sp8kalDove non arrivano le gambe arriva la fortuna: dopo la partita del Camp Nou le incognite erano la tenuta fisica e la durata dopo due partite così ravvicinate, il calendario ci è venuto incontro assegnandoci una delle partite più facili che potevamo affrontare. Nonostante questo partiamo male e troviamo il vantaggio solo grazie all’ennesima genialata di Aronica che ben pensa di trattenere Balotelli per la maglia – bravo Balo a far vedere il contatto al direttore di gara e a procurarsi un rigore che definire solare è poco. Da lì in poi poco o nulla – nel senso che prima arriviamo scarsamente a rete mancando l’ultimo passaggio poi, tra fine primo tempo ed inizio secondo le energie calano ed è addirittura il Palermo a fare la partita.

La chiave di tutto arriva sul secondo gol ed arriva ancora con Balotelli – più fortunato che bravo ma comunque presente dove doveva essere nel momento in cui doveva esserci cosa che visto l’attacco del Milan di quest’anno è tutt’altro che scontata: dopo il 2-0 il Palermo non ci crede più e usciamo finalmente aspettando il 90′ riuscendo a creare ancora tre-quattro palle gol e portando a casa tre punti tutt’altro che scontati visti i trascorsi degli scorsi anni dopo un’eliminazione dalla Champions, tre punti che viste le vittorie di Napoli e Fiorentina – rivali più accreditate per il secondo posto – erano d’obbligo.

La gestione della partita lascia invece, come sempre, alquanto a desiderare: se il Palermo avesse pareggiato non avrebbe rubato nulla. Bene Zapata, male Bonera che solo una persona poco sana di mente come il nostro allenatore può preferire a Yepes in un eventuale tentativo di turnover. A dire la verità della partita di oggi si salvano veramente in pochi: Balotelli, Montolivo, Flamini, Abate e Zapata: male De Sciglio che non ha la scusante di Barcellona e, soprattutto, male El Sharaawy le cui partite sufficienti da dicembre 2012 si contano sulle dita di una mano monca e che si permette anche di entrare stizzito negli spogliatoi quando viene cambiato; già dissi a suo tempo che il ragazzo aveva bisogno di un bel bagno di umiltà, oggi lo confermo ancora una volta.

Il problema è rimasto comunque davanti dove Boateng ha buttato via troppi palloni, Muntari è stato inguardabile mentre Balotelli è stato costretto a fare reparto da solo per oltre 60 minuti di partita: Nocerino è stato probabilmente già ceduto altrimenti non si spiegherebbe il suo mancato impiego, specie dopo non aver giocato nella gara di martedì. Centrocampo dove come già detto si salvano solo un Flamini sempre più in crescita dimostrando di essere stato un giocatore di livello superiore al resto del gruppo e un Montolivo sempre più sontuoso che, anche oggi, non ha perso un pallone ma che ha dovuto troppe volte ripiegare in compiti difensivi vista la pochezza di Bonera.

Prendiamo e portiamo a casa questi tre punti in attesa di tempi migliori che arriveranno con l’assenza di impegni infrasettimanali. Tra noi e il momento della verità, ovvero gli scontri consecutivi con Fiorentina, Napoli e Juventus – leggasi le migliori squadre del campionato con il Milan – rimane la trasferta di Verona contro il Chievo. Partite in cui possiamo arrivare soddisfatti dato che vincere 2-0 giocando così dà comunque l’idea della forza di questa squadra che può continuare ad ambire legittimamente al quel posto in classifica che rispecchia il suo valore – quello occupato attualmente dal Napoli, prossimo avversario a San Siro.

MILAN-PALERMO 2-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: Balotelli su rigore all’8’ e al 21’ s.t.
MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate, Bonera, Zapata, De Sciglio; Flamini, Montolivo, Muntari; Boateng (dal 37’ s.t. Traore), Balotelli, El Shaarawy (dal 13’ s.t. Niang) (Amelia, Mexes, Antonini, Yepes, Salamon, Zaccardo, Ambrosini, Nocerino, Bojan, Robinho). All.: Allegri
PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Von Bergen, Aronica; Morganella, Rios, Donati (dal 37’ s.t. Viola), Kurtic (dal 26’ s.t. Fabbrini), Garcia (dal 1’ s.t. Nelson); Ilicic; Dybala (Benussi, Brichetto, Anselmo, Faurlin, Sanseverino, Formica, Sperduti, Boselli, Malele). All.: Sannino
ARBITRO: Peruzzo. Ass: Viazzi,Liberto. IV: Altomare. Add: Calvarese, Fabbri.
NOTE: Spettatori 41.584 per un incasso di 1.098.848,39 euro. Ammoniti Zapata e Aronica per c.n.r.; angoli 6-6; recuperi 1’ p.t., 3’ s.t.

