Una partita indecente. Non ci sono altre parole per descrivere la gara di oggi. Se la cava Rocchi, almeno per quanto riguarda il punto di vista del risultato, considerato che manca un rigore per parte e che quello su Ibra era, da regolamento, netto. Non parlo quindi degli errori arbitrali se non limitandomi a dire che nonostante il fatto che l’arbitro oggi sia riuscito a compensare cazzate con cazzate non favorendo nessuna delle die squadre mi auguro di vedere al più presto interdetto questo direttore di gara da tutti i campi di ogni categoria sotto l’egida della FIGC.

Analizziamo quindi le motivazioni puramente tattiche di questo pareggio a Bologna che ci fa lasciare per strada due punti dal peso specifico enorme. Oggi è stato assente soprattutto il reparto di centrocampo, reparto dove si sapeva che il terzetto Van Bommel – Seedorf – Aquilani non avrebbe fatto filtro. Se andate a rivedere la partita con calma vedrete infatti il Bologna entrare a centrocampo da tutte le parti, prova evidente le due azioni in solitaria di Diamanti appena dopo il gol del 2-1. Gli emiliani sono riusciti a dominarci per lunga parte della gara, meritando forse anche di più del misero punto raccolto.

C’era comunque margine nelle sostituzioni (che ricordo ad Allegri che sono tre, e sono disponibili in qualsiasi momento) per porre fine allo scempio messo in campo nel primo tempo, invece oltre che errate si sono rivelate addirittura tardive. Sbagliato togliere, ad esempio, Clarence Seedorf, con un Aquilani che oggi non sarebbe stato titolare nemmeno nel torneo della parrocchia sotto casa sua. Abbiamo certamente sofferto l’assenza di Nocerino (e qui dovremmo chiederci, è possibile che il Milan debba soffrire l’assenza di Nocerino?) ma si poteva porre rimedio inserendo, ad esempio, Ambrosini come alternativa al numero quattro o insieme allo stesso in un centrocampo di maggior contenimento. Emanuelson è addirittura entrato andando sull’altra fascia, nel ruolo di mezzala destra, per motivi che gradirei aver sentito nel postpartita invece di parlare per mezz’ora dell’arbitro Rocchi. (A quando una analisi tattica con domande scomode agli allenatori? Chissà perché l’unico che aveva fatto una domanda del genere in spagnolo a Luis Enrique è stato cacciato da Sky…)

Chiusura su Pato: prima della partita è stata mandata una intervista in cui il brasiliano diceva che lui dava sempre il meglio in ogni partita. Beh, se il meglio è quanto vito nella giornata di oggi, il ragazzo non è assolutamente da Milan e l’arrivo di Tevez va visto nell’ottica del rimpiazzo del numero sette. E’ importante e vitale nel rush finale comunque un rinforzo a centrocampo di peso che farà il paio con il ritorno di Flamini (dopo la sosta?). Oggi è mancato infatti soprattutto quel pressing e quella presenza a livello fisico a centrocampo che Van Bommel, Ambrosini, Gattuso, Flamini sapevano dare lo scorso anno e Nocerino questo. Non si è visto il pressing alto fatto col Barcellona, (ma anche con il Chievo) e siamo arrivati praticamente mai ad un tiro con la palla in area a botta sicura, segnando con il Jolly di Seedorf e con un calcio di rigore.

A dispetto comunque dei gufi rossoneri e non che non aspettavano altro per parlare di squadra da rifondare, le prospettive scudetto restano comunque immutate considerato che chi c’è davanti gioca con Basta e Di natale, o con Pepe e Marchisio. Perderlo sarebbe un delitto più grave di quello andato in scena ad Istanbul sei anni fa.

