Sfida dal sapore d’Europa quella che va di scena a San Siro tra Milan e Sampdoria che da la possibilità ad una di accorciare e all’altra di allungare. Il match di San Siro viene assegnato alla bestia nera del Milan Gianluca Rocchi della sezione di Firenze. L’arbitro fiorentino ha incontrato i rossoneri per ben 29 volte facendo contare un bottino più che negativo per i rossoneri (8 vittorie, 9 pareggi e 12 sconfitte).

Primo tempo che vede poco o nulla sia sotto il punto di vista del gioco che degli episodi arbitrali.

Primo episodio arbitrale si verifica al 17’ quando Obiang, durante un contrasto di gioco, da una manata volontaria ai danni di Mexes dopodiché Rocchi fischia ma non prende provvedimenti disciplinari: cartellino giallo che poteva esserci in quanto si tratta di un intervento volontario. Al 41’ è giusto ammonire Obiang per un fallo tattico che non permette a Menez di concludere una pericolosa ripartenza.

Il primo episodio del secondo tempo si verifica al 51’ quando Mesbah viene atterrato in un primo momento da De Jong ma l’arbitro lascia proseguire per il vantaggio fino a fermare definitivamente il gioco per un secondo intervento di Paletta che ferma un azione offensiva di Eder: giusto ammonire Paletta per il fallo su Eder ma ci poteva essere anche l’ammonizione per De Jong che in precedenza aveva compiuto un bruttissimo intervento in scivolata su Mesbah.
Al 55’c’è un fallo di Abate su Soriano non segnalato da Rocchi: il giocatore blucerchiato spazza la palla in zona offensiva ma viene immediatamente atterrato da un intervento in scivolata del rossonero.  Al 80’ è giusta l’ammonizione per De Jong che in un contrasto aereo alza in maniera sproporzionata il gomito.
A fine partita il Milan recrimina un calcio di rigore per un intervento ai danni di Menez:  il contatto tra gli scarpini del giocatore blucerchiato e il giocatore rossonero c’è e sembra far perdere l’appoggio a Menez. Rigore che poteva esserci.
Arbitraggio nella media quello di Rocchi che viene macchiato dal probabile rigore non assegnato ai rossoneri nel finale. Assistenti e giudici di porta non sbagliano anche perché ci sono state davvero poche occasioni per un loro intervento. Discreta la gestione delle sanzioni.

 

Voto Rocchi: 6-

Posted by Nocerino Giuseppe

Nato a Napoli nel 1994. Frequenta il corso di Laura in Scienze dell'Amministrazione e Organizzazione. Schermidore. Tifoso del Milan da sempre e amante della classe arbitrale di cui faceva parte. In passato ha collaborato con vari di siti di Wrestling e Sport. Dal 05/10/2014 è entrato a far parte di Rossonerosemper come Moviolista.