Vittoria con il minimo sforzo contro il Bologna a San Siro con tanto di mini-turnover in vista della partita di martedì che vuol dire molto considerato che al netto della partita di Sassuolo era capitato molto raramente lo scorso anno di concedere poco e portare a casa il risultato col freno a mano.

La grossa differenza tra questa partita e le due precedenti è stata la titolarità di De Keteleare – il Belga ha risposto pronto sfornando quella che è la sua miglior prestazione con un assist dopo una corsa a centrocampo ed un assist mancato per Kalulu in 26 minuti. Se questo è il giocatore che abbiamo preso allora finalmente abbiamo risolto uno dei problemi della squadra.

La seconda è che è tornato Leao che è riuscito a fare gol + assist dopo le prime due prestazioni incolore e sta salendo di livello spero in vista del derby e della Champions League che purtroppo ci vede incontrare subito quella che è la partita piu’ determinante in vista del resto del girone in casa del Salisburgo.

Note di livello tattico: questa squadra sta provando a fare qualcosa che in Italia non fa nessuno. Davanti c’è qualità, la difesa rimane alta e c’è un pressing asfissiante che porta a segnare gol su riconquista del pallone – anche oggi i due gol arrivano di fatto così. Da sviluppare invece l’azione a difesa schierata dove continuiamo a trovare qualche problema.

Ora si torna a Reggio Emilia dove lo scorso anno si è vinto e festeggiato il titolo e dove troveremo un Sassuolo totalmente differente rispetto a quello dell’ultima giornata dello scorso anno in attesa del derby e della gara di Salisburgo che ci diranno dove andrà il resto della nostra stagione. Derby che inizia con un sorpasso ai cugini proprio contro il Bologna, ai quali non resta che piangere per un presunto rigore su Sansone, inesistente a termini di regolamento poiché il contatto avviene quando non è da considerarsi in possesso del pallone.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori (38′ st Gabbia), Theo Hernandez (30′ st Ballo-Touré); Tonali, Bennacer (17′ st Adli); Messias (17′ Saelemaekers), De Ketelaere (17′ st Pobega), Leao; Giroud. A disposizione: T?t?ru?anu, Mirante, Ballo-Touré, Florenzi, Gabbia, Kjær, Bakayoko, Pobega, Adli, Brahim Díaz, Saelemaekers, Rebi?, Origi. All. Pioli.

BOLOGNA (3-4-1-2): Skorupski; Lucumì, Medel (29′ st Bonifazi), Soumaoro; Kasius, Schouten (39′ Ferguson), Vignato (17′ st Soriano), Dominguez (17′ st Aebischer), Cambiaso; Barrow (17′ Sansone), Arnautovic. A disposizione: Bardi, Bagnolini, Amey, Angeli, Bonifazi, De Silvestri, Lykogiann?s, Mbaye, Sosa, Aebischer, Ferguson, Urbanski, Sansone, Soriano, Raimondo. All. Mihajlovic.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

MARCATORI: 21′ pt Leao, 13′ st Giroud

NOTE: Ammoniti: Calabria, Adli (M), Schouten (B) Recupero: 1′ pt, 3′ st 

Posted by Diavolo1990

Amministratore, co-fondatore e capo-redattore del sito dalla sua fondazione.