Una scena che non abbiamo visto: ha premiato Galliani, e non il presidente.

Le statistiche, ed una ormai consolidata tradizione, affermano che è difficile che la squadra vincitrice del Trofeo Berlusconi vinca lo scudetto. I tifosi della Juve, dunque, dovrebbero preoccuparsi per questo 3-2 sui rossoneri: ma credere a tali superstizioni mi sembra futile. Sono ben altre le ragioni per cui la Juventus, quest’anno, non vincerà lo scudetto: le evidenti lacune difensive (non colmabili dal solo Chiellini), l’assenza di una prima punta di peso (con la trattativa Llorente che sembra abbastanza difficoltosa) e la dipendenza ossessiva da un Pirlo che alla lunga, con la difficoltà, che noi milanisti conosciamo bene, a reggere il doppio impegno e la necessità di avere almeno 4 giocatori a sua completa disposizione e protezione, potrebbe essere deleteria. 

Nonostante ciò, nemmeno noi milanisti possiamo essere contenti di ciò che si è visto stasera: una squadra zoppa, confusa e con poche idee, che cerca di affidarsi all’ormai atrofizzato estro di un Montolivo apparso ancora avulso dagli schemi di attacco rossoneri, che confida in Boateng, “falso nove”. Molto “falso”, poco “nove”. Il ghanese, a dispetto della entusiastica denominazione da parte di Allegri, si è dimostrato ancora una volta per quello che è: un centrocampista. Non riesce a rimanere sulla tre quarti, nè ad essere un tramite con gli attaccanti. Non che, in molti casi, gli attaccanti abbiano aiutato. L’esempio più lampante è Pato, assolutamente assente dal gioco e incapace di creare una qualsivoglia azione offensiva. Ecco: è lui il top player su cui, secondo la nostra dirigenza, si dovrebbe basare il nostro gioco. Un calciatore che si degna di offrire una preparazione consona solo per la Nazionale, che non ha alcun interesse nel rapporto con i compagni, che preferisce vivacchiare, grazie alla sua relazione.

Pato è l’esempio perfetto di una squadra nel pieno della crisi di nervi seguente alle cessioni di Ibrahimovic e Thiago Silva al PSG (squadra di Ancelotti che, tra l’altro, ha pareggiato persino contro l’Ajaccio: dimostrazione che non è sempre l’unione dei migliori giocatori a fare il miglior organico). Altri interpreti di questo gracchiante disco sono Traoré, che conferma di essere stato probabilmente preso dal piazzale della Stazione Centrale, più che dalla Ligue 1, Flamini, che non tocca più di tre palloni in settanta minuti, e il duo colombiano di centrali difensivi, con Yepes fuori forma e Zapata più simile a quello dell’anno scorso che a quello di fino a due anni fa. Compatisco i colombiani, considerando che i due compongono, insieme a Zuniga (che non è molto noto per la sua abilità in copertura), la difesa della loro Nazionale: capisco anche perché sono decenni che non arrivano al Mondiale.

C’è anche, nell’orrifica prestazione generale dei rossoneri, qualche minima nota positiva: due giocatori, Emanuelsson e Robinho, che erano risultati deludenti nel 2011-12, si confermano come i migliori del precampionato nel Milan. Ma, lo sappiamo bene, qualche rondine non fa primavera: e molti temono che i due giocatori (Emanuelsson ha avuto molti buoni spunti, e Robinho ha coronato la sua prestazione con una doppietta, tra cui un rigore da lui stesso procurato su fallo di Masi) si siano “giocati i bonus” prima dell’inizio della stagione. Il Robinho del 2011, nella penuria di attaccanti, sarebbe utilissimo nel centrare almeno l’obiettivo della qualificazione Champions. E sarebbe forse l’unico, con questo Pato, senza Ibrahimovic, con El Shaarawy ignorato e con Cassano…all’Inter. Oramai, con la conferma di Galliani, possiamo dirlo con certezza: la trattativa c’è. L’accordo è da raggiungere solo sul conguaglio, che, considerando le prestazioni dei due nell’ultimo anno e mezzo, è qualcosa di indecente. Speriamo, comunque, che la tradizione favorevole per questi scambi (Seedorf per Coco, per intenderci) tra cugini continui.

