cag milDomenica 26 gennaio, ore 15, Stadio Sant’Elia. Seconda giornata del girone di ritorno; trasferta in Sardegna per il Milan, che affronta il Cagliari.

Dopo il 3-1 dell’andata (a firma Robinho-Mexes-Balotelli) il Milan non ha dato seguito a quel successo, mentre il Cagliari si trova ad appena 4 punti dai rossoneri, in una posizione che però non mette al riparo i sardi dalla zona rossa della classifica. La vera vergogna è che la rosa sarda è palesemente inferiore -e no, non provate a dire il contrario– e nonostante questo si trova a poca distanza dal Milan. Che non sarà “da Milan” come ci eravamo abituati negli anni dei trionfi, ma qualche ottima individualità ce l’ha. Il problema, come abbiamo visto mercoledì, è una preparazione tecnica e atletica oscena; il gioco che Seedorf ha mostrato nelle prime partite –tanto pressing, tanto possesso, ma anche veloci passaggi e azioni- non viene retto dai giocatori rossoneri, che mercoledì dopo 20-25 minuti sembravano già spompati e lenti.

Ma il Cagliari del duo Lopez-Pulga, seppur malato di pareggite, può essere pericoloso visto lo stato attuale del Milan. La squadra sarda è stata in grado di fermare Roma, Napoli e Fiorentina con tre diversi pareggi (due dei quali in trasferta) e in generale sembra candidata a una salvezza tranquilla. Toccherà al Milan cercare di espugnare uno stadio mai facile, anche se allo stato attuale aperto solo a 5.000 persone. L’unico grande nome del Cagliari pre-mercato di gennaio, Radja Nainggolan, è passato alla Roma, e a parte la coppia Pinilla-Ibarbo non si intravedono nomi di grido. Ma proprio Ibarbo, così come Nenè, non sarà disponibile per la partita di domenica. Il 4-3-2-1 di Lopez dovrebbe essere così composto: Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Ekdal; Cossu, Pinilla; Sau. Seedorf dovrebbe tornare al 4-2-3-1, accantonato a sorpresa contro l’Udinese, con: Abbiati; Abate, Bonera, Mexes, De Sciglio; De Jong, Montolivo; Honda, Kakà, Robinho; Balotelli. Poli ed Emanuelson in panchina, così come Pazzini.

Il resto della giornata ha visto di scena, nella serata di sabato, Napoli-Chievo e Lazio-Juventus. Oggi tocca alla Roma di Rudi Garcia, impegnata nella durissima trasferta di Verona all’ora di pranzo. Inter-Catania e Torino-Atalanta le sfide più interessanti del pomeriggio, insieme allo scontro salvezza Sassuolo-Livorno. Parma-Udinese e Sampdoria-Bologna completano il lotto, con Fiorentina-Genoa a chiudere come posticipo serale (alle 20.45). Tramontata la qualificazione in Europa via Coppa Italia, resta la remota possibilità di rimontare fino al quinto posto -o al sesto, se la finale dovesse essere tra la Fiorentina e una tra Roma e Napoli- distante, nonostante tutto, appena 7 punti. Seedorf non può fare miracoli a stagione iniziata, visto lo stato di forma della squadra, ma può migliorare le cose. A partire da domenica scorsa, qualcosa di positivo nel gioco si è indubbiamente visto, anche se per poco; sta agli uomini in campo tirare fuori gli attributi perché tutto il lavoro non sia vano.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

10 Comments

  1. Ho sognato che vendevamo Constant al Siena.

    Anche nel sonno, faccio un mercato migliore del pelato di merda.

    Ieri altro gol di Niang. Cosa dicevo io? …

    1. LPF

      se la storia che Essien è rotto è vera

      altro capolavoro di Adriano , l’ex imperatore del mercato ora imperatore dei bidoni

  2. pare che Essien non abbia superato le visite mediche.

  3. appunto ogni punta che lascia il Milan segna vedi Matri Niang ?

    non sarà la presenza di Mario in attacco ad essere il problema ?

  4. quando Balotelli non c’era Matri fha fatto comunque cagare….

    Niang ha segnato due rigori ed un gol a porta vuota, ha solo bisogno di giocare, è un dicembre 94….

  5. io ho un pupillo che porverei a prendere : Blerim Džemaili

    ma il napoli non lo venderebbe facilmente(a meno che non prenda un altro centrocampista) e non potrebbe giocare in champions.

  6. AHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAH

    L’IMPERATORE DI STOCAZZO!!!

    DIABLOOOOOOO???? GIANGIIIIIII?

    DOVE CAZZO SIETE?

    1. E’ diritto di una società accertarsi delle condizioni tramite le visite mediche. Non vedo figuracce.

  7. Dai dai dai (cit.) speriamo sia tutto vero così è la volta buona che la Dottoressa Barbara lo caccia a calci nel culo a quel pelato di merda incompetente bastardo.

  8. Mamma mia che risate…

    Benvenuto PUMA EMERSSIEN, il tuo contributo sarà molto importante per la nostra infermeria.

Comments are closed.