Pensavi di averle viste tutte con il gol di Muntari, ma ti sbagliavi. La novità Juventina nel furto con scasso arriva da Alessandro Del Piero che abbatte Mexes e poi controlla di mano per il gol dell’1-0 che condizionerà la qualificazione. A livello di gioco abbiamo infatti umiliato la Juventus a casa propria costringendola ad un catenaccio e contropiede di Trapattoniana memoria. La differenza la fanno, oltre ad Orsato, vergognoso non solo sull’azione del gol ma sul fischio sistematico di ogni fallo ad ogni giocatore della Juventus che si buttava a terra e Marco Amelia. Duole dirlo, ma la regola del “2” si è confermata anche stavolta e un portiere normale avrebbe parato il gol di Vucinic nei tempi supplementari.

Per il resto il copione sembra quello del derby, ci troviamo di fronte ad una squadra chiusa che punta a difendere il vantaggio. Nel primo tempo proviamo a fare qualcosa con Ibrahimovic che paga il non avere un El Sharaawy pimpante (che io non riscatterei a fine stagione) al suo fianco rimanendo troppo solo a recuperare palloni. Sbagliata probabilmente la formazione iniziale – allo svedese che va troppo spesso a recuperare palloni a centrocampo: manca un Nocerino in appoggio e riesce a fare ben poco, ma so già che comunque la colpa degli zero gol nel primo tempo con l’ennesimo atto di malafede giornalistica sarà unicamente sua.

Pregherei comunque di fare maggiore attenzione sul come nasce l’azione del primo gol: Mesbah, pressato, perde palla in posizione difensiva sul pressing degli avversari. E’ l’ennesimo errore in fase di disimpegno del Milan di Allegri – fase in cui sono stato profetico sabato quando già Giovinco ci ha graziato in quel di Parma: è una fase che va totalmente rivista al più presto, tempo una settimana o il pressing alto del Barcellona potrà causare dolori pesanti. Gli Allegriani sono molto bravi in questo a lanciare frecciatine quando il Milan vince a Parma o col Lecce ovvero facendo esclusivamente il proprio dovere, come se fosse merito dell’allenatore. Contro le squadre di alto livello questi dettagli non corretti si vedono e li paghi, a caro prezzo e, purtroppo, se non ammazza il campionato o elimina il Barcellona a mio parere la stagione di Allegri si confermerà sulla riga della scorsa: vincente solo per aver avuto la squadra più forte, alla quale non è stato in grado di aggiungere nulla di più.

La mia preoccupazione per questi 120′  va inevitabilmente alla gara di sabato contro la Roma – aspettando di sapere le condizioni degli zoppicanti Thiago Silva e Maxi Lopez. A differenza di chi, rendendosi ridicolo, ha vissuto questa gara come fosse la finale di coppa del mondo (con tanto di trombette da stadio), il nostro futuro ce lo giochiamo nei due trofei “veri” e non in quello “specchietto per le allodole per dire che si è vinto qualcosa”, e un futuro senza il brasiliano potrebbe essere tutto meno che roseo nonostante la partita di oggi abbia dimostrato, se mai ce ne fosse bisogno, quanto il Milan sia superiore ai bianconeri.

JUVENTUS-MILAN 2-2 d.t.s (1-2 d.t.r.)
MARCATORI: Del Piero (J) al 28’ p.t.; Mesbah (M) al 6’, Maxi Lopez (M) al 36’ s.t.; Vucinic (J) al 6’ p.t.s.
JUVENTUS (4-3-3): Storari; Lichtsteiner (dal 46’ s.t. Caceres), Bonucci, Chiellini, De Ceglie; Vidal, Pirlo, Giaccherini; Pepe (dal 18’ s.t. Marchisio), Del Piero (dal 29’ s.t. Borriello), Vucinic. (Manninger, Padoin, Estigarribia, Quagliarella). All. Conte.
MILAN (4-3-1-2): Amelia; Antonini, Mexes, Thiago Silva, Mesbah; Aquilani (dal 23’ s.t. Nocerino), Seedorf, Muntari; Emanuelson; Ibrahimovic (dal 1’ s.t. Maxi Lopez), El Shaarawy (dal 33’ s.t. Inzaghi). (Abbiati, Yepes, Bonera, Gattuso). All. Allegri.
ARBITRO: Orsato.
NOTE: spettatori 40.045 (1.595 ospiti), incasso 860.000 euro. Espulsi, ammoniti Muntari, Aquilani, Seedorf, Borriello, Thiago Silva, Vidal per gioco scorretto, Vucinic, Inzaghi, Mexes per proteste. Recupero: 2’ p.t., 3’ s.t.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.

79 Comments

  1. Nicco
    nicco RED_BLACK 20 Marzo 2012 at 23:57

    Siamo sempre al solito problema di trovare giustificazioni allo svedese condannando un ragazzino di 19 anni! Non riscattarlo sarebbe un CRIMINE! Ma apparte questo, tanto non saremo mai d’accordo, mi pongo domande serie sulla gestione della gara da parte di Allegri:
    1) Mi spiegate il suicidio di schierare Seedorf davanti alla difesa quando è da un anno che lì ci mettiamo il mediano di contenimento?
    2) mi spiegate il cambio El92 con Inzaghi quando c’era un Seedorf inguardabile e bisognava rischiare tutto?
    3) mi spiegate come cazzo fa Mesbah a perdersi in quel modo lichstainer alle spalle!? Schema classico della Juve…
    4) Antonini già a sinistra fa cacare, figuriamoci a destra contro un Vucinic in quello stato di forma!!

