Ancora una. No, non mi sono sbagliato. Ancora una gara e potremo veramente dichiarare chiuso all’90 % il discorso scudetto. Dopo aver superato infatti indenni la gara contro la Roma, al Milan non resta che concentrarsi sulla delicatissima trasferta di Catania che sembra essere l’ultima gara (a parte il derby alla penultima) in cui i rossoneri rischiano fortemente qualcosa. Le risposte contro la Roma sono arrivate, con una buona prestazione per gran parte dei 95’ e solo un po’ di malasorte quando i giallorossi hanno segnato nella loro unica azione del primo tempo. Fortunatamente il secondo tempo ha cambiato le carte in tavola, regalandoci tre punti sudati ma anche meritati grazie a due goal del solito Zlatan Ibrahimovic, che quando si ricorda si sveglia dal letargo riesce a fare cose stupende.

Sul resto della gara c’è ben poco altro da dire se non recriminare per l’ennesimo infortunio stagionale, piombato questa volta sul giocatore più importante della nostra squadra; quel Re, come amo chiamarlo, che era una delle nostre poche speranze per la doppia sfida di Champions contro il Barcellona. Thiago crolla quando meno te lo aspetti, e ci lascia orfani della sua grandezza, scoperti sotto i colpi del cannone blaugrana. Non solo per la gara di andata, ma anche per quella di ritorno e diverse altre gare di campionato a causa di una lesione al flessore della gamba destra (out 3/4 settimane).Come se il destino non si fosse accanito abbastanza su di noi quest’anno, anche quando si intravedeva la luce con il rientro di Boateng ecco che subito paghiamo dazio ancora una volta. Se fosse il caso di tenerlo a riposo o meno questo ormai non serve più dirlo, perché Allegri ha scelto di rischiarlo e se poi si fa male ai flessori quando il dubbio era per un dolore alla caviglia, allora vuol dire proprio che è una sfiga nera. A questo punto, in previsione delle prossime due sfide a metà strada tra Milano e Barcellona, non ci resta che sperare nel pieno recupero di Nesta e in una grande prestazione di Mexes, che quando vuole ha dimostrato di essere ancora un grande difensore. Per il resto stringiamo i denti e cerchiamo di andarcela a giocare al Camp Nou senza troppi goal subiti in casa (0 sarebbe utopistico, ma anche 1 andrebbe più che bene).E’ per questo che io mi difenderei fino all’osso in casa, giocando solo di contropiede, mentre andrei a giocarmela a viso aperto al ritorno sperando in un pareggio con tanti goal che possa alla fine favorirci. Se partissimo giocandocela alla pari qui a Milano il gap potrebbe aggravarsi fin da subito.

Parlando invece degli altri pretendenti al titolo, la gara di Torino è finita come si poteva immaginare: Juventus vincitrice e Inter al tappeto. Avevano lasciato qualche speranza i nerazzurri nel primo tempo quando erano riusciti a fare una prestazione più che degna, rischiando anche di fare goal (cosa clamorosa per l’Inter di quest’anno!). Nel secondo tempo però la Juve viene fuori e dimostra di essere nettamente superiore, legittimando la vittoria, anche se aiutata dall’incredibile non-marcatura di Maicon sul calcio d’angolo del primo goal. Poche erano le speranze di vederli soccombere, e quindi di allungare in classifica; si ritorna a +4 con le speranze che si spostano tutte sul Napoli che sarà la prossima squadra a cercare di violare lo Juventus Stadium. Qualche possibilità in più c’è siucramente, sempre che anche gli uomini di Mazzarri non decidano di dormire sui calci d’angolo come ieri contro il Catania.

Una settimana di riposo per il Napoli, una per la Juve e per tutti gli altri: voi riposatevi pure, noi andiamo a giocarci il sogno, viviamo emozioni indescrivibili e inseguiamo un’ennesima impresa. Tifiamo Milan, e la musica della Champions fa parte di noi. Voi dormite, recuperate energie e quella musichetta continuate pure a sognarla. Allora forza ragazzi, perchè noi i sogni continuiamo a farli, voi provate a realizzarli.

