500.000 euro. Tante polemiche, tante parole, eppure lui sta smentendo tutti con i fatti.

Nocerino diventa giorno dopo giorno una pedina essenziale per lo scacchiere tattico di Allegri, proprio nell’anno più difficile mai vissuto dal nostro Ringhio. E non è un discorso meramente legato alla tripletta di stasera (che è comunque tanta roba), bensì al valore assoluto che questo ragazzo sta acquisendo in questa stagione.

Come è abituato da sempre, anche quest’anno Nocerino sta costruendo le sue fortune sul sudore, sul sacrificio e sull’umiltà. Con queste caratteristiche diventa senza dubbio l’arma in più, che risulta impareggiabile anche dal punto di vista economico se si rapporta il suo costo con i 14 milioni di Vidal o i 13 di Alvarez (stasera in tribuna).

Per il resto, poco da aggiungere. Partita relativamente semplice, simile a quella con il Palermo, e che il Parma un po’ ci regala rinunciando alla prima punta e permettendoci di dominare su tutto il campo già dal primo minuto.

Ottima gestione delle risorse, Mexes è quasi pronto, Robinho ha riconquistato l’appetito di un tempo e Cassano continua a sfornare assist (un passo indietro nella prestazione globale).

Ci avviamo ad una sfida decisiva: sabato ci attende una squadra subdola, dal buon possesso palla, con un’idea di calcio teoricamente buona ma con tanti difetti. Bisogna prepararla bene, e la mano del Mister sarà essenziale.

MILAN-PARMA 4-1 (Primo tempo 2-0)
MARCATORI: Nocerino (M) al 30’ e al 32’ p.t.; Ibrahimovic (M) al 28’, Giovinco (P) al 33’, Nocerino (M) al 47’ s.t.
MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate (dal 33’ s.t. Mexes), Thiago Silva, Bonera, Taiwo; Aquilani (dal 27’ s.t. Emanuelson), Ambrosini, Nocerino; Boateng; Cassano, Ibrahimovic (dal 29’ s.t. Robinho). (Roma, Yepes, Zambrotta, Van Bommel). All. Allegri.
PARMA (4-4-1-1): Mirante; Zaccardo, Paletta, Felstcher, Gobbi; Valiani (dal 10’ s.t. Biabiany), Morrone, Nwankwo (dal 16’ s.t. Jadid), Modesto (dal 27’ s.t. Pellè); Giovinco; Valdes (Pavarini, Santacroce, Galloppa, Crespo). All. Colomba.
ARBITRO: Russo di Nola
NOTE: Spettatori 36.937 per un incasso di 970.033,53 euro. Ammoniti Nocerino (M), Boateng (M) per gioco scorretto. Angoli 6-3. Recuperi 0’ p.t., 2’ s.t.

Franko1986

Posted by Franko1986

Blogger rossonero dal 2004. Provo ad unire qui il mio amore per il Milan alla mia passione per la scrittura.

16 Comments

  1. Diavolo1990

    Grazie a devil per il postpartita dato che altrimenti vi sarebbe arrivato tardi 🙂
    Non vi dico i commenti dallo stadio… 😀

  2. e pensare che al momento dell’acquisto molti milanisti pensavano che fosse al massimo una buona riserva Nocerino

    ieri si è rivisto in campo anche Mexes , piano piano tutti i nuovi acquisti stanno incominciando a dare un contributo positivo alla causa Milanista

    se poi dovessero arrivare Montolivo e De Rossi ……

    unica nota negativa la solita papera di Abbiati formato Dida , ormai siamo alla quarta partita consecutiva che sbaglia

    Allegri un cambio in porta nooo ?

  3. Amelia ha un dito lussato.

    Ieri (e credo anche a Lecce) in panchina c’era Roma.

    1. Diavolo1990

      Se l’è lussato mandando a fanculo l’allenatore col medio perché gioca abbiati? 😀

    2. Camisa

      non lo sapevo che Amelia era infortunato

      giusto così allora e grazie dell’informazione

      anche si i dubbi per le partite future purtroppo restano o no ?