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 20 Marzo 2012 at 23:58

      Dimenticavo: Maxi Lopez dall’inizio sarebbe stato molto meglio, ci avrebbe evitato 45′ di un Ibrahimovic come al solito inguardabile con le grandi!

      1. la penso come te. Ormai questo blog sta cominciando a diventare una succursale di Ibra.

        Ma lo hai visto El Sharawi nel secondo tempo?

      2. No, io Lopez lo avrei messo con lo zingaro dall’inizio. Non l’Egiziano!

        1. è italiano e ha fatto una partita eccelsa. Nel secondo tempo poi ha fatto cose egrege. Non riscattarlo è da depravati

      3. E cazzo quanto mi piace Maxi Lopex. Veloce, da profondità, reattività, rapida nell’ esecuzione. Fa tutto quello che dovrebbe fare una prima punta altro che cazzate

        1. Nicco
          nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:13

          Stessa lunghezza d’onda…anche su stephan! Per me sono una coppia fantastica!!

  2. Diavolo dopo una partita come questa non tirare fuori queste cose per favore. E’ un insulto al calcio.

    Ibra solito giocatore inutile nelle grandi occasioni. Tolto dal cazzo lui si velocizza il gioco, migliora la qualità della manovra, entra in partita El Sharawi che senza Ibra fra i coglioni con Maxi fa cose egrege e si scatena Maxi Lopez. Attaccante straordinario.

    e c’ è chi dopo una partita cosi, cosntinua a leccare il culo allo svedese e a dire di non riscattare El Sharawi.

    El Sharawi, Maxi Lopez coppia d’ attacco del Milan fissa

  3. 1. Oggi non c’era il mediano di contenimento e culone, dopo un lungo preiodo di assenza doveva giocare, altrimenti s’incazza!
    2. Ha tolto uno che ha fatto cagare, per mettere un altro che ha fatto altrettanto cagare: non ha rotto gli equilibri!
    3. È un seghino!
    4. Chi doveva metterci: Bonera? Zambrocco? Yepes? Chiunque avesse messo, sarebbe stato penalizzato! Dei quattro, Antonini è il più veloce, quindi la migliore scelta!

  4. A me stasera Seedorf è piaciuto. ha fatto 2 stronzate ma ha dato qualità al centrocampo. Per me è un alternativa.

    Per me i migliori sono stati:

    Mexes, El Sharawi, Maxi Lopez, Emanuelson, Muntari.

    Il peggiore in campo Ibra.

    Amelia strepitoso

    1. Diavolo1990

      Amelia strepitoso

      Ma se non ha trattenuto UN pallone e a preso un gol da Pirla?

      Mexes da 4.
      Cioè hai detto i peggiori a parte Emanuelson…

      1. per me hai visto una partita diversa. Mexes ha fatto un partitone e ha dato anche un grande mano a velocizzare l’ impostazione dell’ azione. Amelia prima del goal di Vucinic ha tolto un goal fatto senza nemmeno prendere il rigore.
        Emanuelson ha fatto pena nel primo tempo. Appena ha avuto gli spazi è sempre andato via in velocità.

        A parte questo è impensabile dare i 4 ai giocatori dopo una partita giocata alla morte come quella di ieri sera

  5. Diavolo1990

    Vai … partito lo sport nazionale…. l’insulto ad Ibra.
    Ibrahimovic è l’unico che nel primo tempo delle due punte ha fatto qualcosa. El Sharaawy non passava o passava male e perdeva palla provando giochini del cazzo. Se lo faceva Ibra era sulla graticola, se lo fa lui niente. Giustificato perché ha 19 anni. Pato, Messi, Neymar ma anche Paloschi a 19 anni erano già più forti. Io mi riprendo Paloschi e lui lo mando a Genova.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:16

      Ma stiamo qui a paragonare lui a Paloschi? Siamo proprio fuori strada! I giovani vanno fatti crescere e non soffocati da personaggi dominanti che influenzano le scelte di compagni e allenatore!

      1. Diavolo1990

        Allora facciamoli crescere da un’altra parte…
        … non vinciamo un cazzo perché dobbiamo giocare con El Sharaawy per farlo crescere. Che discorso è?

        1. per anni il Milan ha vinto anche senza quel mezzo giocatore sopravvalutato e farli crescere da un altra parte è è uan stronzata. Tanto poi fossimo bravi a far crescere i giocatori altrove. Si vede che bella fine hanno fatto i nostri prestiti.

          Matri era nostro e lo abbiamo perso per 2 milioni. Ma per favore

      2. Nicco
        nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:22

        Non vinciamo un cazzo perché lo facciamo giocare con uno che lo soffoca! E poi non dico che deve essere titolare tutte le gare del campionato ma è sicuramente un grande giocatore che col tempo diventerà un fenomeno!

  6. Ibra è un fenomeno,Ibra è un grande giocatore,Ibra fa vincere gli scudetti,Ibra è fortissimo,Ibra farà 10 gol al Barcellona.

    Tutte queste cose sono verità.

