Doppia partita, doppia vittoria. Solo calcio d’estate, sia chiaro: per certi media sarà dura cambiare di nuovo idea, dopo aver sospinto il Milan in alto nel post-derby cinese e averlo demolito dopo l’Audi Cup. Da Reggio Emilia arrivano buone indicazioni, nel torneo che anticipa la prima vera partita dei rossoneri in stagione.

Si inizia con il derby, monco ma pur sempre un derby, vinto per 2-1 con i gol dei neo-acquisti Bertolacci e Bacca. L’importante è che si vinca quando conta, cioè in campionato, ma un 2 su 2 estivo comincia ad essere un buon viatico. Qualche fatica nel finale, con i nerazzurri che accorciano le distanze con Brozovic e sfiorano anche il gol, dopo il rosso ad Alex per fallo da ultimo uomo su Icardi. Ma Romagnoli esordisce bene e trova un salvataggio al 44′ che vale il risultato e il secondo derby vinto. Nel mezzo i cugini trovano anche il tempo di perdere 1-0 con il Sassuolo (gol di Defrel), destino a cui il Milan va molto vicino nella terza partita. Palo di Floro Flores su un’uscita sbagliata di Donnarumma (si rifarà ampiamente), e subito dopo è bravo l’ex nerazzurro Duncan a portare in vantaggio gli emiliani, sfruttando un contropiede da 3 vs 2 con Romagnoli forse un po’ “mollo” nel contrastare il centrocampista neroverde, ma poco assistito dai compagni dietro.

Poi il Sassuolo si chiude, Cerci trova un colpo di testa a porta vuota respinto dall’ex Acerbi, ma è il vecchio “Mister X” di un’estate ormai lontana, Nocerino, a trovare il pareggio in pieno recupero, con un bel tiro a giro, dopo che Falcinelli era stato fermato in fuorigioco millimetrico in una situazione di 3 contro 1. Si va ai rigori, e nonostante l’errore di Montolivo, non propriamente un big nelle serie di rigori finali, il Milan vince grazie alla doppia parata di Donnarumma su Berardi e Acerbi. Rigore decisivo ancora di Nocerino, e il Milan porta a casa la vittoria, sudando più del dovuto. Ora il debutto ufficiale, lunedì (diretta Rai 3) in Coppa Italia contro il Perugia. Vecchia bestia nera del Milan ai tempi di Cosmi e Vryzas, ma sono passati 11 anni dall’ultima volta. Intanto ci godiamo le indicazioni uscite dall’estate: Milan non ancora pronto a vincere com’eravamo abituati, e il divario visto all’Audi lo testimonia (per quello ci vorrà un po’) ma di nuovo squadra che costruisce gioco, più che attendere quello degli altri.

MILAN – INTER 2-1

Milan (4-3-1-2): Diego Lopez; De Sciglio, Alex, Ely, Antonelli; Bonaventura, De Jong, Bertolacci; Honda (38′ Romagnoli); Bacca, L. Adriano.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Santon (45′ Nagatomo), Miranda, Murillo, J. Jesus; Kovacic, Medel, Kondogbia (45′ Palacio); Hernanes (25′ Brozovic); Jovetic, Icardi.

Marcatori: 5′ Bertolacci (M), 20′ Bacca (M), 30′ Brozovic (I). Esp. Alex (M) al 37′ per fallo su chiara occasione da rete. 3′ di recupero.

SASSUOLO – INTER 1-0 (23′ Defrel)

MILAN – SASSUOLO 5-4 dcr (1-1 dopo 45′)

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Abate, Mexes (23′ Paletta), Romagnoli, Antonelli (23′ De Sciglio); Poli, Montolivo, Mauri (23′ Nocerino); Suso; Cerci, Matri.

Sassuolo (4-3-3):  Consigli (15′ Pegolo); Vrsaljko, Terranova (29′ Ariaudo), Cannavaro (21′ Acerbi), Gazzola (29′ Dellorco); Duncan, Magnanelli, Broh; Berardi, Floro Flores (38′ Falcinelli), Floccari.

Marcatori: 6′ Duncan (S), 48′ Nocerino (M). 4′ di recupero.

Serie finale rigori: Falcinelli (S) gol, Matri (M) gol, Floccari (S) gol, Cerci (M) gol, Berardi (S) parato, Suso (M) gol, Duncan (S) gol, Montolivo (M) parato, Acerbi (S) parato, Nocerino (M) gol.

Classifica finale: Milan 5, Sassuolo 4, Inter 0.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014