecce e Milan in casa con la Reggina, ultima in classifica. L’Inter a sorpresa allungò, vincendo poi il derby (con la Mano di Rosetti che però a quanto pare da ieri sera non è più gradito). L’Inter ieri sera è stata praticamente inesistente nel primo tempo, mi chiedo perché tutti sottolineano il gran carattere dell’Inter nella seconda metà della partita ma nessuno sottolinea mai la mancanza di carattere iniziale. Rosetti ha finalmente il carattere di fischiare due rigori contro l’Inter, ci sono entrambi. Allo Special One rimane poco, hanno paura. Lo si evince anche dal replay della sclerata di Paolillo nel pre-partita, che vuole il Milan al Brianteo di Monza o all’Arena quando fino a prova contraria San Siro è il nostro stadio e la seconda squadra di Milano sono loro. Se poi vogliono fare “Il pallone è mio lo porto via io e non gioco più” facciano pure. Una competizione senza l’Inter è senz’altro una competizione migliore. Vediamo cosa succederà questa settimana, il nervosismo di chi ha la coscienza sporca per ora è evidente.

Ma veniamo a noi. Cerchiamo di non buttare via quanto abbiamo fatto ieri sera e di portarci potenzialmente alla pari dell’Inter.

Oggi è la prova del 9 soprattutto per Leonardo, che deve dimostrare di saper continuare a mettere in campo un modulo vincente senza i due giocatori per noi fondamentali fino ad ora: Pato e soprattutto Borriello. In attacco dovrebbe giocare titolare Pippo Inzaghi, anche se Huntelaar subentrerà sicuramente nella ripresa o forse partirà addirittura titolare. Si rivede Flamini a centrocampo complice la squalifica di Ambrosini, col Novara non mi è piaciuto, anche se alla fine ha deciso lui. La Chiave della partita oggi sarà Ronaldinho. Se comincerà a tirare in porta non ci dovrebbero essere problemi. E potrà diventare -6, con una partita in meno. E quelli là che cominceranno a parlare di complotto per tutta la settimana. Se vogliamo vedere questo film, qualcuno oggi deve timbrare il biglietto.

MILAN: 1 Dida, 20 Abate, 13 Nesta, 33 Thiago Silva, 77 Antonini, 8 Gattuso, 16 Flamini, 21 Pirlo, 32 Beckham, 9 Inzaghi, 80 Ronaldinho. A disposizione: 12 Abbiati, 19 Favalli, 18 Jankulovski, 4 Kaladze, 25 Bonera, 49 Di Gennaro, 11 Huntelaar. Allenatore (oggi più che mai) Leonardo.

SIENA: 85 Curci, 87 Rosi, 6 Terzi, 15 Brandao, 3 Del Grosso, 8 Vergassola, 10 Codrea, 12 Ekdal, 24 Jajalo, 11 Calaiò, 32 Maccarone. A disposizione: 31 Pegolo, 77 Ficagna, 21 Rossi, 19 Garofalo, 14 Filipe, 17 Fini, 23 Jarolim. Allenatore Malesani.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.