b03bb5841390b900e6deb410af11d504-U40125393107eQD--630x365@Gazzetta-WebE sono 6 punti, due vittorie di fila come MAI era accaduto in questo campionato. Una rimonta a Cagliari che può apparire forse fortunata (e sarà spacciata in questo modo su qualche sito minore) ma così non è: segniamo tardi ma sono due gol che strameritiamo per la mole di gioco creata. Lo 0-1 parziale che ci stava condannando era infatti uno 0-1 radicalmente diverso da quelli Allegriani dato che avevamo subito il gol all’unico tiro in porta del Cagliari, su un errore individuale del portiere (di riserva) e dopo aver creato tante e buone occasioni da gol anche con sprazzi di un gioco di squadra che gradualmente inizia a comparire – la più clamorosa quella di un positivo Honda.

E’ una vittoria che finalmente dà continuità alla gara col Verona e che ci allontana sempre più dalle zone calde e lo fa in maniera pienamente meritata. Se andiamo a vedere i numeri della partita, infatti, l’unico tiro in porta del Cagliari è quello dello svarione di Marco Amelia a cui si aggiungono 7 tiri fuori dallo specchio – quelli rossoneri sono invece sette (di cui alcuni sbagliati in maniera clamorosa) sui 18 totali. A supporto della buona partita anche la percentuale di pericolosità sulle azioni costruite fornite dalla Lega: 61 a 32.

Eppure questo non è bastato. No, perché ho seguito come sempre la partita su twitter e tra il gol di Sau e quello di Pazzini sono spuntate di nuovo le vedove di Allegri in timeline. Sono spuntate nonostante il gol subito su errore individuale, nonostante non stessimo nemmeno giocando male. Sono spuntati dimostrandosi quello che sono: non tifosi del Milan, certamente, ma veri e propri beceri tifosotti da bar, capaci di guardare solamente al risultato e non a come matura, capaci di parlare di gioco e non gioco senza riconoscerlo e capaci di scagliarsi contro una rosa che oggi schierava 11 giocatori che sono o sono stati dei nazionali a differenza di quelli del Cagliari. Eppure si continua nel solito subdolo e stucchevole giochino che ormai ha stancato: siamo questi, accettatelo, e non valiamo la classifica che abbiamo avuto per buona parte grazie ad una ex guida tecnica indecente.

Cari Allegriani, io al gol di Balotelli ho esultato e al gol di Pazzini anche. Non sono sicuro che voi lo abbiate fatto (ho letto tweet al limite dell’indecente di gente che dopo il gol del Pazzo sperava nel pareggio del Cagliari). Vogliate capire che non si torna grandi dall’oggi al domani ma il carro comunque lo stiamo allestendo in attesa di tempi migliori. Decidete voi se salirci ora o se da qua a fine campionato volete continuare la stucchevole manfrina “vedete? non era colpa di Allegri” ad ogni col subito e ad ogni situazione di svantaggio. Cagliari non era un campo facile: il Napoli non è passato, la Juventus ha dovuto rimontare anch’essa – noi otteniamo tre punti e li otteniamo meritando come i numeri certificano. Conta solo questo.

Se avete della rabbia in corpo usatela per motivazioni valide. Usatela per il fatto che Balotelli è l’UNICO giocatore a venire ammonito in tutto il mondo perché esultando zittisce gli avversari. Usatela perché il fallo di Conti in qualsiasi altra partita è da rosso mentre da noi è stato palesemente graziato ma non per tirare un’acqua ad un mulino costruito su un fiume in secca. Grazie per avere dimostrato ancora una volta quanto le vostre motivazioni siano pretestuose e ridicole. Ripeto quanto scritto nel post precedente: io al gol di Pazzini ho esultato e voi?