    Un’altra verità è che senza Ibra il Milan gioca meglio.

    Siccome il Milan è la squadra più forte con la rosa migliore è normale che vinca,con o senza Ibra,ma senza Ibra lo fa giocando meglio; anche oggi,nel secondo tempo,si è vista una squadra più sciolta nei movimenti ed in fase di costruzione.

    Ben inteso,avercene di Ibra in squadra,ma se parliamo anche di calcio,oltre che di vincere tituli,non si può negare che quando non c’è la squadra giochi meglio e questo perchè,volenti o nolenti,è un accentratore di gioco: ogni pallone deve passare per i suoi piedi il che può essere un grande vantaggio essendo un fuoriclasse,ma è anche un limite se si punta ad una manovra più corale e veloce.

    1. Considerazioene da oscar. Accentratore di gioco e intasatore di spazio. certe partite dalla tribuna le dovrebbe vedere

    2. Diavolo1990

      O la verità è semplicemente che Ibra va aiutato perché nemmeno Messi da solo fa la differenza. La differenza tra l’Ibra di oggi e quello determinante con Barcellona e Arsenal è un Robinho che aiuta e corre intorno.

      1. la differenza fra l’ Ibra del Barcellona e quello del Milan è un allenatore come Guardiola e uno come Allegri. Guardiola essendo un fenomeno gli ha fatto: te vieni qui a rallentarmi ed ad accentrarmi il gioco a me che ho inventato il miglior telaio di gioco del mondo dove tutti corrono e si divertono?

        E lo ha sfanculato per non intralciare un fenomeno vero come Messi che a Ibra gli mangia in testa e per non smerdare giocatori come Pedro.

        Allegri che non sa di calcio sa solo aggrapparsi a un solista come Ibra che vuole che tutti giochino per lui.

  7. Bitcha

    Diavolino non rompere i coglioni, sempre con questi cazzo di ultimatum, con i “se” e con i “ma” di merda, con cui non vai da nessuna parte….

    1. se dici che abbiamo umiliato la Juve, non puoi dire che la formazione era sbagliata; con una formazione sbagliata non umili un cazzo di nessuno.
    2. Ibra recuperava palloni???? mi sembra giocasse di punta, o no? che poi perchè già devi mettere le mani avanti, convinto che qualcuno gli addosserà delle colpe?? Ibra stava male, lo sanno tutti, il primo tempo ci ha provato, ma si vedeva che non ce la faceva…. per questo trovo molto patetico, rompere il cazzo ad ElSha solo per giustifcare Ibra, immaginand o fantasticando già processi su di lui, stasera proprio nessuno avrà niente da imputargli.
    3. capitolo ElShaarawy: che cazzo ti ha fatto?? per quale motivo inneggi al suo non riscatto?? ma perchè?? cazzo pensavi fosse Maradona?? perchè gli devi rompere i coglioni?? non è stato sufficiente, e allora??? cazzo ti pretendi?? ti prego di non usarlo come scaricabarili… se vuoi che nessuno lo faccia con Ibra, come giusto che sia, non farlo te su di lui, un ragazzo del ’92 porcatroia, che deve ancora mangiare 600 pagnotte in carriera… saresti molto codardo.
    4. sei sempre il solito delle solite cagate “se Allegri non vince questa sarà un pirla”, “se Allegri non farà questo quello e quell’altro sarà un gay”, “se Allegri non batte il Barca 45-6 sarà il solito mediocre di merda”…… già dopo l’anno scorso, dopo uno scudetto vinto, rompevi perchè col Palermo eravamo usciti, ti devi semplicemente rilassare, tanto lo sapppiamo come la pensi, chiamami “allegriano” o con quale altro cazzo di nomignolo ti pare.
    5. stasera siamo stati stoici, grandi, zoppi, con lo squaraus, abbiamo messo tutto quello che avevamo; la paura che questi supplementari possano costarci qualcosina c’è, ma chissene frega, stasera contava l’orgoglio più di tutti, e lo abbiamo avuto.

    P.s. sento dire Vucinic, come Ibra e le altre cazzate; Ibra ha segnato il quadruplo dei gol di Vucinic, uno che un mese all’anno è un fenomeno (quest’anno ha scelto questo), mentre negli altri è un mediocre, e non sento altri cazzi!

  8. ma va.

    Elsharawi è stato stratosferico stasera. Salta l’ uomo sullo stretto con il controllo, come faceva Kaka. E’ straordinario.

    Ibra è un mezzo giocatore. Quando le squadre tirano fuori i coglioni o aumentano il ritmo è un uomo in meno e sa solo rallentare il gioco ed intasare gli spazi. Lo vedono tutti da 10 anni. Anche quelli che gli sbavano dietro. El Sharawi, non ha mollato un pallone uno che sia uno. ha giocato con una personalità pazzesca mostrando a tratti delle cose da fenomeno vero.

    Devi essere più obbiettivo

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:20

      la giocata del primo tempo quando salta bonucci in due tocchi al volo è qualcosa che solo i giocatori di classe sanno fare! Ha un futuro straordinario davanti se solo non lo pompano di muscoli e se gli tolgono Ibra dalle palle quanto prima!

      1. Diavolo1990

        Si peccato che se poi non solo perdi palla due metri dopo ma con quella giocata ti allontani da dove devi andare per me è dannosa e velleitaria.