MILAN-JUVENTUS 2-3 (1-2), MILANO 19 AGOSTO 2012
MARCATORI: 9′ Robinho (M), 12′ Marchisio (J), 42′ Vidal (J), 64′ Matri (J), 77′ rig. Robinho (M)
MILAN (4-3-3): Abbiati; Abate (50’ Nocerino), Zapata, Yepes, Antonini (46′ De Sciglio); Flamini (64′ Traore), Montolivo, Constant; Emanuelson (46′ Pato), Boateng (80′ Valoti), Robinho. (Amelia, Bonera, Acerbi, Mesbah). All.Allegri.
JUVENTUS (3-5-2): Storari; Lucio (46′ Bonucci), Marrone (88′ Rugani), Barzagli (69′ Masi); Padoin (46′ Lichtsteiner, 85′ Asamoah)), Vidal (46′ Pazienza), Pogba, Marchisio (46′ Giaccherini), De Ceglie (46′ Ziegler); Vucinic (46′ Matri), Giovinco (46′ Quagliarella). (Leali). All. Conte (in panchina Carrera).
Arbitro: Guida
Ammoniti: Vidal (J), Yepes (M), Masi (J)

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

16 Comments

  1. Non ho visto la partita. Ma sento parlare di scambio Pazzini per Cassano + 7 Milioni. Sarebbe per l’Inter uno scambio da fare anche con il conguaglio al contrario. Noi gli diamo anche soldi. Segno di una dirigenza alla frutta che se ne deve andare.
    A San Siro 75% di tifosi Juventini e fischi sonori a Galliani. Il Pelato si è cagato sotto al momento di consegnare la coppa. Ormai sono dei separati in casa, guardati con lo stesso disprezzo dei ladri. Ladri sì, perché ci hanno rubato due giocatori e si sono intascati 70 milioni. Fuori dalle palle.

    1. . Sarebbe per l’Inter uno scambio da fare anche con il conguaglio al contrario. Noi gli diamo anche soldi.
      Eh??????? Ma ce la fai?

      Pazzini ha altre richieste oltre al Milan, come dalla Juve (scambio con Quagliariello) o dal Napoli (Gargano + soldi), Cassano non lo vuole nessuno ma vuole a tutti i costi andare via. Pazzini ha una situazione contrattuale più solida, Cassano è più vecchio e ha un’autonomia di 40 minuti. E ci dovrebbero pagare loro … o.O

      Constant diventerà il nuovo Serginho.
      Abbiati lo vedo un po’ imbolsito, si muove meno che può.
      Zapata timido.
      Boateng tragico.

      1. Non sono d’accordo: è vero che Cassano ha un autonomia limitata, ma nei 50-60 minuti che ha nelle gambe qualcosa di buono fa, e comunque:
        a) che senso ha prendere un UNICA prima punta di ruolo? Se si punta su un attacco classico con centravanti -torre e seconda punta di movimento occorre avere anche un ricambio per la torre in questione. Altrimenti ad ogni problema del giocatore si è costretti a cambiare schema di gioco (l’anno scorso dietro Ibrahmovic c’era Maxi Lopez, che magari avrebbe anche meritato un poco più di considerazione)
        b) non si è praticamente spesa una lira per mettere a posto la squadra e adesso si sborsano soldi per poter mandar via Cassano?
        c) chi farà i cross per Pazzini?

        A mio avviso questa è l’ennesima dimostrazione che la nostra ormai bollita dirigenza non sa più che pesci pigliare. A meno di una settimana dall’inizio del campionato abbiamo una squadra pesantemente incompleta (che comunque, non illudiamoci, verrà colmata andando a raschiare nel bidone dei senza contratto) e due giocatori scontenti da sistemare (in ruoli, oltretutto che non sono particolarmente ricchi di alternative). Complimenti a Galliani & Co.