CAGLIARI-MILAN 1-2 PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI: Sau (C) al 28′ p.t.; Balotelli (M) al 42′, Pazzini (M) al 44′ s.t.
CAGLIARI (4-3-1-2) Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Murru; Dessena (dal 45′ s.t. Ibraimi), Conti, Ekdal (dal 31′ s.t. Eriksson); Cossu; Sau (dal 24′ s.t. Cabrera), Pinilla. PANCHINA Adan, Del Fabro, Perico, Solinas. ALLENATORE Lopez.
MILAN (4-2-3-1) Amelia; De Sciglio, Rami, Bonera, Emanuelson (dal 32′ s.t. Abate); De Jong (dal 24′ s.t. Muntari), Montolivo; Honda, Kakà, Robinho (dal 15′ s.t. Pazzini); Balotelli. PANCHINA Coppola, Gabriel, Mexes, Constant, Birsa, Cristante. ALLENATORE Seedorf.
ARBITRO Doveri di Roma.
NOTE – Spettatori 4 mila circa. Ammoniti Conti (C), Cabrera (C), Balotelli (M), Cossu (C). Recuperi: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

21 Comments

  1. esultato, eccome! 😀

  2. Io ho sempre considerato tutti gli allegriani delle prostitute.

    E considero un’ eiaculazione nella loro faccia di merda ogni umiliazione che il professore infligge loro.

    Un Milan già forte di suo che è stato ottimamente e sapientemente rinforzato. Oggi Milan in netta crescita, nel gioco e nella tenuta.
    Con Seedorf in panchina da inizio stagione lotteremo per un posto in champions.

    Oggi grande Milan

  3. Il passato è passato, non conta più tirarselo dietro.

    Quello che conta è che qualche azione calcisticamente degna l’abbiamo fatta, il problema è che restano inadeguati almeno 3-4 titolari a partita.

    Ecco, se proprio si dovesse fare ancora le battaglie sarebbe meglio contro colui che prende il Puma Emerssien scaricato aggratis dal suo più grande mentore calcistico.

    Kakà, vai a fare la nanna e riposa bene, domattina niente sveglia, niente compiti, pensa solo a riposare, prenditi due giorni tutti per te.

    Tontolivo, tu invece vai a fare in culo. Amelia e Bombonera, accompagnatelo.

    1. E’ semplicemente indegno vedere gente che ogni volta che prendiamo gol passa la soglia di sfrangiamento coglioni

  4. Bravino Balomerda.

    Bravo Cazzini.

    Ottimo De Scimmio.

  5. piterdabrescia 26 Gennaio 2014 at 18:48

    Queste sono le partite da vincere… per un pezzo sembrava che ci si fosse arresi, e qualunque palla si provasse a portare in avanti veniva rubata dal Cagliari per buona parte del secondo tempo, ma alla fine -complice anche l’immane cazzata di Cabrera, forse peggio di quella di Amelia- arriva l’1-1 e lì cambia la partita. Tifosi sardi che fischiavano per qualunque cazzata, tipo rimesse laterali contestate o falli netti che però siccome venivano dati al Milan erano un po’ meno netti (ma tanto ormai ci siamo abituati), muti dalla punizione di Balo in poi. Il gesto che hanno fatto a Mario per quasi 90 minuti a ogni tiro sbagliato gli si è ritorto contro… ride bene chi ride ultimo. Cambia l’inerzia e due minuti dopo arriva il gol del Pazzo. Ho visto bene anche gli innesti Rami e Honda, anche sfortunato sotto porta, ma uno dei migliori dopo Kakà e le due punte è stato De Sciglio. Minimo 7 per lui, e il Brasile si avvicina.