  4. Diavolo1990

    http://www.gazzetta.it/Calcio/Squadre/Inter/27-10-2011/moratti-stufo-rigori-803462209607.shtml
    Morattone rosicante al massimo.
    In questo momento è quasi più derby d’Italia Roma – Milan

  5. Serata fredda in quel di Milano, il giorno prima ero un po preoccupato per la pioggia incensante ma il dio del calcio, a cui sicuramente piacciamo fa la grazia e mi permette di inforcare il mio cinquantino e dirigermi in quel di san siro!
    C’è il Parma questa sera…Parma ricca di soldi bei paesaggi e succulente prelibatezze alimentari, e di un brillante ragazzo Giovinco, coi piedi buoni e con il senso del gol come purtroppo abbiamo visto, il Parma è una squadra organizzata che ad un certo punto perde un po la testa visto i fallacci che colpiscono i nostri eroi e l’arbitro forse forse…sente odore di tortellini e pensa che in fondo non vale la pena punire i giocatori gialloblù. I nostri eroi…be ribadisco che forse al livornese Massimiliano, non piacciono i costruttori di gioco ma è bravo a trasformare alcuni giocatori che per la stampa di regime son dei flop…e come ci danno dentro pure ma forse era solo questione di tempo, Nocerino e Aquilani si stanno inserendo nel gioco del Milan, ora grazie al ragazzo di Napoli risaliamo la classifica, e Roma diventa importante, ma se le gambe del nostro motorino ignazio abate tengono il ritmo possiamo sperare in qualcosa di importante, Cassano non mi è piaciuto molto devo dire la verità forse gli servirebbe tirare un po di fiato…Tay è stato adottato da san siro e questo gli sta dando più fiducia anche se in fase difensiva deve ancora mettere a posto qualche movimento, WonderIbra fa molto ieri vibravamo in attesa di un suo gol lui ha sentito e lo ha fatto, tieni palla va a difendere, raccorda il centrocampo con l’attacco e poi avanza bellisimo tutto da gustare, e poi per la gioia delle nostre sfibrate coronarie vedere Thiago dietro la ci fa davvero bene.La partita è finita e rinforco il mio gioioso cinquantino ritornado verso casa e penso che farsi una scorpacciata di cose emiliane è sempre un piacere….magari sabato sera una bella carbonara ci starebbe bene.

  6. Michele Bufalino 27 Ottobre 2011 at 16:10

    nocerino straordinario

    però basta con la gazzetta in versione rosicant… non si può più leggere. Ormai lo sapete, tra me la gazza è guerra aperta da un anno e mezzo

  7. Diavolo1990

    “Ormai sono talmente poveri che comprano i giocatori a fine contratto” (Zamparini)
    “Non posso vedere Nocerino che gioca al Camp Nou mentre io sto qui” (Montolivo)
    Sucare grazie 🙂

  8. Sto godendo come un riccio. Tredici gol in undici giorni.

  9. Grandissimo Nocerino. E dire che per qualcuno la nostra rosa era scarsa.

    Come ho sempre detto questo Milan è la squadra più forte di tutte in Italia e fra le prime 4 in europa.

    Solo l’ allenatore con i suoi errori tragici e i suoi danni può mettere in dubbio questo.

    Con Zambrotta, Seedorf, Ambrosini (più out che in), Gattuso out è un altro Milan.

    Bene anche il gioco che non vede più il ridicolo palla a Ibra in verticale a favore di un più consono gioco collettivo che sfrutta al meglio le caratteristiche dei nostri attaccanti (tutte seconde punte che amano creare il gioco e favorire l’ inserimento dei compagni)

    Peccato per Vilà, Strasser e Merkel e per i rinnovi ai soliti inutili. Senza la scarsezza del non allenatore avremmo a gratis una rosa ancora più forte di questa.

    E se non si fossero rotti Seedorf, Ambro e Gattuso avremmo visto le stesse formazioni di queste partite e la stessa classifica?

    Ne dubito. In compenso avremmo visto i soliti tifosotti del cazzo sparare le solite cagate sulla mancanza di valide alternative ai senatori .

  10. Intanto la mia squadra festeggia la prima vittoria del campionato in dedica a Sic.

    DIOBO’ quanto è più dura la C2 della promoziona

    1. Diavolo1990

      Cioè tu giochi in c2? 🙄

  11. Ha f\atto più goal Nocerino in poche partite di campionato che Pirlo negli ultimi 3 anni…

    e c’ è ancora chi sente la mancanza del teoricone della valvola.

  12. si ma di calcetto uisp.

    sono sempre categorie dilettantistiche

  13. Grosso modo il livello l’ equivalente della terza/ seconda categoria del calcio a 11 anche se ci sono diversi giocatori che hanno giocato in prima a 11 o in serie superiori fgc calcetto.

Comments are closed.