  2. Altra valutazione: per noi la prima punta è necessaria, mentre loro di giocolieri e seconde punte sono pieni.

  3. Se nn ci si da una mossa si rischia solo di fare figure di merda !!! Oltre a noi che siamo ora mai alla frutta ci si mettono alnche gli arbitri c era una clamorosa espulsione di vidal oltre al fallo di mano all immite Dell area , ovviamente nessuno dei due visti !!!! Che stagione di merda !!!

  4. a parte il risultato , nel Milan non è andato tutto male come indicato dal Post , ci sono delle note positive

    Ottimo Robinho che come prima punta ha giocato bene , bene anche Emanuelson e Costant nel primo tempo nel suo ruolo a centrocampo non mi è dispiaciuto

    Buona la prestanzione dei due centrali difensivi colombiani , devo dire che Fabregas e LPF avevano visto giusto su Zapata
    le reti della juve sono 3 regali rossoneri concessi da chi ? adesso lo spieghiamo meglio

    Il primo gool di Marchisio errore di Flamini , il secondo errata applicazione del fuorigioco di Antonini , il terzo di nuovo errata applicazione del fuorigioco con Costant nel ruolo di terzino sinistro

    note negative i due terzini sciagura Antonini e Abate e Costant nel secondo tempo ,male anche Boateng Pato e Traore

    su Montolivo mediano non mi pronuncio per ora

    riassumendo se questa squadra doveva avere come perni in attacco Pato e Boateng incominciamo a porci seriamente delle domande

    nello scambio Cassano Pazzini tecnicamente ci guadagnano i cugini ,

    Pazzini è un ottimo attaccante se riceve i cross per il gioco di testa , purtroppo i nostri terzini in particolare quello di sinistra sono scarsi è come avere un’arma scarica , speriamo nel giovane della primavera che è stato l’unico ieri sera ad aver fatto in quel ruolo una buona prestazione

  5. Ma dove cazzo era el Shaarawy?????????????

    1. colpito da colica renale la notte prima

      1. Colica renale a 20 anni?

  6. purtroppo come avevo già pronosticato nel mese di Luglio

    saranno molto difficili le prime 6/7 partite di campionato con risultati che potrebbero essere molto negativi ,
    la squadra è stata profondamente rinnovata e molti dei nuovi ed alcuni malati cronici non sembrano aver assimilato gli schemi difensivi e offensivi dell’allenatore

    incrociamo le dita si apre la stagione più difficile degli ultimi 25 anni e non è sicuro che con la Samp domenica vinciamo

  7. Lasciate che lo diciamo noi interisti: questa cosa di cassano non h alcun senso per l’Inter e il 99% della tifoseria è contrario a sto scambio.

    Me lo faccio andar giù solo perché in questo mercato dei poveri la via degli scambi è l’unica percorribile.

    A meno che non vada a finire così: Pazzini al Milan e i soldi del conguaglio (5 – 7 milioni) l’Inter li aggiunge a quelli per Fernando e si prende il centrocampista di cui ha bisogno, a quel punto scambio Pazzini – Matri tra il Milan e la Juventus.

  8. dalla partita di ieri nulla di nuovo, constant ha carattere per me quest’anno si ritaglierà molto spazio…. boateng è scarso sia da trequertista che da falso nueve che da mediano… robinho in palla… il monto e zapata bene ma ci sono ampi margini di miglioramento…

    è chiarissimo: Cassano ha chiesto di andare all’inter, la porta è quella li, qui ha vinto gli unici trofei dalla sua carriera mediocre, ora capisco perchè il pupone è stato incazzato per anni con lui…. gattuso-cassano… occhio non vede cuore non duole… ricordi antò??? vai su, che son sempre stati tuoi ammiratori quelli la!!

  9. scambiare Cassano per Pazzini (pagando pure la differenza) è la cosa peggiore che la nostra dirigenza potrebbe partorire.