Nicco

Posted by Nicco

Editorialista del blog. Responsabile degli approfondimenti sulla squadra immediatamente successivi alle gare italiane.

60 Comments

  1. bettino76

    Allegri si e’ dimostrato ancora una volta un presuntuoso fifone.
    Con un bonera in forma, ma tu mi vai a schierare il giocatore piu’ importante contro una modesta roma dopo i 120 minuti inutili di coppa Italia.
    Non te lo perdono livornese, hai il solito culo del principiante!!!
    Mi ha fatto davvero incazzare l’uomo dell’anticalcio!!!
    Pirlaaaaa…

  2. Milannetwork
    Milannetwork 26 Marzo 2012 at 10:21

    Io penso che Allegri abbia rischiato in maniera eccessiva Thiago perchè se non stava bene doveva semplicemente farlo riposare, poi magari sarebbe successo lo stesso..
    Nesta spero sia in forma anche se ne dubito ma ho visto un buon bonera anche se ovviamente il Barcellona è un’ altra cosa!
    Speriamo ragazzi non dobbiamo mollare nulla e sempre forza milan!

    1. Diavolo1990

      Ti ho approvato il commento modificando il nickname. Per eventuali url esiste un campo apposito. Chi viene qui lo fa perché interessato ai contenuti, mentre con chi lo fa esclusivamente per pubblicizzare il proprio sito sono meno tollerante. Niente url come nickname – è spam. Uomo avvisato mezzo salvato

  3. AltairTK

    La sfiga nera ormai incombe sulle teste rossonere dall’inizio della stagione ed essere primi in classifica è una cosa che non avrei mai immaginato con queste assenze (senza contare gol di Muntari e amenità arbitrali varie…)
    Però perdere lo scudo a questo punto sarebbe un suicidio.
    In CL sembriamo già spacciati… per carità potrebbe essere vero, ma non credo che abbiamo le stesse possibilità che ha l’Apoel col Real.
    Il Barcellona è una squadra che va affrontata oltre che con la bravura dei giocatori anche con tutte le tattiche possibili, ricordo di un Rijkaard che contro di noi fece entrare Eto’o solo per metterlo in marcatura a uomo su Cafù ed evitare le sue scorribande sulla fascia. Ma Allegri purtroppo non mi sembra tipo da colpi di scena simili, quindi spero che se la giochino con grande impegno e se poi questo non è sufficiente non ci possiamo fare niente.

  4. Gli infortuni sono un problema… Ma fanno parte del gioco.

    Trovo, invece, vomitevole quanto scritto oggi da Sconcerti sul Corriere.

    E’ il contorno del calcio italiano che mi provoca sempre più sdegno e paura.

    Non gli infortuni di gioco.

    1. Diavolo1990

      Che ha scritto?

  5. Non sono d’accordo sul letargo di Ibra, ça va sans dire: 30 gol in stagione chi è in letargo non li fa. Ah, quelli che dopo l’espulsione col Napoli sentenziavano che Ibra quest’anno non è arrivato nemmeno a marzo e si è fermato a febbraio, ora che dicono?

    Non sono d’accordo sul difenderci e basta a san Siro: dobbiamo segnare perchè si può segnare. Piquè sta facendo una stagione peggiore di quella di The Wall Samuel. Un gol lo prendiamo, se facciamo 1-1 o 2-1 per noi si fa interessante.

    Sono d’accordo sull’orgoglio di giocare una partita del genere e sullo spirito battagliero che dovremo avere. Chi è già sicuro della scoppola taccia fino a giovedì e non rompa i coglioni ammorbandoci di pessimismo.

