Marco Streller, giustiziere del Manchester United

Iniziando dal martedì, anche il Barça B riesce a dominare vincendo 4-0 contro il BATE Borisov, con una doppietta di Pedro. Ma forse, questo è il gruppo meno importante: c’è comunque da sottolineare come il Barçelona era in casa, con un Bate che, nonostante la matematica, non aveva più nulla da chiedere. Ma tanto, riusciremmo mai noi, voce in sordina di un blog, a sopire le boiate dei giornalai? Nell’incerto gruppo G, lo Shakhtar ha finalmente gloria battendo 2-0 a Nicosia uno spento APOEL, che conserva comunque il primo posto del girone sullo Zenit. L’undici di Spalletti passa nonostante lo 0-0, condannando così il Porto all’Europa League.

Nel minuto 93 si consuma il dramma dell’Olympiakos nel gruppo F: i greci confermano con un gol di Modesto il sorprendente 3-1 sull’Arsenal, e sono pronti a festeggiare la qualificazione, quando l’Olympique Marsiglia li supera con il 3-2 di Valbuena, completamento di una clamorosa rimonta in extremis dal 2-0 del già eliminato Dortmund. Nel gruppo E, al Bayer Leverkusen basta un pareggio col Genk per passare: il Chelsea vince 3-0 col Valencia e condanna gli spagnoli alla ex Uefa.

Ma le grandi sorprese sono tutte al mercoledì. La scorsa giornata avevo definito l’Ajax qualificato “salvo miracoli”. Il miracolo è avvenuto: sconfitta per 3-0 (con tante polemiche e due gol annullati) dei lancieri col Real Madrid [punteggio pieno: non accadeva dal Barça 2003] e soprattutto il 7-1 esterno del Lione (con un parziale nel secondo tempo di 6-0), che porta ai francesi una differenza reti maggiori. Nel Lione si segnala Gomis, che eguaglia il record dei 4 gol segnati in una partita di Champions. Record detenuto da Messi, Shevchenko, Van Basten, Prso e Inzaghi. Simone.

Il gruppo C non è meno da infarto. Col Benfica che addormenta fin dall’inizio la partita con l’Otelul, a Basilea accade l’impensabile. Su tre azioni importanti in tutta la partita, gli svizzeri ne mettono in rete due, e, nonostante il gol nel finale di Jones, passano, mentre lo United, dopo tre finali in quattro anni, è costretto in Europa League. Nel gruppo B ennesima figuraccia dell’Inter, che regala in extremis la qualificazione al CSKA Mosca. Con la vittoria, i russi superano di slancio Trabzonspor e Lille, fermi sullo 0-0.

Si conclude con il gruppo A. Manchester, città in crisi: insieme all’eliminazione dello United, anche il City (senza Balotelli per 80 minuti), nonostante la vittoria contro il Bayern Monaco, viene eliminato. Il Napoli vince contro il Villarreal (0 punti, come l’Otelul e la Dinamo Zagabria) ed entra, terza squadra italiana, tra le migliori 16. L’Italia è la nazione più rappresentata, con 3 squadre contro le 2 della Spagna, della Germania, dell’Inghilterra, della Francia e della Russia (una sola per Svizzera, Portogallo e Cipro): possiamo considerarla una vittoria. Ma al contempo mi dispiace per l’Udinese: questa Europa League sarà di livello davvero alto.

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

45 Comments

  1. Apoel: 99%, Benfica: 80%, Arsenal: 70%, Chelsea 60%, Bayern 55%, Real Madrid 2%
    Queste sono le nostre chance di passare il turno.
    E’ una CL di basso livello tolto Real e Barça, quindi ne siamo diventati la terza forza. Possiamo giocarcela tranquillamente

    1. è da mo che dico che siamo la terza forza…non saprei più dove scriverlo

  2. Secondo me,se tiriamo su una squadretta tra noi che frequentiamo blog vari,3 pere alla Dinamo Zagabria e all’Otelul gliele diamo senza problemi.

    Potremmo far pure giocare D90 che è un impedito che tanto vinciamo uguale.

    1. Impedito io? Puah… ho il gol nel sangue

  3. nicco RED_BLACK 7 Dicembre 2011 at 23:46

    abbasserei le percentuali con l’Apoel fino al 90%…finchè ci saranno in campo i famosi senatori di cui parliamo sempre non sappiamo con quale testa scendono in campo!!! a mio avviso l’ideale sarebbe l’Arsenal…per una bella rivincita di qualche anno fa e perchè
    non prenderemmo l’impegno sottogamba!!!

