faraone_boa_ansaIl campionato è ormai alle spalle e come sempre, finito quello, iniziano le voci e le smentite riguardanti il calciomercato. Le notizie riguardanti la nostra squadra, hanno stentato a decollare, a causa della ormai rinomatissima telenovela che ha coinvolto l’allenatore; messa da parte quella, almeno per il momento, iniziano a delinearsi prospettive e idee, alcune sensate altre invece senza alcun fondamento.

Il primo grande nome a finire, come previsto, in cima ai titoli è stato Stephan El Shaarawy, sul cui conto si sono sentite diverse notizie. L’offerta di 40 milioni formulata, anche se non si sa fino a che punto in via ufficiale, dal Manchester City, ha diviso tifosi e giornalisti. Non giudicando la seconda categoria, posso invece dire la mia in quanto rientrante nella categoria del tifoso. Personalmente non critico chi dice che un’offerta del genere sarebbe da valutare attentamente e, qualora fosse ufficializzata, anche da accettare, perché l’idea che con 40 milioni si possa puntare a 3/4 rinforzi di indiscusso valore è molto allettante. Il problema vero è che su questa seconda fase, cioè il reinvestimento dei soldi incassati, non solo non si hanno certezze ma al contrario si nutrono numerosissimi dubbi. Iniziando da Sheva e Kakà e terminando con Ibra e Thiago, i milioni entrati nelle casse della società sono sempre stati tanti, ma ogni volta puntualmente non reinvestiti sul mercato, quantomeno a breve scadenza. Con questo dubbio, che poi è quasi una certezza, le valutazioni cambiano, e quindi possono anche avere ragione quelli che rinnegano fortemente la cessione del faraone, per la sua giovane età, per la potenzialità in prospettiva futura e per la bellissima coppia formata con Balotelli che si ripete anche in nazionale. Avere in squadra la coppia della nazionale italiana non è cosa da poco e, considerando le potenzialità dei giocatori in questione e nutrendo molti dubbi sul reinvestimento delle entrate, mi sento di dire che El Shaarawy è bene che rimanga al Milan, almeno per ora.

Un discorso a parte è quello che invece coinvolge Boateng, anche lui al centro di diverse trattative e alle prese con un incessante dialogo con la società. La questione principale riguardo a Prince e la totale incertezza che si ha riguardo alle sue prestazioni: il Boa vero è quello delle magiche notti di Champions e dei goal spettacolari, oppure è quello che abbiamo visto controvoglia per quasi tutta questa stagione. Sicuramente gran parte del suo rendimento è influenzato dalla posizione in campo, sempre oscillante tra centrocampo e attacco; lui ha dimostrato di essere molto efficace come trequartista, ruolo che il prossimo anno dovrebbe ricoprire principalmente il nuovo talento Saponara. Tenere Prince per far panchina sarebbe controproducente, ma allo stesso potrebbe essere rivalorizzato e magari potrebbe dare un importante contributo per quelli che saranno gli obiettivi prefissati. Tutti dubbi, anche qui legati all’incertezza su chi eventualmente lo sostituirebbe in rosa, se un centrocampista o un attaccante…o se nessuno.

Insomma, per il Milan che verrà le certezze sono veramente poche, e l’unica speranza è che la squadra non venga nuovamente privata degli elementi migliori senza poi sostituirli. Spero e credo che questo non avverrà, anche perché con qualche operazione mirata il Milan potrebbe tranquillamente tornare a lottare per lo scudetto. L’estate è lunga, e il calciomercato deve ancora iniziare; per adesso solo tante voci, al 31 di Agosto chissà.

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

24 Comments

  1. Con un altro allenatore El Shaarawi lo avrei tenuto a quelle cifre. Con Allegri lo venderei. E’ elevato il rischio svalutazione un po come successo con Robinho.

    Allegri non è Prandelli. Due giocatori come Balotelli ed El Shaarawi difficilmente li sa tenere insieme. Lo scorso campionato è stata una prova lampante di ciò. Ovviamente quest’ anno le indicazioni all’ “allenatore” arriveranno dall’ alto quindi magari riesce a fare meglio.

    Non la rischierei tuttavia una plusvalenza simile. Boateng sicuramente da cedere, ma pare che Mourinho sia messo di mezzo…

  2. Vendere vendere, l’estate non è ugualmente divertente senza i soliti piagnistei isterici e le previsioni catastrofiste provenienti dai tifosotti sinistrorsi..

    Rivoglio quelli che volevano fare la class action. Quante risate dietro a quelli.. diocristo che bella l’estate quando vendi i giocatori..

  3. Vendere giocatori ad Allegri è divertente. Realizzi plusvalenze (fin quando sei in tempo) ,ti godi i piagnistei dei cacciaviti e le frecciate che il presidente manda all’ allenatore un giorno si e l’ altro pure.

