La torcida faroese (certamente più numerosa del numero medio di spettatori di una partita di serie B)

Strano ma vero, grazie allo sciopero dei calciatori, ad aprire il sipario sulla stagione delle gare ufficiali è proprio la Nazionale. E lo fa con due partite da affrontare senza cali di concentrazione, dato che potrebbe arrivare con congruo anticipo la qualificazione al tanto famigerato Europeo del 2012, quello a cui in realtà, se le cose fossero andate in maniera trasparente, non avremmo dovuto giocare la fase preliminare…

Ma non è certo questo l’argomento del mio post. Lo è invece la prima di queste due partite, che si gioca stasera a Torshavn contro le Isole Far Oer. Squadra singolare, caso più unico che raro, isolette oceaniche a parte, di una nazionale in una nazione non indipendente (commenti non denigratori sulla “Padania” e sulla sua sedicente nazionale saranno da me personalmente censurati). Le Far Oer, infatti, sono un territorio autonomo della Danimarca.

Non c’è molto da dire sulla nazionale locale: quasi tutti i giocatori faroesi sono semiprofessionisti, tranne qualche calciatore militante in squadre scandinave e il giovane Edmundsson, del Newcastle. Ma ancora ci ricordiamo la figuraccia di tre anni fa, quel 2-1 che quasi sapeva di sconfitta, e sappiamo inoltre che il campo in sintetico, le condizioni avverse e forse giocatori avversari più rodati dei nostri possono essere delle mine vaganti. Inoltre il nuovo CT, Brian Kerr (due anni alla guida dell’Irlanda) porta in dote un bel bagaglio di esperienza internazionale. E si è visto contro l’Estonia, sorprendentemente battuta per 2-0.

Prandelli, consapevole di ciò, fa una scelta saggia: non considera gli avversari ridolini nè in pubblico nè dietro le quinte, ma conferma la formazione che ha battuto la Spagna. Buffon dietro a Maggio, Ranocchia, Chiellini e Criscito, trio di centrocampo con Pirlo, De Rossi e Thiago Motta e trequartista Montolivo (per il quale, peraltro, si vocifera di un accordo per il passaggio a parametro zero al Milan nel 2012). In attacco ancora Rossi e, unico Campione d’Italia nella formazione titolare, Cassano.

Bando alla scaramanzia: forma o no, se abbiamo battuto la Spagna (e ricordiamocelo ogni tanto, con tutti gli ammessi e i concessi dobbiamo esserne orgogliosi), non dovremmo e non dobbiamo avere problemi. Sperando che i miei calcoli non siano errati, se vinciamo, la Slovenia non batte l’Estonia e Irlanda del Nord-Serbia finisce pari (mettendola in matematica sarebbe un 7% di probabilità, ma il calcio non è una scienza esatta), siamo già agli Europei, forse i primi a parte le nazionali organizzatrici. Con tre passerelle davanti. Che aspettiamo, dunque?

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

22 Comments

  1. Diavolo1990

    La nazionale della Padania è campione del mondo tra i paesi non riconosciuti altro che Faroe 🙂

  2. Rispondo di qua a camisa:

    partendo dal presupposto che Allegri non è un allenatore. E’ un onesto tirocinante che probabilmente è al Milan per studiare da assistente o per farsi un’ esperienza o al massimo per sfondare in qualche categoria minore. Quindi anche parlare di scelte di società e allenatore è sbagliato. Le scelte penso le prendono i senatori e Galliani. Per me sono loro che fanno le liste e a questo punto penso pure le formazioni.
    Anche perché è difficile che un tecnico possa prendere queste decisioni.

    Gattuso deve scontare le squalifiche? E chi se ne frega di Gattuso? Per la cronaca anche Strasser veniva dal vivaio ed era meglio di Gattuso. Un modo come un ‘ altro per unire l’ utile al dilettevole. Ma figuriamoci se può arrivare a tanto.
    Mexes è fuori da 3 mesi e sta peggio d’ Inzaghi.
    Bonera in qualificabile.

    Poi il Mister vuol giocare con il 4-3-3 e porta solo 4 attaccanti. Un fenomeno.

    Non portare il faraone è l’ ennesimo capolavoro di arguzia e d’ intelligenza tattica. Del resto un giocatore con le sue caratteristiche può essere utilissimo perché capace di ricoprire più ruoli e devastante se fatto entrare nella ripresa. Non è molto conosciuto quindi attualmente non esistono nemmeno tatticismi per fermarlo. Sarebbe stato una variabile molto importante in alcune partite come mezzala, trequartista o seconda punta anche da inserire a partita in corso . Ma figuriamoci.