BOLOGNA-MILAN 2-2 (Primo tempo 1-1)
MARCATORI: Di Vaio (B) all’11’, Seedorf (M) al 16′; Ibrahimovic (M) su rigore al 27′, Diamanti (B) al 28′ s.t.
BOLOGNA (4-3-2-1): Gillet; Crespo, Raggi, Portanova, Morleo; Casarini (dal 1′ st Perez), Mudingayi, Kone; Ramirez (dal 31′ st Taider), Diamanti (dal 38′ st Cherubin); Di Vaio. (Agliardi, Loria, Vantaggiato, Acquafresca). All. Pioli.
MILAN (4-3-1-2): Amelia; Abate, Thiago Silva, Yepes (dal 17′ st Bonera), Antonini; Aquilani, Van Bommel, Seedorf (dal 22′ st Emanuelson); Boateng; Pato (dal 32′ st Robinho), Ibrahimovic. (Roma, Mexes, Ambrosini, El Shaarawy). All. Allegri.
ARBITRO: Rocchi di Firenze.
NOTE – Spettatori 25.736 (di cui 14.290 abbonati) per un incasso di 570.419 euro (di cui rateo abbonamenti 134.404 euro). Ammoniti Ramirez, Kone e Perez per proteste, Aquilani,Yepes, Diamanti e Antonini per gioco scorretto. Angoli 11-2 per il Milan. Recuperi p.t. 1′ e s.t. 5′.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

64 Comments

  1. Io vorrei solo si smettesse di perdere tempo con questo allenatore.

    La Juve è davanti a noi con una squadra che non vale la metà della nostra

    1. Diavolo1990

      E’ meglio tirarsi le pippe parlando di squadra indecente da rifondare, senza dubbio.
      Ovvio che a giocare con Fabregas, Messi e Iniesta vinci anche con mia nonna in panchina…
      … insomma si preferisce che si spenda tanto per vincere con una squadra guidabile col pilota automatico piuttosto che pensare a come far rendere questa al meglio

  2. Comunque Pato è da imputare solo ad Allegri.

    Con Ancelotti e Leonardo era un fenomeno vero….Ora il fantasma di se stesso. Do,andatevi perchè…

    Tevez?

    Ringrazierò a vita Leo se ci fa lo sgambetto. 23 milioni per uno scarto del city, eterno secondo di Rooney e ora pure di balotelli e Dzeko più l’ ingaggio. Preferisco tenermi Pato e darlo da gestire a un allenatore vero a Giugno

    1. Diavolo1990

      Perché con Ancelotti e Leonardo emergeva in mezzo ad una mediocrità in attacco che era spaventosa. La nostra prima punta era quella pippa di Borriello.

    2. Pato è da imputare a se stesso … che cacchio c’entra Allegri …

  3. Diavolo1990

    NUOVO SONDAGGIO

  4. Borriello non è una è una pippa.

    Non è un caso se con lui Pato faceva il fenomeno e con Ibra no. Ma del resto lo dico da 3 anni. Pato non ha bisogno di prime donne, solo di spalle che giochino per lui.

    Sarebbe bastato Robionho e Boateng per dare a Leo la possibilità di lottare per il campionato.

    Comunque A parte questo è l’ ora di avere un allenatore vero. Questa gestione tecnica è il più grande equivoco di oltre 100 anni di storia rossonera.

    Grazie ai vari anticalcio sono riusciti a spacciare uno scarto del Cagliari per un grande allenatore per aver vinto uno scudetto senza rivali che avrebbe vinto anche un’ allenatore di pulcini.

    Se lo vince Conte ci sarà di buono che ce lo leveremo di torno finalmente e renderemo giustizia al calcio e agli allenatori veri che fanno miracoli con le medie squadre. Vedi Malesani che comanda la classifica con l’ udinese.

  5. Diavolo1990

    Ibra in questo momento è un valore aggiunto secondo me non un danno, se Pato soffre Ibra problemi suoi.
    Pato non ha le capacità per essere la prima punta e il peso dell’attacco. Tra Pato e Ibra va sacrificato il più scarso, il primo.

  6. Da un post precedente:

    “Sadyq come mai ti senti così spiritoso oggi?”

    Io sono appena arrivato da lavoro!
    Tu smettila di farti le pere!