    Sinceramente non ne posso più di sentire ad ogni partita frasi come:
    – a Palermo è dura, non vinciamo mai, sono preoccupato.
    – con la Juve in Coppa Italia? No dai, pensiamo al campionato.
    – il Barcellona non mi interessa tanto, penso solo allo scudetto.
    – Catania sarà una trasferta difficilissimissimissima, che paura.
    – ho paura della Roma sono forti, rischiamo di perdere il campionato.
    – a Cesena c’è il sintetico, cazzo come facciamo?!?
    – dovremo andare a Chievo e non sono del tutto salvi e sono buoni in casa

    MA CHE OOOOOHHH??? (cit.)
    Signori basta cagarsi addosso, siamo l’AC MILAN, primi in classifica, miglior attacco, seconda migliore difesa, Guardiola ci teme, da un paio di mesi giochiamo discretamente, abbiamo Ibra che farebbe vincere lo scudetto pure alla Lazio………basta avere paura anche delle ombre, CAZZO!

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 26 Marzo 2012 at 11:59

      Ovvio che bisogna cercare di segnare ma secondo le senza rischiare troppo di prenderli perché poi al ritorno la cosa si complica! La tattica sarà fondamentale in questa doppia sfida, spero che Allegri lo capisca! Poi siamo il Milan e dobbiamo provarci fino al 180′ o di più! Se provo a sentire qualche “opinionista dei miei maroni” in tv il Milan è spacciato e il Barca viene a Milano ad allenarsi. Sono anche queste tattiche per farci crollare, ma partendo sfavoriti alla fine non abbiamo niente da perdere!!

  6. Ci arbitra uno svedese!

    Come Benquença con Mou! *___* (alludo alludo)

    1. Benquerença…che cazzo ho scritto..

  7. in Willy I trust!!!!!!

    1. httpv://www.youtube.com/watch?v=xSGKh7gkkfs

      1. La Sua partita.

        1. ci sono giocatori che a certe temperature squagliano altri che lievitano, classe, storia… SEEDORF!

  8. Arbitro svedese?

    Non illuderti Ibra al massimo riuscirà a prendere qualche fallo a centrocampo solo se Puyol impietosito gli darà qualche calcetto giusto per fargli prendere qualche punizione.

    Gli infortuni sono colpa dei preparatori atletici, dello staff medico, di Allegri e della filosofia aziendale del cazzo di non fare il Turn Over. Poi c’ è anche quel campo di merda di Sansiro che non aiuta al quale bisognerebbe dare fuoco assieme a quello stadio di merda. Giusto per accellerare la costruzione di uno stadio vero come quello della Juve, al posto di quel campo di patate dispersivo anti commerciale

  9. Comunque campionato apertissimo. In questo momento la Juve è più forte do noi avendo più giocatori arruolabili e una forma migliore e poi noi abbiamo la champions

    1. Diavolo1990

      Ma basta con sta juve più forte. Chi si caga sotto di pepe e giaccherini non è degno di essere rossonero

  10. E’ una costatazione. La juve ha uno stato di forma superiore al nostro e non ha la champions. Può essere che le cose cambino con qualche rientro ma per ora è un casino. Non ci vuole molto a vederlo. Inoltre noi con l’ Inter ci dobbiamo ancora giocare. Sono convinto che contro di noi sarà partita alla morte

    1. Diavolo1990

      Ma che forma? L’Inter dei morti li ha presi a pallate per sessanta minuti. Ho visto una juve stanca vincere contro una squadra mediocre. Il Napoli a torino fa punti

      1. Se il Napoli a Torino fa punti, e se noi saremo bravi a capitalizzare il turno favorevole sarò molto più ottimista pure io.

        Io ho visto una grande Juve per tutta la partita subire al massimo azioni di rimessa e spadroneggiare dopo l’ 1 a 0.
        Secondo i commentatori di Sky l’ inter di ieri sera è stata superiore all’ Inter del Derby. Ne ha prese 2.

        Io non so se l’ Inter vista ieri fosse o meno la migliore inter della stagione, ma non era esattamente una squadra mediocre. era una squadra inferiore alla Juve se pur con 120 minuti in meno nelle gambe ma non cosi tanto mediocre. Le sue occasioni le ha avute. L’ Inter vista ieri sera potrebbe arrivare tranquillamente fra le prime 5

  11. Comunque a me fa paura Conte e il collettivo che ha creato. Inoltre mi fa paura il loro stadio. Se perdiamo qualche punto si gasano fino alla morte.