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

31 Comments

  1. Pippo, 2 a zero senza correre nessun rischio! Perchè una volta non ti accontenti senza star sempre a rompere le palle con tutte ste cazzate? Minchia, ma possibile che tu abbia sempre da ridire anche quando le cose vanno bene!?

    1. Certo perché è un 2-0 fortunoso

      1. Fortunoso un paio di palle!

  2. pagelle:
    abbiati 6

    abate 5
    zapata 5.5
    bonera 5
    de sciglio 6

    muntari 5
    montolivo 7
    flamini 6.5

    balotelli 7
    elsha 5
    boamerd 4.5

    allegri 5

    niang 6
    traore s.v

  3. Bombonera vaffanculo a te e a chi ti mette in campo.

    El Merdaawy alleni il sinistro o torni al Genova. Nel 1T tre azioni buttate al cesso per improbabili stop di destro volanti. Nell’intervallo l’avrei scambiato con Ricky Alvarez.

    Grazie Mario.

  4. Partite come queste sono la risposta a chi a Gennaio diceva “Balotelli non ci serviva”….. ahahahahahah MINCHIONI!!

    ElSha e Montolivo si inventino un risentimento muscolare random per saltare la nazionale di merda, devono rimanere a Milanello ad allenarsi cazzo….

    Abate oggi ha battuto il record mondiale di cross ribattuti, tipo 10 su 10, una pippa colossale… ma tanto De Sciglio è quello scarso, sìsì!!!

    1. Pazzini comunque gioca meglio.

      1. sshhhhhhhh, dopo la partita di Abate oggi dovresti chiuderti in una stanza da solo a pensare alle tue idee calcistiche quantomai pacchiane…..

      2. La partita di Mario di oggi è l’esempio della completezza. Rigore procurato e segnato, gol da opportunista, qualche pallone tenuto su, un paio di assist da urlo (il lancio per Boamerd è poesia), nel finale il calcio piazzato e qua e là anche qualche giochetto per farci divertire come il tunnel di suola.

        El Shaarawy resti a Milanello a farsi montare il sinistro cazzo, non se ne può più.

        1. tunnel di suola da spalle alla porta, aggiungiamo…. una roba alla Ronaldinho dei giorni migliori.

          ElSha poco da fare; deve mettersi là delle settimane, forse dei mesi, a farsi quel sinistro… rischia di diventare un giocatore monopiede alla Ze Roberto o alla Chino Recoba.

          Sorpreso dalla reazione di Nini a mò di capospogliatoio al momento dell’uscita di ElShaarawy.

        2. Speriamo almeno alla Robben, dai..

          Nini e Bombonera è da questa estate che si atteggiano a senatori di livello, secondo me appena si girano partono pernacchioni a raffica.

          Meno male che non abbiamo visto Traorè dall’inizio.. ispira oscenità.

  5. un calo di elsha ci sta, per me non doveva proprio iniziare la partita!

    cmq quella che pazzini gioca meglio di balotelli la salvo nella cartella delle cazzate dell’anno.

    1. Il calo ci sta, il giocare sempre e comunque su un solo piede è un bel limite…deve fare le capriole in volo per stoppare certi palloni..

      1. Comunque nel secondo tempo ho visto una squadra profondamente stupida, tra la leggerezza di Zapata, lo schifo di Bonera, Muntari ha giocato contro, il Faraone monopiede, Mario che ogni parte a cercare gambe da tranciare e mi mette paura, Boamerd che è Boamerd, Abate che gioca a muretto e ci si è messo pure DeSci a sbagliare qualche pallone..

        Meno male che c’è il Monto a mettere un po’ di ordine e geometria cazzo.

        1. vero. avevo timore che prendessimo un gol da coglioni. e se avessimo subito gol contro pippe come rios, dybala e merdaccia varia sarebbe stato lo scandalo del secolo!!!

          a proposito di rios…. a palermo mi sa che hanno la necessità di giocare con un giocatore con la panza…. dopo miccoli ora c’è rios…

      2. *ogni tanto.

        E Allegri che non faceva i cambi e quando l’ha fatto ha messo Traorè.. partitaccia.

      3. La butto lì: se mi arriva un’offerta di 25-30 milioni io Elsha sta estate lo cedo senza rimpianti

        1. sìììì che figata almeno facciamo giocare quella vergogna di Robinho…. o Bojan… porcatroia mica c’avevo pensato!!!

