Stadio Felice Chinetti, ore 18.00. Sarà la solbiatese a tenere a battesimo il Milan per la stagione 2011/12. Sarà la prima gara dei rossoneri con lo scudetto “sul petto” dato che la nuova stagione sportiva è finalmente iniziata 20 giorni fa. Parola finalmente al campo, con una supercoppa da preparare per il sei agosto (che lascerei però ai cugini per riempirsi ancora la bocca dicendo che hanno già vinto un trofeo mentre naufragheranno in campionato qualora dovesse inficiare negativamente sulla preparazione). Parola al Milan che scende a Solbiate senza Pirlo, passato alla Juventus, ma con il resto della rosa campione d’Italia confermata. Assenti i sudamericani che si uniranno il 25 con la squadra per esordire in Audi Cup.

Un precedente tra le due squadre nel 97/98 quando il Milan di Capello si impose 2-0, sempre su questo campo con reti di Kluivert e Pelatti. Oggi vedremo all’opera soprattutto El Sharaawy e Paloschi. Difficilmente saranno schierati Ibra e Cassano che solo di recente si sono aggregati alla squadra, mentre sarà abbondante probabilmente l’uso dei primavera. Non Strasser, ceduto in prestito al Lecce e non Merkel in comproprietà al Genoa nell’affare Boateng.

Una partita che non dirà quindi tanto se non per la grande curiosità di rivedere in campo la squadra rossonera 52 giorni dopo il rompete le righe di Udine. Un pensiero anche alla prima gara dell’anno scorso, quando contro il Varese arrivò la figuraccia: come stavamo allora e come stiamo adesso. I problemi e i proclami lasciamoli agli altri, pensiamo a vincere. Se l’anno scorso infatti affrontavamo il campionato senza i favori del pronostico la stessa cosa non si può dire quest anno. Se non arriveranno trofei la squadra e lo staff tecnico dovranno assumersi le loro responsabilità a fine stagione dato che la rosa attualmente è competitiva per l’italia così com’è e il surplus se arriverà sarà solo per l’Europa.

Diavolo1990

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.