    Noi non abbiamo un motivatore in panchina, non abbiamo un stadio nostro che fa una maxi bolgia a pochi metri dai giocatori ogni partita….nei momenti più importanti della stagione sono cose che fanno la differenza.

    E occhio a non sottovalutare il momento di forma di Del Piero.

  12. Andrea Colonna 26 Marzo 2012 at 14:26

    Per la cronaca, Thiago Silva era in forse vista la caviglia, ha avuto ok dello staff, si è allenato, ha corso, ha fatto il riscaldamento (in Serie A è mezz’ora di corsa, allunghi e scatti). Dopo 9 minuti gli è partito il muscolo femorale. Clinicamente parlando non si può implicare l’infortunio di Thiago a nulla, poteva capitare anche durante la partita con il Barcellona. Con la Juventus poteva esser risparmiato a livello di polmoni, o appunto per la caviglia. Ma sono due infortuni indipendenti. Letto, fondamentalmente sottoscritto, e riportato

    ps: io quoto LPF80, ormai prima di OGNI partita il Milan si deve cagare addosso per questo e per quello, poi i fatti smentiscono praticamente sempre i piagnistei preventivi… Il Barcellona ci asfalta? Amen. Io me la gioco, non parto sconfitto come tanti, troppi tifosi che devono contare anche i peli del culo alla gente per trovare qualcosa su cui discutere

  13. Bitcha

    Cazzuti sempre, il motto è questo; col Barcellona giochiamocela, in questa stagione ne abbiamo passate di cotte e di crude, di ogni tipo, e siamo sempre lì, ad ogni partita.

    Sulla Juve ho detto già tutto; assurdo come ieri l’Inter l’abbia quasi dominata per un’ora, salvo poi regalargli un gol in quel modo puerile…

    Per la cronaca, Vucinic ieri è stato il pantofolaio che è sempre stato, e se dobbiamo avere paura di Del Piero, non vale la pena neanche di guardare le partite in televisione, meglio rimanere a letto… dai eeeh!!

  14. E poi dico io, almeno fossero paure fondate cazzo!

    Col Palermo sembrava dovessimo giocare contro il Brasile del ’70 e dopo mezzora stavamo 3-0 (ovviamente chi aveva il culo cagato prima era il primo a dire poi che il Palermo è poca cosa………), prima dell’Arsenal sembrava dovessimo giocare contro la il Milan di Capello e poi 4-0 (e al ritorno abbiamo controllato easy la ripresa). Sabato tutti agitati per l’invincibile Roma di Luis Enrique: senza brillare abbiamo piazzato due gol, due legni, due occasionissime.

    Per non parlare del girone col Barcellona….all’andata c’era gente ripassava gli esponenziali per poter calcolare i gol presi, al ritorno partita gagliarda e abbiamo perso di un rigore dubbio…

    Non capisco cosa debba fare ancora questa squadra per essere considerata forte e non vivere ogni vigilia pensando di giocare contro avversari di infinità pericolosità.

  15. Ovviamente la partita col Barcellona è l’unica di questa in cui è legittima la giusta paura (non il timore di prendere 10), io mi riferivo al campionato, per cui se noi dobbiamo temere il Palermo e il Catania a Palermo e Catania dovrebbero rifugiarsi in bunker antiatomici dalla paura al nostro arrivo…

  16. Fino a quando giochiamo con mezza rosa ai ritmi della partita contro la roma c’ è solo da stare cauti.
    Con il Barcellona se facciamo un catenaccio fatto bene possiamo anche avere un 20% di possibilità di passare il turno anche se senza Thiago la percentuale tende a scendere

    1. Ne riparliamo quando la condizione migliorerà e quando recupereremo qualche uomo

  17. http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/milan/articoli/1841/milan-robinho-e-maxi-recuperati.shtml

    No Comment.

    Paragoniamo anche Ibra a Messi e poi siamo veramente a posto. Recuperano Maxi ed Robinho. Già si comincia a ragionare!!!