  4. Secondo me se il Milan pesca l’Arsenal passa senza problemi.
    L’Apoel neanche lo considero al pari del Benfica.

    Il Chelsea è un’incognita; credo che il Milan sia superiore e lo darei per favorito,bisogna vedere se da qui a due mesi gli inglesi recuperano un po’ di fiducia e di condizione.

    1. Matto ti piaccion le mie nuove leve in redazione? :mrgreen:

      1. A parte il fatto che sono dei zozzoneri bbilanisti figli del demonio miei nemici acerrimi????
        Direi che sono bravi figliuoli,è sempre bene quando in un blog c’è un po’ di novità.
        Anche da marcovan mi piace che betis,riki e altri siano diventati redattori.

        Il mio cruccio è su Bauscia.
        Credo di essere rimasto l’ultimo interista sul pianeta che capisce di calcio ed è cosciente della squadra di merda che gli tocca vedere quest’anno con lo spettro di una retrocessione che mi costringerebbe ad andare in trasferta a Crotone,cosa della quale non ho la minima voglia.

        1. Ah adesso l’hai capito che su Bauscia non c’è un minimo di obiettività? 🙂

        2. Non è questione di obiettività (anche tu parlando di Milan non ne sei proprio l’alfiere visto che in questi anni hai scritto cose a giustificazione degli zeri tituli da far cadere i tarzanelli), è questione di coscienza della situazione che è diverso.

          Tipi in gamba ce ne sono.
          Ad altri non manca l’obiettività anzi,sono tutti molto obiettivi tranne alcuni fanatici che ci sono ovunque e di qualunque fede calcistica.

          Il problema è che essere obiettivi non vuol dire capire di calcio e lì purtroppo siamo in pochi a capirne secondo me.
          Sarò arrogante,ma credo sia così.

          Tutti hanno coscienza della gravità della situazione,ma pochi si rendono conto della scarsa competitività della squadra che ad oggi è anche sul piano tecnico una squadra da bassa classifica.

          È questo che mi lascia interdetto.

  5. Io credo che se 2 inglesi e 2 spagnole (Villareal a 0 punti!!) vanno a casa é abbastanza significativo di come il nostro non sará quello piú spettacolare, quello con piú appeal, ma rimane il torneo piú difficile. In Spagna poi é duopolio da sempre o quasi, tranne annate particolari con stagione dei miracoli per un Valencia o un Depor coincidente con rivoluzioni di rosa altrove…

    Il 7 a 1 del Lione coincidente con il 0 a 3 dell’Ajax rimane lo shock per me, piú di un ManUd che se vediamo ormai da anni comunque si basa su Rooney e su una serie incredibile di fattori (vedi contro di noi, passare in vantaggio alla prima occasione per poi segnare ad ogni tiro).

    Mi compiacio almeno che la rosa ha avuto la decenza di definire BATOSTA la sconfitta della benodiata (alla 10 palpata stagionale, seconda casalinga in Europa) e non fare il titolone previsto “sconfitta indolore” di come quando venivan presi a calci ma evidenziavano ilgol di Coutinho…

    ps: sentite cosa hanno detto di Tevez Morattolo e Tronchetto in Provetta… RIDICOLI!!! per fortuna c’é internet e non c’é bisogno di ritagliarsi i giornali per andare a sbattergli in faccia quello che pensavano fino all’altro ieri dell’Apache e quanto ci hanno provato a prenderlo… RIDICOLI!!!

    1. Mi dite come si fa a non voler bene a uno che odia così i nerazzurri? :mrgreen: :mrgreen:
      Aggiungo che Moratto ha detto che Tevez l’han trattato sulle nostre basi ma che quelle basi erano inaccettabili. Cioè ha fatto la trattativa sapendo di non concluderla solo per far alzare il prezzo?

  6. Seguivo il Napoli alla radio mentre guidavo. A fine partita 4 speaker in coro a cantare. Manco per l’Italia che vince il mondiale si fa tanto. E manco fosse Radio Pulcinella. Servili!