        1. Nicco
          nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:24

          Parliamo di due giocate differenti: non so se fosse bonucci ma io parlo di quella sulla faccia sinistra e dopo averlo saltato è andato sul fondo a crossare ed Ibra, guarda un po’, è stato anticipato!

      2. DIO TI RINGRAZIO HO TROVATO UN ALTRO NEL CLUB.

        se solo lo facesse giocare trequartista avremmo il nuovo Kaka. Ma perché quel controllo al volo in mezzo a due dove per poco segna?

        E’ un fenomeno. Ha una rapidità di controllo ed esecuzione destro sinistro eccezionale.

        1. Nicco
          nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:26

          E non ha mollato mai, nemmeno quando la palla la perdeva in mezzo a tre! Cosa che in pochi fanno…

  9. Bitcha

    Io mi riprendo Paloschi e lui lo mando a Genova.

    codardo, cazzo codardo…. sempre co sta cazzo di storia, nessuno ha tirato in ballo i Neymar e tutti quei nomi inutili che ha fatto; falla finita, non riscattare El Shaarawy è da minorati mentali!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    1. Diavolo1990

      Bitcha prendendo tutti i giovani perché “possono crescere” non si va da nessuna parte. E l’Arsenal ne è la dimostrazione vivente

      1. Bitcha

        l’Arsenal ha 2/3 della rosa di giovani che devono crescere, noi abbiamo lui e Merkel, e basta, puttana eva!!

        1. Diavolo1990

          Eh ma è dal 2005 che devono crescere e non vincono un cazzo

        2. Bitcha

          ma io ho detto la frase “il Milan deve diventare il nuovo Arsenal” ???

          Mistificheresti anche la merda!

        3. Diavolo1990

          È un discorso lungo che meriterà un post appena avrò tempo

      2. Diavolo il Milan del futuro ha bisogno di tirare su i nuovi Kaka e i nuovi Pato. E di gente che infiammi il pubblico.

        Per quello che mi riguarda mi dissocio con tutto me stesso da qualunque processo di smerdamento giovani sull’ altare di ultra trentenni sopravvalutati.

        1. Diavolo1990

          Si. Il problema è che per me quello non ha le potenzialità per diventarlo. Al massimo può diventare il nuovo Gilardino

        2. Nicco
          nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:34

          gilardino alla sua età stava ancora imparando come si allacciano le scarpe!

        3. Gilardino a 27 anni ci mette 20 munuti a fare un controllo. El Sharawi in 2 secondi ha controllato la palla con il sinistro, messa giù per l’ esecuzione con il destro. E’ il fax simile di Kaka quando aveva 19 ann. Solo che il primo Kaka era più esplosivo e preciso nel tocco, ma grosso modo siamo li. e Non parlo del Kaka di 22 arrivato al Milan. Parlo del Kaka in versione Brasile che si pensava diventasse al massimo un buon giocatore

        4. Nicco
          nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:36

          In compenso è più efficace sottoporta rispetto al primissimo Kakà!

  10. Vucinic è l’ oppostyo di Ibra. Spunta fuori solo nelle grandi occasioni.

    Comunque io credo che Allegri qualcosa stasera abbia toppato qualcosa ma che nel complesso abbia fatto una grande partita.

    Penso anche che stasera abbia vinto il calcio e che la Juve abbia meritato di passare per quanto fatto all’ andata. Allegri l’ ha persa li.

    Comunque Conte imbattuto

    1. Diavolo1990

      No. Conte ha perso. 2-1.
      Conta il risultato al 90′. Il Milan è ufficialmente la prima squadra ad espugnare lo Juventus stadium. I bookmakers han pagato il 2, non l’X

    2. Bitcha

      Canteròn, su Vucinic dico questo;

      ai tempi di Lecce pensavo diventasse un mega attaccante di livello europeo, ma invece ha sempre tradito le attese; intendiamoci, ha qualità da vendere e talento anche, ma è sempre stato uno dei giocatori più discontinui che abbia mai visto… a Roma proprio per questo c’era gente che lo avrebbe preso a padellate, uno che fa 3/4 partite da Pallone D’Oro, e altre 15 da pippa, e non esagero, è un giocatore mediocre, che magari con noi anche quando era in giallorosso faceva grandi partite, che poi però non replicava mai con continuità durante la stagione.

      Posso strasbagliarmi, ma fate passare sto periodo, e dopo quello tornerà la merdina che è sempre stato.

  11. L’esperienza di Ibra al Barcellona taglia la testa al toro: anche prima che arrivasse lo svedese il Barca aveva uno schema di gioco consolidato basato su e arricchito da fantastici solisti.
    Perchè l’hanno preso? PER AVER UN’ALTERNATIVA DI GIOCO,cioè un giocatore forte fisicamente capace di tener palla,di dominare sulle palle alte,da fare da riferimento per le sponde etc etc etc etc,ma dotato anche di quella tecnica necessaria per fraseggiare con Xavi,Messi e Iniesta.
    Al Barca Ibra ha fatto 21 gol e 14 assist,numeri da campione quale effettivamente è.

    Ma se la cosa la si guarda anche sul piano del gioco,si sono accorti che in un modo o nell’altro finiva per accentrare su di sè ogni pallone rallentando la manovra corale e condizionando il tipo di giocata offensiva.

