Ennesima pagliacciata.
Ennesima si, perché ho letto proprio oggi, mercoledì 8 Ottobre 2014, articoli riguardanti gli abbonati del Milan e dell’Inter, mettendoli a confronto.
Si, a confronto. Ed è stata proprio questa la goccia che ha fatto traboccare il vaso.
Si è voluto evidenziare apposta che l’Inter rispetto all’anno scorso ha 10.000 abbonati in più, mentre il Milan ne ha qualcuno in meno.
La cosa che mi preme sottolineare in questo mio ormai terzo editoriale è proprio il lavoro eccellente fatto dai media quest’estate.
Facciamoci due domande se l’Inter, con 8 punti in 6 gare e con una difesa e un attacco che fanno ridere, ha 10.000 abbonati in più di un Milan, che seppur malconcio e con una difesa da sistemare a livello puramente mentale, ha un attacco super e 11 punti in classifica.

Per tutta l’estate si è fatto passare Vidic come il fenomeno e Alex come il solito scarto di una squadra estera a zero euro.
Si è fatto passare come Mazzarri il Dio in terra perché vinse ai rigori con il Real di Carletto, il quale mise in campo una squadra che non è nemmeno in panchina durante l’anno tranne forse 4 elementi.
Si è fatto passare come Menez il solito parametro zero di Galliani quando, pochi mesi prima, quando era un obiettivo della Juve fu descritto come fenomeno e come affare a zero per la Juve.
Si è fatto passare Torres come un centravanti finito e vecchio, mentre nel frattempo, mentre si vociferava che l’Inter cercasse un centravanti forte, le si accostò il nome di Torres, si il numero 9 attuale del Milan.
Ed in quel frangente, Torres, era il vero fenomeno e top player di cui l’Inter necessitava.
Stessa cosa quando ci si avvicinò la Roma con il super DS Sabatini, mentre una volta che lo ha preso il Milan era già bello che finito e da rottamare.
Perché non parliamo a questo punto di Medel?
In questo primo mese e mezzo sia lui che Vidic all’Inter hanno avuto un rendimento non all’altezza, eppure questo non lo si dice.
Si sottolinea, come ovviamente si deve fare per andare contro al Milan, che i rossoneri hanno qualche migliaio di abbonati in meno… Non si sottolinea però che furono fatti errori molto gravi nei giudizi di giocatori.

Si è passata un’estate intera a recriminare contro Alex e a fare passare Vidic come il fenomeno a zero preso dall’Inter quando dei due chi ha fatto di più sul campo è stato proprio Alex.
La stessa cosa con Bonaventura, si è voluta far passare l’idea che fosse uno scarto dell’Inter quando era un mese che Branca ci lavorava per portarlo in nerazzurro e che illudeva il ragazzo.. Che per altro quella sera era a Milano.
Si è passato un mese intero a recriminare al Milan la cessione di un giovanotto di 19 anni con sole 3 presenze in A (Cristante cfr) e nel mentre si è fatto passare come top player Morata, della Juventus, pagato con i soldi di un altro giovanotto Immobile, che però al Borussia e soprattutto in Champions fa la differenza e non la tribuna o la panchina come Cristante.
Si è passata un’estate ad aizzare i tifosi rossoneri contro la dirigenza quando, se il mercato fatto da Galliani e Inzaghi fosse stato fatto da Sabatini o da Paratici e chi volete voi, era un mercato da 8,5.

Perché parliamoci chiaro: chi si è meglio rinforzato a zero euro è stato il Milan.
La Roma, che tanto si elogia perché ha il DS Sabatini il migliore al mondo, ha preso i giocatori che il Milan puntava da prima.
Solo perché ha i soldi che il Milan attualmente non vuole usare, e non solo attualmente.
La Roma non ha progettazione, voleva Allegri per due anni di seguito e quando ha visto che non poteva ingaggiarlo ha virato su Garcia, che ora gli sta facendo il miracolo voluto.
Ma non è progettazione, è una abbondante botta di fortuna.
E la cosa che più mi ha fatto arrabbiare è stata proprio la prostituzione intellettuale di alcune testate: per criticare alcune scelte del Milan si è in prima pagina, vedi la cessione di Cristante, poco importa se con quei soldi si è preso Bonaventura, giocatore forte e pronto subito, quando invece sul fatto che la Juve avesse venduto un talento come Immobile per pagare un ragazzo straniero, poco più giovane e rotto, non si è detta una parola.
Io la chiamo prostituzione intellettuale, non trovo altre parole.

