A volte gli errori capitano. Questi due però hanno falsato la quarta giornata di Champions League. Non è stato l’unico della partita per quanto riguarda il Milan e alla fine potrebbe non pesare più di tanto. Per quanto riguarda l’altra squadra di Milano potrebbe essere invece l’errore che gli regala la qualificazione al posto di un’uscita prematura dal girone a pieno (de)merito come sarebbe dovuto accadere. E così all’angelus di Moratti del giovedì davanti agli uffici Saras (solitamente l’angelus Morattiano siamo abituati a sentirlo al lunedì, di solito al giovedì c’è l’atto di dolore) di fronte alla solita schiera di giornalisti servili assistiamo al delirio più puro, parla di una partita giocata ‘molto bene’, un secondo tempo ‘spettacoloso’ e di andare a vincere a Barcellona. Io certi schemi finora come palla lunga alle 300 punte e speriamo in Dio li avevo visti fare solamente ai peggiori giocatori di PES. Speriamo che questa anomalia dell’inter vincente dovuta al più grande scandalo inventato del calcio italiano finisca presto e si torni ai duelli veri, puliti, non falsati da 150 – 300 milioni di Euro polverizzati nei bilanci societari ogni anno. Peraltro una società con quelle perdite giuridicamente andrebbe dichiarata fallita.
Amo il calcio, quindi odio l’Inter.

Passiamo a noi. Non avrei mai immaginato di arrivare a questo ma la società sta agendo bene. 65 milioni per Kakà si sono rivelati un furto con scasso ai danni del Real Madrid. Ronaldinho non è Kakà, ma probabilmente è anche meglio del brasiliano in questa nuova posizione che ricorda molto Rui Costa, e come il portoghese il Brasiliano sta diventando decisivo più con gli assist che con i gol. Questo Milan è cambiato. In un mese è arrivato al livello delle altre, se non sopra le altre, ma nessuno l’ha notato, o forse non si è voluto far notare. E’ quello che purtroppo manca a noi. Una figura come il ruffiano Moratti o l’ipocrita Mourinho di turno che si metta in mezzo alle pallottole e alla m***a che continuamente viene gettata addosso a questa squadra. Leonardo non è capace, non ha carisma; Berlusconi ha altro a cui pensare, gli impegni di governo ma soprattutto il dopolavoro a Villa Certosa, Zio Fester è capace solo di ricordare che siamo il club più titolato al mondo. Non dico di fare sceneggiate alla Ranieri (chissà cosa avrebbe detto l’allenatore della Roma) ma perlomeno di far capire al mondo che non siamo la discarica abusiva dove gettare i rifiuti. C’è bisogno di stringersi attorno a questi ragazzi. E ci sono alcuni tifosi che non solo remano contro ma insultano anche chi sta cercando di farlo.
Una chiusura sul Ghanese: se davvero ha sparato le cifre che ho sentito (2 milioni di Euro) rifiutandone 300.000 (già il doppio di quanto prende adesso) a salire, allora probabilmente questo è un altro montato. Pensi a chi nelle sue condizioni fa il lavavetri, si meriterebbe di finire così anche lui. Bravo Galliani a non cedere.
E allora forse, aveva ragione la curva al derby. L’amore non è bello se non è litigarello: AVANTI SOCIETA’

#Update
Dimenticavo la cosa più importante:
Força el Barça
???? ?????

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.