Schermata-07-2456482-alle-22.58.51Alcuni giorni fa mi sono trovato a discutere con alcuni tifosi rossoneri che si lamentavano del fatto che la nostra squadra del cuore occupasse sulla principale testata sportiva nazionale niente meno che pagina 16 e non con sconvolgenti colpi di mercato bensì riportando la notizia di una festa organizzata da Mario Balotelli con alcuni amici. Mi si faceva notare come ormai sia prassi che il Milan venga puntualmente snobbato durante i vari programmi di approfondimento sul calcio mercato e come addirittura i giornalisti di Sky Sport abbiano deriso la mancanza di mobilità di mercato da parte nostra.

Questo ovviamente si accompagna allo scoramento provocato dai “botti” delle altre squadre che ormai ci stanno virtualmente superando tutte in classifica: Tevez e Llorente alla Juve, Gomez alla Fiorentina e i colpi di Napoli, Lazio e Roma ci stanno spostando nella parte destra della classifica già a Luglio. E pazienza che i vari Poli, Saponara e Vergara siano arrivati e abbiano contribuito ad abbassare l’età media della squadra senza appesantirne i bilanci, gli altri stanno facendo sicuramente meglio a giudicare i vari esperti che ogni anno in questo periodo lanciano miriadi e miriadi indiscrezioni di mercato per poi glorificarsi pubblicamente qualora ne azzeccassero una. Quelli che ad esempio davano per certo il passaggio di Jovetic alla Juventus come se fosse una questione di ore e che adesso che il calciatore montenegrino ha firmato per il Manchester City sono passati dalla certezza ad una “valida opzione”. Eppure nessun tifoso della seconda squadra di Torino (?) ha protestato contro la sua società accusandola di non avere i mezzi finanziari per competere con gli sceicchi, anzi il clima all’interno della tifoseria bianconera è alle stelle. E cosa dovrebbero dire invece i tifosi della seconda squadra di Milano che non sanno nemmeno se saranno costretti a fare outsorcing in Corea del Sud l’anno prossimo e si accontentano dell’arrivo di Icardi e Belfodil come punte di diamante di un mercato stantio.

Insomma, lungi da me valutare il nostro mercato di questa sessione come perfetto o impeccabile, sicuramente si stanno commettendo degli errori come il rinnovo di Robinho o come il seguire  a lungo dei giocatori interessanti per poi lasciarli accasare ad altre squadre come se nulla fosse, ma almeno non stiamo assistendo, almeno fin’ora, alla disgregazione della rosa come quella dello scorso anno. Cioè che mi preoccupa maggiormente è l’imborghesimento di una certa fazione della tifoseria che si ostina a vivere nel passato e non si rende conto che la situazione attuale è questa: prendere o lasciare.

Posted by Angelo Raffaele Torre

Responsabile dei LIVE ed editorialista. @RaffoTorre on Twitter

20 Comments

  1. Che il Milan sia trattato malissimo dai mass media e’ una cosa abbastanza evidente.
    Sulle ragioni perche’ questo accade se ne potrebbe discutere a lungo, ma e’ chiaro che a godere di “buona stampa” e’ solo Galliani, che molti continuano a presentare come una sorta di genio del mercato o come il miglior dirigente di calcio in Italia e non solo.
    A mio avviso chi scrive e parla di calcio in Italia non sempre e’ privo di un interesse personale, altrimenti certe cose non me le spiego.
    Galliani e’ l’Amministratore Delegato di una societa’ che vanta il maggior fatturato , nel suo settore, in Italia ed e’ all’ottavo posto in Europa, tuttavia i bilanci degli
    anni passati hanno sempre presentato passivi pesantissimi.
    E’ lecito avere dubbi sulla bonta’ del suo operato ?
    Si e’ detto che la voce di bilancio decisiva fosse quella degli ingaggi.
    Ma chi ha proposto e firmato contratti pensionistici ed onerosissimi ad una pletora di giocatori ormai quasi inutili ?
    Le sciagurate politiche degli anni scorsi ci hanno portato a vendere ogni anno i nostri migliori giocatori, l’anno scorso abbiamo assistito alla perdita contemporanea di 9 titolari ed il contraccolpo e’ stato drammatico.
    Si poteva gestire tutto molto meglio.
    Non voglio incensare l’operato degli altri e sminuire il nostro, ma credo che juve e roma stiano facendo molto bene, mentre noi siamo fermi ad un gregario della
    sampdoria, uno che non ha mai visto la serie A e faceva la riserva nell’Under (la riserva di Insigne , non di Maradona) e uno che viene dalla serie B colombiana.
    Non riusciamo a vendere quei 7/8 giocatori inutili che abbiamo, eppure se non si chiedono prezzi assurdi non dovrebbe essere impossibile per un bravo operatore di mercato. (Nocerino ed Emanuelson non sono dei fenomeni, ma buoni giocatori si, possibile non li voglia nessuno ? Didac ha mercato in Spagna (grazie Allegri per
    aver azzerato il valore di sto ragazzo…) Zaccardo e Amelia sono difficili da piazzare e Traore’ probabilmente e’ invendibile con quell’ingaggio, per Robinho bisognava chiedere di meno, mentre Boateng (che a mio avviso con un allenatore bravo farebbe scintille) si puo’ vendere se non si chiede troppo.
    Ho letto per parecchi mesi che il Milan “seguiva” Strootman, Ogbonna, Zaza e Jorginho ….. dove sono oggi questi giocatori ?