    Ergo una squadra con Ibra in campo vince,pochi cazzi.

    Una squadra senza Ibra,ma con una rosa di qualità,può vincere lo stesso giocando anche meglio,ma non meglio nel senso del mero spettacolo,nel senso della armonia e della coralità della manovra perchè il pallone gira per più piedi e con maggiore velocità.

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 21 Marzo 2012 at 00:29

      Perfetto!

      1. Quotone

  12. Esatto. Oltre tutto lo spogliatoio risente la presenza di Ibra. el Sharawi con Ibra vale un terazo che senza Ibra. Pato non ne parliamo. Ma anche emanuelson e tutti gli altri giocano meglio.

    Solo Nocerino ne risente e gioca peggio senza. Ma è anche l’ unico felice di buttarsi negli spazi a vuoto per assecondare quel tipo di gioco. Gli altri preferiscono un gioco diverso è evidente

  13. Chi dice che El Sharaawy non sarebbe da riscattare capisce di calcio quanto un criceto morto…

  14. Dopo quel capitolo su El Shaarawy,rivaluto molto le tue analisi.
    1.Ha 19 anni.
    2.Ibra ne ha 30 ed ha esperienza.Com’è che col Lecce può fare anche da solo e contro la Jue deve essere assistito da 20 giocatori?
    3.Ma hai visto El Shaarawy?Ha fatto dei numeri da standing ovation,1 non gliene è venuto.Ma anche messi è stato ammutolito da un certo ALESSANDRO NESTA per tutti i 90′,eppure nessuno ha avuto il coraggio di dirgli mezza parola.
    4.Sarà,ma quando è uscito il povero Ibra che a quanto dici deve avere la scorta per entrare in area;il Milan ha rimontato,El Shaarawy era ancora più pimpante e con Maxi Lopez gli stava venendo una triangolazione che lo portava in porta,se non lo avessero falciato.
    5.Reputo perciò completamente fuori luogo i dubbi su El Shaarawy e il suo talento,ne ha da vendere.Ma ha 19 anni e non ci possiamo aspettare che incida ogni sacra partita.Se poi vinciamo il Campionato,ricordati di quella partita svolta a Udine.Il secondo gol,magari,il tuo amato Ibra non lo faceva…ovviamente Ibra resta sempre un campione,ma non si può sempre evitare di dargli le critiche che gli spettano.Forza Milan e Forza Faraone.

    1. Diavolo1990

      1) Ha 19 anni. Perfetto. Paloschi, Giovinco senza scomodare Pato e Neymar a 19 anni erano di un’altra categoria.
      2) Deve fare da solo? Da solo non lo fa nemmeno Messi nell’argentina.
      3) Ho visto dei numeri INUTILI perché fatti lontano dalla porta, senza prendere un vantaggio reale (anzi molto spesso allontanava la palla da dove doveva essere giocata). Io sono contro le velleità e badare al sodo
      4) Quella è una casualità. Non mi sembra che El Sharaawy abbia fatto molto di più nel secondo tempo.
      5) Certo, il gol a Udine ha portato tre punti – i gol di Ibrahimovic quanti ne hanno portati?
      L’unico caso in cui accetto le critiche ad Ibra è quando risulta il peggiore dell’attacco rallentando il gioco di una squadra che funziona. Così non è stato nè ieri, nè a londra dove i suoi partner sono stati indecenti.

      1. Io credo che El Sharawi abbia fatto solo giocate concrete e che abbia dato velocità a tutto il reparto offensivo. E sinceramente sono dell’ idea che il vantaggio l’ abbia preso eccome. Ha sempre saltato l’ uomo diretto quando lo ha puntato. Invece credo che non sempre sia stato seguito dai compagni che evidentemente ancora non lo hanno inquadrato per bene. Ibra per primo che gli da le palle di merda alte o sulla profondità. A uno che gioca il 95% del suo calcio nel controllo rapido e nello scatto. Ma li è anche colpa di Allegri che non ci ha capito nulla e lo fa muovere come una seconda punta.

        Paloschi a 19 anni aveva solo il tiro e la cattiveria agonistica e sinceramente crescendo ha perso pure quella.

        Ibra i punti li porta. Ma rallenta i giovani, lo sviluppo del gioco e pure la ricerca delle alternative.

        Senza di lui il miglior Milan della stagione per intensità e velòocità. Doti che servono in europa. Con il gioco di merda che ci costringe Ibra non andiamo da nessuna parte in partite serie a ritmi sostenuti

        1. Non me ne voglia Diavolo1990,ma io sto pienamente con La Cantera!
          Spazio ai giovani:Tra due anni Ibra non ci sarà più,e allora se non esplode Pato o non compriamo il Gesù Cristo che apparirà nella prossima finestra di mercato,il futuro è proprio Stephan El Shaarawy. (E il numero su Bonucci,incredibile e che solo tu reputi velleitario,ha portato ad un insidioso cross rasoterra dove,guardacaso.Ibra si è fatto anticipare.

