Niente da dire, questa Italia sarà pure costituita da giocatori scadenti per la maggior parte, ma alla fine il suo lo sta facendo, anzi forse sta facendo anche qualcosa in più. Perchè dobbiamo mettere da parte, purtroppo, il nome della nostra nazionale, che ci farebbe pensare a una delle rappresentative migliori al mondo. Purtroppo l’Italia, ora come ora, forse non arriva neanche nelle prime dieci se guardiamo i singoli giocatori.

Però i suoi risultati li sta portando a casa, e anche oggi, a fine stagione, ha battuto l’Estonia in una gara che spesso, nazionali ben più forti di questa, avevano giocato in modo svogliato rimediando figuracce. Tre a zero il risultato finale con reti di Rossi, Cassano e Pazzini. Una prestazione ordinata quella degli uomini di Prandelli, che hanno mostrato un grande entusiasmo quando tutti pensavamo che si sarebbero già sentiti in vacanza.

Ma forse il segreto di questa squadra è proprio questo: tutti giocatori poco importanti che hanno vinto poco o nulla (a parte Pirlo e Buffon) e quindi vogliosi di dare il massimo per cercare di dimostrare che possono diventare dei grandi giocatori e farsi vedere da squadre ben più importanti di quelle in cui giocano.

Fra i giocatori brilla Giuseppe Rossi, che non so se merita il Barcellona, ma senza dubbio è per ora l’attaccante più forte che abbiamo in Italia. Cassano è quello che abbiamo visto al Milan: lento, fuori forma, gioca a ritmi lentissimi. Però almeno fa un bel gol, anche se ai giovani calciatori bisognerà far vedere quel gol per far capire come non si marca un attaccante quando è spalle alla porta…

Posted by elbonito