    Quindi una volta in più viene fuori quello che dico da mesi come penso chiunque capisca un minimo di calcio. Allegri non è un allenatore. O meglio è un allenatore da terza categoria. Ha delle lacune tecniche di base pazzesche, ragiona come un allenatore di terza categoria (catenaccio, pressing, alto e palla alla punta lo fanno ai livelli dove allena camicia con minor miopia ) , non sa sviluppare la squadra e soprattutto ha una fobia quasi maniacale per i cambiamenti e le varianti cosa che un allenatore di una grande squadra dovrebbe far sue come il il medico sente sua la borsa degli strumenti per le visite.

    Oltre tutto sarei curioso di quantificare la reale autonomia di questo allenatore nelle scelte tecniche.
    Spero che un giorno San Silvio ci faccia la grazia, ci cambi Ad e ci dia un’ allenatore di prima fascia perché non si può veramente andare avanti cosi.

  3. Ok… Non replico a cotanta saggezza.

    Io mi ero limitato solo a spiegazioni oggettive.

  4. Bravo dna, le sai tutte.
    Peccato che tu non abbia nemmeno il patentino da allenatore.
    Lasciamolo lavorare Allegri e a fine stagione lo giudicheremo, vedremo i risultati ottenuti in questa stagione 2011/2012 e solo allora potremo/potrai pontificare. Farlo prima mi sembra alquanto irrispettoso nei suoi confronti dopo che l’anno scorso, dove ha certamente toppato in C.L., ha vinto, lui, con tutta la squadra, il campionato.
    Quest’anno è già partito bene, speriamo lo sia anche il resto della stagione.

  5. Non ci vuole il patentino di allenatore…basta conoscere qualche tecnico di 60 anni di terza categoria e fare un confronto col nostro allenatore per capire che più o meno ragionano allo stesso modo.
    Volendo si potrebbe anche paragonare il modo di ragionare del nostro con quello di allenatori veri da grande squadra.

    Più che oggettivo direi giustificativo di cagate immense perché oggettivamente in quella lista sono state fatte delle cagate colossali a monte….

  6. Ok DNA. 🙂

  7. per me si….

    bisogna vedere se lo è anche per te o se c’ è qualcosa che non ti torna…dopo tutto l’ allenatore dei due sei te 🙄 🙄 🙄

  8. Oggi c’è la nazionale, SI PARLI DI NAZIONALE.

  9. io la vado a vedere martedi a firenze 🙂

  10. Diavolo1990

    Nocerino oggi gioca?

  11. Diavolo1990

    Probabile formazione: Buffon; Maggio, Ranocchia, Chiellini, Criscito; De Rossi, Pirlo, Thiago Motta; Montolivo; Cassano, G.Rossi.

  12. La Nazionale è la cosa più noiosa del mondo… Con le FarOer poi… 🙂

  13. Diavolo1990

    Ma Inzaghi alla fine è stato messo fuori perché rotto e quindi rientra a gennaio o per scelta tecnica?

  14. Inzaghi non sta in piedi manco con lo scotch, tant’è che ha giocato giusto mezza amichevole (a Solbiate).

    Direi che siamo stati tutti un po’ troppo ottimisti sul suo recupero. Probabilmente aveva ragione chi diceva che a 38 anni un problema così serio al ginocchio significa fine della corsa.

  15. speriamo di perdere

    THIAGO MOTTA UOMO DI MERDA

  16. scelta tecnica diavolo + una parola grossa….

    Ha sicuramente fatto Ambarabaccicco ed è uscito Inzaghi…Pippo sta bene, al massimo avrebbe saltato il Barcellona

  17. Non è che si può trollare la nazionale senza pudore solo perché non c’ è Abate eh!!!

  18. Spero che un giorno San Silvio ci faccia la grazia, ……..

    ….. e si levi dal cazzo!

    Si, speriamo che non ci siano cali di concentrazione, almeno con le Faroer, possono fare una bella figura ….. o anche no eh!

  19. Pippo sta bene, al massimo avrebbe saltato il Barcellona

    Pure medico ora? Quante virtù questo DNA… 🙄

    Io so che infortuni che hanno di mezzo il crociato sono delicatissimi, figuriamoci a 38 anni. Aggiungiamoci che non ha mai visto il campo nel pre-campionato e le conclusioni si traggono da sole.

    Se fosse stato in condizioni decenti l’avrebbe portato, se non altro per buttarlo una mezzoretta tra Plzen e Bate e magari fargli fare un golletto. Che, detto brutalmente, è solo questo lo scopo di Pippo…

  20. Pippo sta fuori per un risentimentino muscolare del cazzo, l’ infortunio di cui parli te è guarito, infatti non l’ ha proprio presa benissimo

  21. Diavolo1990

    NUOVO POST

Comments are closed.