mil lazMercoledì 30 ottobre, ore 20.45, San Siro. Scontro di lusso per il Milan che affronta la Lazio nella decima giornata di Serie A.

Visto il periodo dell’anno, che vede Halloween il 31 ottobre e il giorno dei morti il 2 novembre, verrebbe facile fare battutacce di carattere horror sul Milan visto domenica a Parma. Ma non è questo il momento di fare del cinema, non con il momento caldo del campionato in arrivo. La pessima prestazione ha fatto dimenticare quanto di buono è stato fatto recentemente, dai 6 punti in campionato (pur sofferti) al pari con il Barça. Si è visto di tutto: gente che dava la colpa della sconfitta a Gabriel per il terzo gol -senza il brasiliano sarebbe arrivato molto prima, forse sul 2-0 per il Parma- e attacchi anche ai pochi che hanno dato un apporto fondamentale alla squadra. Quello che è certo è che ancora una volta i cambi sono stati gestiti in maniera pessima: bene l’ingresso di Matri per un osceno Balotelli, ma non si può togliere il migliore in campo (Poli) quando Robinho era impalpabile. Altro capitolo ridicolo sono state le lamentele verso l’arbitraggio: non siamo la Fiorentina né Bonolis, il problema del Milan domenica non è certo stato l’arbitro (seppure ci abbia messo del suo).

Ma la partita di domenica è storia passata. La Lazio e i Montella boys incombono e il Milan, coppia centrale a parte, può affrontarle. Fuori anche Silvestre, la coppia di emergenza sarà Zapata-Zaccardo. Il ritorno di De Sciglio però elimina certamente gran parte dei pericoli a sinistra. I biancocelesti, privi tra gli altri di Lulic e Novaretti, non hanno nonostante questo particolari problemi di formazione; il probabile 4-3-3 schierato da Petkovic si compone di: Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Radu; Gonzalez, Ledesma, Hernanes; Candreva, F.Anderson, Klose. Formazione di tutto rispetto, ma che in classifica stenta a decollare, al contrario dei cugini giallorossi. Nel Milan ancora tenuto fuori Poli, per fare spazio a Muntari, mentre Gabriel è confermato. 4-3-3 speculare a quello laziale con: Gabriel; Abate, Zapata, Zaccardo, De Sciglio; Montolivo, De Jong, Muntari; Kakà, Robinho, Balotelli.

Dagli altri campi, dopo il pari 1-1 tra Atalanta e Inter il big match della giornata è di sicuro Fiorentina-Napoli. Pepito Rossi contro “Pipita” Higuain, Montella contro Benitez, per una gara della massima importanza per entrambe le squadre. Juventus in casa con il Catania, mentre la Roma capolista accoglierà il Chievo giovedì all’Olimpico. La sorpresa Verona ospita invece la Sampdoria al Bentegodi. Giornata di grande interesse, come quasi tutte in questo campionato. Manca però un Milan veramente in grado di imporsi, e le altre big sono scappate via. Confidiamo che l’unica parte buona delle stagioni di Allegri, e cioè la rimonta di novembre-dicembre, si concretizzi al più presto.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

18 Comments

  1. oggi magari prendiamo un brodino vinciamo e ci illudiamo , si perchè la Lazio è una squadra con problemi

    quì invece bisogna rifondare completamente , a cominciare da Mexes che grazie alle 4 giornate di squalifica ci troviamo ad avere un danno enorme , in più è anche recidivo quindi non è detto che durante la stagione ci ricaschi , personalmente credo che un giocatore così scorretto non meriti di giocare con la maglia del Milan voi cosa ne pensate ? insomma a giugno lo manderei via da Milanello lui ed il suo pesante ingaggio

    adesso arriva anche Rami anche lui un cattivo ragazzo quante giornate di squalifica beccherà lui ? più di Mario o di Mexes ? accettasi scommesse

    ecco come siamo ridotti a comperare le mele marce

    1. I capelli a scemo se li è gia fatti!

  2. Da come lo descrivi questo Rami sembra una pippa isterica ;-(

    1. non facciamoci troppe illusioni questo volevo dire

      anche questo è un bel caratterino , una volta quando c’era il grande Milan i giocatori teste calde non si comperavano , anzi mi ricordo di uno che per un brutto fallo e successiva rissa con un giocatore della juventus mi sembra Davids il giorno dopo fu ceduto , quella era una grande società , grande squadra , adesso c’e rimasto solo il blasone

    2. Purtroppo lo è, quelli del Valencia lo volevano via 🙁

    3. Roma e Napoli lo volevano, qualcosa vorrà dire

  3. Se perdiamo stasera è proprio OH NOOOOOOO.. spero di non pareggiare, per il resto abbiamo solo da guadagnare: o punti o ore che ci separano dall’addio ad Allegri.

    A proposito di Allegri e Allegriani.. vedo che il MoVimento 5 Acciughe si autodefinisce, insomma, il mio nomignolo spopola. Stavo giusto per aggiornare il curriculum ci aggiungo volentieri che sono un OPINION LEADER, creatore di tendenze, capace di influenzare masse e spostare voti.