        2. anzi no, meglio ci riprendiamo Paloschi cazzo…. Comi pure è un figo ha fatto 10 gol nella Reggina.

          La cosa curiosa è che te Diablocci, anno passato dicevi “Neymar è infinitamente meglio di El Shaarawy”, solo perchè non avevi un cazzo da dire di meglio e spendevi il resto del tuo tempo a sborrare per Pannolimovic anche quando faceva partite da 4,5 in pagella…

          Poi quest’anno tac, “El Shaarawy vale il triplo di Neymar”… ora che si fà???

          Parlare di calcio con te è come leggere le domande sue Yahoo Answers…. ESILARANTE!!!

  6. sto bombonera speriamo si strappi un’altra volta… allegri sborra per questo qui…. porcatroia…

    1. Povero Zaccardone. 😥

  7. Ma Salamon era in panca? Magari si poteva concedergli l’esordio a centrocampo gli ultimi minuti..

    1. Sì era in panca.. vabbè.

      1. va a fisse allegri. tipo ora c’ha la fissa di far entrare traorè!!!!

  8. Buono solo il risultato
    Una squadra poco brillante che appariva ancora sotto shock per la batosta rimediata al Camp Nou. La fortuna aveva assegnato al Milan, in questo turno di campionato, una squadra apparentemente abbordabile. Il ritorno di Sannino sulla panca dei rosanero, a parte la bravura del tecnico che stimiamo molto, non poteva essere la panacea dei mali del Palermo. Comunque il bravo tecnico napoletano ha messo in campo una formazione, dignitosa, però priva di alcuni elementi di primo piano.
    Dal canto suo Allegri rispolverava l’inedita coppia dei centrali difensivi, Zapata-Bonera mettendo come esterni bassi Abate e De Sciglio. La mediana era composta da Flamini, Montolivo e Muntari e l’attacco schierava Boateng, Balotelli ed El Shaarawy.
    Alla verifica del campo, i soli Bonera, De Sciglio e Balotelli non avevano partecipato alla disfatta di Barcellona. La stanchezza, fisica e mentale, era presente al punto che i rossoneri commettevano errori inconsueti. In attacco El Shaarawy sembrava avulso al gioco collettivo mentre Boateng andava a corrente alternata. Il solo Mario Balotelli faceva intravvedere cose positive. Ma per fortuna che c’era Riccardo che a centrocampo dirigeva da par suo aiutato da Flamini che masticava filo spinato. Muntari appariva lento e nerovoso al punto di entrare in polemica con alcuni tifosi che lo stimolavano. Poi i soliti brividi difensivi regalati dalla svagata coppia di centrali.
    Un discreto Abate ed un ottimo De Sciglio. Poca cosa che però è bastata a portare in porto una vittoria indispensabile a perseguire l’obiettivo dell’accesso diretto alla prossima Champions League.

  9. intanto inviterei diablo a postare alcuni commenti dei fan di allegri su facebook( si è una notizia sconvolgente ma esiste un gruppo “Il Nostro mister Allegri”).

    1. Ho trovato il gruppo.

      Non credevo potesse esistere gente così rincoglionita.

      Buttarli in galera e gettare via la chiave.

      1. potevi immaginarlo… anche qui c’è qualcuno simile!

  10. Infatti non ci credevo…
    E pubblicano anche tutti i tweet ironici sull’allenatore…

    De Sciglio non mi è sembrato così male… mentre Flamini e Abate non li metterei di certo tra i salvi di oggi.

    Su El Shaarawy non sparerei così a zero. Ok il piede solo, ma resta comunque il giocatore più usato nella stagione ed il nostro attuale capocannoniere.
    Quando c’erano i maldepanza di Ibra a Gennaio e Febbraio doveva per forza essere il numero uno lo stesso, mentre El92 viene subito massacrato come un montato.
    Non condivido.

    1. Il problema è Diablo, uno che ama i giocatori veri, Boateng, Robinho, Abate…. De Sciglio e El Shaarawy gli stanno quà, anche perchè gli piace fare la voce fuori dal coro…. col risultato che più che una voce fuori dal coro, sembra più un cazzabbubbolo…. cioè capito, Abate oggi si sarà preso gli insulti di tutto San Siro, dopo 18 cross sbagliati, per lui ha fatto una partita positiva.

  11. El Shaarawi è tre volte più forte di Balotelli. Se migliora il sinistro diventa da pallone d’ oro

Comments are closed.