  18. Andrea Colonna 26 Marzo 2012 at 16:13

    Il Barcellona è una squadra difficilissima da superare anche se siamo al 100%, Mourinho sono 2 anni che viene preso a pallonate e non ricordo assenze contemporanee di Ozil, Benzema, Pepe, Carvalho, Xabi Alonso, Ramos e Cristiano Ronaldo. Quindi se eravamo outsider con Thiago, lo siamo ancora. Io il pannolino preventivo non lo concepisco, a prescindere, a maggior ragione se per una gara che a inizio anno avevamo già bollato fuori dalla nostra portata.

  19. Ma infatti sei te che parli di pannolino. Non lo ha fatto nessun altro.

    Io mi sono limitato a dire che è stupido sottovalutare una squadra come la Juve in un momento come questo che non pende a nostro favore. Il termine paura va anche saputo interpretare. Può significare anche: occhio che l’ avversario è vivo. Forse anche più di noi, mentre ci avviniamo spavaldi

    Sul Barcellona stessa identica idea. Ha potuto ben poco Mourinho con i migliori giocatori disponibili e in piena forma. Mi risulta difficile che riserve e giocatori appena rientrati possano fare chissà cosa nella partita di andata. Oltre tutto sento Allegri molto sicuro di se e per ora tutte le volte che ha ostentato sicurezza è quasi sempre finita male.

    Il barcellona è più forte di noi in tutti i reparti. Non saranno cerro le assenze di Adriano e Abidal a cambiare le cose.

    Dobbiamo giocarcela. Si ma con intelligenza. Come una provinciale, come sa fare Allegri. Pensare a qualunque soluzione alternativa in queste condizioni non è da coraggiosi. E’ da malati di mente semplicemente

    1. Diavolo1990

      Veramente Mourinho se non era per un paio di fischi a favore li cacciava fuori dalla coppa di Spagna. Ha avuto una reazione tardiva nel 2T del Camp Nou che ha dimostrato che come senza quel blocco psicologico il Real sia superiore.
      Il real è stato punito da episodi quest anno.

      1. Bitcha

        gli episodi valgono quando ti pare a quanto vedo, e se hai blocchi psicologici non sei una grande squadra, quindi sono scusanti un po’ cagose…

        Mou, che ti piaccia o no, col Barca finora ha sempre preso delle badilate in faccia di dimensioni medio-grandi (non tirare fuori le semifinali 2010 con l’Inter, ci faresti figure pessime), sia da catenacciaro, che da non catenacciaro.

  20. Per me è una squadra di caconi perdenti che se la fanno addosso appena sentono il Barcellona con il fiato sul collo.

    Hanno allungato solo grazie alla coppa del mondo che storicamente uccide la preparazione di gennaio e ti fa giocare 2 recuperi in un momento complicato della stagione. Da sempre la squadra che vince gioca l’ intercontinentale poi perde punti in campionato. Ora che il Barcellona ha ritrovato la condizione non ce ne è per nessuno. Inoltre Mourinho comincia ad essere indigesto ai suoi giocatori. Salvo ai super perdenti C Ronaldo e Pepe che gli parano il culo. C’ è stata una vera e propria rivolta a un suo ordine e pure una riunione senza staff tecnico. Insomma le quotazioni di Mourinho sono di nuovo in calo rispetto all’ imperatore Guardila.

    Il Barcelloan contro di noi giocherà probabilmente con:

    Xavi, Busquet, Fabregas a centrocampo e con Iniesta, Messi, Pedro (Sanchez) in attacco. Sfanghiamo Villa, Che culo. Il più scarso degli attaccanti de Barcellona. Iniesta come seconda punta può essere un dito in culo anche peggio di Messi

  21. Milannetwork
    Milannetwork 26 Marzo 2012 at 18:27

    Avete sentito le parole di Ibra?
    Secondo me ha perfettamente ragione..devono cambiare qualcosa nel modo di allenarsi o nel modo di alimentarsi!
    Non è possibile avere così tanti infortuni.
    Speriamo solo che adesso siano finiti davvero…
    Volevo farvi una domanda secondo voi pato è recuperabile?