    Un saluto a Il Merdicia, a cui vanno i miei auguri tardivi per il suo matrimonio: complimenti, ti giuro che avrei scommesso sul fatto che tu fossi frocio di quelli passivi.

    1. Vai su twitter ieri. Sono andato a ripescare tutti i commenti dell’estate pre-scudetto Qualche chicca
      – Ibra acquisto mediatico, serviva altro
      – Se va bene ce la giochiamo per l’europa league
      – Terzi grazie a leo
      – Tra i valori di leonardo c’è la LEALTA’
      – Ibra e Balotelli al Milan? Più probabile che Zamparini parli con gli extraterrestri
      – Inter troppo forte, ci giocheremo il secondo-terzo posto con Roma e Juve
      – (dopo 4 giornate) rosa modificata alla cazzo di cane
      – Dovevamo fare il mercato del Genoa, perché non abbiamo preso RAFINHA e MIGUEL VELOSO?
      – Sokratis buon giocatore, meglio di Yepes (anche qua smentiti poi dal campo)

      Insomma, la solita tiritera. Qualsiasi siano i giocatori, qualsiasi sia l’allenatore, qualsiasi siano i risultati. Questo fa capire quanto siano credibili.
      Poi si vince lo scudo e tutti sul carro.

      Perché, lo ricordiamo, il Movimento 5 Acciughe era il Movimento Nascimento do Araujio prima, salvo poi scaricarlo 10 secondi dopo.

      1. Sandra… Si conferma la mia idea che tu nella vita non abbia nulla da fare, nè sopratutto tu possieda altri interessi oltre all’autoerotico blog.

        In punto di credibilità, preferirei soprassedere.

        Per farti capire, trovo più serio e credibile Raimondo nella difesa di Berlusconi, che tu nella difesa di Galliani sempre e comunque.

        1. Io non difendo Galliani sempre e comunque, mi spiace per voi. Lo difendo dagli attacchi ingiusti, spregevoli e turpi.

          Comunque fatemi sapere com’è finita tra Zamparini e gli Alieni

  4. Raimondo… Grazie per avermi fatto, a modo tuo, le congratulazioni per il recente matrimonio.

    Quanto alla mia omosessualità: temo che tu, nel corso della solita sortita al bar gay prossimo ai tuoi copertoni in fiamme, abbia confuso il mio viso con quello di un altro.

    Saluti cordiali!

  5. La vicenda Zamparini/alieni non mi tange, poichè io sono responsabile solo di ciò che scrivo.

    Ricordati di asciugare la saliva agli angoli della bocca dopo aver scritto di Galliani.

    (p.s. perchè nei commenti ramificati non posso più risponderti?)

    1. Perchè c’è un limite di 3 nidifiche o diventa illeggibile.

  6. il Camisa

    in primis tanti auguri per il matrimonio anche se in ritardo immagino, è sempre un passo importante nella vita come quello successivo di avere figli , altra svolta nella vita

    ho letto con interesse il tuo post di oggi e finalmente mi sembra di capire che anche tu insomma incominci ad avere qualche dubbio su Allegri e la sua fase difensiva

    guarda è pure fortunato oggi rientra De Sciglio e dalla fascia sinistra non arriveranno pericoli

    secondo punto

    ci pensa il sottoscritto a martellare diavolino , in modo bonario si intende :lol:, ogni giorno su Galliani e gli amici procuratori e credo insomma che anche a lui i 7 mil di Zapata gli 8 mil di Costant e i 12 mil. di Matri gli pesano come un macigno anche se non lo sputa il rospo , ma prima o poi lo prendo per sfinimento 😆

  7. Per farti capire, trovo più serio e credibile Raimondo nella difesa di Berlusconi, che tu nella difesa di Galliani sempre e comunque.

    Questo perchè tu lo sai che io ho ragione. Perchè tu eri predisposto per un certo percorso insieme a noi, io lo sento, ma hai mollato e … non sei stato forte abbastanza, Camy. Non è facile in questo paese sostenerLo, si è guardati male, si deve stare sempre in trincea, si è vittime di attacchi, però chi è Forte prende esempio dal Più Forte e resiste. Anch’io ho traballato per un periodo (fortunatamente non elettorale), ma io sono forte è ne sono uscito.

    E’ per questo che, mi è difficile dirlo, ma confesso che io un po’ di attaccamento a te ce l’ho, c’era del potenziale ma purtroppo i deboli tradiscono.

    Ora tu negherai ma io lo sento che è così. Avremmo potuto essere amici, hai scelto la strada della rinuncia alla trincea, non ti giudico, ma non posso fare a meno di combatterti.

    Certo un po’ mi chiedo come si faccia a non voler combattere quando succedono cose contra personam come oggi, ma questo mi spinge a combattere ancora più forte per supplire alla mancanza dei pavidi e dei traditori.

  8. ha votato alla meloni sapendo di dare il voto in maniera indiretta al Presidente!!

  9. diablo la guerra la sta perdendo cazzo!!!!! su twitter stanno 15-2 per loro… vatti a fidare dei tuoi comandanti!

Comments are closed.