Ancora tu. Il mondo è piccolo,
ci siamo appena lasciati e ancora ci rivediamo,
noi due non ci possiamo vedere e tu lo sai,
eppure un po’ noi due ci siamo affezionati
insieme ne abbiamo passate tante
ma stasera, cara Juve, devi farti da parte!
DALLO STADIO SAN SIRO IN MILANO MILAN – JUVENTUS, LA SUPERCLASSICA E’ TORNATA!

https://i2.wp.com/www.bettable.it/wp-content/uploads/2009/05/milan-juventus.jpg?resize=257%2C223Derby d’Italia numero 227, derby che si presenta nervoso come mai negli ultimi tempi era accaduto. Ha acceso la miccia il caso Krasic in settimana, anche se più di quello il tentativo ridicolo di paragonarlo a Robinho. Ha continuato Agnelli parlando di ridicola pressione mediatica e riportandosi al sistema Moggi, quel sistema che ci ha tolto due scudetti, 2005 e 2006 che quella squadra schiacciasassi stupenda costruita con saggezza da Ancelotti avrebbe vinto agilmente. E proprio dal 2005 si riparte con una sfida di San Siro che sa di scudetto almeno per noi.

Vincere oggi sarebbe fondamentale per non interrompere la striscia iniziata con il Genoa, striscia che ci ha visto rimontare 7 punti – da -5 a +2 – all’Inter mettendogli pressione e paura. Ma vincere oggi vorrebbe anche dire eliminare la Juventus dalla corsa al titolo già alla decima giornata affondandoli a -8 da noi, già la metà di quel -15 accusato proprio dalla squadra più titolata al mondo dalla società di Corso Galileo Ferraris.

Capitolo formazioni anche se qui la pretattica la fa da padrona. Thiago Silva non ce la fa e questa è una pessima notizia. La coppia d’acciaio con Nesta, coppia che fin qui ha preso soli tre gol in campionato da Lazio, Chievo e Catania con tre passaggi  ‘puliti’ contro Lecce, Parma e Genoa è rimandata a data da destinarsi. Quando non hanno giocato entrambi abbiamo sempre preso gol. Stasera bisogna evitare. Confermato quindi l’11 titolare che ha espugnato il San Paolo con il solo Zambrotta che dovrebbe agire al posto di Bonera sulla sx. In dubbio Seedorf, per me giocherà al posto di Boateng anche se dopo l’ottima prestazione del Ghanese io non lo leverei per nulla al mondo. La formazione della Juventus va letta con una sola domanda. Chi di loro da noi sarebbe titolare rispetto alla nostra migliore formazione? Probabilmente nessuno. Ecco perché stasera è una gara da vincere.

Tra i precedenti in campionato resta quello già citato dell’8 maggio 2005, unica vittoria della Juventus a San Siro negli ultimi 13 anni. L’anno scorso si giocò all’ultima giornata e vincemmo per 3-0 con un Ronaldinho in grande spolvero. Dinho che partirà dalla panchina ancora una volta. Per lui il rinnovo è sempre più lontano. Infine, come non ricordare, la gara del 2003, unica finale tutta Italiana di una coppa dei Campioni, la partita più importante della storia del calcio italiano, quel precedente che a 7 anni di distanza, ci fa ancora godere. Forza ragazzi, stasera non si scherza!

MILAN (4-3-3): Abbiati; Zambrotta, Nesta, Papastathopoulos, Antonini; Gattuso, Pirlo, Boateng (Seedorf); Pato, Ibrahimovic, Robinho.

JUVENTUS (4-4-2): Storari; Motta, Bonucci, Chiellini, De Ceglie; Martinez (Pepe), Aquilani, Felipe Melo, Marchisio; Del Piero, Quagliarella.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.