  6. Iniziamo con il dire che tutto è bene ciò che finisce bene. Però, nell’analisi complessiva dell’incontro, il Milan ha fatto soffrire in maniera enorme i propri tifosi. Si parte con Amelia in porta ed una difesa a quattro impostata sulla coppia di centrali formata da Rami e Bonera e sulle fasce De Sciglio ed Emanuelson. I due mediani sono a destra De Jong ed a sinistra Montolivo. I tre dietro le punte da destra a sinistra sono: Honda. Kakà e Robinho. Davanti unica punta Mario Balotelli. Una squadra che fa molta fatica e che soprattutto è carente nelle conclusioni sottomisura. Infatti il Milan collezziona quattro nitide occasioni da gol che non vengono capitalizzate dai suoi attaccanti. Invece ci scappa la frittata con la solita amnesia difensiva, questa volta imputabile ad Amelia, che in tre occasioni sembrava fare apposta a concedere il pallone da mettere in rete agli avanti del Cagliari. Nella terza stupidata Sau (ottimo questo piccolo sardo) è riuscito ad uccellare Bonera e Amelia in uscita scomposta ad occhi chiusi senza guardare dove era il pallone. Un disastro…il solito disastro difensivo! La partita è continuata con i soliti interpreti e con la solita sufficienza la quale avava condotto il Milan di Allegri sulla soglia della retrocessione.
    Poi Clarence ha avuto coraggio, quel coraggio mal interpretato dal precedente allenatori. Finalmente dentro Pazzini in sostituzione di Robinho e dopo qualche minuto prima Muntari e dopo Abate. Il Milan cambia volto e si dispone con un 4-2-4 razionale che diventa un 4-4-2 in fase di contenimento. I rossoneri schiacciano i cagliaritani nella loro metà campo ed inizia un tambureggiamento tanto efficace quanto produttivo. Arrivano i due gol che fanno emergere, in classifica, il Milan dalle sabbie mobili della lotta per non retrocedere. Ma ciò che è importante è che finalmente si vede un bel ‘giuoco’ soprattutto grazie all’impegno profuso senza limiti d’energia da tutti i rossoneri in campo e grazie soprattutto ai cambi, effettuati da Seedorf, che hanno fatto vedere ai tifosi rossoneri quale potrà essere la caratura di un Milan, finalmente razionale, in vista dei possibili traguardi che, grazie anche al futuro innesto di Essien, il Milan potrà raggiungere. Nota a margine, ottima prestazione di Rami!

  7. ommallleu simpallau segna sempre marco sau!

    Amelia, Abbiati, Gabriel, Coppola: a libro paga quattro portieri, ce ne fosse uno in grado di non fare cagate.

    bombonera e montolivo da 4 in pagella, robinho da 3

    kakà stracotto

    bene balo e desci

    a corrente alternata honda

    Rami molto meglio rispetto alle altre uscite

    finalmente cambi fatti nel giusto momento e azzeccati: bene pazzo ma anche muntari.

    1. concordo al 100 % con fabregas

      e aggiungo

      a sinistra con il ritorno del faraone avremo finalmente un po più di equilibrio e di difesa sul terzino avversario

      oggi Pisano sembrava un fenomeno , per forza non lo marcava Robinho

      preoccupante come kakà con questo modulo non riesca a trovare la posizione

      1. mi sa che il faraone deve stare ancora un bel po fuori. io spero in un inserimento di saponara, che sembra abbia recuperato. sicuramente coprirà di più rispetto a robinho.

  8. Dunque.

    Tanto per cominciare la squadra nelle ultime 2 settimane ha fatto registrare una crescita di un buon 35%, segno evidente (caso mai ce ne fosse bisogno) che il solo responsabile della situazione in classifica era Allegri. E’ sempre bene ribadire che è colpa di Allegri non per sciacallaggio ma perché è importante prendere le distanze da chi attribuiva fin troppe colpe alla rosa tutto sommato più che buona.

    Oggi la squadra ha tenuto buona parte di gara su buonissimi livelli.

    Ottima prestazione di Hondà e Rami. Il primo è stato coinvolto in ogni azione ed ha cucito perfettamente gioco e reparto. Il secondo finalmente ci ha fatto riscoprire cosa significa marcare il diretto avversario da vicino.

    Qualche suggerimento per Seedorf.

