Palazzi ha fischiato: due a uno

Io se fossi Dio
quel Dio di cui ho bisogno come di un miraggio
c’avrei ancora il coraggio di continuare a dire
che Aldo Moro insieme a tutta la Democrazia cristiana
è il responsabile maggiore
di vent’anni di cancrena italiana.

“Io se fossi dio”, magnifico pezzo di Giorgio Gaber. In queste righe verso la fine del testo, il Signor G denuncia la fastidiosa abitudine italiana del buonismo ad ogni costo: dopo la morte ogni cattiva azione è dimenticata e si assiste alla riabilitazione di chiunque. Del resto, “era un santo” anche il pluripregiudicato ammazzato per strada. Per non dimenticare di chi vuole dedicare una via a tale Bettino Craxi, morto latitante.

Dopo la morte, dunque, tutto si perdona. E chi vuole dire anche solo “a” contro il caro estinto è un bastardo senza cuore. Beh, sono fiero di essere un bastardo senza cuore. E penso nemmeno Stefano Palazzi se ne faccia tanti problemi, nella sua opera di accertamento della verità.

Non è passato molto tempo dal momento della loro esultanza: archiviazione dell’Inter nel processo Calciopoli-bis. Peccato che non avevano letto le due paroline magiche: per prescrizione. E ieri è arrivata la mazzata: nelle motivazioni della sentenza, si legge che:

• la responsabilità dell’Inter è una responsabilità “diretta ad assicurare un vantaggio in classifica in favore della società Internazionale, mediante il condizionamento del regolare funzionamento del settore arbitrale e la lesione dei principi di alterità, terzietà, imparizalità e indipendenza in violazione del pre vigente articolo 6 del codice di giustizia in vigore all’epoca e oggi sostituito dall’articolo 9”.
• Dalle intercettazioni si evince la responsabilità diretta dell’allora presidente dell’Inter Giacinto Facchetti: per lui un bell’ambo, articolo 6 e articolo 1 comma 1 (slealtà sportiva)
• Per l’articolo 1 – non fosse caduto in prescrizione – sarebbe stato incriminato anche Massimo Moratti.

Presidente e proprietario: altro che quei dilettanti della Juve!

Sui siti dei nostri cari cugini è partita lesta la levata di scudi: “Lo scudetto di Giacinto non si tocca”, “Una battaglia che Giacinto non può più combattere. Nella quale è stato trascinato come assente, in maniera fastidiosamente poco etica.” E si oppongono in nome dei “valori” che ha sempre rappresentato. Per vedere le cose secondo il loro metro di giudizio, si può dire che anche Moggi era un uomo religioso e morigerato: è dunque innocente per principio?

In più l’incriminazione di Facchetti non è certo per aria fritta, ma ci sono le intercettazioni. Non le cito: basta che cerchiate su Google. Voglio citare un’altra cosa, invece: per il Milan si sarebbe configurata, secondo Palazzi, [poi la fattispecie di reato sarebbe stata diminuita di importanza] la sola violazione dell’articolo 6.

Uno a due: il derby dell’onestà – in aggiunta al già ben noto derby dello stile – lo vinciamo noi. Ma non lo festeggiamo: quello ce lo teniamo, se sarà, per il 18 luglio. Sono pronto a dire addio all’aplomb e allo stile Milan. Se sarà, mi voglio godere il momento.

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

27 Comments

  1. Michele Bufalino 5 Luglio 2011 at 00:02

    Dai che voglio divertirmi 😀

  2. Per festeggiare aspetto, ma se dovessero toglierglielo, come è giusto che sia, mi ubriaco.

    ps – sono astemio da sempre.

    MERDE PRESCRITTE E DISONESTE.

