Giornata tutta da decifrare, specie per il Milan, quella che inizia stasera con il primo anticipo Fiorentina-Juventus. Quattro giorni di partite, solo tre la domenica pomeriggio.

La sfida tra i viola e i bianconeri è forse l’unico “cattivo ricordo” della cavalcata trionfale di Conte l’anno scorso. Il 4-2 in rimonta per la Fiorentina aveva instillato qualche dubbio, poi smentito dalla Juventus che è arrivata a quota 102 punti, record per il campionato italiano (gli 89 punti del Milan con 34 partite avevano una media leggermente più bassa). Firenze, comunque, non è mai un campo facile per i bianconeri, in quella che è una delle rivalità non “da derby” più accese del campionato. La sfida a distanza prosegue, con l’altro anticipo di sabato alle 18, Roma-Sassuolo. Per i giallorossi c’è l’opportunità di rosicchiare qualche punto alla Juventus, sempre in testa come l’anno scorso ma in difficoltà domenica nel derby contro il Torino. Il sabato si chiude proprio con la partita del Toro in casa con il Palermo. Granata con solo 2 punti di vantaggio sulla zona retrocessione, Palermo in ascesa. Partita da “tripla” in schedina.

La domenica inizia con Napoli-Empoli alle 12.30, mentre alle 15.00 lo scontro salvezza Atalanta-Cesena e Parma-Lazio fanno da contorno a Genoa-Milan. Quarta contro sesta, sfida al vertice. Dopo che la Sampdoria ha perso qualche colpo cedendo 2 posizioni, i rivali cittadini del Genoa hanno preso il loro posto in zona CL, alla pari con il Napoli, per ora terzo considerando la differenza reti. Per ora, una bella rivincita per Giampiero Gasperini, specie considerando dov’è l’Inter. Poi probabilmente non durerà, come per il Verona l’anno scorso e l’Udinese ora, ma per ora il Grifone si gode la posizione di classifica (e una bella vittoria 1-0 sulla Juventus, unici per ora a riuscirci). Per ora sembra che Inzaghi confermerà il 4-3-3 “spuntato”, ma finalmente con un centrocampo vero. Due giorni di anticipo sono troppi per prevedere l’undici titolare, ma il trio in mezzo -incrociando le dita- dovrebbe essere Van Ginkel-De Jong-Bonaventura. Posticipo serale di domenica sarà Inter-Udinese, mentre lunedì tocca alle veronesi; alle 19 Cagliari-Chievo, alle 21 Verona-Sampdoria.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014