        2. Ibra e i cross. Un mondo parallelo. Non ne prende uno che sia uno

  15. La qualificazione ce la siamo giocata all’andata con evidenti colpe di Allegri.

    Ibra, che aveva la febbre, ha giocato un primo tempo dignitoso, sicuramente da 6. Infatti fino al loro gol li tenevamo in 11 negli ultimi 30 metri e Ibra era quello che provava ad accendere la luce. Ma, con 21 uomini in 30 metri, sarebbe difficile anche per Messi, Eto’o, El Shaarawy, Gesù Cristian e altri fenomeni a caso…

    Se poi dobbiamo tornare ai tempi in cui in ogni postpartita DNA partiva con le sue menate su quanto è bravo Leonardo a prescindere che avesse vinto 3-0 o perso 4-0, basta saperlo e non leggerò quei post. Ora s’è trovato pure il fidanzatino.

    Tanto orgoglio e va bene a così.

  16. Aggiungo che sarebbe bello capire chi tra Borriello e Mexes ha trombato la donna all’altro: in tre partite si sono menati come fabbri, troppo divertente quel duello.

  17. MILANDOMINAT 21 Marzo 2012 at 10:01

    Ci stiamo scannando per nulla.

    La ragione della non vittoria di ieri sera è una ed una soltanto: CLARENCE PEZZO DI MERDA SEEDORF, coi suoi lanci a caso, il suo camminare in campo menandosi il cazzo e perdere palloni a random.

    Probabilmente nn lo sapremo mai, ma con boateng van bommel e robinho si vinceva anche alla fine dei 120 minuti
    (perchè non dimentichiamo che l’imbattibilità della juve è crollata ieri sera per i goal di mesbah e maxi).

    Capitolo Ibra, sarei curioso di vedere (se Pato la finisce di spaccarsi) il tridente pato robinho maxi lopez, secondo me si giocherebbe da squadra seria, poi ibra è un fuoriclasse e quello non si discute, ma altrettanto indiscutibile è il fatto che quando nn è ispirato è un peso per la squadra…

  18. Probabilmente nn lo sapremo mai, ma con boateng van bommel e robinho si vinceva anche alla fine dei 120 minuti

    Cazzo che considerazione sconvolgente. Secondo me anche con Iniesta e Xavi. Non lo sapremo mai, ma ho questa sensazione.

    Su Seedorf la solita prevenzione di certi tifosotti del cazzo. Rientrava dopo oltre un mese e ha giocato una partita dignitosissima, innanzitutto reggendo i 120 minuti e non era facile e poi giocando in maniera non eccellente ma senza dubbio accettabile.

    Ma pretendere un minimo di obiettività da certi personaggi è come chiedere a Pato di giocare 4 partite di fila senza stirarsi.

    1. a me seedorf è piaciuto. Ha fatto girare bene il centrocampo e ha tenuto abbastanza bene per tutta la partita

  19. la qualificazione l’abbiamo persa a San siro con le scelte assurde di formazione di Allegri

    la squadra ieri sera mi è piaciuta, mancavano molti titolari e siamo arrivati vicino ad eliminarli con le riserve

    prima della partita non avrei mai immaginato una prestazione così esuberante

    adesso speriamo nel rientro per sabato dei vari titolari Robinho Van Bommel Boateng Nesta e Abbate

  20. Sei tu quello dei fidanzatini lpf. Fidanzatini e vedovolle. C’ era un periodo si pensava che distribuivi il cazzo a mezzi culattoni del web.

    El Sharawi rende meglio senza Ibra poche seghe. Contro l’ udinese prestazione eccezionale. Nel secondo tempo senza Ibra cambia letteralmente faccia. Fa delle giocate incredibili, tenda di saltare l’ uomo quando invece l’ unica cosa che riesce a fare nel primo tempo è scattare a vuoto come un Nocerino qualsiasi.

  21. MILANDOMINAT 21 Marzo 2012 at 14:48

    lpf io sarò prevenuto, tu hai bisogno di un oculista, non è che ti sei confuso con l’altro nero?

    Quello che corre aveva il numero 14

  22. Bitcha

    Chiudiamo un attimo la cosa così almeno stiamo più tranquilli.

    La partita di ieri mi è strapiaciuta come ho già detto; gli abbiamo messo il pepe al culo, giocando meglio di loro, con 7 riserve in campo, mentre loro avevano in campo 8 giocatori titolari fissi (della formazione titolare mancavano Buffon, Barzagli e Matri)… loro hanno sfruttato il periodo positivo che ha Vucinic in questo momento, con gli altri che a turno venivano premiati dalle sue giocate.

    Ibra ieri più di quello non poteva fare, c’è stato un abisso tra come ha giocato il primo tempo ieri, e come lo ha giocato per esempio all’Emirates, e in assoluto ha dato una grande dimostrazione a tutti…. un altro nelle sue condizioni, ieri sera se ne stava a casa in poltrona con un thè al ginseng, lui ha voluto giocare, e nel primo tempo nonostante tutto, ha dato l’anima.

    Diavolino mettiti l’anima in pace; falla finita con questi nomi tipo Pato, Neymar e cazzi vari…. ElSha è il miglior giovane che abbiamo, il migliore che c’è in Italia per la sua età, e VA TENUTO.
    Ripeto oltretutto che usarlo come scaricabarili, perchè secondo te non aiuta Ibra, è da codardi; menti sapendo di mentire.