  3. Le merde

    Non ci posso credere…

  4. Strano che un giovanottino come te, conosca certe canzoni e certi Autori-Cantanti: complimenti!

    Riguardo coloro che sono come la iuve e che hanno avuto un presidente che era come moggi, è meglio aspettare a gioire, perchè se poi non dovessereo togliergli quello scudo immeritato, sarebbe una delusione maggiore. Anche se ormai abbiamo capito che erano come tutti gli altri, se non peggio!

  5. Juangatsu - Il Troll Comunista 5 Luglio 2011 at 09:29

    Ma chi se ne frega della revoca.

    Se lo tenessere questo Scudo, tanto non vale più niente. Ormai la loro porca figura l’hanno fatta. Altro che “Onesti”! Hanno commeso un illecito sportivo e sono stati prescritti.

    Devono tenerselo questo scudo che rappresenterà per il resto dei loro giorni la loro onestà sportiva.

  6. Diavolo1990

    Ah
    E moratti non vada a dire che sono onesti finchè non rinuncia alla prescrizione. Per onestà intellettuale.
    Piuttosto salumiereprescritto eprescrittog balaprescrittobam antoninoprescrittoverdi sempreprescrittoiosarò e sorellaprescrittabaderla che dicono?

  7. Diavolo1990

    http://www.goal.com/it/news/240/calciopoli/2011/07/04/2560603/moratti-%C3%A8-pi%C3%B9-nero-che-azzurro-palazzi-si-sbaglia-la-sua

    Ah mi aspetto un deferimento per queste. La FIGC si facciaa rispettare.

    E se sei onesto, caro buffone, fatti processare.

  8. Diavolo1990

    Che schifo.
    Vergognoso nascondersi dietro a un morto per non farsi levare uno scudetto che mai avrebbero avuto. Sia perché sul campo, sia perché disonesti.

  9. Diavolo1990

    Uno scudetto da bruciare. Anzi, già bruciato. Poco importa, in fondo, se qualche organo federale alla fine lo scucirà dalla maglia dell’Inter o uno stuolo di legali riuscirà a tenercelo attaccato con la debole imbastitura della prescrizione. Dopo la durissima relazione del procuratore Palazzi, il titolo del 2006 è di fatto revocato dalla storia.

    Se lo dice l’interista Monti…. 🙄 🙄

  10. Altri hanno osato farlo, dimostrando nella migliore delle ipotesi cattivo gusto e malafede, ma io non intendo partecipare a questo gioco per la semplice ragione che ritengo quella Persona al di sopra di ogni sospetto, indifendibile nel senso che non ha alcun bisogno di essere difesa, perché è inattaccabile da anima viva, figuriamoci dai meschini personaggi che popolano il mondo del calcio italiano. Su questo non accetto discussioni.

    Un esempio di quanto denuncio nel post. Sempre fonte fresca.

  11. Diavolo1990

    Ultime dichiarazioni di Moratti intercettato sotto la sede della Saras: “Bin Laden? Penso non sia giusto demonizzare qualcuno che non può più difendersi. Saddam? Non me la sento di infangare il nome di qualcuno che è morto”

    Da milannight

  12. No glielo devono togliere, perché fra 10-15 anni poi lo vanteranno come vinto sul campo e mettiamo caso che vincono due scudetti prima di noi, avranno di ritto alla seconda stella prima di noi.

    Lo scudetto va tolto, NON SCHERZIAMO!!!!!!!

  13. dnarossonero 5 Luglio 2011 at 15:49

    che vergogna….

    Ladriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    se non glielo tolgono la Truffa al calcio sarà completa

    Farsopoli, Caso Saras (vergognoso che non sia stata retrocessa l’ Inter per questo) scudetto di cartone…

    che schifo….più suddici della Juve…l’ ho sempre detto e sempre lo dirò

  14. Diavolo1990

    E si passa già a comprare il consiglio federale… è uno dei loro

  15. A me spiace per facchetti, e non c’entra nulla il fatto che sia morto. E’ stato il Capitano della prima nazionale che ho conosciuto, quella vice-campione del mondo del 1970 contro il superbrasile di Pelè. Adoravo il Cipe.