    1. Sky sport è stata anche peggio.
      La cosa vergognosa è che han pure fatto passare il messaggio che erano per la prima volta agli ottavi quando ci eran già andati con maradona.
      Il Napoli è passato per due motivi:
      1) Crisi del villareal finita a zero punti, l’anno scorso era più forte di loro e gli avrebbe levato punti
      2) Sculata epocale a Manchester dove fanno 1-1 senza mai vedere la palla

  7. Wow, stamattina ho letto un mare di cazzate autocelebrative su un altro sito che manco in un giornale di Feltri… 😀

    1. Rispondo io per tutti, perchè sono l’unico di cui pare tu abbia un minimo di stima…

      … La battuta è anche simpatica, ma perviene da uno che chiede anche ai sassi se sono felici dei nuovi 4 redattori… Mandando anche mail celebrative di questa novità…

      Dai 1-1 e palla al centro… Che qui nessuno è fesso.

      1. Ecco camisa… rispondi tu per tutti perché gli altri a quanto pare sanno solo attaccare dalla distanza senza avere il coraggio di affrontare qui in “trasferta” una discussione dato che non sono supportati dai quattro amichetti. Di andare a farmi massacrare per difendermi non ne sento la necessità.

        Quello che non capisco è perché nessuno da quando se n’è andato LPF ha mai accettato la mia scelta di gestire “seriamente” un sito. Sinceramente non vedo nulla di male nel gestire un blog senza dover dire che è un passatempo. Può essere nel momento in cui lo scrivi su splinder, non quando ti compri un dominio e perdi tempo dietro la grafica.

        Se poi caro camisa a te pare normale una situazione di lurkaggio che ho più volte definito avvoltoi che aspettano la nostra carcassa al fine di rinfacciare ogni minimo errore di là, a me non sembra. Ho sempre cercato di ignorare, ma dall’altra parte ho visto sempre e solo rancore. Qualsiasi cosa mi è stata rinfacciata, compresi i commenti. Oggi scopro che mi viene rinfacciato a distanza anche il mettere i banner negli articoli per pagarmi l’hosting… se volessi intascare soldi inviterei ripetutamente la gente a cliccarvi sopra ad ogni post scritto non ti pare?

        Sinceramente la finta umiltà nel voler ricordare che si scrive per passione e perdita di tempo nel momento in cui si assumono a raffica redattori e ci si registra un sito pur di attirare le simpatie è una cosa che non farò mai. Per la semplice ragione che volenti o nolenti esiste anche un “mercato” dei blog e in questo vi ci si inserisce.

        Quello che proprio non mi è andato giù è stato lo “sciopero” (lo chiamo così anche se in realtà mi è arrivata più la voce di una valanga di mail/pvt inviati lo scorso giugno in cui si invitava a non commentare più qua) organizzato, ovvero il momento in cui si pensa che il sottoscritto non andava più bene. Perché nel momento in cui il sottoscritto ha cominciato a non adeguarsi alla linea è stato messo da parte e sbeffeggiato e questo non lo puoi negare.

        La vita e il sito vanno comunque avanti, e chi fa tanto il verginello per essersi lurkato il vecchio forum della redazione dovrebbe sapere che in quel forum c’erano notizie di un momento in cui LPF provò a fare l’ambasciatore di pace e come risposta ottenne che le frecciate verso di noi sarebbero continuate.

        Io continuerò a limitarmi nella mia indifferenza e non andrò più là a rispondere a frecciate di persone che non hanno il coraggio di porle qua, a casa di altri, sapendo di non avere il gruppetto a supporto. Mi auguro che al più presto sappiate anche voi superare queste difficoltà dimenticando quanto accaduto con questo sito, ma la vedo difficile.

        Ah, un ultima cosa. Il “seguito” se lo vogliamo chiamare di MRN è Rossonerosemper, nato proprio quando devil non postò più di là. Screwdrivers nacque più come punto di raccolta dei dissidenti alla linea editoriale, tanto è vero che MRN in quel periodo andava avanti comunque e devil se ne risentì anche…. abbiate almeno il coraggio di raccontare le cose come stanno 🙂

        1. Rispondo io per mia scelta non per imposizione suprema.

          Sono libero di fare quel cazzo che mi pare.

          Ciò detto… La tua risposta è troppo lunga e si spinge sino alla notte dei tempi in cui io (inteso come utente) nemmeno esistevo o comunque frequentavo altri lidi.

          Quindi non so risponderti… Vi lascio per tanto giocare a lurking e rimpiattino… Che qua di stemperare gli animi pare non ci sia voglia… E forse per tutti è più divertente così.