    Il problema è quando a questa gente gli compri i Balotelli o gli Ibra di turno. Sono talmente sonati che poi si divertono a profetizzare i fantomatici miracoli della loro seghina preferita

    1. concordo

      sia dal punto di vista tecnico , con Mario non ha gli spazi per il suo gioco e sia dal punto di vista economico

      il faraone a quelle cifre va venduto ma senza contropartite tecniche , con 40 mil si possono acquistare almeno un paio di promesse interessanti

  4. a quelle cifre oltre ad el shaarawy darei via anche un rene di Galliani e un polmone del figlio.

  5. Diavolo1990

    El Sharaawy non vale 40 milioni e temo non li varrà mai.
    Motivazione per la quale li accetterei in blocco, figurarsi 25+l’apache

    A meno che non vogliamo seguire il “progetto giovani” aka progetto Arsenal aka “non vinciamo mai un cazzo, però giochiamo coi giovani!”

  6. El 92 è più un centrocampista che un attaccante. Difende benissimo e sa partecipare al gioco della squadra. Oltre tutto segna tanto. Tutto sta a trovargli la giusta posizione. Come attaccante esterno è forte ma è scarsamente compatibile con Balotelli se utilizzato come punta centrale

  7. C’è comunque uno Scudetto del Bilancio da onorare, d’accordo che quest’anno non puntiamo a confermarci campioni (ma perchè no, aggiungo io) però è una competizione da rispettare e onorare. L’anno scorso abbiamo fatto grandi sforzi per vincerlo, andando in culo anche a correnti interne che non volevano vincerlo a nessun costo.

    Chi sarà il successore nell’albo d’oro dello Scudetto del Bilancio? Il Napoli se vende Cavani? Ancora l’inter dopo il titolo del 2011-12?

    1. mi sa che resta l’unico trofeo importante da conquistare dato che galliani, per ripicca nei confronti del Presidente, vuole togliere il Trofeo Luigi Berlusconi,

  8. Si è divertente vendere e puntare allo scudetto del bilancio, tanto ci sono quelli a cui scaricare le colpe e salvare il culo al pedopresidente! Ridete degli altri, invece voimvi siete lamemtati per tutto l’anno! Ma che posto di deficienti!

    1. Sì, ma c’è un monte di differenza tra il lamentarsi con stile ed eleganza durante la stagione e farlo in modo isterico, infantile e catastrofico a luglio..

      Adesso, capisco che hai fatto la pace coi tuoi vecchi amichetti e torni a masturbarti con loro e tutte queste belle cose, ma non mischiare la merda con la cioccolata. C’è modo e modo di lamentarsi.

    2. Cioè, sulla cosa della class action ci han marciato davvero eh.. capisco che ci sia un burlone che si sveglia la mattina e spara la minchiata, anche io ogni tanto butto la bomba, ma per provocazione o grande simpatia, ma non pretendo di creare seguito, mentre questi minchia volevano andare con l’avvocato davvero perchè han venduto i giocatori che gli piacevano.

      Pensa a me che in due anni ho comprato la maglietta di Ibrahimovic e Cassano.. meno male che arrivavano a 15 dollari dalla Thailandia va..

      1. io una class action la farei per la cancellazione del trofeo più importante della stagione…

    3. Ma il presidente non deve essere quello che mette i soldi. Deve essere quello che deve tracceiare le linee guida da seguire.

      E per questa stagione si parte molto male visto che ha confermato Allegri (anche se poi ha ripreso punti imponendogli alcuni dettagli non trascurabili nel gioco)

  9. eh beh ci credo che ci si lamenta se la squadra è in zona retrocessione quando ha un organico da secondo posto, cosi come è normale che ci lamentiamo se la squadra rischia di non andare in champions dopo aver un bel vantaggio sulla sua rivale….

    1. Si appunto, mica ci lamentiamo a cazzo, noialtri.

      Adesso vedi che se tra due settimane la Juve e il Napoli e l’inter hanno già fatto qualche acquisto (che sembra) buono, iniziano a dare di matto, pianti, urla, manifestazioni di piazza..

  10. io una class action la farei per la cancellazione del trofeo più importante della stagione…

    La mettiamo a gennaio come nell’anno di calciopoli, col cazzo che sto un anno senza IL Trofeo Berlusconi!

    1. da galliani puoi aspettarti di tutto….

    2. Diavolo1990

      Si gioca alla 3° di campionato, senza nazionali

      1. tzè… sposterei la Nazionale io!

  11. Poveri dementi, ma ci credete anche voi alle stronzate che sparate?

  12. dementi lo saranno i tuoi amichetti dei giochi e di partito.

  13. Io non ho nè amichetti di giochi nè amichetti di partito. Non sono come te ed i tuoi sodali!

    1. Anche perchè il tuo partito 5 merde è già lì lì per morire.. è durato di più il fiammifero con l’eiaculazione precoce della pubblicità.. dovrai continuare la ricerca di quel partito che sarà in grado di eliminare Berlusconi.. son solo 20 anni che lo cerchi..

Comments are closed.