    Kaka non deve essere per forza titolare. Pazzini in area di rigore è imprescindibile, altro che Balotelli che al massimo può fare la seconda punta. Proverei a Sinistra Petagna (giocatore molto dotato fisicamente e tecnicamente che potrebbe offrire anche una copertura superiore a quella di Robinho) e ovviamente Saponara.

    De Jong gioca troppo per i benefici che porta alla squadra. E’ lento, difende poco ed è nullo in fase offensiva. Lo sostituirei con Muntari o con Essien.

    Montolivo altro imprescindibile. Anche oggi ha toccato un infinità di palloni

  9. … scusate l’intromissione, ma continuano ad arrivarmi le notifiche via mail dei vostri magnifici post (che non riesco a disattivare, non i post … le notifiche 🙂 ), e a volte non resisto alla tentazione di passare di qua per farmi due risate … scusate la presunzione, ma secondo me voi confondete i fantomatici “Allegriani” (che a mio parere hanno le stesse probabilità di esistere che hanno Babbo Natale o Biancaneve) con coloro i quali ritengono che Allegri fosse certamente un problema ma altrettanto certamente non il principale problema. Scusate (aridaje 🙂 ) la presunzione, ma è piuttosto evidente che la vostra “ragione sociale” è deviare le responsabilità dello sprofondo milanista dal vostro intoccabile idolo per indirizzarle su altri obiettivi.

    1. Responsabilità di cosa? Di una squadra da terzo-quarto posto (lo dicevano i bookmakers, non io) che è decima? Responsabilità di chi? Fare una squadra da terzo posto è una scelta, non una colpa. Gli Allegriani sono quelli che difendevano l’incapace e credono che con un cambio non cambi nulla.

    2. Il principale problema è il sig. Berlusconi Silvio che non caccia i soldi. Non abbiamo una Ferrari, ma nemmeno una Duna. E’ chiaro che una BMW non può star dietro ad una Ferrari. Però se siamo dietro la Panda e la Duna la colpa è del pilota.

      1. Berlusconi fa bene a non cacciare i soldi. Ma qualche capra lo diceva anche quando ripianava i buchi di Galliani.

        L’ unica Ferrari del calcio italiano è la Juve che non ha superato un girone champions con Galatasaray e Copenaghen e ho detto tutto

    3. Dimenticavo: sicuro che il problema non sia opposto? Sicuro che non ci sia nessuno che proprio per questo ha eretto a baluardo della lotta alla società un allenatore palesemente incapace?

    4. Bravo Max!

    5. Chissà chi era il principale problema.

      Già che ci sei porta qualcuno dei tuoi così ci facciamo delle risate di gruppo con quei tifosi che pensano che la rosa del Milan non sia da terzo posto

    6. Soprattutto per fare i presuntuosi bisogna capire di calcio.

      Anche ai tempi dell’ ultimo Ancelotti dicevano che era colpa della rosa. Poi arrivò Leonardo e con gli stessi uomini arrivò terzo.

      Dicevano che il principale problema era la rosa e non Allegri, intanto però entra Seedorf e sono 2 vittorie consecutive.

      Ma a pensarci bene dicevano che dipendeva dalla rosa anche lo scorso anno. Poi Allegri azzeccò la formazione grazie all’ aver seguito i buoni suggerimenti e arrivammo terzi.

      Con affetto caro Max vai a giocare con i tuoi amichetti e da bravo e torna quando pensi di scrivere cose sensate o quando almeno la tua presunzione può essere giustificata da qualche concetto serio

  10. Veramente se c’ è qualcuno che distorce la realtà è situato in blog dove c’ è gente che pensa realmente che questa rosa sia scarsa. Questo Milan è da terzo posto senza problemi, mi fanno ridere quelli che non lo capiscono.

    Allegri era la principale causa di tutti i problemi. Fuori lui 6 punti in 2 partite quaòlcosina vorrà pur dire no?

  11. Vai a fanculo, Max, vacci di fretta.

Comments are closed.