        2. Diavolo ma lasciali sproloquiare a caso. Sono dei fantasmi del passato che cercano un minimo di gloria riflessa. Un pò come rdv solo più mosci. Il massimo che sono riusciti a fare nel periodo top lo hanno fatto grazie a utenti che per lo più nemmeno ci sono più e sfruttando la rivoluzione de Milan blog club.

          Inoltre sono dei fenomeni nello specificare che non gliene frega nulla di stare ai vertici come blog, come se gli fregasse qualcosa avessero le minime possibilità di starci.

          In compenso hanno sempre da ridire sugli altri e sono al centro di ogni casino. Ma mandali al diavolo.

        3. Non ho parlato di imposizione, solo di coraggio di farsi avanti che gli altri non hanno.
          Ti sei reso conto che tu sei l’unico che mi valuta di volta in volta per quello che scrivo e non per quello che ho scritto? E’ per questo che sei uno dei pochi che ha la mia stima.

        4. Io ho stima di camisa semplicemente perché è fra i pochi ad avere un quoziente intellettivo degno di attenzione.

          Comunque questo blog , nonostante i numeri è cresciuto lentamente nei postatori nonostante il grande lavoro di diavolo. Fa bene a festeggiare…

          Era ridicolo che avesse meno postatori di altri blog nettamente inferiori e il lungo periodi gli ha dato ragione…indipendentemente dai rosicamenti degli altri.

        5. Tra l’altro mi son dimenticato le pressioni per cacciare due redattori per distruggere il blog.
          Ora come ora mi spinsero tutti verso una cazzata che non rifarei, boldi ed elbi sono state vittime di un complotto.

  8. In Italia comunque basta fare un rapido giro di cognomi e capire che Napoli e Roma monopolizzano l’informazione quindi non meravigliamoci di uno scudetto festeggiato per 5 giorni con case pitturate di giallo e rosso, o fuochi d’artifico per un passaggio di turno (che comunque ricordo avventui dopo aver battuto il Milan al S.Paolo…). La cosa piú triste e patetica é Mazzarri comunque

  9. C’ anche chi diceva che che stavamo sotto a Manchester united e manchester City…o peggio ancora che saremmo andati a casa con loro 🙂

  10. La “piccola “dfferenza” nella trattativa Inter – Tevez rispetto a Milan – Tevez sta nel non trascurabile fatto che l’Inter il giocatore lo ha trattato in sede estiva quando l’argentino era ancora in rosa e il suo valore di mercato era tra i 35 e i 40 milioni (ci provò anche la Juve che in alternativa cercava Aguero).

    Queste sono le condizioni inaccettabili di cui Moratti parla,non quelle i quest’ultimo mese dove nè Inter nè Juve hanno provato un’azione di disturbo che non avrebbe avuto senso.
    Con Tevez fuori rosa e scaricato dalla Società e dal tecnico è ovvio che le cifre siano scese paurosamente,altro che cazzate stile: “rinuncia ai soldi per il Milan” (buahahahaahahahahaahahahahaha!!!!).

    L’affare Tevez (sia ben chiaro,grandissimo giocatore che mi piace un sacco),prevede 2,5 milioni fino a Giugno,20 milioni di riscatto,5 milioni per 3 anni,per cui il solo Tevez costerà in totale al Milan 50 milioni tra cartellino e ingaggio (si deve contare il lordo).

    Capisci bene,indipendentemente dal grande valore del giocatore,che se guardi in casa nostra dove ormai si cercano solo giocatori imberbi ad ingaggio ridotto senza contare che tra Gennaio e Giugno partiranno quelli con l’ingaggio più alto (MIlito,Sneijder,Chivu,Muntari) il tutto in una situazione più o meno disastrata,l’Inter un tifo di affare alla Tevez non lo farà più anzi,non lo può più are,non lo vuole più fare con Branca che ha detto chiaramente che vuole arrivare nel giro di due anni ad avere giocatori che viaggino al massimo sui 2 2,5 milioni di ingaggio.

    Per cui è facile fare i conti e capire che di top player non se ne parla.

  11. Ringrazio la madonna di essermi tirato fuori prima di partecipare a questi teatrini. 😀

    Da imparziale (anche se son tornato a commentare qua perchè i nuovi redattori mi sembrano bravissimi e preparatissimi) dico che è palesemente una gara a chi ce l’ha più lungo.