    1. Diavolo1990

      Sadyq wordpress mi ha detto che quello era il tuo ip 🙂

      1. Vuol dire che anche wordpress si fa le pere come te! Pirla!
        Non puoi vederlo tu l’ip?

        1. Diavolo1990

          Le prime due cifre me lo danno a cagliari, mi sa che è quel seghino di betis che “non legge il blog”
          A proposito mi sto disintossicando da quelli là, sono già due giorni che non li visualizzo nemmeno per sbaglio.

        2. A Cagliari?!
          Ma se sto in Toscana!

          Bravo, continua così!

        3. Diavolo1990

          Boh, le prime due cifre me lo davano compatibile col tuo e con quello di ronco… dallo stile rompicoglioni secondo te per chi ho optato? 🙂

  7. Perchè nel post del live, quei rincoglioniti che sono intervenuti, continuavano a scrivere il nome del blog?

    1. Diavolo1990

      Perchè il live è collegato con twitter, sono le risposte su twitter

  8. E’ una credenza comune che Ibra sia indispendabile.

    in realtà lo scorso anno il miglior Milan e il miglior Pato li abbiamo visti senza Ibra e lo scudetto lo abbiamo portato a casa lo stesso con 0 goal dello svedese nella seconda parte.

    Inoltre se devo scegliere fra uno di 22 e uno di 30 tutta la vita quello di 22.

    Bisogna fare la squadra su Pato e farlo esplodere.

    Spero nel prossimo allenatore. Sono convinto che con un allenatore di medio livello Pato fa il suo lavoro di fenomeno.

    Ibra ad essere furbi lo venderemo. Per non fare come l’ Inter con Milito e trovarsi un capitale più che dimezzato in pochi mesi. Se lo vendiamo ora, una trentina di milioni ce li danno. Fra un anno potrebbe non valerne 10

  9. Ovviamente i nostri dirigenti questi conti non sono proprio in grado di farli…

  10. io vado invece controcorrente,…a me Allegri piace. Non é un 2-2 a Bologna che mi fa cambiare idea.
    Sapevamo fino dall’inizio che con seedorf e van bommer in mediana non avremmo corso molto…sulle ripartenze, sulla palle morte, arrivavamo costantemente in ritardo, e questa dinamica non permette a nessun attacco di fare chissa cosa.
    La mancanza di Nocerino e della sua dinamicità non ci ha permesso di recuperare quei 3 o 4 palloni per ripartire e far male a questa squadra di pippe qual é il Bologna.
    Allegri ha dimostrato in molte occasioni la capacità di lasciare in panca i vari senatori e Nocerino Aquilani ne sono la prova provata.
    Il fatto che uno come Seedorf giochi,beh…esiste la politica anche nello spogliatoio, non pensate?

    Per quanto riguarda Pato…é un tasto dolente: immense capacità, ma grandissima immaturità calcistica, per non parlare di quella personale….a sensazione, mi pare una persona che debba solo imparare da Ibra e Boateng la cattiveria. Mi pare, peró, che non voglia fare la primadonna, e questo depone a suo favore…imparerà.
    Pensare peró che Ibra possa tarpare le ali di Pato…beh…mi sembra una visione un po’ distorta…uno come Pato,Ibra, dovrebbe sfruttarlo a dovere,mettendosi nelle condizioni di essere sempre servito…ed invece si nasconde e gira a vuoto per la maggior parte del tempo. Questo dovrebbe impedirci diacquistare top players? Qua facciamo la fine di Godot, condannati ad aspettare…ed intanto il treno passa.

    1. Diavolo1990

      Seedorf oggi era accettabile, Aquilani meno. Però queste sono le partite da 1-0 e palla a ibra. Ha provato a giocarla palla a terra non avendone i mezzi.
      Poi ci sono quei due cambi che dire che mi lasciano perplesso è dire poco.

  11. Galliani, vediamo di cagare fuori soldi per il prestito o mettere l’obbligo di riscatto o invetarsi qualcosa per portarsi a casa Tevez. Che Robinho e Pato messi assieme non fanno una gamba dell’Apache, con buona pace di DNA che al solito non sa ciò di cui parla. Perchè solo uno che non ha mai visto Tevez può criticarlo.