    Io Cassano lo capisco. Una squadra che gli da meno di 3 milioni di euro che affida l’ architettura del gioco ad Allegri e che da il 10 a Boateng cosa può offrire a uno del suo talento?

    Meglio l’ Inter almeno Stramaccioni lavora ad un grande calcio e gioco.

    Ma avete visto come abbiamo giocato?

    Pensare di togliere un faro come Cassano a una squadra a luci spente come questa è come pensare di togliere il bel culo a una modella che è già bruttina di viso.

    Togliamoci questo cancro sociale di allenatore che ci ritroviamo e piutosto mandiamo Inzaghi in prima squadra subito. Tanto peggio di cosi a livello di gioco è impossibile

  10. Sui singoli. Costant non è male ma è è meglio Emanuelson in quella posizione. Mi è piaciuto molto Montolivo. L’ unico che sa cosa sia il calcio in quella squadra.
    Ottimo Robinho. Giocasse sempre cosi sarebbe il nuovo fenomeno. Boateng ha fatto schifo per 45 minuti ed è stato semi decoroso nella ripresa. Pato peggio di Valotti. Benino De Sciglio male Abate.

    A proposito glielo facciamo un bell applauso a Galliani per come ha saputo brillantemente gestire Matri e Astori? Dati via a cazzo per due lire.

    Mexes cosa abbia fatto non si sa bene, si sa solo che pur di non mettersi a disposizione di Allegri si è presentato in condizioni penose al ritiro. Abbiamo preso Acerbi ma il titolare rischia di essere questo inutile Yepes accanto ad un fin troppo cordiale Zapata. Abbiati è il bradipo di se stesso, i giocatori si muovono a caso in campo. Direi che il nuovo progetto Allegri sia a buon punto

  11. Fare da sparring partner alla Juventus? Anche questo sta nel calice amaro che i milanisti devono bere fino in fondo. Sarebbe gia molto meglio se gli si potesse attribuire l’appellativo di inguardabili ma è stato molto peggio di quanto ho generosamente attribuirto ai protagonisti di ieri sera.
    Veniamo alla recita. Al cospetto di una comprimaria, nel panorama europeo della Champions League, Il Milan fa una figura persino peggiore a quella fatta contro una delle pretendenti, il Real Madrid, alla vittoria della prossima edizione del maggiore torneo europeo.
    Una squadra scesa in campo senza ‘ne capo ne coda’ e quasi sempre in balia di un avversario che mi è apparso superiore, solo nella mediocrità, ad sua pari.
    Ma la misura della scarsità di questo Milan la offre il fatto che Robinho è apparso un giocatore stratosferico rispetto a compagni di una scarsità indisponente. Mancavano El Shaarawy e soprattutto Cassano. Ma questo non è una scusante valida per la bruttissima prova offerta anche da colui che dovrebbe essere il salvatore della patria: Alexandre Pato. Il brasiliano è sembrato essere quello che aveva abbandonato il campo nell’ultimo precedente dello scorso campionato.
    Alla fine abbiamo assistito ad uno show di Galliani che parlava di una più ccessione di Fantantonio. Orrore e sconforto!
    Nello scambio con Pazzini il Milan dovrebbe dare all’Inter una barcata di milioni. Il balzello, riportato dalla stampa , appare sproporzionato al valore dei calciatori. E’ opinione di molti che l’Inter guadagnerebbe già in uno scambio alla pari. Ricordiamoci dell’ ultima bufala rifilataci con l’acquisto di Amantino Mancini.
    Spero che sia una butade di fine agosto diversamente dovrei pensare che al Milan qualcuno abbia patito un’insolazione!

    1. purtroppo nessuna insolazione

      lo scambio lo fanno davvero

      Pazzini come caratteristiche è l’esatto contrario di Ibra ,

      il pazzo bisognerebbe servirlo con cross dal fondo per il suo gioco di testa ma non abbiamo nessuno che sa crossare decentemente tra i vari terzini 😈

Comments are closed.