    Il discorso sull’Arsenal, non è necessario che ci fai un post; non c’entra un cazzo… hai voluto tirarlo fuori te e comunque ti ripeto, l’Arsenal ha due terzi della rosa di giovani di belle speranze che devono crescere, il Milan ha due giovani, e ripeto DUE molto buoni (ElSha e Merkel) da tenere, e non vedo nessunissima intenzione da parte di chiunque, di fare del Milan un nuovo Arsenal, prendendo 10 ventenni per fargli crescere, con conseguenti figure di merda ovunque.

    1. El Sharawi a 19 anni è già un pilastro dell’ Italia under 21. Sarebbe anche l’ ora di chiamarlo el Sharawi invece che el Kebab come fa qualche fenomeno.

      La partita di ieri sera è stata sontuosa. Non ha avuto nulla da invidiare al livello di una semifinale di champions.

      Ibra è sotto rinnovo. Sa che senza di lui il Milan gioca meglio. Sa che la stampa non lo ama cosi come non lo ama una parte di tifoseria. Inoltre c’ è una cordata nello spogliatoio e in presidenza che non lo sostiene. Fa di tutto per giocare

      1. Già che ci sei, chiamalo EL SHAARAWY, scemo. Fai il brillante e manco sai come si scrive…ahahahaha…

        Chi cazzo sarebbe la “cordata nella presidenza”? Che cazzo ne sai te? E dello spogliatoio che ne sai?

  23. Intanto ancora non gli hanno rinnovato il contratto nonostante Allegri e Galliani stiano sempre a sbavargli dietro.
    Significa che non tutta la dirigenza è convinto di rinnovarlo.

    El 92 e Pato soffrono Ibra è evidente. Entrambi appoggiati dal presidente che presto entrerà a pieno titolo in dirigenza.

    Non ci vuole un master in comunicazione a capire che ci sono correnti diverse. Basta fare caso anche alle interviste, alle movenze in campo.

    Insomma basta avere un minimo di occhio

  24. AltairTK

    E’ nel gioco e nel carattere di Ibra che deve essere la prima donna in attacco e con lui in campo il gioco è evidente e chiaro che diventa abbastanza monopolizzante. Quindi c’è solo da sperare che LUI sia in giornata.

    Certo che sto Ibra è proprio allergico alla Champions…va via dalla Juve, doveva venire al Milan ma ha scelto l’Inter per motivi calciopoliani e il Milan Vince la Champions. Poi Vince il Barcellona, lui va via dall’Inter per andare al Barcellona e l’Inter vince la Champions, va via dal Barcellona per venire al Milan e il Barcellona rivince la Champions…

    1. non è una coincidenza. Nessuna squadra che accentra il gioco su un giocatore è capace di vincere la champiosn

  25. Arsenal. Quante cazzate che si dicono sull’ arsenal…quante

    E’ una squadra sul modello udinese che sta in piedi prendendo giovani a basso costo e vendendoli appena fatti.

    Non consolidano mai, rinnovano sempre. E’ evidente la politica della società quella di perseguire obbiettivi diversi dalla vittoria. Inoltre non capisco come potrebbero competere con United, Chelsea e City senza avere magnati o grandi gruppi dietro.

    Loro un Berlusconi che ripiana non l’ hanno mai visto. In compenso riescono tutti gli anni a stare su buoni livelli.

    Il Milan di giovani da far crescere ne ha in tutto 4-5 e sono sempre troppo pochi. E poi i giovani forti devono crescere in casa. Figurati se ci deve mettere le mani gente incapaci e senatori del cazzo in altre squadre.

    Va invece orientato lo spogliatoio in modo tale che non abbia prepotenti o mamma santissima per favorire la loro crescita. Vai a chiedere al Barcellona se i loro giovani migliori li mandano al giro a cazzo. Ogni anno ne inseriscono in prima squadra 2-3 e li mettono nelle migliori condizioni di esprimersi.

    Ma anche li hanno dirigenti e staff seri che sanno come muoversi. Mica come i nostri, adatti giusto a soddisfare tifosi massificati come quelli italiani che quando gli hai fatto vincere qualcosa sono contenti e non pensano ad altro

    1. Diavolo1990

      Si ma i giovani che non promettono il Barça lo capiscono subito e se li levano dal cazzo. Bojan, Giovanni dos Santos per citarne due. Che avevano fatto molto più di El Kebab finora – tra l’altro.

      1. Bitcha

        non sai una sega nulla vedi??

        Bojan è rimasto a Barcellona 4 anni, prima di venire a Roma, Giovani Dos Santos era un montato di merda, col padre procuratore che andò da Laporta a dire “mio figlio è più forte di chiunque in questa squadra, se non gioca ce ne andiamo!!”, poi è andato al Tottenham, a cifre assurde, e s’è rovinato la carriera da solo.

        Falla finita hai ancora altri 3/4 giocatori da prendere esempio per la tua teoria di merda, finiti quelli mi auguro che la smetterai con questa puttanata.

  26. Intanto ancora non gli hanno rinnovato il contratto nonostante Allegri e Galliani stiano sempre a sbavargli dietro.
    Significa che non tutta la dirigenza è convinto di rinnovarlo.

    Significa che il suo cazzo di contratto scade nel 2014 e non c’è nessuna cazzo di fretta di rinnovarlo, oltretutto i rinnovi si discutono a giugno e c’è l’urgenza di risolvere prima altre situazioni.

    Non ci vuole un master in comunicazione a capire che ci sono correnti diverse. Basta fare caso anche alle interviste, alle movenze in campo.

