Sponsor del Malaga: UNESCO.
Sponsor del Milan: Caritas.

La cosa più brutta è che ormai non ho nemmeno più la forza di incazzarmi, ci ho fatto il callo. La sconfitta è il logico presupposto di partenza con cui ci si appresta a vedere ogni gara di questo derelitto Milan, tutto ciò che, per una qualche grazia della dea bendata, arriva in più, è un regalo inaspettato. Eppure, almeno a vedere la classifica del girone, non dovremmo essere così preoccupati: siamo secondi, e abbiamo più punti di quanti non ne abbia la seconda squadra di Torino (che, però, ha ovviamente, per tutti i giornalisti, più possibilità di passare il turno delle nostre, in quanto grandissima compagine piena di top player di livello europeo). Ma, giustamente, lo siamo. Perché abbiamo fatto, senza giri di parole, per l’ennesima volta, pena.

Praticamente niente si è salvato: la verve del solito El Shaarawy che ci ha provato – e quando è riuscito ad inquadrare la porta ci è voluto il miracolo di Willy Caballero, Amelia, che stranamente non ha fatto boiate, Ambrosini che ha compreso il compito di coprire Montolivo – ovviamente. Per il resto, il deserto. Pazzini, già colpevolmente lasciato solo, si è rivelato, più che un ariete contro la difesa del Malaga, un UFO: l’unico modo in cui ha spiazzato gli spagnoli è stato sparire dal campo, lasciandoci di fatto in dieci. Constant ha continuato a dimostrarsi non da Milan, lasciando praterie agli andalusi e commettendo l’ingenuità di restare a meno di cinquanta centimetri da Portillo, che si è ovviamente lasciato cadere conquistando un inesistente rigore. Un po’ di giustizia, comunque, a questo mondo c’è: Joaquin l’ha spedita alta. De Sciglio, volendosi adeguare al clima imperante, ha iniziato a giocare in maniera orrida, sbagliando palloni su palloni: gli altri si sono allineati a tale solfa, senza emergere – se non in negativo, ovviamente.

Per non parlare, ovviamente, dell’allenatore. Ogni giudizio sul suo fondamentale apporto nella nostra sconfitta è quasi superfluo. Nonostante anche un bambino dell’asilo capirebbe che la difesa a 3, fondamentale nel calcio italiano, è, soprattutto quando i movimenti non sono perfettamente rodati, deleterio in campo europeo, il nostro caro mister ha deciso di sperimentare in una partita decisiva, dando luogo a numerosissime amnesie dei difensori. E, soprattutto, il suddetto genio ha lasciato in panchina Cristian Zapata, un calciatore nato per la difesa a tre, con cui, a Udine, ha offerto le sue migliori prestazioni. Serafini ha scritto che, con qualunque risultato, l’esonerato da Cellino si sarebbe visto finalmente dare il benservito Vedremo. Esattamente come per i risultati delle ultime partite, non mi stupisce più niente. Un Rocky Horror Picture Show, senza Rocky, senza Picture, e soprattutto senza Show. Altro che ritiro, servirebbero anni di clausura monastica, a ripetere il regolamento del calcio e le liturgie di Sacchi e di Capello.

Piccola parentesi: stasera Ibra ne ha segnati due, di nuovo. Stasera Thiago Silva ha dominato sulla difesa, sfiorando anche il gol con uno stacco imperioso. E il PSG ha vinto, dominando, con la Dinamo Zagabria. Ma si sa, lui era deleterio per squadra e gioco, lui rompeva le palle. Lui le palle le aveva. Coloro che calcano i campi imputridendo la divina maglia che immeritatamente indossano, non so.

