galliani_preziosiEcco i calendari ed ecco le prime polemiche. Questa volta nessuna sparata del classico ADL e nessuna corsa in motorino senza casco, ma solo tanto clamore per il calendario bianconero. Tra titoli eccessivi (“Juve shock”) e preoccupazioni di vario tipo, non si parla altro che della difficoltà del calendario della Juventus, che dopo il debutto in casa della Sampdoria, riceverà la Lazio e poi subito a San Siro con l’Inter nei primi tre turni di campionato. Juventus attesa poi da Torino, Milan e Fiorentina nella 6ª, nella 7ªe nell’8ª giornata. Un inizio in salita, senza dubbio ma non è detto che sia un inizio svantaggioso per i bianconeri, che nell’ultima parte del campionato, nel momento del rush finale, non avranno rivali di peso e potranno più facilmente, nel caso arrivassero fino a lì, concentrarsi sulle coppe europee. Per quanto riguarda il calendario del Milan, potremmo parlare di un cammino a correnti alternate. I rossoneri esordiranno a Verona, al Bentegodi, contro l’Hellas, un esordio inedito per il Milan. Primo match importante alla quarta, quando i rossoneri ospiteranno a San Siro il Napoli nel primo big match. Poi si torna allo Juventus Stadium, alla 7ma giornata: da qui si apre un periodo difficile, in cui il Milan si troverà ad affrontare in ordine Udinese, Parma, Lazio e Fiorentina. E anche il finale non sarà da meno, con Roma e Inter a fare da anticamera alle ultime. Un calendario non facile, che non permette cali di concentrazione.

E nel frattempo si va avanti con il mercato: un mercato indirizzato dagli infortuni capitati negli ultimi giorni. Il grave infortunio occorso a Bonera ha aperto nuovi scenari per la difesa: con il fallimento della trattativa per Silvestre, a causa dell’incertezza di Moratti nel cedere gratis un giocatore pagato 9 milioni e per di più ai cugini (e meno male aggiungerei), Galliani si è rifugiato tra le braccia del suo fidato amico Preziosi, che mai lo abbandonerebbe nel momento del bisogno. E infatti anche in questo caso il patron genoano, nel corso di una lunga e gioviale cena, ha trovato la soluzione a tutti i problemi rossoneri: una soluzione di nome Andreas Granqvist. Forse saranno in molti a storcere il naso, ma io credo che il 28enne svedese sia un buon acquisto, forse qualitativamente superiore all’interista Silvestre, che andrà a finire proprio in rossoblu. Granqvist non è di certo il forte difensore centrale che tutti aspettavamo già prima dell’infortunio di Bonera, non è un acquisto che può cambiare il rendimento della difesa rossonera: penso però che sia un buon rimpiazzo, soprattutto in una situazione di emergenza come questa. Per la difesa quindi non resta che sperare nelle qualità di Vergara, un ragazzino che crescendo potrebbe dare qualche soddisfazione in più di quanto ci si aspetta per ora.

E nel frattempo attendiamo: la Fiorentina sembra aver definitivamente rotto con Lijaic. ormai lontano dal rinnovo, e l’interesse del Milan per il giocatore non è mai scemato. Soprattutto in un momento come questo in cui la trattativa per Honda si complica e Robinho non solo non è andato al Santos, ma si è pure infortunato. Penso che sia questa l’occasione giusta per spendere qualche soldo in più, visto che la Fiorentina non sembra intenzionata ad abbassare le pretese né a regalare il giocatore. Lijaic potrebbe essere l’acquisto giusto, quindi che le casse si aprano e che non si decida di ripiegare su qualche altro attaccante esterno del Genoa, ennesimo regalo di Preziosi.

SG

Posted by SG

Editorialista del blog