    In effetti ci vuole il master in funghi allucinogeni. Pato…ahahahah, Pato ormai si allena per i cazzi suoi, a nessuno gliene fotte un cazzo di farlo rientrare in gruppo, Allegri continua a dire che non bisogna avere fretta e capire le cause dei suoi problemi. Probabilmente in questo momento a Milanello Pato conta meno dell’ultimo sguattero in cucina. Sorvoliamo su El Kebab, mi fa ridere immaginarlo a capo della cordata anti-Ibra (assieme a Pato ahahahahahahaha).

  27. Certo che sto Ibra è proprio allergico alla Champions…va via dalla Juve, doveva venire al Milan ma ha scelto l’Inter per motivi calciopoliani e il Milan Vince la Champions. Poi Vince il Barcellona, lui va via dall’Inter per andare al Barcellona e l’Inter vince la Champions, va via dal Barcellona per venire al Milan e il Barcellona rivince la Champions…

    Mò che cazzo c’entra con la partita di ieri questa analisi trita e ritrita? 😯

  28. Va bene,El Shaarawy è un giocatore montato dalla stampa.
    Ma quando non ci farà rimpiangere Kakà non venirci a chiamare!É naturale che un giocatore si trovi meglio con uno rispetto che con un altro.Ibra gioca benissimo quando ha Cassano di fianco che gli da palla come vuole lui.E Nocerino gioca stupendamente con Ibra che gli fa da sponda.Infatti ieri,Nocerino,non ha fatto una beata.Ma anche Inzaghi e Pato si trovano bene con Ibra.El Shaarawy,per esempio si trova a meraviglia con tutti (pensa con Cassano in Milan-Udinese) meno che con Ibra.

    1. Diavolo1990

      Kakà a 19 anni, in brasile, era già un’altra cosa. Aspettiamo a pompare i giocatori: due gol in 18 partite sono pochini.
      Si trova meglio con un altro? E perché dovremmo fare la formazione su di lui e non su chi è quasi a 30 gol in stagione? Secondo me in italia tendiamo troppo ad esaltare i giovani

      1. Bitcha

        no non si esalta nessuno in Italia, i giovani non giocano mai, cazzo c’è da esaltare??

        L’unico che è stato esaltato è Balotelli, per quanto mi riguarda, e basta; la stampa, pur merdosa che sia, dopo il gol di ElSha ad Udine non è che abbia detto cose tipo “fenomeno/campione/fuoriclasse”, ha detto semplicemente che è uno che ha grossi margini, un potenziale grande giocatore, e stop.

        Nessuno sta pompando nessuno; non dimenticarti che sei stato te col tuo post a sollevare la consueta polemica su Ibra, prendendotela con ElShaarawy, inventandoti sta cazzo di storia del pompato, e che non dobbiamo riscattarlo perchè non fà i movimenti giusti per Ibra… teoria alquanto bislacchina, per non dire abbastanza cagosa.

        Il Kakà 19enne poi, in Europa ancora non lo conosceva nessuno; ha fatto un Mondiale 2002 da panchinaro senza una sola presenza in campo, e non venitemi a dire che vi siete visti le partite del Sao Paulo del 2002/2003, perchè non ci credo per un cazzo!!

        1. Bitcha

          Il Kakà 19enne poi, in Europa ancora non lo conosceva nessuno

          apparte Leonardo, pardon… ora però non iniziare con la filastrocca DNA, ti prego! 😕

  29. qui o si è pippa o si è un campione, vie di mezzo non esistono???

    1. Diavolo1990

      E’ una via di mezzo. Non è una pippa ma non è nemmeno un campione. Non ho detto che è una pippa, ho solo detto di smetterla di pensare che sia un fenomeno solo perché giovane

      1. Bitcha

        ma lo vuoi capire che ha 19 anni, puttana di quella troia???

        A 19 anni uno non è ne pippa, ne fenomeno ne una via di mezzo… non è niente!

        Lo stesso Neymar, per fare un esempio a cazzo come ti piace a te, cazzo me ne frega se fa 10 rabone a partita nel Brasileirao o 10 gol nelle amichevoli del Brasile… nemmeno quello è un fenomeno (non ti azzardare a tirare fuori la Libertadores vinta dal Santos, perchè potrebbe vincerla anche il Catania se fosse una squadra del campionato argentino, sempre per citare uno dei tuoi paragoni/boutade, che tanto ami fare).

        Tanto per chiudere la questione; Ibra è un campione, e non ci piove, ElSha non è ancora niente, contento così?

  30. hai anche detto di non riscattarlo….

    Comunque non è ancora un fenomeno, forse lo può diventare. Ibra al Milan ci può stare. Alla fine è quello che ti fa vincere con le piccole. Ma deve avere meno peso nello spogliatoio, il milan non deve giocare di più e soprattutto deve prendere meno che con il suo ingaggio centrano 3 giocatori.

    Mah. Anche Maxi Lopez il meglio lo ha dato con El Shaeawi non certo con Ibra.

    Pato se non fanno la boiata di venderlo tornerà il quasi fenomeno che è. Pato deve solo giocare e sentire la fiducia. Se sta bene e se c’ è con la testa è l’ attaccante più forte. Anche con Ibra non c’ è paragone a parita di forma e di fiducia della squadra

Comments are closed.