    Da una parte partono bordate alla Mourinho (Diavolino e la diplomazia son come Binho e i gol a porta vuota), dall’altra Antonio Conte: non si dice, ma lo si pensa.

    Posso sbagliare, ma …naaaaaa, non sbaglio, c’è attrito, c’è attrito. C’è rivalità.

    Chi vincerà? Il Night! 🙄

    1. Anche io comunque la ringrazio per lo stesso motivo

    2. Il night ha 11 redattori che si fanno un culo così, sono riusciti ad affermarsi per primi (con merito) e nel campo informatico chi si afferma per primo vince sempre (vedi Windows, Facebook) quindi non penso nemmeno al night, mi accontento di difendere la seconda piazza.

  12. Matto, non che me ne freghi un cazzo di quanto avreste pagato Tevez e quanto lo pagherem(m)o noi, l’importante è che arrivi e pure presto, ma…Moratti non ha mica detto “Non sono dispiaciuto perché i termini con cui avevamo trattato il giocatore, che immagino siano simili a quelli del Milan, non li consideravo accettabili”.

    Si ok, dice “immagino”. Ma in realtà penso lo sappia abbastanza bene, le voci girano nell’ambiente.

    1. Come non ricordare il “dove va Ronaldinho dipende solo da noi?” 🙂

  13. Non mi sono spiegato bene e non si è spiegato bene neanche Moratti.

    L’unica somiglianza che ci può essere stat in un’ipotetico triangolo Inter – Milan – Tevez è l’offerta di ingaggio visto che in ogni caso nè il Milan nè l’Inter avrebbero dato a Tevez gli stessi 8 milioni che l’argentino prende dal City.

    Dove sta l’elemento chiave che spezza questo triangolino??? Nel fatto che ad oggi,con Tevez fuori rosa e messo sul mercato con chiara volontà di liberarsene da parte di Mancini e del City,il Milan può farsi forte della richiesta del prestito gratuito con diritto di riscatto,quando invece ci provò l’Inter questa estate Tevez era in rosa abile e arruolato per cui il City,che non aveva e ha necessità economiche legate alla vendita,non si era mosso di una virgola dalla richiesta di 40 milioni!!!!

    Capisci bene dunque che il lato temporale ha fatto la differenza: tra una richiesta di 40 milioni e l’accettare un prestito con diritto di riscatto alla metà a distanza di soli 4 mesi,direi che Moratti può ben parlare di “condizioni inaccettabili”!!! 🙂

    Poi sai,si può sempre credere che un giocatore professionista che guadagna 8 milioni all’anno rinunci a 3 di questi per andare al Milan!!!
    Un po’ come Fabregas!!! 😉

    Il calcio è bello perchè si può dire utto e credere a tutto

    1. matto quindi pensi che Moratti non si sia mosso in questi giorni? Stiamo parlando di uno che a gennaio prese nagatomo solo perché prima lo voleva il milan eh!

  14. Girando la cosa uno potrebbe dire che il Milan vuole Tevez perchè lo voleva l’Inter visto che se ne parla da due anni……idem con patate Pato e Thiago Silva che come tu ben sai sono giocatori sui quali arrivò l’Inter per prima (come ammesso dagli stessi giocatori) e che arrivarono al Milan solo grazie al lavoro di Leonardo che sfruttò il suo essere brasiliano e i suoi contatti diretti con i giocatori per deviare le trattative; questa è storia ed è stata confermata dai diretti interessati per cui non trasformiamo ogni cosa nel solito rimpiattino polemico tra Inter e Milan.

    Mi chiedi se si sia mosso Moratti???? Io credo di no,credo che le azioni di disturbo in questo caso non siano state fatte nè dall’Inter,nè dalla Juve,nè dal Real.

    Sicuramente all’Inter il giocatore piaceva e piace e probabilmente gli argentini come Zanetti e Cambiasso ci hanno parlato.
    Sicuramente questa estate lo si è cercato.

    Ti ripeto però che un certo tipo di ingaggio e di contratto l’Inter non lo farà più e lo vedrai quando nel giro di Gennaio e Giugno partiranno Chivu,Sneijder e Milito.
    L’Inter non si metterà più in casa gente con questo tipo di ingaggio e men che meno tirerà più fuori una ventina di milioni anche solo per un riscatto.