E se ho sbottato oggi è proprio perché voglio fare gli applausi a tutte le testate giornalistiche: hanno fatto un lavoro eccellente.
Un lavoro premiato con 10.000 abbonati in più, che però ora vedono la loro squadra sotto il Milan.
10.000 abbonati in più che però vedono Mazzarri in crisi e una squadra senza identità come lo scorso anno.
Una squadra che, tolto l’anno scorso per evidenti problemi dell’unica squadra di Milano, è sempre stata sotto ai rossoneri, in tutto.
Mi è bastato andare a vedere la Gazzetta come, per destabilizzare il Milan, abbia parlato nel giro di qualche settimana di vari infortuni a Menez: si, vari infortuni.
Quali, io verrei sapere..
Il risentimento della scorsa settimana? Si, ha giocato però, come sempre.
Sei partite giocate da titolare indiscusso.
Quali vari infortuni vorrei sapere?
O, vogliamo parlare dell’articolo riguardante il “problema Torres”?
O del problema “El Shaarawy”?
Quale problema?
Il modulo scelto da Inzaghi è il 4-2-3-1, la punta è già presa in considerazione e lo era già quest’estate quando si è deciso di prendere Torres al posto di Balotelli.
Senza contare Stephan, che nel modulo di Pippo ci calza a pennello, solo che ha l’abbondanza davanti e mette chi sta meglio fisicamente.
Però dà un gusto tremendo scrivere contro il Milan e adesso che Torres, dopo un inizio strepitoso contro l’Empoli ha un attimo un calo, gli si spara addosso.
In 3 partite ha già segnato un gol, come mai non si dice nulla o non si scrive nulla su Llorente che in 6 partite ha segnato zero gol?
Che problemi avete con il Milan?
E voglio citare anche un ultimo articolo, sempre della gazzetta: “I paradossi del fantacalcio: Muntari come Pogba dopo sei giornate..”.
Questo per dire che hanno la media uguale: 6,8.
Uno segna, l’altro, a loro dire, gioca meglio.
Chi glielo spiega che Muntari ha almeno un Champions in bacheca, dato che il titolo è a dir poco provocatorio?
E chi glielo spiega che il ragazzino, tanto amato e top player ogni volta, con le big sparisce ed in Champions tutta questa differenza non la fa, mentre Muntari, con tutte le carenze che gli si vuole imputare, gioca sempre e comunque uguale ma segna anche con il Barcellona (per citarne uno dei big)?

E la cosa che più mi disgusta è che non sono solo i giornali ad aver aizzato i tifosi rossoneri contro la società e contro i ragazzi, o contro Galliani e Inzaghi, ma anche alcuni “giornalisti” che si dichiarano rossoneri e che con i loro editoriali, ogni sabato o ogni qual volta gliene sia possibile, cercano quanti più argomenti possibili per portare dalla parte dell’odio i tifosi rossoneri.
E’ questo il vero problema, non solo i media.
Dovremmo stare tutti insieme, tutti uniti ed invece la gran parte dei tifosi rossoneri pensa a quale critica porre il giorno dopo, o quale articolo leggere meglio, o chi insultare per primo..
Ed è brutto, di uno stile che non è consono al Milan e ai suoi tifosi.
Il mio precedente articolo su Inzaghi ne è la prova (cfr: http://www.rossonerosemper.com/editoriali/36420/ribadisco-grande-acquisto-milan-filippo-inzaghi/): bistrattato e insultato.. Eppure 11 punti li ha portati a casa.
Eppure è sopra la tanto amata Inter dei 10.000 abbonati in più.
Eppure diverte e fa bene al gruppo.
Il mio ultimo appello è proprio ai tifosi rossoneri, quelli che si chiamano tali: dovremo preoccuparci più di tifare i ragazzi e la maglia piuttosto che inveirci contro, insieme possiamo aiutarli a risalire, divisi li aiutiamo solo a sprofondare.