MALAGA – MILAN 1-0, LA ROSALEDA (MALAGA), 24 OTTOBRE 2012
Marcatori: 64′ Joaquin

Malaga (4-4-2): Caballero; Jesus Gamez, Demichelis, Weligton, Eliseu; Camacho, Iturra, Joaquìn (39′ st Duda), Isco; Portillo (47′ Onyewu), Saviola 5,5 (25′ st Santa Cruz). A disp.: Kameni, Recio, Seba, Fabrice. All.: Pellegrini
Milan (3-4-3): Amelia; Mexes, Bonera, Acerbi; De Sciglio, Montolivo, Ambrosini, Constant 5 (24′ st Pato); Emanuelson, Pazzini, El Shaarawy. A disp.: Gabriel, Yepes, Antonini, Nocerino, Flamini, Bojan. All.: Allegri

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

30 Comments

  1. Esonero e subito.
    E’ vergognoso andare a giocare così facendo catenaccio come una piccola

    1. Era chiaro che la difesa sarebbe stata a 5, in caso di problemi, però nel primo tempo non c’è stato nessun catenaccio. Il problema è che ne puoi anche mettere dieci in difesa, ma se sono pippe, la minchiata la fanno!
      Certo che, se con quel modulo sei costretto a giocare con costan e non arrivano cross, c’è poco da fare!

    2. Gli danno ancora Milan – Genoa.

      Il Genoa è preso ancora peggio,sarà senza Borriello,ha appena preso 4 pappine in casa e in panca avrà un allenatore nuovo che ovviamente non avrà avuto il tempo per far nulla.

      Ergo,se il Milan canna anche la partita col Genoa allora lo mandano via.

      Io capisco un allenatore che in un periodo di crisi va sul concreto e pensa alla solidità piuttosto che allo spettacolo,specie se non ha a disposizione gente di valore,ma coprirsi così tanto e rinunciare a giocare contro un Malaga che a me è sembrato molto modesto tranne 2/3 buone individualità,in un girone dove non ci sono rischi seri di qualificazione,mi è sembrato molto strano.

      Milan troppo rinunciatario,assestato in 9 davanti e dentro l’area per più volte e per più minuti durante la partita.

  2. Vabbè, mica Ibrahimovic e Thiago Silva sono stati ceduti perché “rompevano le palle”… potevano sfasciare lo spogliatoio anche letteralmente o trascorrere il tempo libero a fare volontariato per gli orfanelli, tanto sarebbero stati ceduti ugualmente, per raccattare soldi un po’ dovunque. Inutile per i milanisti rimpiangerli tecnicamente, visto che la loro cessione non è stata affatto una questione tecnica… più coerente sarebbe rovesciare un po’ di cassonetti sotto la sede sociale. Sempre ricordando che Galliani fa quel che ordina Berlusconi, e se Berlusconi dice che i soldi devono entrare e non uscire, Galliani è sempre secondo nella lista dei colpevoli del depauperamento tecnico del Milan, non primo.

    1. Comunistaaaaa, adesso richiamerai i servi pidiellini del pedofilo bavoso!!

      Chiedi subito scusa al grande presidente 😛

      1. milanorosicat ma tu davvero hai problemi, pensi solo a noi, parli solo di noi… ho visto che anche sull’altro blog parli di noi, e minchia e poi siamo noi che provochiamo eh???

        Lo so che il tuo Q.I non ti permette di far un ragionamento sensato ma che palle che suoi lasciami il tuo indirizzo magari ti mando una cartolino con la mia firma!!!!

        1. diciamo che hai quasi capito… quasi

          Con la squadra DI MERDA che va DI MERDA per colpa di un allenatore DI MERDA, preso da una dirigenza DI MERDA,
          con una campagna acquisti DI MERDA, il mio compito è venire qui e riempire DI MERDA le vostre continue pirlate che hanno lo scopo di sviare
          l’attenzione dal vero responsabile di tutto questo: quel nano infame DI MERDA a cui voi pidiellini DI MERDA leccate il culo da anni

          Sono davvero curioso di sapere a chi darete la colpa una volta che il caciuccaro sarà esonerato, saraà divertente arrampicarvi sui muri
          cercando di nn dare addosso al vostro amato papi

          E come disse qualcuno, ovvero che a voi bisogna rispondere coi rutti

          BUUUUUUUURP

        2. ecco allora è vero che sei un emarginato sociale che non ha un cazzo da fare tutto il giorno, ok. allora puoi continuare, sono buono emi dispiace vedere il genere umano in queste condizione, vai sfogati!!!!!!!