    Questi sono gli stesi discorsi con cui cerco di convincere quelli su Bauscia:rassegnarsi all’idea che un certo tipo di operazioni non si faranno più e che un certo tipo di giocatore non si prenderà più a meno che non ne venga venduto uno di pari livello.

    In ogni caso,basta fare due conti,mi sembra ovvio che un’operazione Tevez comporterà a Giugno la cessione di Pato o forse magari si sarà più sensibili alle lusinghe del Barca per Thoago Silva…..a meno di non credere che il Milan possa prendersi in casa in scioltezza un altro ingaggio da 10 milioni lordi per tre anni!!!!

    1. Beh Matto a giugno ti ricordo che scade l’ingaggio (pesante) di Flamini

  15. Si,ma non è che i soldi dell’ingaggio di Tizio finiscono per alimentare quelli di Caio,non è così che si gestisce una Società di calcio!

    Il Milan sono quasi due anni che compra e indubbiamente compra bene con operazioni molto intelligenti sul piano dei cartellini.
    Quello a cui non scampa però,ed è normale essendo una big,sono gli ingaggi.
    Prendi la calcolatrice e fai due conti al lodo di quello che vuol dire mantenere un pacchetto offensivo Ibra – Pato – Robinho – Cassano – Tevez.

    Qualcuno a Giugno partirà,è imprescindibile.

    A mio avviso sarà Pato,ma c’è da aspettarsi una pesante “offensiva” del Barca per Thiago Silva,squadra che ha i mezzi tecnici ed economici per convincere il giocatore che a 28 anni potrebbe anche decidere di fare un’esperienza nella miglior squadra al mondo.

    Non puoi creder che il Milan continui a prendere tutti basandosi semplicemente sulla scadenza di alcuni contratti,non ci rientra con i conti.

    1. Non penso che parta Thiago Silva, ha appena rinnovato per cinque anni a cifre “accettabili”, penso che parta Pato.

      1. lo penso pure e il che conferma che allegri non è un allenatore

        1. o che Pato è una fighetta! :mrgreen:

  16. Il Night è un soggetto mediatico interessante da studiare. Tanti i motivi del loro successo. Principalmente hanno saputo costruire un team vincente fatto di redattori giusti capaci di completarsi a vicenda molto affiatati. In secondo luogo non hanno perso tempo in guerre di blog e sono andati avanti per la loro strada. inoltre sono stati i primi a far uso di una certa satira e di contenuti veramente pungenti contro i vari senatori, Ancelotti.

    Sono stati i primi a smantellare quelli che ancora qualcuno difende a spada tratta e a mettersi contro i poteri forti dei canali ufficiali del Milan. Inoltre sono stati i primi a mettere la possibilità di rispondere direttamente al singolo commento. Poi nel tempo sono stati abbastanza bravi ad autorigenerarsi mostrando una certa attitudine manageriale per confermarsi a grandi livelli con costanza.

    Diciamo che sono l’ esempio di un management vincente.

    Diavolo non ha nulla da invidiare ai loro manager (perché il gestire un gruppo di qualunque natura esso sia se fatto con criterio vincente riguarda l’ aspetto manageriale) in questo momento. In passato si è fidato di persone sbagliate e ha perso troppo tempo a fare il tirocinante da chi gli stava nettamente sotto di partenza.

    Il Night merita ancora la prima posizione perché ha nell’ spetto critico un’ altra marcia e mi sembra superi le 2000 visite giornaliere.

    1. Mi pare che ci sia stata una guerra alle origini con Milan Day (da cui appunto il titolo Night penso). In effetti quel blog sembra un sito del pdl…

  17. La storia dell’Ajx,del Lione e della Dinamo Zagabria è veramente schifosa.

    Così è troppo.

    1. Non si vedeva una qualificazione così rubata dai tempi di Irlanda-Francia [sempre i mangiarane, peraltro].

  18. NUOVO POST, TUTTI SOPRA (cit.)

  19. matto su bauscia ci ho rinunciato. Livello calcistico troppo basso….

    Io è da questa estate che ti dico che avete una squadra di merda e sono 3 anni che dico che Milito è la madre delle pippe….del resto se in tanti anni di carriera ne ha preso solo uno su certi livelli un motivo ci sarà.

    Comunque se Leo fosse rimasto molte cose sarebbero state diverse e almeno in champions ci saresti andati. Cosi la veggo buia

Comments are closed.