Posted by MargheritAxen

32 Comments

  1. Che dire amico mio, che mi aspettavo da Rossonerosémper un articolo come il tuo. Io scrivo laddove sento odore, oppure c’é la premessa di trovarmi tra milanisti veri e disinteressati. Tifosi che commentano realisticamente, oppure criticano anche ferocemente, quando serve, le ‘fazende’ che riguardano il team Milan. Infatti tu metti in risalto la scarsa disponibilità, che in società giustificano con il fair play finanziario, della proprietà nel fare investimenti per l’acquisto di giocatori da Milan. Ma non si possono accettare minimamente le critiche a Galliani cha ha condotto una campagna acquisti/cessioni al limite della perfezione. Non si possono sentir dire, come tu hai giustamente evidenziato, che un giocatore se acquistato dal Milan è un brocco e se preso da altri è un fenomeno. Non si può assecondare una stampa che ha quasi costretto la dirigenza del Milan a regalare Pirlo ai loro padroni. Basta, abbiamo il diritto/dovere di difenderci e di difendere la nostra passione sportiva. Non bastano glia rbitri, un mio parente stretto sta facendo e farà carriera tra gli arbtri perché è juventino. E’ il senso di quello che diceva Rivera già nel lontano 1972, e prima di Gianni Liedholm, con l’eleganza il sarcasmo e l’ironia che nessun altro possedeva e possiede, nei confronti di chi vince perchè aiutato non soltanto sul terreno di ‘giuoco’ ma perche aiutati da un corollario di ‘servi del padrone’. Lo ha capito e detto anche Totti e questo è tutto!

    1. MargheritAxen 12 Ottobre 2014 at 16:11

      Ti ringrazio sul serio, perché hai letto l’articolo seriamente.
      E mi fa piacere che tu la pensi come me.
      Riguardo al discorso che hai fatto sugli arbitri, lo condivido in pieno e sarebbe ora che a ruota tutti parlassero.
      In realtà lo stanno facendo, da Totti a Cannavaro (ovviamente Paolo), addirittura Pistocchi si è espresso con termini molto arroganti, ma veri.
      Speriamo che si capisca perché tra i giornali, tra gli arbitri, tra i tifosi arroganti il calcio italiano sta scendendo molto, sia in graduatoria di preferenze (vedi i calciatori che se ne vanno e quelli che non ci vogliono venire qui se non come ultima scelta) sia come livello calcistico proprio.

  2. Ehi Borgofresco, guarda che dal nick mi sa che chi ha scritto questo merdone questo post è una femmina.

    Anche dal contenuto, è un post isterico, sconclusionato, folle … tipico di una femmina (per quanto anche il resto della vagonata di nuovi redattori è a dir poco fuori luogo in un posto che ancora porta una traccia del mio profumo in memoria dei gloriosi periodo del passato, quando i post erano poesie e fioccavano di commenti).

    1. un posto che ancora porta una traccia del mio profumo

      Vorrà dire che comprerò un po’ di deodorante

    2. MargheritAxen 12 Ottobre 2014 at 16:07

      Molto interessante che si guardi prima l’autore del post, piuttosto che leggere ciò che invece c’è scritto effettivamente.
      Dispiace, perché dimostra ancora di più la mia tesi: non sono solo i giornalai ad aver ridotto il calcio uno schifo, ma anche i tifosi.
      Questa presunzione che solo gli uomini possono scrivere di calcio e solo gli uomini ne capiscano di più sempre e comunque, è acqua passata.
      E’ una convinzione del 1900.

      E se devo ricevere delle critiche vorrei che fossero sul pezzo e non sul sesso.
      Perché puoi non condividere un’idea di un’altra persona, ma indipendentemente dal sesso, ci si porta rispetto.
      Se si ha un’educazione si porta rispetto all’altra persona e non si fa il saccente dietro un pc.

  3. ciao LpF80, amico mio, non pensare ai vecchi tempi, non torneranno più… 🙁

    ti volevo chiedere un favore… mi puoi mandare il link del sito in cui prendevi le magliette a basso prezzo??