      2. Non capisco e non mi adeguo a questo modo scurrile di parlare del team Milan. In questo blog si critica Allegri perché le scelte, talvolta, appaiono non sbagliate ma di più. Nessuno accampa scusanti per chichessia. La critica è cosa costruttiva mentre la volgarità è solo offensiva per chi ha opinione diversa! Credevo che i milanisti si dovessero stringere attorno al team affinché le scelte future potessero soddisfare il ‘palato fino’ dei supporter rossoneri. Non capire che Allegri è inadeguato al compito che gli è stato affidato, che lui aveva preventivamente condiviso, va oltre il minimo di comprendorio. Si può anche andare al cinema anziché sfuculiarsi per il calcio!
        Poi si può anche cambiare squadra come hanno fatto Elio Corno, Emilio Fede ecc. Non credo che ci sia l’obbligo di tifare sempre la stessa squadra soprattutto quando del team, cui si crede di esserne un supporter, si ha l’alta considerazione che esprimi nei tuoi post.

  3. Io voglio Superpippo ed almeno tre/quattro primavera alla de Sciglio – che farà le pippate pure lui ma almeno ci mette un po’ d’entusiasmo –

  4. Se ti manca tanto Ibrahimovic vai a tifare lui e non rompere i coglioni. E digli che i gol pensi a farli dai quarti di finale in poi che alla Dinamo Zagabria è buono pure il Lione a farne 7. Ma cazzo..

    Quanto a noi spero vivamente che quell’obeso di Serafini non abbia detto una stronzata dicendo che era l’ultimo dell’Indegno. Serafini l’hai detta giusta vero? O sei un cazzaro?

  5. Analizzando a mente fredda le vicende che hanno preceduto la scelta dello schieramento sceso in campo a Malaga viene da confermare che la confusione regna sovrana. Se si voleva bruciare qualcuno ieri sera lo scopo è stato centrato. A Constant, che la fase difensiva proprio non la sa praticare, è stato affiancato Acerbi che spesso si è trovato in difficoltà perché su quella fascia il Malaga attacava avendo individuato che quello era il punto debole nella difesa del Milan.
    A questo punto è sembrato che Allegri avesse operato queste scelte con l’obiettivo di costringere la società ad esonerarlo.
    Come si può andare in casa di una formazione composta da giocatori esperti, di età superiore ai trentanni e che hanno calcato i campi di mezza Europa, e prestare loro il fianco sinistro scoperto? Oppure coperto da due giocatori inesperti e forse inadatti come Constant?.
    Inoltre bisogna chiarire l’equivoco Pazzini che non può giocare in questa formazione. Uno che ha due incudini, anzichè due piedi raffinati, non può sostenere dialoghi e fraseggi con calciatori che danno del tu al pallone come El Shaarawy. Infatti tra ‘il piccolo Faraone’ e Pazzini non sono possibili fraseggi e scambi in velocità semplicemente perchè questo non è nelle corde dell’ex interista.
    In assenza di Robinho i naturali interpreti per il ruolo di spalla di El92 non possono che essere Alexandre Pato oppure Bojan Krkic.
    E qui che è cascato l’asino poiché le scelte di Constant, Acerbi e Pazzini, in relazione al modulo 3-4-2-1, offre come ieri sera un vantaggio agli avversari del Milan.
    Quindi se si volesse sfuttare al meglio uomini a disposizione, come Nocerino e Boateng, non è certamente questo il modulo adatto alle loro caratteristiche.Guardare avanti significa voltare pagina. Ma non si può studiare e tanto meno leggere un libro se non è tradotto nella lingua che meglio si conosce.
    Questa è l’impressione che si ricava nel valutare la grande confusione di idee che alberga nella mente di Massimiliano Allegri!

    1. Il tuo Acerbi male male.. 😡

      1. Fammi scherzare… dai… Acerbi ed Antonini oltre che essere tifosi del Milan abitano nello mio stesso bacino di territorio a sud di Milano(manca Matri ed il trio sarebbe perfetto). Ergo parlano lo stesso dialetto. Forse sono simili anche nella ‘qualità’ delle loro giocate Ma Allegri non vede neppure queste affinità e non li fa giocare assieme. Bhe…almeno quando dovrebbero passarsi il pallone… potrebbero richiederselo in dialetto e forse gli avversari non capirebbero le loro intenzioni(francamente finora non le ha capite nessuno, anche tra i compagni di squadra, perché non tutti sanno come, dove e perché, devono giocare per costituire un, diciamo così, collettivo).