  22. Io sono convinto che Pato sia recuperabile.

    La storia insegna che sono stati recuperati casi peggiori, con età più avanzata. Inoltre dallo staff medico rossonero ammettono che non sono in grado di capire il problema in profondità e che non sono in grado di avere delle risposte. Risposte che sperano di trovare in america.

    Forse è proprio questo il problema di Pato. La mancanza d’ informazioni complete. Pato è sempre stato curato con informazioni incomplete. Quando il quadro sarà completo, Pato sarà rimesso in sesto definitivamente e tornerà il grandissimo giocatore che è sempre stato e se messo nelle condizioni giuste, completerà il suo percorso per diventare un fenomeno che ha interrotto da quando Allegri è al Milan e che ha preso un ulteriore frenata con l’ arrivo del giocatore più sopravvalutato di sempre.

  23. Giochiamo un gioco: potete levare un giocatore al Barça, chi togliete?

    Io dico Victor Valdés, così giochiamo quella chiavica invereconda di Pinto.
    In seconda battuta Puyol, così devono fare la difesa a 3.

    1. Bitcha

      pure Valdes non è sto granchè, i portieri delle prime 6 del campionato italiano, sono per me superiori sia a lui che a Casillas… opinione personale molto opinabile, ovviamente.

  24. “stringiamo i denti e cerchiamo di andarcela a giocare al Camp Nou senza troppi goal subiti in casa (0 sarebbe utopistico, ma anche 1 andrebbe più che bene)” …ma si può ragionare in questi termini? Ma diamogliela vinta subito.. ma chi sono extraterrestri? Ma davvero dobbiamo giocare col terrore ad ogni palla… nicco non mi piace questo atteggiamento cagone, non dico fare gli spavaldi, ma remissivi cosi no. “utopistico subire zero gol… “… mapeffavore…

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 26 Marzo 2012 at 20:34

      Non è un’atteggiamento remissivo da perdenti, è solo un po’ di strategia! Se tu sei convito che domani giochi a viso aperto come in campionato e non ne prendi nemmeno uno da quelli allora non so che dirti! Per me la qualificazione te la puoi giocare a testa alta al ritorno, partendo da un buon risultato dell’andata!! Non mi cago sotto a pensare al Barca né ritengo che siano invincibili, ma considerando le disattenzioni classiche che ci contraddistinguono e ll’assenza del pilastro centrale della difesa, io sì farei più attenzione a non prenderli i goal cercando di sfruttare al massimo le occasioni che ci capiteranno (avendo Robinho in campo la paura c’è sempre). Perché se partiamo con un pareggio al ritorno può succedere di tutto! È solo tattica, non vigliaccheria…

      1. Mo’ l’hai messa meglio… dico solo che dobbiamo pressare e farla noi la partita. L’unica speranza è sorprenderli, non sono abituati a subire. Su questo spero saremo d’accordo… Se scendiamo per il primo non prenderle facciamo la fine di Londra. Me ne basta una quest’anno.

        1. Nicco
          nicco RED_BLACK 26 Marzo 2012 at 21:40

          Forse non mi sono spiegato bene nel post! Mi scuso! 🙂 comunque sia, io spero solo che in campo sputino sangue fino al 90′, approfittando letalmente dei loro cali e delle carenze difensive!!

  25. Iniesta.

    La gente pensa che il più forte al mondo sia Messi e forse ha ragione ma, spesso compie il tragico errore di non dare la giusta considerazione a Iniesta.

    E’ devastante. E’ meno veloce di Messi, ma tecnicamente gli è molto vicino. Se gioca in attacco è uno che salta l’ uomo con facilità e sotto porta è dannatamente preciso. Partono da lui il grosso delle azioni pericolose del Barcellona.

    Togliere Iniesta al Barcellona è un modo per depotenziare Messi.