  2. Vorrei far notare una cosa abbastanza semplice.
    Il Napoli ha ceduto Cavani, la Fiorentina Jovetic, la Roma Marquinhos.
    Tutti hanno venduto prima o dopo aver comprato. Tutti. Eppure si fa passare il fatto che bisogna cedere per comprare come uno scandalo solo da parte nostra.

    1. L’hai detto tu: “dopo aver comprato”.
      Solo noi dobbiamo per forza PRIMA vendere ?
      Io credo che 18 milioni per T.Alcantara o per Strootman si potevano tirare fuori per poi cercare di rientrare con le numerose cessioni possibili (ma non certo con la cessione di El Sharaawi !)

    2. Giusta osservazione Diavolo90, però il Napoli ha ceduto Cavani per 64 milioni, la Fiorentina Jovetic per 30 e la Roma Marquinhos per 35.
      Al Milan invece non sono riusciti a cedere Robinho scontandolo a 6 milioni, all’Inter non riescono a prendere Isla per 6,5 milioni oppure aspettano di incassare 5 milioni da Kuzmanovic.

      Capisci da solo che gli scenari non sono proprio gli stessi…

      1. Il Milan ha ceduto Thiago e Ibra la scorsa estate, ha ceduto Pato e ha preso Balo. Giocatori da 64 e 30 milioni in rosa non ne abbiamo – forse il solo El Sharaawy aveva offerta da 30 ma mi pare ci si sia scagliati contro la cessione.

  3. “Tutti hanno venduto prima o dopo aver comprato ….”

    Il problema sono gli obiettivi: se ne hai uno e te lo lasci sfumare per non tirar fuori due milioni facendo l’ennesima figura del pezzente, non ci sono giustificazioni che tengano! I giovani che abbiamo comprato finora, non danno garanzie. Li vedremo all’opera per poterli giudicare!
    E non capisco perché dobbiate continuare a giudicare la parte dei tifosi che non la pensa come voi! Ci sono sempre state opinioni diverse tra tifosi, perché tutte queste seghe mentali?
    Io non vedo nemmeno tutti questi maltrattamenti da parte dei media, non leggo e non guardo giornali e trasmissioni sportive! Fate altretranto, in questo periodo soprattutto sono pieni soltanto di minchiate!

    1. I giovani che abbiamo comprato finora, non danno garanzie. Li vedremo all’opera per poterli giudicare!

      I giovani non danno garanzie per definizione. Altrimenti sono campioni affermati e costano dai 25 milioni in su

      1. Allora tocca prendere atto che Marquinhos è un campione affermato.

  4. Allora perché tutto questo ottimismo tra voi evoluti?

    È una regola che i campioni costino da 25 milioni in su? Non mi sembra, si possono trovare anche a meno, basta avere voglia di cercarli e di spendere!

    1. Prima sono scommesse. Come Poli, come Saponara, come El Sharaawy.

      1. Appunto, sono scommesse e non si sa cosa si riveleranno: non siamo da scudetto e per ora, sarà tanto se confermiamo il terzo posto!

        1. Ma tanto in base a cosa?

  5. matto chiedi a mazzarri se va bene uno scambio nocerino- ricky maravilla alvarez!!! cosi sistemiamo qualche voce del bilancio e sia noi che voi facciam finta di aver preso qualcuno.

    1. Ora…tu devi avere pietà di me: hai coscienza di che anno ho passato e di che squadra mediocre ho in questo momento? Ecco, allora, nonostante io odi quell’impedito di Alvarez, piuttosto che Nocerino mi tengo l’inabile argentino tutta la vita perché a tutto c’è un limite.

      1. ma coooomeeee siamo parlando di nocerino!!!! quello che agli europei segnò il rigore all’inghilterraa!!! bah!!!! vabbè io c’ho provato mi sa che ci tocca tenere l’erede di gattuso -.-

  6. “Ma tanto in base a cosa?”

    In base all’attuale mercato. Di tutte!

    1. Eh certo. Da una squadra che da quando è arrivato Balotelli teneva il passo della Juve contro squadre che stavano dai 10 ai 12 punti dietro azzerato in un mercato in cui non ci siamo indeboliti mentre altre hanno perso giocatori.

      1. Neanche rafforzati, a quanto ne sappiamo! Conta il risultato finale, non da un certo punto ad un altro. Te l’ho gia detto: per ora mi piace zero. Vedremo alla fine!

        1. Eh no. Balotelli nel girone d’andata non c’era. Era un’altra squadra.

  7. E va bene. Adesso c’è, ma la difesa è ridicola ed il centrocampo è fatto con pochissima qualità! In pratica non è cambiato niente!

Comments are closed.