San Siro ore 20:45. Milan – Juventus, il derby d’Italia, quello vero, quello tra la squadra più titolata nel mondo contro quella più carica di titoli nazionali: è comunque la partita più importante che la Serie A offre quest’anno – sfida che, oltretutto, potrebbe essere decisiva per l’esito del campionato.

Affronteremo la “goeba” in casa, veniamo da 2 vittorie consecutive in Serie A, e sembra che la durissima preparazione di Dubai stia iniziando a portare i frutti sperati, per un Milan che appare sempre più in forma, e che potrebbe aver vinto, ad Udine, il match che ti cambia la stagione, così come lo fu, lo scorso anno, la vittoria per 4-0 contro il Parma.

Ovviamente, l’assenza di Ibra e del Boa, oltre a quella dei lungodegenti, la cui lista fa tuttora impressione (Flamini, Aquilani, Gattuso, Merkel, Strasser e Seedorf) potrebbe pesare moltissimo, ma anche generare negli juventini un malcelato senso di sicurezza che potrebbe costargli molto caro, la stessa cifra che costò a noi lo stesso sentimento nella sfida del girone d’andata. Per non farci mancare niente pure Nesta è in forse, e quindi la nostra formazione, schierata con il 4-3-1-2 dovrebbe essere: Abbiati, Abate, Mexes, T. Silva, Mesbah, Nocerino, Van Bommel, Muntari, Emanuelson, Robinho, Pato.

Ritorna Emanuleson trequartista, ruolo dove l’olandese non sembra dare il meglio di se, ma Allegri ha fiducia in Urby, e le sue ultime prove disputate, dove l’ex lanciere ha dato prova di buona condizione fisica e di una certa brillantezza danno ragione all’allenatore. Torniamo in avanti, al duo Pato-Binho, quasi inedito, che ha brillato solo in Champions, nel match V. Plzen – Milan che ha visto i due verdeoro autori di una prova sottotono illuminata da due lampi di Pato che va in rete e offre l’assist a Binho, numeri di alta classe comunque, non sappiamo quanto riproducibili stasera….

Juventus che proviene, in campionato, da due pareggi e una vittoria in campionato, ultimi atti di una striscia positiva che dura da tutta la stagione; una Juve che sembra invincibile, molto più concreta dei continui ed assillanti pettegolezzi che l’allenatore e la dirigenza della vecchia signora ci propinano ormai ogni giorno. Siamo davvero molto contenti che bene o male, tra non molte ore sarà tutto finito e che si smetta con queste continue sconcezze mediatiche, queste ripicche di basso profilo, che, se non fanno male al calcio italiano, di certo non fanno divertire e, alla fine esasperano anche i più resistenti.

Oggi la Juve scenderà in campo, non avendo nemmeno un infortunato da lamentare (infatti il solo Marrone sembra in dubbio) con la formazione tipo schierata col 3-5-2 provato in allenamento composto da : Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Marchisio, Pepe, Quagliarella, Vucinic.

Un altra risposta potrebbe emergere dalla sfida di domani ovvero: il Milan, gioca meglio con, o senza Ibra? Questo è un quesito che mi interessa, molto di più della moviola assillante che, vinti o vincitori, ci propinerà gli 8000 rigori non dati alla Juventus…..

Quindi amici milanisti, sintonizzatevi tutti sul nostro LIVE e… FORZA MILAN !!!!!

reostato

Posted by reostato

Editorialista e responsabile dei LIVE insieme ad Anonimoabusivo

23 Comments

  1. Intanto partiamo da un dato decisivo ed inoppugnabile. Se pure dovessimo perdere, chi parlerà di campionato finito è un gran pirla. Che non è certo mettere le mani avanti…. ovviamente anche vincere non significherebbe molto in chiave scudetto ma proporrebbe simpatici quesiti: siamo più forti senza Ibra, Boa, Nesta, Seedorf ed il piccolo faraone? E se davvero vinciamo con la squadra che annuncia reostato, non c’abbiamo capito nulla da almeno venti giorni a questa parte dove abbiamo spesso vomitato sul modulo (e gli uomini) di stasera?
    La sapete una cosa? Sarò felice di cospargermi il capo di cenere, allucinato magari, davanti ad una doppietta di Muntari…

