tor milSabato 14 settembre, ore 20.45, Olimpico (Torino). È il terzo atto del campionato di Serie A, dopo la sosta per le nazionali; Torino e Milan si affrontano in una sfida carica di fascino, vista la storia delle due squadre.

In questo turno doppia sfida Milano-Torino; i cugini ospiteranno a San Siro la Juventus, mentre il Milan affronta i granata. Squadra che personalmente mi è immensamente più simpatica dei loro rivali cittadini, per vari motivi: i suoi tifosi non vanno in giro a raccontare a tutti che hanno 8 scudetti, essendovene 7 riconosciuti dalla Federazione e uno revocato; inoltre, i granata hanno sempre dichiarato con fierezza la loro fede anche quando le cose non andavano -e visti i numerosi fallimenti, sul campo e in società, negli ultimi 30 anni è successo piuttosto spesso al Toro- a differenza di certi tifosi bianconeri spariti nei due anni al settimo posto per poi tornare alla ribalta con Conte.

Il tecnico granata è ancora il profeta del 4-2-4 Giampiero Ventura. Saldamente in sella dall’estate 2011 (nel nostro calcio sempre in bilico e dall’esonero facile, l’allenatore con più tempo nella stessa squadra dopo Guidolin e Allegri) il genovese, come molti colleghi di A, non ha a disposizione un organico carico di grandi giocatori, anche se tre nomi sono da tenere a mente: il centrocampista in prestito dal Napoli Omar El Kaddouri, l’ala della Nazionale Alessio Cerci e la punta ex Pescara Ciro Immobile. Altri nomi noti il neo-acquisto Farnerud, Basha e il giovane, di cui si parla un gran bene dopo il biennio a Bari, Nicola Bellomo. Squalificato per 4 anni invece il portiere, titolare fino all’anno scorso, Jean François Gillet. La formazione più probabile per i granata sembra essere il 3-5-2 composto da: Padelli; Darmian, Rodriguez, Moretti; D’Ambrosio, Brighi, Vives, Farnerud, Pasquale; Cerci, Immobile. Padelli è stato promosso titolare, e come vice è arrivato l’ex laziale Berni dalla Sampdoria; Torino privo fino a ottobre, per squalifica, anche di Gazzi e Barreto, come Gillet al Bari all’epoca dei fatti del calcioscommesse.

Per il Milan sembra probabile il 4-3-1-2, dopo l’arrivo di Kakà, con: Abbiati; Zaccardo, Mexes, Zapata, Emanuelson; Montolivo, De Jong, Muntari; Kakà; Robinho, Balotelli. Gli infortunati non sono solo sulla fascia destra; è di ieri sera la notizia che El Shaarawy non sarà in campo, andando ad aggiungersi a 4 difensori (Abate, De Sciglio, Bonera, Silvestre) e a Pazzini e Niang. Potrebbe giocare anche Matri, nel caso Balotelli andrebbe in appoggio e Robinho si siederebbe in panchina. Poli dovrebbe partire dalla panchina, e subentrare, credo per la famosa prassi allegriana di far entrare i migliori a partita in corso, che a Siena ci stava costando la Champions. Gara dura, come tutte le trasferte di questo genere, ma i tre punti sono da prendere tutti, vista anche la partenza a handicap di Verona.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

13 Comments

  1. Eccerto che El Drogaawy non sarà in campo, con tutta la droga che si prende vorrei anche vedere … anche io quando mi drogavo mica riuscivo poi a giocare tanto bene.
    Meno male che c’è Riccardino nostro, professionista serio, no uno che si cura le sopracciglia più di Moira Orfei. Ricky <3.

    Se volete vi dico come finisce inter-Juve: giocatevi il pari. Mazzarri, grande allenatore, farà una partita difensiva come contro il Genoa per dare sicurezza alla squadra… occhio ai contropiedi, finisce 0-0 o 1-1. Se non volete rischiare giocatevi l'1X.

    Al Milan ci penso dopo, mi è venuto prima lo sghiribizzo sul derby d'Italia.

    1. Capirai, ti sei sforzato: Il piagnone fa sempre partite difensive!

      El Sharaawy è stato difficile vederlo giocare male finora, anche se non segnava. Chi dice il contrario è ancora drogato marcio!

  2. Noi del Milan invece faremo fatica, ma alla fine penso che vinceremo.
    Se non vinciamo è male, sia per la classifica sia perché le prossime partite mica sono facili. I regali li abbiamo già fatti a Verona, quindi 1-0 e la portiamo a casa.

    Ma gioca il Mitra o Binho? Io vorrei il Mitra, ma Binho accanto a Riccardino potrebbe farci divertire, forse è giusto metterli assieme, oggi.

    Il Napoli in casa passeggia con l’Atalanta e vola a punteggio pieno.

    1. Nel dubbio il blog degli Allegriani è già in trincea su twitter a parare il culo ad Acciuga.

      1. Ma quelli difendono il drogato egiziano e – contemporaneamente – difendono Acciuga che lo emargina, agghiacciante.

        Io, almeno in questo caso, prendo le parti del livornese e del Pranda. Se non gioca c’è un motivo. Le sopracciglia da femmina sono già un motivo sufficiente, mezzuomo e mezzochecca.

        (tra l’altro Allegri il lancia giovani oggi non convoca Merdniang e Saponetta … io non mi scandalizzo, ma quelli là come fanno ad affermare sempre, impunemente, il falso?)

  3. 1-0

    zapata

    1. ovviamente 0-1

  4. Secondo gol: Balotelli indirizza verso Poli, CHE HA LE MANI SUI FIANCHI, si fa anticipare e riparte il Toro a segnare. Ma come fai a stare con le mani sui fianchi, idiota?

    Poi, Birsa??? BIRSA? Ma tu c’hai la merda nel cervello, ma io ti odio, ma se lo sai che Robinho è inaffidabile e Kakà non ha 90 minuti, studia qualcos’altro che non sia mettere una merda arrivata dieci giorni fa… Metti Constant e fai 442, rimetti Emanuelson trequartista (o te lo sei dimenticato, di quando lo mettevi lì), portati Niang, convoca Saponara, ma come cazzo ti viene di mettere Birsa???

    E questa sarebbe la preparazione per partire forte? Due partite e mezza su cinque da zombie.

    Io lo odio questo merda.

    1. e te pensi veramente che Balotelli sia meglio di El Shaarawi? El 92 prima che qualche mezzo allenatore lo deprimesse faceva avanti e in dietro tutta la fascia. Allargava il gioco, ripartiva e dava pure una mano in fase difensiva

  5. Birsa è stato uno dei meno peggio.

    Il 4-3-2-1 è già una merda di suo per tanti motivi quando hai i giocatori figuriamoci quando non li hai come oggi.
    Allegri è osceno. Fa vomitare. La condizione fisica della squadra è disastrosa (pensate che gli infortuni muscolari siano una casualità?)

    Gioco inesistente. Togliere Robinho è stato un errore. Lasciare fuori Matri che è l’ unico che ha fatto la preparazione con un buon allenatore è da…Allegri.

    Milan da vomito. Abbiamo preso un punto immeritato. Allegri va esonerato. 4 anni di fila con questo tipo di partenze

    1. 4-3-1-2

  6. Mi piace come nessuno sia d’accordo sui giocatori da impiegare.

Comments are closed.