  26. Diavolo1990

    Curiosità: senza Thiago Silva il Milan ha sempre vinto quest anno: 4-3 a Lecce all’8° giornata, 2-0 col Cagliari alla 20° giornata, 2-1 col Novara in coppa Italia, 3-1 con la Lazio in coppa Italia.

    Lo scorso anno senza thiago Silva bilancio di parità: vittoria 3-0 a Bologna, vittorie a Napoli e Bari e sconfitte casalinghe di misura con Roma e Juventus

  27. Ottimo. Allora ne possiamo fare a meno senza problemi contro il Barcellona 🙂

    1. Diavolo1990

      Non penso. O forse è la classica dimostrazione che valgono solo per gettare merda su Zlatan

      1. Bitcha

        Diavolino domani passa dal medico, sei ossessionato.

      2. cosa centra Ibra con Thiagone?

  28. CapiraiCulonio e zambrocco, Lecce, Cagliari, Novara, Bologna ……. Peccato che il Barcellona sia campione del mondo e d’europa. Solo una piccola differenza eh!

    Ps: Fabregas, ho risposto al tuo commento di qualche post fa!

    1. letto… minchia quanto hai scritto!!

  29. http://www.ilveromilanista.it/2012/03/26/barcellona-valdes-milan-squadra-pericolosa-nel-gioco-aereo/

    Ottimo. Valdes ha le idee chiare sul nostro attacco 🙂 c’ è speranza

  30. Cazzo, Ranieri!

  31. Meglio cosi, il derby quello li non lo perdeva mai… o.O

  32. Nicco
    nicco RED_BLACK 26 Marzo 2012 at 22:52

    Fuori Ranieri, che farà l’Inter adesso? Come al solito al derby ce la troveremo più cazzuta!!

  33. Si spera che quando arriverà il derby, non ci siano più problemi di punti!

    1. Nicco
      nicco RED_BLACK 26 Marzo 2012 at 23:02

      Infatti…sarebbe bella una coreografia da scudetto da sbattere in faccia a quelli là!

      1. Magari, come ciliegina sulla torta!
        E la giuve ancora imbattuta!

        1. Nicco
          nicco RED_BLACK 26 Marzo 2012 at 23:39

          Perdere il campionato restando imbattuti non dev’essere bellissimo! Sai che rosicate!

  34. Bitcha

    La cosa devastante è un’altra; i giornali, le televisioni, come cazzo stanno incensando ‘sto Stramaccioni???

    La Gazzetta, che comunque si sa di quanto sia merdosa, invece di titolare solitamente robe tipo “Inter, via Ranieri!!”, oppure un “Ranieri, Juve fatale”, ha messo un gigantesco “STRAMACCIONI L’INTER E’ TUA!!”… assurdo!!

    Impressionante come la vittoria in un torneo Under 19 ad inviti, quindi non la Champions League Primavera, nonostante si continui a spacciarla in quel modo, giocato in uno stadietto di Londra che potrebbe essere l’equivalente dello stadio della Sambonifacese, possa avere tutta sta cazzo di risonanza mediatica; Stramaccioni sembra già un king della panchina, l’Inter ha un settore giovanile straordinario (peccato che da due o tre anni in Italia, ci sono Roma e Juve che in Primavera danno schiaffi a chiunque a destra e a manca, mentre a livello Allievi e giù di lì, Milan, ancora Roma e Fiorentina la fanno da padrone), Moratti che scopre di avere il potenziale nuovo Mourinho in casa… MAH!

    Libero di sbagliarmi, forse Stramaccioni adesso da qui in avanti le vince tutte e poi l’anno prossimo lotta per lo scudetto, però è chiaro come sia tutto, terribilmente e clamorosamente ESAGERATO!

  35. ci mettono l’ allenatore della primavera campione d’ europa. Non male. Scelta giusta anche se grandi cose non potrà farle. Forse si aspettano che finisca degnamente la stagione buttando dentro un po dei suoi campioncini booo

    1. Diavolo1990

      Dna… per una volta
      NON SONO CAMPIONI D’EUROPA è un torneo a invito

Comments are closed.