Quarta e ultima puntata del nostro viaggio all’interno del mercato rossonero. Torneremo a parlare di acquisti e cessioni a stagione conclusa. Con la speranza di non occuparci solamente di voci e rumors, ma anche di qualcosa di concreto.

AFFARI FATTI: Ellis Steven Kabamba, 16enne difensore di origini africane in forza al Lugano. Avessi detto… Il ragazzo non è nemmeno un rinforzo per la primavera in quanto pare che si aggregherà addirittura agli allievi. Riportiamo la notizia per dovere di cronaca, sia chiaro. Peccato che gli osservatori del Milan non abbiano fatto un giro per Milano e provincia quando giocavo io, magari avrei avuto delle possibilità!

CHI ARRIVA: fondamentalmente nessuno. Per ammissione di Cellino siamo stati vicinissimi all’attaccante Nenè, ma Huntelaar non è partito e la squalifica di Larrivey ha indotto il Cagliari a fermare la trattativa, che ripartirà da buona basi a giugno. Non lo conosco molto, ma la mia opionione è che potremmo cercare di meglio, fermo restando che il titolare è e sarà Marco Borriello. Salta anche l’affare Ederson, il Lione non scende sotto i 15 milioni richiesti e non ha motivo di farlo poichè il centrocampista è seguito da mezza Europa. Galliani non vuole spendere quei soldi, quindi nulla di fatto. Un nome relativamente caldo di quest’estate era stato quello del regista brasiliano Hernanes, quello delle banane offerte per intenderci. Probabile il suo sbarco in Europa a fine stagione, ma non al Milan. Piace in Inghilterra e si registra un interessamente da parte dell’inter. Altro nome bruciato. Stesso discorso per McDonald Mariga, accostato all’inter e seguito anche dal Manchester City. Insomma, quei pochi obiettivi sembrano sfuggire sempre più lontano. In difesa si è fatto il nome di Nemanja Vidic prossimo avversario in Champions con il suo Manchester, una squadra che non passa un momento felicissimo dal punto di vista scoietario. Ma è presumibile che se partirà si scatenerà un’asta, quindi siamo fuori. Concludiamo con un po’ di fiducia, Andreas Beck, promettente terzino tedesco, pare essere un nome molto caldo per la prossima estate. Come detto la scorsa settimana, i giudizi sul ragazzo sono molto postivi.

CHI PARTE: Pippo Inzaghi. A giugno, ovviamente. E’ il più scontento di tutti per questa situazione, vuole sparare le sue ultime cartucce e lo farà in una squadra che giocherà il prossimo anno in Europa, per continuare a inseguire Gerd Muller. Ci saluterà anche Klass-Jan Huntelaar, ormai sembra sempre più certo. Ce ne faremo una ragione, ci sta che il ragazzo non accetti così tanta panchina, ma in questo momento l’attaccante è uno e intoccabile. Potrebbe restare invece Mathieu Flamini, sempre più deciso a giocarsi le sue carte al Milan, soprattutto in attesa del 2011, anno di scadenze importanti in cui cambieranno (rinnovi di Galliani permettendo) le gerarchie del nostro centrocampo. Infine, lunedì Davide Di Gennaro partirà per Livorno. Senza nemmeno la Coppa Italia le occasione per lui sarebbero state pochissime. Difficile vederlo ritornare al Milan un giorno. Buona fortuna!

Posted by LaPauraFa80