    1. Diavolo1990

      Lpf ti piace “Ennesima partita indecente di Pato” come incipit del sondaggio? 🙂

      1. Ma non fa notizia.

        E’ sempre andato a sprazzi, checchè ne dica DNA. Solo che una volta gli sprazzi erano 5-6 partite fatte bene. Ora son 5 minuti ogni due settimane.

  12. Sadyq, PVT in arrivo. Se non arriva subito porta pazienza, lo devo ancora scrivere.

    1. Ma dove: su questo coso o su splinder?

      1. Splinder

  13. Ma di pippamalia non dite niente? È normale fere quelle uscite a demente?

    1. Diavolo1990

      Più che uscita vorrei capire cosa cazzo ci facesse tutta la nostra difesa nella nostra metà campo.

  14. *pippamelia.

    1. Mi rifiuto categoricamente di scaricare le responsabilità per una partita del genere sul povero Amelia che non ha fatto altro che restituire al Bologna il goal per il ladrocinio nel rigore

      1. Diavolo1990

        Ladrocinio? quel rigore c’è.

      2. Io non scarico nessuna colpa, però è stato un seghino in entrambi i gol!

  15. Io penso LPF che fra noi 2 quelli che parli a caso sul calcio sei te….comunque tutto è opinabile.

    Tevez non vale mezzo Robinho e in prospettiva non vale Pato e nemmeno Cassano.

    Confido in Leo e nell’ amicizia degli arabi. Basta e avanza Ibra con quelle caratteristiche caratteriali.

    Ripeto. Pato con un allenatore vero e con un allenatore scarso era un fenomeno. dategli un allenatore vero e diventerà un fenomeno vero.

    Ibra è con Allegri la madre degli equivoci della storia rossonera. Ma del resto l’ Italia è abituata a osannare i grandi equivoci. L’ era di Craxi fu definita l’ era dell’ oro e dello sviluppo. Peccato che poi abbia generato 30 anni di Danni a livello di debito pubblico.

    1. Tu non conosci neanche la differenza tra singolare e plurale?

      Riguardo Tevez, è sempre meglio aspettare a parlare. Così si evitano le figure di merda!

  16. Addirittura c’ è che rivede in Ibra Van Basten.

    Peccato che Ibra non valga nemmeno un unghia di: Kaka, Shewcenko, Weah. Lo stesso Pato ha tutto un altro potenziale se lasciato esprimere.

    Ma ripeto. L’ italia è essenzialmente un paese di serie B. Ama gli equivoci. Nella politica, nello sport. In tutto. Proprio Italialend

  17. Diavolo1990

    Dna, è quattro anni che parliamo di potenziale di pato.
    Che il potenziale ci sia non lo nego, però non lo vedo nè ai livelli dell’ibra attuale nè, tantomeno, esprimibile.
    Il calcio è pieno di giocatori che non hanno espresso il loro potenziale…

  18. Sadyq, mandato su splinder.

    DNA, nemmeno ti leggo.

    1. Splinder è in manutenzione e non mi fa entrare: mandamelo qui su questo!

      1. A me fa entrare che è una bellezza. Non è urgente, prova a entrarci, al massimo più tardi te lo mando qua.

        1. Diavolo1990

          😕

  19. Trovato, non fare niente!

  20. Sai cosa me ne sbatte a me se non mi leggi.

  21. Pato comunque in questo momento è sotto rendimento e sotto capitalizzato. Avrà un valore approssimato di 254 milioni contro i 60 che dovrebbe valere.

    Non è solo un danno sportivo il suo scarso rendimento. E’ anche un danno grave patrimoniale.

    Quanti anni dello stipendio di Allegri occorrono per risarcire la differenza fra 60 e 20 milioni visto che con Ancelotti e Leonardo il ragazzo aveva quella valutazione e che ora vale a pelo un terzo?