  2. andrea colonna 25 Febbraio 2012 at 09:17

    Il Milan al 99,99% giocherà così anche perchè non ha alternative, questa nn è certo una partita da tridente offensivo soprattutto con il centrocampo folto della Juve. Per la Juve secondo me gioca Matri invece di Quagliarella, è più logico, ma nn si sa mai. In ogni caso se noi vincessimo diventeremo primi a prescindere dal recupero della Juve a Bologna, viceversa potrebbe portarci a -5 e vuol dire che non solo non possiam più perdere, ma anche pareggiarne davvero poche. Più crocevia per noi che per loro, in ogni caso con 13 partite davanti è il loro il calendario più tosto e insomma, prima o poi qualcuno a noi dovrà pur tornare

  3. A che minuto Pato si stira/fa finta di stirarsi?

    1. nel riscaldamento

      1. reostato

        50 euro che non finisce la partita.

  4. Diavolo1990

    Oggi non siamo contro la Juve. Siamo contro il palazzo e il sistema. Se vinciamo vale doppio.

    1. verissimo

      i media stanno cercando di convicere l’opinione pubblica che quello che scende in campo questa sera è il miglior Milan ma non è così , nessuno parla delle gravi assenze nella compagine rossonera e della vergognosa campagna mediatica contro Ibra ed il Milan

      1. Ma boldi,ma come fai a dire una cosa del genere?????

        Come fai a dire che “nessuno parla delle gravi assenze nella compagine rossonera”????

        Ma vuoi che la gente che segue il calcio sia al 99% una massa di decerebrati che NON SA che al Milan mancano Ibra e Boateng (per citare i più importanti) perchè “”nessuno parla delle gravi assenze nella compagine rossonera” 😯

        Ma siamo tutti impazziti????? L’unico discorso che è stato fatto è quello relativo al fatto se il Milan con Ibra o senza Ibra giochi meglio o no.

        Stop.

        Per il resto,se è vero che hai una rosa ampia e superiore a tutte le altre,logica vuole che tu sia quantomeno nelle condizioni di poter schierare una squadra sempre competitiva.

        Ma cosa vuol dire che “i media stanno cercando di convicere l’opinione pubblica che quello che scende in campo questa sera è il miglior Milan “?????????????
        A che pro??? Perchè?????
        La Juve ha già battuto il Milan due volte,a cosa servirebbe questo strano giochetto mediatico???????
        Cos’è,se la Juve stasera batte il Milan per la terza volta hai il timore che partano lodi a non finire??? Mi stupirebbe del contrario visto che sarebbe la terza vittoria su tre!!!!!

        E se di contraltare stasera vince il Milan cosa succede,parte il panegirico alla squadra più forte di tutti i tempi che ha battuto la Juve pur con delle assenze???????? 😯 😯 😯

        Ibra la campagna mediatica contraria se la tira dietro dai tempi dalla Juve; fai una ricerca e vedi cosa scopri relativamente al mese di Febbraio nella carriera di Ibra……ti stupirà.

        Che la Juventus e Conte abbiano fatto una scenetta triste e patetica relativamente alla questione rigori è verissimo,ma da qui ad allargare il tiro dicendo che esiste un tentativo di convincere l’opinione pubblica che il Milan di stasera è il miglior Milan possibile (………………………..) credo che sia una cosa che insulta l’intelligenza di chi legge.

        Convincere l’opinione pubblica che una squadra è forte così com’è;perdonami,ma io una stronzata del genere non l’avevo mai sentita.

        1. Diavolo1990

          Matto mi basterebbe che obiettivamente si ammettessero i motivi per cui la Juve è in testa.
          14 infortuni e Champions League che loro non hanno avuto. Ridammi Ibra, Robinho e Boateng contro Napoli, Udinese, Lazio (anche all’andata) e ne riparliamo
          Ci battono tre volte? Contro il vero Milan non han mai giocato.
          C’è un tentativo di convincere l’opinione pubblica che questa juve sia uno squadrone. A Sky parlavano di gap colmato col barcellona (!!!), o il catania demolito quando gli unici 3 tiri in porta li han fatti per demeriti del loro portiere.
          Il 4-0 nostro all’arsenal è passato in sordina. E’ già abbastanza per me.