  6. La cosa più brutta è che ormai non ho nemmeno più la forza di incazzarmi, ci ho fatto il callo.
    Questa frase di inizio post è tristemente vera. Sembra quasi normale vedere la nostra squadra giocare e perdere, il tutto in un clima di rassegnazione.
    Ieri c’era una “spaghettata” in campo… uno speciale modulo random dove tutti potevano mettersi dove volevano.
    Se il sig. Allegri arrivasse anche solo allo scontro col Genoa sarebbe una vergogna… Anche se il Dott.Geom.Ing.Avv. Galliani ieri sera ha chiaramente esplicato la sua volontà a non cambiarlo. A questo punto se l’unico che può silurarlo è il Silvio, spero si dia una mossa.

  7. sinceramente siamo riusciti a perdere una partita che si poteva tranquillamente pareggiare o vincere

    i migliori in campo i due ragazzi che hanno trascinato la squadra , ma è mai possibile che debbano essere due ragazzi di 20 anni le certezze del Milan ?

    errori evidenti in formazione Pazzini non è assolutamente adatto a far coppia con il faraone meglio tutta la vita Pato o Bojan

    in difesa non doveva giocare Acerbi e Costant questa partita , ma ci voleva un giocatore di esperienza internazionale come Yepes

    note positive da il portiere Amelia ,

    Allegri come al solito in confusione , cambi in ritardo e sbagliati che senso ha giocare con 4 punte con Pato e Pazzini vicini che si pestano i piedi ?

    ma ormai lo ripetiamo da settimane è come sparare sulla croce rossa

    prepariamoci al peggio quì se non cambiano qualcosa si affonda definitivamente

    ieri sera alcuni giocatori che non hanno giocato erano particolarmente sollevati da non essere stati coinvolti in questa ulteriore sconfitta ,
    questa situzione fotografa in modo indelebile il termometro dello spogliatoio siamo arrivati al copolinea

    squadra moralmente a terra

  8. Ma se ieri anziché Pazzini, inutile in questo modulo, avesse messo dentro Bojan o Pato e al posto di Constant Abate che senza dover fare la fase difensiva rende al meglio pensate veramente che l’avremmo persa?
    È evidente l’inadeguatezza di Allegri ad un team di vertice, chi non la vede è in malafede

    1. abate non era convocato, al posto di constantci sarebbe dovuto essere emanuelson

      1. concordo

        Emanuelson doveva giocare al posto di Costant

  9. ormai dare addosso ad allegri è come sparare sulla croce rossa, non ne azzecca una nemmeno a culo. non capisco l’accantonamento di zapata che quando ha giocato non ha mai fatto cagare.

    il 3 4 3 non lo usa più nessuno, in fase difensiva diventa un 5 2 3, infatti ieri montolivo e ambrosini dopo un’ora erano stanchissimi. emanuelson( poteva essere schierato finalmente nel suo ruolo naturale) e el shaarawy fuori dal gioco, abbiamo regalato due giocatori a loro.

    acerbi che dipingevano come fenomeno per me ha più le sembianze di essere una pippa. pazzini come l’ultimo gilardino(da noi), bojan e pato messi li alla cazzo….

    ieri sera si parlava di rijkaard( ha fallito in tutte le sue squadre, tranne un paio di anni a barcelona dove aveva una grande squadra) ma preferisco una scelta interna, non vorrei privarmi già a novembre del sogno guardiola 2013 o spalletti 2013.

    1. Esatto, ieri è stato 523, altro che 3421 o 343.

      Glandiani fa apposta a non esonerarlo.. ora sabato c’è il Genova e comprerà la vittoria a Preziosi per 3 cene da Giannino e la metà di Antonelli a gennaio + opzione su Kucka per giugno ed eventuale scambio Pazzini-Borriellone. Preziosi che è tanto caro ci farà vincere e il geometra andrà in tv a dire quanto è bravo Acciughino e che ci voleva pazienza perchè lui ha fatto più punti di tutti.

      1. acciuga sarebbe capace di perdere anche una partita comprata!!