    1. Diavolo1990

      http://www.transfermarkt.co.uk/it/pato/profil/spieler_37579.html
      Qui lo danno a 30 milioni,
      Vendiamolo e facciamo +8 di plusvalenza

  22. FLP, risposto!

    Diavolo, perchè non levi queste cazzo di risposte ai commenti: non si capisce una mazza e si deve sempre tornare indetro?

    1. Diavolo1990

      Sono carucce invece, per vedere se c’è un commento nuovo basta andare su commenti recenti a sx

      1. Fanno cacare come Emanuelson!

        1. I “commenti recenti” sono in alto: tanto vale riscorrerli tutti per cercare eventuali risposte!

          Ha ragione PLF: fanno cagare come dna!

  23. Pato è un fuoriclasse se lo si valuta sul piano tecnico:potente,veloce,gran controllo di palla,senso del gol,freddezza davanti alla porta.

    Pato è una mezzasega se lo si valuta sul piano atletico:raramente si è visto un 21enne così fragile.

    Pato è un’incognita sul piano tattico:sono 4 anni che è in Italia,ha e ha avuto modo di giocare accanto a grandi giocatori,ma ancora non è in grado di distinguersi come movimenti senza palla risultando spesso avulso dal gioco. Si smarca con difficoltà,detta poco il passaggio,vuole sempre la palla sui piedi e stop finendo spesso per essere avulso dal gioco.

    Rappresenta una tipologia di attaccante che mi piace molto sul piano tecnico,ma troppe volte,in troppe partite,sembra un corpo estraneo alla squadra e ai suoi meccanismi di gioco.

  24. “Drogato”, hai un pvt ….. eheh!

  25. La prova del 9 per Pato sarebbe metterlo un anno in mano a Mourinho e vedere cosa ne cava fuori.

    1. Beh,a ben pensarci il Mou nei suoi anni da allenatore ha avuto a che fare con gente come Drogba,Eto’o,Higuain,Benzema,CR7,Sheva,Crespo etc etc…insomma,qualche buon attaccante tra le mani lo ha avuto…..:-)

      Ma ormai ha sposato il 4-2-3-1 e Pato con questo schema non c’entra un cazzo.

      Per me sarebbe un’eccellente seconda punta da 442 classico,ma forse,se fosse meno indolente,lo si potrebbe reinventare esterno in un 433 o 343.
      Dopotutto con Leonardo ha fatto bene sfruttando il gioco di Borriello e gli assist di Ronaldinho.

  26. Fin quando lo impieghi nel ruolo sbagliato chiedendogli di partecipare alla manovra sarà sempre cosi.

    Pato è uno che deve giocare decentrato, sullo spazio, sulle ripartenze…

    Mica è un caso che Leo lo faceva giocare decentrato sullo spazio. E nemmeno è un caso se con lui era un fenomeno.

    Prova a mettere Boateng in porta e vedrai che scoprirai che come portiere è una pippa

    1. Diavolo1990

      Leonardo faceva giocare lontano dalla porta anche Huntelaar rovinandolo

      1. Huntelaar si rinova da solo….minchia,inguardabile! :mrgreen::mrgreen:

        1. Huntelaar doveva trovarsi un lavoro diverso

  27. Sì, continuo a dare un occhio non ti preoccupare. 😀

  28. Taiwo, ElSharawi, Pato, Merkel, Strasser, Vilà…

    secondo voi chi sarà il prossimo giocatore rovinato dal ex cagliari?

  29. Diavolo1990

    Oh che bello su mbc è tornato il rumore dei troll, quelli che per intenderci lo scorso anno dicevano che con quella rosa era già tanto se arrivavamo tra le prime sette

  30. Diavolo pvt fra 5 secondi qui!!!!!!!!!!!!!!!!!! 🙂

  31. Ma guarda, anche la salumeria ha traslocato …

    1. Diavolo1990

      Si, era un po’ che non ci andavo, ma dare le stesse stelline a milan e inter è da fenomeni.

      1. Si vabè: è sempre eg!

        1. Diavolo1990

          Ci sono interisti che non riescono non dico ad essere obiettivi, ma nemmeno ad esserlo al 10% nemmeno se si sforzano

Comments are closed.