originalDurante questi faticosi mesi costellati da sconfitte e da pessime prestazioni, ho più volte tentato di analizzare le cause di certe disfatte imprevedibili di una squadra disastrosa. E, come ho più volte ripetuto, ciò che maggiormente mi colpiva e mi faceva innervosire non poco, era l’assoluta noncuranza di certi giocatori, la mancanza di cuore, di voglia e soprattutto la sensazione che la squadra non ci credesse mai. Ho aspettato per mesi una svolta, che mi pare che questa volta sia davvero arrivata. La squadra ci crede. Forse si è verificato davvero il cambio di mentalità di cui il Milan aveva un disperato bisogno.

Non era questione di rosa (che rimane comunque non eccelsa), non inferiore ad altre squadre al di sopra di noi in classifica, non era neanche questione di condizione fisica: si trattava di mentalità. Il Milan sceso in campo nelle ultime giornate è apparso convinto dei propri mezzi, non rinunciatario, consapevole di avere le possibilità di portare a casa il risultato. Merito di Seedorf? Forse si, forse no.

Di certo un cambio in panchina serviva e alla lunga il risultato sembra arrivato. Ammetto che la mia visione ottimistica della situazione può essere in qualche modo influenzata dal momento vissuto dai cugini, a inizio stagione considerati una vera avversaria della Juve, con un nuovo allenatore osannato da più parti, ma che sembra stia colando a picco. Sempre di più, ogni domenica.

Questi miei plausi non dimenticano di certo una stagione da cancellare, durante la quale l’unico obiettivo reale rimasto sembra essere l’Europa League: nonostante sia convinta che le insidiose e scomode trasferte e gli impegni eccessivi siano più un problema che un vantaggio, non riesco a dimenticare cosa potrebbe significare vincere l’Europa League: la qualificazione ai gironi di Champions. Il pensiero che dopo tanti anni il Milan sia fuori dall’Europa che conta e potrebbe restarlo per tanto, troppo tempo, è un fastidio troppo grande. Per cui sarei anche disposta a giocare il giovedì: basta crederci.

Posted by SG

Editorialista del blog

16 Comments

  1. Il Milan quest’ anno ha risentito negativamente solo di 2 fattori in questa stagione:

    1) Allegri
    2) La confusione in società.

    La rosa era ok. Anche senza il suo giocatore più forte ha tenuto bene ed ha offerto anche prestazioni all’ altezza delle migliori d’ Europa (vedi Juventus, Atletico e Barcellona)

  2. “La rosa era ok”

    Ma vattene a cagare va!

  3. Se la rosa non fosse stata ok il divario con Juventus, Atletico e Barcellona avrebbe impattato in maniera più considerevole negli scontri diretti. Invece alcune partite contro queste squadre ce le siamo giocate alla pari o anche qualcosa sopra, vedi Juventus e Atletico partita di andata.

  4. Ma su quaranta partite, se anche in quattro o cinque te la sei giocata grazie al culo, di che cazzo stai parlando? Ma smettila con queste cazzate, li hai visti giocare o no? Ma tu ti spacci anche per intenditore?

    1. I valori tecnici li vedi nella partita secca.

      Sul lungo periodo ci sono tanti fattori come la preparazione atletica, la bravura dell’ allenatore, la serenità dell’ ambiente, il numero degli infortuni e via dicendo.

      In questa stagione Allegri ha pesato per almeno il 50%. Poi ci si è messo il casino in società. Se a questo punto del girone di andata Allegri avesse fatto gli stessi punti di Seedorf saremmo già al pari dell’ Inter, ovvero in piena fascia UEFA.

      1. Esatto. La proiezione dei punti di Seedorf su 38 gare per ora è di 63 punti. Non distante dai 72 dello scorso anno. E siamo generosi a non considerare alcuni fattori come la pessima preparazione fisica Allegriana ereditata da CS

  5. E’ tutta questione di rosa, con la mentalita’ non e’ che Muntari diventa Iniesta.

    1. Se la rosa avesse reso per quello che vale saresti molto più in alto. I bookmakers ad agosto davano questo organico al secondo posto. Facciamo terzo perché la Roma è stata una sorpresa

      1. Esattamente.

  6. Continui con questa cazzata dei bucmechers? Minchia, la vuoi guardare o no una cazzo di partita del Milan, cercando di farti una tua opinione? Ma quando diventi grande?

    1. La mia opinione è che questa rosa non è inferiore a quelle davanti, ed è suffragata anche da altri enti terzi imparziali.

      Voi come ogni estate spalavate merda su questi esaltando gli altri. Ora è facile vantarsi per aver finalmente preso (a forza di dirlo dopo 5 anni) la squadra da metà classifica. Ma l’affidabilità della valutazione dei “”tifosi”” milanisti questa estate è zero dato che mentre gettavano merda sulla nostra rosa dicevano che quella neroblu era da scudo.

  7. Solo Roma E Juventus più forti di noi. Comunque la stessa Juve senza Conte varrebbe un 35% in meno. Infatti in Europa dove l’ effetto Conte non ha funzionato hanno perso punti contro squadre abbastanza modeste. E il grande Tevez in Europa ha fatto meno la differenza di Balotelli e Kaka.

    E poi noi agli ottavi c’ eravamo altri no. La Roma poi la vorrei vedere sul lungo periodo. Una squadra andata completamente in cimbanelle senza Totti che vista l’ età sarà sempre meno continuo.

    Noi siamo senza El Shaarawi da inizio stagione. Praticamente ci mancano 14-15 goal

  8. Avete ragione tutti e due.
    La rosa e’ incompleta, manca un terzino sinistro in tutta la rosa, non c’e’ uno che possa sostituire Montolivo e di 4 portieri non ne fai uno decente.
    Pero’ non e’ che sia tanto peggio di squadre che ci stanno davanti.
    A mio avviso Allegri e’ stato, come al solito , un disastro, il diktat presidenziale sul trequartista ci ha affondato anche tatticamente, e l’infortunio a El Sharaawi
    decisivo.

    1. Analisi totalmente perfetta.

  9. “I valori tecnici li vedi nella partita secca”

    Bene: il Sassuolo dovrebbe lottare per lo scudo allora!

  10. A te ed al tuo sodale interessa soltanto scaricare le colpe su Allegri. Io dico che ne ha. Però, con questa rosa di merda, si troverebbe in questa posizione anche un allenatore più bravo. Guarda, gli darei tre punti in più. Basta! Lo dico da anni che la rosa fa cagare e ricordati, farà cagare anche l’anno prossimo, perché tanto non spenderanno! E vaffanculo ai professionisti bucmechers!

Comments are closed.