Mercoledì 29 aprile 1998, stadio Olimpico, Roma. Il Milan cerca di concludere nel migliore dei modi una stagione maledetta: decima classificata in campionato, nessuna coppa europea disputata, rimane solo la Coppa Italia.

In quell’anno muore a 73 anni l’ex-leader dei Khmer Rossi Pol Pot, c’è l’alluvione che distruggerà Bracigliano, Siano, Sarno e Quindici in Campania, con 159 morti, e Marco Pantani vince Giro d’Italia e Tour de France.

All’Olimpico si gioca dunque la finale di ritorno della coppa nazionale, con i rossoneri che partono dal vantaggio di uno a zero conquistato all’andata. Partita noiosa nel primo tempo, la Lazio è più forte ma la squadra di Capello ci tiene a chiudere bene una stagione disastrosa. E tutto sembra andare bene, visto che al 46′ Albertini porta addirittura in vantaggio il Milan con una bella punizione dal limite dell’area. Poi, incredibile ma vero, accade l’imponderabile: la partita la cambia radicalmente grazie nientepopodimeno che a Guerino Gottardi, un’onesta carriera da panchinaro nella Lazio, che entra in campo al 50′ e spacca in due il Milan. Prima pareggia al 55′ sfruttando un bell’assist di Mancini, poi tre minuti dopo è sempre Gottardi a guadagnarsi un rigore per fallo di Maldini (forse alla sua peggiore stagione della carriera), che Jugovic trasforma spiazzando Seba Rossi. Il gol che dà alla Lazio la Coppa Italia lo realizza pochi minuti dopo Nesta: calcio d’angolo con conseguente mischione in area, dopo un batti e ribatti è proprio l’allora capitano laziale che da pochi passi mette la zampata decisiva e realizza la terza rete per i biancocelesti.

Delusione cocente per i tifosi rossoneri, già arrabbiati per un campionato disastroso. Per quello che mi riguarda, la sconfitta che mi ha fatto arrabbiare di più in tutta la mia vita.

LAZIO: Marchegiani, Grandoni (50′ Gottardi), Nesta, Negro, Favalli, Fuser, Venturin, Jugovic, Mancini (88′ Lopez), Nedved (92′ Marcolin), Casiraghi. All.: Eriksson
MILAN: S. Rossi, Daino, Desailly, Costacurta, P. Maldini, Ba (67′ Ganz), Albertini, Donadoni, Ziege, Savicevic (31′ Kluivert, 50′ Maini), Weah. All.: Capello
Arbitro: Treossi
Reti: 46′ Albertini, 55′ Gottardi, 58′ rig. Jugovic, 65′ Nesta

Posted by elbonito