      2. Bhe il Genoa fu il protagonista di una delle combine più inutili della storia col mio povero Venezia già retrocesso. Quindi non mi stupirei più di tanto se ci lasciasse vincere con la scusa del nuovo allenatore che deve ambientarsi…
        Ma non voglio essere malizioso a tal punto, quindi spero in una partita vera, quindi probabilmente il risultato sarà sempre negativo per noi… o positivo se fosse la goccia famosa che manderebbe via Allegri. Solo che qui per far traboccare il “vaso Milan” serve uno tsunami a quanto pare…

        1. Vatti a fidare di Glandiani e Preziosi..quelli venerdì sera vanno a cena da Giannino e fanno la pastetta.

          Poi a gennaio ci scambiano Constant e Acerbi con Antonelli e Kucka.
          L’anno prossimo se Allegri sarà senza contratto lo prende Preziosi così noi ci risparmiamo l’ingaggio, ma in cambio compriamo mezzo Jorquera che però rimane in prestito a loro e arriva in prestito con opzione di riscatto Toszer.

          Sabato son 3 punti sicuri, statene certi.
          Ridotti a fare pastette per proteggere l’allenatore, geometra Glandiani come è caduto in basso.

  10. Utentecasuale 25 Ottobre 2012 at 10:55

    le bestemmie

  11. e adesso parte il toto formazione per la partita di sabato con il Genoa

    visto che i titolari cambiano chi saranno i prescelti e le sorprese ?

    vediamo chi di noi indovina i fortunati undici

    il sottoscritto punta su questa formazione

    Amelia De SCiglio Bonera Yepes Acerbi Antonini De Jong Montolivo Emanuelson Bojan il faraone

  12. Onestamente se Abate non sa fare una diagonale e molla Klose da solo in mezzo all’area non penso sia colpa di Allegri
    Se l’anno scorso potevate schierare Thiago Silva e Ibra e oggi Acerbi e Bojan non penso sia colpa di Allegri
    Se Pato è sempre rotto e non è stato venduto quando con la sua cessione ci avreste fatto soldi, Tevez e forse un altro scudetto non penso sia colpa di Allegri.

    Tassotti farebbe meglio? Van Basten farebbe meglio? L’esonero dell’allenatore (che arriverà, ma forse Galliani riuscirà a strappare una “risoluzione consensuale” con una minima buonuscita per risparmiare tutto l’ingaggio dovuto) servirà solo a provare a dare una scossa ad un ambiente che ricorda quello dell’Inter gasperiniana: giocatori non professionisti e viziati che si comportano come se ad allenare ci fosse il supplente che tanto tra poco se ne andrà… e allora perché fare i compiti che tanto nessuno li controlla?

    1. Onestamente se Abate non sa fare una diagonale e molla Klose da solo in mezzo all’area non penso sia colpa di Allegri
      Se gioca Abate e non De Sciglio sì. Nell’anno dello scudetto Abate non sbagliava una diagonale nemmeno a pagarlo. Se oggi è fuori forma sta fuori.

      Se l’anno scorso potevate schierare Thiago Silva e Ibra e oggi Acerbi e Bojan non penso sia colpa di Allegri
      Nessuno vuole competere per le posizioni dell’anno scorso, ma tra secondi e diciottesimi ci sono 16 posizioni intermedie alcune delle quali occupate da squadre peggiori del Milan.

      Tevez e forse un altro scudetto non penso sia colpa di Allegri.
      Lo scudetto lo vincevi approcciando bene Milan-Fiorentina con 2 settimane di tempo per rifiatare. Bastava quello, molto più economico che gli oltre 10 milioni di euro di stipendio di Tevez.

      1. concordo in pieno con LPF

        avete mai visto in Champions un altro allenatore schierare contemporaneamente 4 punte e soli 2 centrocampisti e schierare nelle 12 partite tra coppa e campionato ogni volta la coppia di centrali difensivi diversi ?

        credo che a Coverciano gli dovrebbero ritirare il patentino da allenatore , questo rischia di far fare una brutta figura internazionale alla categoria degli allenatori

  13. e aggiungo

    la vecchia guardia da Nesta Zambrotta Gattuso Inzaghi se ne sono tutti andati perchè è rimasto lui , per non parlare di Pirlo , basta parlare con questi giocatori per avere un quadro desolante della situazione

    Speriamo che Silvio lo mandi via con anche il suo padrino Galliani che ormai mi sembra arrivato alla frutta pure lui , veramente ridicoli

Comments are closed.