  5. E’ vero però che la giustizia sportiva è difficile da capire. Mi spiego: anche in passato ha preso decisioni politiche. Non si capisce perché una volta uno prenda 2 giornate e un’altra uno ne prenda 3, purtroppo si tiene conto del momento e dell’opinione pubblica. Ibra ha dato una manata, Aronica ha fatto qualcosa di simile anche se meno platealmente, e comunque ha reagito, ma non è stato punito. C’è qualcosa che non va. Sono d’accordo con il comunicato del Milan

    Paolo Maldini

  6. Diavolo1990

    Sono andato a cercare le motivazioni per la riduzione di Ibra nella gara col Bari. Ecco cosa si leggeva

    il gesto compiuto dal calciatore Ibrahimovic non appare configurabile quale gesto tipicamente violento, e questo non solo per la mancanza delle conseguenze lesive (elemento che, come noto, non può dirsi sufficiente a costituire esimente), bensì anche per l’inidoneità del mezzo (manata, peraltro in contesto non lontano dall’azione di gioco)

    Insomma, il 25 Marzo 2011 una manata non è violenta, il 23 Febbraio 2012 lo diventa. Curioso no?

    Qui, disponibili e ben leggibili, le motivazioni.

  7. Manca il Boa per essere la migliore formazione.

    Il fatto che i media dopo essersi prostituiti per mesi ai piedi di Ibra ora dicano cose di questo tipo può significare tante cose. Magari che non è cosi scontato che lo svedese rimanga anche il prossimo anno e stasera Pato anche se non al meglio ha una grande opportunità.

    Comunque El Sharawi in panchina è una cagata.

    Allegri non ha alternative questo è positivo. Se le avesse farebbe danno sicuramente e giocherebbe con Gattuso e Seedorf a centrocampo.

    Abate e Antonini. Bravo Allegri. La coppia dei terzini di Leonardo. Sta crescendo se sta imparando il calcio da chi è migliore di lui

  8. reostato

    Inutile cercare le motivazioni, questa squalifica è un servizietto preciso alla politica di minacce e lagnismo della Juve, in una parola “CHIAGNE E FOTTE !!”

    Noi invece, come al solito, lo STILE MILAN ce lo possiamo pure mettere ampiamente nel culo.

  9. si dice che c’è stata della tempesta fra iBra e la rosa. Boldi ne sai nulla o può essere una cagata?

  10. reostato

    Ibra e’ davvero su di giri. Troppo. Anche se spesso ha ragione da un immagine di se debole, ferito ed insicuro. Scontento, soprattutto.

  11. Il Milan non è mai stato suo. E’ venuto ha imposto il suo calcio e la sua personalità ad un allenatore mediocre, a una stampa asservita e a una tifoseria suggestionabile come la nostra. Per imporsi ha rafforzato quelli che lo sostenevano ed indebolito tutti gli altri. Sarà stato anche decisivo ma quanti altri hanno reso la metà rispetto alle reali potenzialità?

    Inoltre i risultati arrivano anche senza di lui. Se stasera vinceremo sarà l’ ennesima dimostrazione che se ne può fare tranquillamente a meno

    1. reostato

      SE STASERA VINCIAMO…

  12. Porca puttanazza mi devo ricredere: aveva ragione serafini, la giustizia in italia fa veramente cagare!

    Magari zittirli davvero ‘sti gobbi di merda! È che loaro a Milano, ci vincono spesso!
    Se c’è una cosa che mi dispiace, è l’assenza di Boa!

    E, bamboccio poppante babbeo, si dai, speriamo tutti che Pato si faccia male forza! Babbeo!

  13. Era una domanda non un augurio.

    Se si rompe non ce lo compra nessuno e ci rimane in mezzo al cazzo.

    Rosicone!

    1. Rosicami sto paio di palle!

  14. Non ti dar pena per la quotazione di Pato. Non credo sarà lui a sloggiare a fine stagione

  15. Ma che cazzo ne sai tu, sei mica il suo agente, io spero si levi dai coglioni e le premesse fanno ben sperare.

  16. So quanto basta per sapere che è al 30% del rendimento e che questo al Milan lo sanno tutti. Essere al 30% del rendimento non significa essere scarsi. Significa avere un 70% non sfruttato. Che è diverso

Comments are closed.