  4. Il deodorante mettilo nel culo così quando scoreggi fai le fiamme. ^^
    Questa gente che popola oggigiorno questo postribolo incravattato non vale un’unghia di me ai tempi d’oro. Dopotutto rispecchia l’attuale sfacelo dell’Ac Giannino: io ero Shevchenko, voi siete Pazzini.

    Peraltro: o levi l’invio di mail ad ogni articolo pubblicato o ti denunzio per stalking.

    @Cesc,
    guarda, se il sito fosse ancora aperto, non solo ti invierei il link, ma ti comprerei pure le magliette che vuoi, a patto che non siano color giallo cravatta. Ma purtroppo è stato chiuso perchè era una cosa un po’ aum aum diciamo. Ma se scrivi su google qualche parola a cazzo tipo cheap football shirts, replica jerseys, best blowjob and creampie asshole, qualcosa del genere dovrebbe uscir fuori. <3

    1. grazie… ho cercato “best blowjob and creampie asshole” e ho trovato quello che mi serviva <3

    2. Peraltro: o levi l’invio di mail ad ogni articolo pubblicato o ti denunzio per stalking.

      Ti do una bella notizia, se vuoi puoi disiscriverti dalla dashboard

  5. Molto interessante che si guardi prima l’autore del post, piuttosto che leggere ciò che invece c’è scritto effettivamente.

    Questo è il mio metodo: si legge l’autore, poi tre frasi a minchia all’interno del post e si capisce se vale la pena leggere tutto quanto o meno. Aggiungo che la veste grafica del blog non invoglia la lettura, ma questa non è colpa tua, cucciola.

    Questa presunzione che solo gli uomini possono scrivere di calcio e solo gli uomini ne capiscano di più sempre e comunque, è acqua passata.

    I tuoi colleghi maschi stanno al tuo stesso livello, non è questione di sesso. A parlar di calcio dovrebbero essere in pochi. O forse nessuno proprio, il calcio andrebbe guardato e non discusso, si farebbe di più l’amore. Gli uomini con le donne però eh… o anche questa è una convinzione del ‘900 e sostieni la ricchioneria?

    1. MargheritAxen 12 Ottobre 2014 at 16:53

      Ti ho dato fin troppa importanza, ti ringrazio per i mille commenti e tante belle cose per la tua vita 😆

  6. A proposito di ricchioni: ciao Sadyq, ogni tanto scriviamolo qualche commento, non mi va che ci perdiamo di vista.

    1. C’è poco da scrivere, mica sono càntera!

  7. Aridatece Giangi Merdara.

    Quando scrive?

    1. Per il momento è in letargo

  8. Che cazzo è l’ AC Giannino?

  9. grandissimo lpf! in gran forma 🙂 .

    un saluto a tutti.

    sul post, i giornali non mi sembrano affatto contro il milan, anzi, secondo me è il contrario. sono alcuni blog della rete a gettare merda su tutti, tranne che su SB.

    1. sono alcuni blog della rete a gettare merda su tutti, tranne che su SB.

      Alcuni blog “notturni”. Diciamo così

      1. ahahahah

        ma lo sai che da milan night mi hanno bannato e credevano che fossimo ancora “soci”?

        io gli volevo rispondere che noi due non abbiamo contatti danni, e che in questo periodo sto tramando solo con lpf, ovviamente 😆

        ma non me l’hanno permesso mi avevano già cacciato…

        che poi, permalosi, se la sono presa solo perchè accusavo alcuni di loro di parlare sempre male della dirigenza e quasi mai della proprietà.

      2. Non credo spalino su tutti tranne che sulla proprieta’

    2. “grandissimo lpf! in gran forma”

      A forma di stronzo!

      E pure tu sei sempre il solito: slurp, slurp!

  10. Non c’ e’ bisogno di spalare merda per favorire o sfavorire l’ una o l’ altra squadra. Basta dare enfasi a cio’ che di positivo o negativo si vuole per creare il mostro.

    Ed e’ certo che questo mostro mediatico sfavorisce il Milan sistematicamente. Chi non lo nota forse dovrebbe farsi vedere da uno bravo.

