Stadio Dino Manuzzi, ore 15.00. Ce l’abbiamo tutti ancora salda nella mente: era la seconda giornata di campionato e il Milan dopo una sonora vittoria nella gara col Lecce andava a Cesena per la seconda giornata di serie A perdendo 2-0 e facendoci rivedere per una sera i fantasmi del mediocre Milan leonardiano. A un anno e mezzo di distanza torniamo su quel campo con l’obiettivo principale di riscattare quella partita. Una vittoria ci permetterebbe di rimanere agganciati alla Juventus che dopo la vittoria sul Catania (viziata da una punizione inesistente da cui nasce il gol dell’1-1 e Chiellini che strattona e atterra Bergessio in occasione del 2-1: fare i comunicati, evidentemente, serve) è tornata temporaneamente in testa.

Di quella formazione che perse in terra emiliana oggi giocheranno, tra infortuni e squalifiche, solamente quattro elementi: Abbiati, Thiago Silva, Bonera e forse Ambrosini in ballottaggio dal 1′ con Van Bommel. La difesa sarà quindi completata da Abate ed Antonini mentre a centrocampo agiranno Emanuelson e Nocerino insieme al numero 4 con Robinho favorito su El Sharaawy per il posto di fianco a Maxi Lopez. Difficile stabilire invece il momento di forma del Cesena, date le sole due partite giocate nel mese di Febbraio a seguito dei numerosi rinvii per neve. In entrambe comunque la squadra di Arrigoni ha saputo mettere in difficoltà le grandi pareggiando col Napoli e concludendo il primo tempo di Roma contro la Lazio in vantaggio di due gol.

Perdere o pareggiare oggi significa perdere il campionato – risultato obbligatorio quindi i tre punti che ci riporterebbero allo scontro diretto con la Juventus in testa alla classifica – e farlo vincendo su un campo dove non passiamo da più di 20 anni, è il segnale migliore da dare ad una squadra di Torino che ogni giorno che passa si scopre sempre meno forte e sempre più aiutata. Forza ragazzi, andiamo a prenderci quello che ci spetta di diritto!

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

7 Comments

  1. Io un Muntari me l’arrischiavo anche subito. E basta con Emanuelson!… ma è l’unico che non s’infortuna mai?!

    1. verissimo

      è l’occasione di provare Muntari

      ma il suo ruolo naturale è centrocampista di sinistra ?

      se si abbiamo in questo momento abbiamo a centrocampo tutti mancini Ambrosini Emanuelson Nocerino Muntari tutti che vorrebbero giocare a sinistra , singolare la situazione , speriamo che oggi ritorni a giocare anche se solo per pochi minuti Aquilani che ci darebbe quella qualità che a centrocampo manca

      1. La vedo dura che giochi Aquilani. Non è convocato…

        1. cazzo non lo sapevo

  2. diavolino

    ho saputo che ieri in Coppa Italia l’Armani ha perso con Siena grazie ad un arbitraggio scandaloso nel finale è vero ?

    cmq forza Cantù che è in finale con Siena , vi vendicheremo ma in quale canale televisivo la trasmettono ?

    diavolino per una volta tifa per noi , oggi i nostri tenteranno l’impresa

    1. Diavolo1990

      La danno su la 7, ma gli ultimi 3′ di ieri fan capire che la coppa l’han già assegnata a tavolino

  3. Emanuelson è il giocatore più sottovalutato della storia.

    Sono molto felice che non s’ infortuni mai. L’ unico mancino che pure corre, bravo a fare il terzino e l’ esterno.
    Con me sarebbe titolare certo non come trequartista

Comments are closed.