Tre punti e tanto spettacolo, questo è ciò che ci lascia la gara odierna. Sia chiaro, quando parlo di spettacolo parlo di tutto, delle giocate di quei quattro lì davanti, delle ripartenze di un bel Cagliari e dello spettacolo orrendo offerto da Kaladze.
Milan pazzo dicevamo; prima del pareggio di Borriello il Cagliari poteva farne almeno tre o quattro. A inizio ripresa siamo noi ad aver avuto una marea di occasioni. In mezzo due gol in due minuti, con una facilità disarmante, quasi a sottolineare che il nostro potenziale offensivo è tremendo: basta stuzzicare i fantastici 4 e le occasioni arrivano.

In sintesi:
ottimi in fase offensiva, ma molto male dietro. Quando manca uno dei due centrali e Pirlo non gira, questo modulo è un’arma a doppio taglio.

Andiamo con le pagelle questa volta.

DIDA 7: nessun miracolo, ma para tutto quello che deve parare, incolpevole sui gol. Nel complesso oggi non eccede, nè nei miracoli nè nelle Didate. Bravo Nelson, ma proprio non ce la faccio a fidarmi.
ODDO 5.5: qualche buono spunto in avanti, ma dietro aiuta poco. Soprattutto nel secondo tempo concede troppo agli avversari.
T.SILVA 6-: inizio traballante, poi si riprende e nel secondo tempo chiude bene. Meno sicuro del solito, evidentemente l’assenza di Nesta, ma soprattutto la presenza di Kaladze lo condizionano. Deve crescere sotto il piano dell’attenzione.
KALADZE 4.5: difficile anche trovare le parole, alcuni errori sono sconcertanti. Nel primo tempo perde l’uomo sempre. Se questo è la prima riserva ai titolari, c’è qualcosa che non va. Urgono rinforzi.
ZAMBROTTA 5.5: anche lui in grossa difficoltà nel primo tempo, commette errori di troppo in fase di controllo. Fino ad oggi non ha mai convinto, ma l’esperienza lo aiuta a salvarsi.

AMBROSINI 6: meno bene di altre volte, ma rimane utilissimo lì davanti alla difesa. Rischia un paio di volte il secondo cartellino, l’espulsione ci poteva stare.
PIRLO 5.5: si vede poco in entrambe le fasi, vale lo stesso discorso di Ambro, nelle ultime partite aveva dato segnali incoraggianti, oggi ha fatto un passo indietro. Ma non essendoci sostituti deve giocare sempre. Regala un giallo evitabile, domenica sarà squalificato.
SEEDORF 6.5: decisamente bene, i tre compagni di reparto aiutano a migliorarne le prestazioni, riesce sempre a trovare un compagno ben posizionato e evita di tenere palla troppo a lungo. La grande qualità fa il resto.

PATO 7: le parole sono superflue, è una spanna sopra a tutti gli altri. Riesce sempre a trovare le occasioni per far male, che siano azioni personali o scambi con i compagni. Borriello è il suo compagno ideale, si trovano benissimo, una coppia fortissima. Il gol è l’ennesimo gioiellino.
RONALDINHO 7.5: lo avevo definito qualche post fa utile. Bhè oggi è stato più di utile. Probabilmente la miglior partita in maglia Rossonera, perde pochi palloni e molti ne dà. Al limite dell’area inventa scambi al limite dell’umano. Uno spettacolo.
BORRIELLO 8: migliore in campo, presente in tutte le azioni dei gol, lo si vede a tutto campo: corre, lotta, si sposta, si smarca, torna, pressa, recupera e riparte…cosa vuoi di più? Gli si rimproverava di segnare poco, appena ha recuperato una forma accettabile ne ha messi tre in tre partite. E comunque i gol a Genova li aveva fatti, non è che segnare in rossoblu conti solo per i centravanti argentini (leggasi Milito). Signor centravanti.

INZAGHI: s.v
ABATE 6: entra e fa il trequartista fino all’ingresso di Strasser. Strano. Regala il solito giallo, l’irruenza è ancora il suo difetto principale.
STRASSER: s.v ma…quanto è grosso? Me lo ricordavo più piccolo, ora sembra un rugbysta!
LEONARDO 6.5: fa le cose per bene.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.