    Ci sono dei blog che lavorano per testate giornalistiche o per organizzazioni politiche. Ormai li conosciamo bene e sappiamo come operano. Sparano cazzate a raffica con lo stesso copione per anni (poi ciclicamente talvolta ci azzeccano pure). Lo fanno compatti con un numero determinato di utenti che passano le giornate ad attaccare il Milan, a darsi ragione a vicenda, a leccare il culo allo stordito di turno che si eregge a capo popolo e a bannare quelli che la pensano diversamente per apparire fighi agli occhi dei tifosi polli che in buona fede (sempre meno) ci cascano. Del resto la crisi si fa sentire e ognuno porta a casa la pagnotta come puo’.

    Lpf e’ un arnese strano. Utilizza modi, metodi concetti e parole tipiche di determinati gruppi (AC Giannino, cravatta gialla dimostrando tutto il suo bimbominkismo) nati per lo piu’ per attaccare direttamente o indirettamente Berlusconi e lo fa venendo qui a fare il fanatico proprio di Berlusconi.

    Probabilmente pero’ nel grande scacchiere, riveste il ruolo di pedina di seconda mano sacrificabile. Quelli buoni non li mandano al massacro nei blog avversi, ma per lo piu se li coccolano internamente. O se proprio li mandano (talvolta qualche brutta figura viene a trovarci) solo per una toccata e fuga, giusto per una trollatina rapida e sempre in team.

    Resta il fatto che il Milanista vero a questi qua, li deve mandare in culo sistematicamente al mattino al posto del buongiorno.

  11. Con profondo disprezzo e disgusto! :lol::mrgreen:

  12. Se questo blog talvolta ha dei problemi e’ perche’ lascia la porta aperta ai troll. Su questo diavolo dovrebbe migliorare ed essere un tantino meno democratico e tollerante

  13. lpf è un arnese?

    non voglio sapere quale! :mrgreen:

    insomma, diavolo, devi fare come i milanisti notturni, e cacciare via chi non è d’accordo.

    1. insomma, diavolo, devi fare come i milanisti notturni, e cacciare via chi non è d’accordo.

      Non sapevo che ci fossero state delle ulteriori purghe

      che poi, permalosi, se la sono presa solo perchè accusavo alcuni di loro di parlare sempre male della dirigenza e quasi mai della proprietà.

      Curioso, è la stessa sensazione che ho avuto io da tempo. Ma ritengo che la migliore cosa sia ignorarli. Non leggo i loro post da un paio di mesi. Loro so che ci leggono assiduamente, anzi se sono all’ascolto li saluto, ciao!

      1. ma vabbe li posso anche capire, è più facile prendersela con bonera e kaladze piuttosto che con berlusconi.

        non mi pare uno scandalo.

        1. ma vabbe li posso anche capire, è più facile prendersela con bonera e kaladze piuttosto che con berlusconi.

          non mi pare uno scandalo.

          Guarda, io mi baso solo su sensazioni e a differenza di La Cantera non vedo complotti ma una precisa linea editoriale. Qua si può scrivere quasi tutto ed è una libertà che non negherò mai. Dà fastidio essere apostrofati come leccacravatte pagati se non la si pensa come loro, specie considerando che uno dei loro redattori di punta è stato candidato in passato nel PDL e lavora per il Giornale. Ma noi siamo quelli brutti e cattivi, se passate da Giannino stasera mi trovate e pago io – tanto la società ci riempie di soldi, non lo sapevi?

        2. Secondo me siete fuori strada.

  14. dai ma davvero uno di loro è un pidiellino e lavora per il giornale?

    ahahahha grandissimi.

    dai allora li capisco ancora di più, devono recitare per forza quella parte. va benissimo cosi.

  15. Io non parlo di blog specifici. Nella fattispecie non li seguo da anni.

    Sostanzialmente tutti quelli che si muovono in un certo modo non lo fanno casualmente. Sono tutti schemi che derivano o da organizzazioni politiche o da testate giornalistiche. E mi sembra di non aver sbagliato di molto

  16. Un bel forza Milan al giorno toglie il tifosotto di torno. Poi ci pensa Pippo che ha sottolineato che e’ impossibile essere amato da tutti.

    Infatti di quello 0,5% della nostra “tifoseria” che non ama ne Inzaghi ne il Milan non gliene frega un cazzo a nessuno.

Comments are closed.