Una prima strana per il Milan che ha saltato la sfida contro il Genoa per il rinvio deciso dopo il crollo del ponte Morandi. Si gioca alle 20.30 al San Paolo contro il Napoli di un grandissimo ex.

Proprio lui, Carlo Ancelotti: in carica sulla panchina del Milan da novembre 2001 all’estate 2009, periodo lunghissimo di tanti trionfi e un paio di delusioni cocenti. 2 Champions con annesse Supercoppe, 1 Mondiale per club, 1 scudetto, 1 Coppa Italia e 1 Supercoppa italiana: un palmares che, unito alle vittorie con Real Madrid e Chelsea, ha fatto gola ai pagrtenopei. Il suo stile sarà verosimilmente diverso da quello sarriano, con meno possesso e più turnover. Il Milan ha un altro ex importante, Gonzalo Higuain, che proprio a Napoli fece il record di 36 gol in campionato.

Esordio ancelottiano bagnato da una vittoria, e non in una partita qualunque: 1-2 all’Olimpico contro la Lazio. Dall’altra parte il Milan del confermato Gattuso parte con meno acquisti “sventolati” rispetto all’estate 2017 della sbornia delle cose formali.

Due 4-3-3 le formazioni speculari scelte dai mister, per ora: G. Donnarumma; Calabria, Musacchio/Caldara, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Higuain, Borini l’undici possibile del Milan. I vicecampioni d’Italia rispondono con Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, M. Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Milik/Mertens, Insigne. Diretta Dazn, sperando che ci sia stato qualche intervento sui server…

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014