Prima puntata su tre di una breve panoramica sui gironi degli Europei che partiranno il 10 giugno, con squadre e calendari per ognuno.

Girone A: come sempre qui è inserito d’ufficio il paese organizzatore, cioè la Francia che non vince trofei dai tempi della Confederations 2003 e vorrebbe rifarsi proprio in casa. Raphael Varane e Paul Pogba i due nomi più noti, più l’attaccante dell’Arsenal Olivier Giroud; altri due “italiani” sono Patrice Evra e Lucas Digne. La grande sorpresa è l’Albania di Gianni De Biasi, alla prima partecipazione a un torneo maggiore (che è valsa la cittadinanza onoraria all’ex tecnico di Brescia e Torino). Tanti i militanti nel campionato italiano, anche per la forte immigrazione qui da noi: su tutti il portiere della Lazio Etrit Berisha, il napoletano Hysaj e il pescarese Memushaj. C’è anche Taulant Xhaka, che affronterà subito il fratello Granit (seconda volta di due fratelli avversari in nazionale dopo i Boateng) nella partita con la Svizzera. Il centrocampista del Basilea è solo uno dei sei rossocrociati di origine albanese, che concorrono a formare la nazionale più “straniera” dell’Europeo. Tre i nomi di un certo livello: il portiere Yann Sommer, il difensore juventino e capitano Stephan Lichtsteiner, l’ex meteora interista Xherdan Shaqiri. Resta la Romania, i cui giocatori più noti sono il portiere della Fiorentina Ciprian Tatarusanu e il difensore del Napoli Vlad Chiriches; dai gironi di qualificazione sembrerebbe la terza-quarta forza, viste soprattutto le avversarie affrontate, ma spesso gli Europei si prestano alle sorprese.

1^ giornata: Francia-Romania (10 giugno, ore 21), Albania-Svizzera (11 giugno, ore 15).

2^ giornata: Romania-Svizzera (15 giugno, ore 18), Francia-Albania (15 giugno, ore 21).

3^ giornata: Francia-Svizzera e Romania-Albania (19 giugno, ore 21).

Girone B: ben due prime volte in questo girone. A partire dal Galles, che ha in Gareth Bale e Aaron Ramsey le uniche star e che non aveva mai partecipato all’Europeo (solo a un mondiale nel 1958). Escluso Bale tutti i 23 convocati giocano tra Premier League, Championship e Scozia. Sarà derby britannico con l’Inghilterra, che conta su giocatori molto più famosi. Del Leicester neo-campione ci sarà solo Jamie Vardy; Joe Hart, Gary Cahill, Wayne Rooney, Raheem Sterling e il recentemente esploso Harry Kane faranno il resto. Dentro da subito anche il talento classe ’97 del Manchester United Marcus Rashford; età media bassissima per i Tre Leoni. Conferma la propria ossatura la Russia, con tanti ultratrentenni: Akinfeev, Ignashevich, i gemelli Berezutskiy, e con metà dei convocati provenienti da Cska e Zenit. Per ultima la Slovacchia, all’esordio in un Europeo e in cui spicca il centrocampo “italiano” con Juraj Kucka e Marek Hamsik. Attenzione anche ai vecchietti Martin Skrtel e Stanislav Sestak.

1^ giornata: Galles-Slovacchia (11 giugno, ore 18), Inghilterra-Russia (11 giugno, ore 21).

2^ giornata: Russia-Slovacchia (15 giugno, ore 15), Inghilterra-Galles (16 giugno, ore 15).

3^ giornata: Slovacchia-Inghilterra e Russia-Galles (20 giugno, ore 21).

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014