    E sono sempre convinto che fosse un galantuomo. Così come sono convinto che lo fosse Meani. Ma il meccanismo era quello: per difendersi da un sistema radicato negli anni non si vedeva altra via che utilizzare i propri canali preferenziali. Non credo che Giacinto Facchetti e Leonardo Meani fossero pienamente consapevoli di commettere scorettezze (mentre Moggi lo sapeva, eccome, ma riteneva ormai di essere al di sopra di tutto e tutti). Pensavano, a torto, di avere diritto di difendersi per conto proprio, non fidandosi evidentemente delle istituzioni sportivi come si è visto asservite a Lucianone.

    Detto questo, le parole di Moratti indirizzate a Palazzi sono vergognose. Sono inoltre vergognose le assurde arrampicate sugli specchi dei tifosi interisti. Uno schifo. Vergognosi.

  16. Diavolo1990

    Scusate ma a dire “non si toccano i morti” sono gli stessi che accusavano Franco Sensi per i rolex?

  17. Umanamente mi spiace che non ci sia più, mica sono come il salumiere che augura atroci morti a chi non la pensa come lui. Ma le telefonate ci sono. Sono state sentite e scritte, esattamente come quelle di Meani. Non capisco perchè non dovrebbe essere accusato, lui e le merde.
    Poi, non lo conoscevo abbastanza per essere certo che fosse un galantuomo, l’ho sentito solo parlare di calcio: troppo poco!

  18. Ovvio… le colpe di Facchetti ci sono, sono evidenti e se ne deve parlare, ci mancherebbe.

  19. Quindi, se ci sono le colpe, anche lui tanto galantuomo non era. Magari sportivamente parlando!

  20. Diavolo1990

    Splinder è in manutenzione.
    Non ha retto le stronzate della triade salumiere-eggonzo-balamerda?

  21. Ma avete bannato tutti gli interisti o sono loro che si vergognano troppo per fare una visitina?

  22. Diavolo1990

    Balabam e eg sono gli unici bannati. Gli altri si vergognano

  23. Hai liberato anche alex?

  24. Non dico “vergogna”, perchè mi sa sempre un po’ da bacchettone…semplicemente mi fanno ridere, ultimamente più del solito sì, però di certo non è una novità.

  25. MILANDOMINAT 5 Luglio 2011 at 21:18

    UltraNerazzurro
    5 luglio 2011 at 14:34 Quote

    che teste di cazzo che siete voi che spuntate come i funghi.

    Eì lui, è tornato, E’ ULTRA’ PERDAZZURRO

    Povere TESTE DI CAZZO. Mi fate PENA. In 5 lunghissimi anni vi abbiamo proprio fatto MALE, eh?

    Ma come GODO. Continuate a fare quello che sapete fare meglio: SUCARMELA.

    NESSUN TITOLO HA PIU’ VALORE DELLA LEALTA’ E DELL’ONORE.

    Fanculo stronzi. GODO COME UN RICCIO.

  26. dnarossonero 5 Luglio 2011 at 23:28

    quel titolo finto di cartone farà più male a loro se rimane in bacheca che a noi…

    per i secoli sul nome di Facchetti ricadrà questa storia e da questo momento saranno sempre i disonesti prescritti che hanno vinto scudetti rubando grazie a un vantaggio che non erano leciti avere e che si sono fregiati di un titolo di sportività che non gli si addiceva….

    O restituiscono lo scudetto o saranno per sempre la squadra più anti sportiva della storia…
    e nei decenni sarà compito nostro trasmettere di padre in figlio come gli onestoni misero ignobilmente le mani su uno scudetto di cartone

    e ancora c’ è chi pensa che la squadra peggiore fosse stata la Juve….

    ricordatevi che la Juve ha pagato il suo debito

Comments are closed.