Babbo Natale non ha portato nulla, che ci pensi la Befana? Intanto peró la notizia freschissima é che l’Inter  si é inserita per Tevez. Si, l’Inter, quella che a detta di Moratti prima (“a queste cifre non lo trattiamo” disse, quando all’epoca Galliani di milioni ne offriva 23 – Branca si dice ne abbia offerti 25) e di Tronchetti Provera poi (“Tevez? Non rientra nei nostri progetti!”) si riteneva giá a posto con il rientro di Forlan e il ritorno al goal di Milito. Su Tevez si era giá inserito il PSG di un’altra conoscenza rossonera, che nel frattempo fá il bis con Carletto in panchina, ma si sá, la smentita di Leonardo (“gli sceicchi si parlano perché sono parenti”) ad oggi é meno attendibile di un titolone da Tuttosport. Milan o Inter, ma intanto Tevez sembra essersi giá accasato a Milano.

Il triangolo quasi morboso Milan-City-PSG peró non si ferma con l’Apache, ma prosegue con il Paperino che, ironia della sorte, inaugura il 2012 a Dubai proprio contro l’ex mentore Ancelotti. Destino? Chissá, intanto peró le voci ci sono e sono tante, le piú quotate quelle di un Pato alla corte Re Carlo a riabbracciare anche l’amico Leo (che giá all’epoca fú determinante per il passaggio sotto la Madonnina) e forse Kaká e completare con Pastore, altra vecchia conoscenza del nostro calcio, quel famoso “albero di Natale” che tanto diede alla causa. Meno prepotente ma comunque mai completamente abbandonata la voce di un Pato in orbita City (Mancini non ha mai nascosto le simpatie per il giovane brasiliano) che fungerebbe da collante tra un presente chiamato Tevez e un futuro chiamato Balotelli. Il tutto sempre con il tarlo Santos che vorrebbe Robinho come colpo del centenario.

Il valzer della punte sembra entrato dunque nel vivo, qualcosa si muoverá, tra oggi e giugno il Milan potrebbe rifondare completamente l’attacco, reparto che sta dando tantissime soddisfazioni (35 reti in campionato) ma che ad oggi ha nel solo Ibrahimovic l’unica certazza per una maglia da titolare. Gli altri sono tutti sotto esame, chi per estrema gioventú (El Shaarawy), chi per motivi esattamente opposti (Inzaghi), chi per scenari strettamente di mercato (Pato e Robinho) e chi per motivi di salute (Cassano). Podolski e Pizarro del Werder come da miglior tradizione sono giá rispuntati, Maxi Lopez é sempre in stand-by anche se la Roma, perso Borriello, si é inserita sul giocatore. Aspettiamo e stiamo a vedere cosa ne verrá fuori da questo intreccio. Ma non dimentichiamoci che se per la Serie A siamo comunque a posto, in Europa un mediano e un terzino servono molto piú di una punta, che fá vendere giornali e magliette, ma che ad oggi, é solo un capriccio.

UPDATE BY DIAVOLO1990: Vi comunico che è stato trovato l’accordo, per ora solamente verbale, tra City e Milan per Tevez. La formalizzazione dell’accordo e le firme dovrebbero avvenire nei prossimi due-tre giorni.

Posted by Andrea Colonna

Editorialista