Il Derby della Madonnina più povero, in termini di punti, degli ultimi anni viene affidato a sorpresa alla direzione di Luca Banti della sezione di Livorno (prima volta in assoluto in un Derby in Serie A). Il Milan e Banti si sono incontrati in 16 occasioni facendo contare 7 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte.

Il primo episodio da moviola del primo tempo si verifica al 25’ quando Banti fischia un fallo al limite dell’area per l’Inter dopo un tocco di mano di Antonelli che stoppa un tiro di Hernanes indirizzato verso lo specchio della porta:  giusto fischiare il fallo perché il rossonero saltando e allargando il braccio aumenta nettamente il volume del corpo. Due minuti più tardi viene ammonito giustamente Medel dopo aver sfiorato il piede di Abate con un intervento in scivolata sulla fascia destra che non permette al rossonero di terminare la cavalcata. Il primo episodio cruciale si verifica al 29’ quando Banti annulla un gol ai rossoneri. Suso mette la palla in mezzo che arriva sul capo di Mexes. In un primo momento Alex è in fuorigioco ma passivo in quanto non influisce sul proseguo dell’azione mentre al momento del tocco di Mexes si può notare come De Jong sia in fuorigioco attivo in quanto la palla stava giungendo verso la sua posizione. Giusto annullarlo per il fuorigioco di De Jong dopo il colpo di testa di Mexes. Al 32’ e al 35’ sono giuste le ammonizioni per De Jong e Jesus in quanto il primo commette un intervento pericoloso in scivolata su Kovacic mentre il secondo per un intervento in ritardo da dietro su Suso.

Si arriva al secondo tempo dopo che la direzione del primo è stata impeccabile. Il primo episodio chiave del secondo tempo si verifica al 55’ quando Palacio, a tu per tu con Diego Lopez, calcia ma la palla viene salvata sulla linea da Mexes che spazza di piede dopodiché la palla gli finisce involontariamente sul braccio: non ci sono gli estremi del calcio di rigore in quanto il pallone prima di finire sul braccio del rossonero gli tocca un’altra parte del corpo inoltre si può vedere come il braccio sia nettamente attaccato alla maglia.Secondo episodio che potrebbe cambiare la partita si verifica al 63’ quando all’interno dell’area Hernanes anticipa Antonelli per poi calciare verso la porta difesa da Diego Lopez: al momento del tiro Antonelli intercetta nettamente la palla con il gomito che in quel momento è alto e largo in moda tale da aumentare il volume del corpo. Il rigore c’era in quanto il tocco sembra essere volontario (braccio largo con pugno chiuso). Al 72’ è giusto annullare l’autogol di Mexes per un fallo netto di Palacio su Antonelli: l’interista per cercar di raggiungere il pallone atterra trascinandolo per la maglia il rossonero in corsa. Poco più tardi Destro nel tentativo di controllare la palla viene trascinato al tappeto da Juan Jesus: l’arbitro lascia continuare ma il fallo c’era. el finale vengono ammoniti giustamente Abate, D’ambrosio e Hernanes: il rossonero per un fallo tattico mentre i due interisti entrambi per due interventi in scivolata in netto ritardo il primo su Bonaventura e il secondo su Paletta.

Arbitraggio quasi sufficiente quello di Banti e assistenti che dopo un primo tempo perfetto si trovano di fronte a situazioni complicate nel corso del secondo. Ottime le decisioni sul mani di Mexes,  sull’autogol dello stesso e sul gol annullato ai rossoneri mentre è clamorosa la svista avvenuta nel caso del mani di Antonelli.

Voto Banti: 6

Posted by Nocerino Giuseppe

Nato a Napoli nel 1994. Frequenta il corso di Laura in Scienze dell'Amministrazione e Organizzazione. Schermidore. Tifoso del Milan da sempre e amante della classe arbitrale di cui faceva parte. In passato ha collaborato con vari di siti di Wrestling e Sport. Dal 05/10/2014 è entrato a far parte di Rossonerosemper come Moviolista.