L’Italia torna al successo in amichevole dopo un anno e mezzo, e a vincere una partita dopo 7 mesi. Poche concessioni allo spettacolo, solo una rete di Pellè ma tanto basta per fare un pochino meglio del 2014 quando ci furono due pareggi e un 5-3 a un club preludio alla caduta di Natal.

Privi di mezzo centrocampo, ma contro un’avversaria veramente poca roba: gli scozzesi sono arrivati quarti nel gruppo con Germania, Polonia e Irlanda ma senza mai dimostrare di poter fare il “salto”. E si è visto: tanti spazi lasciati agli azzurri specie sulle fasce, ma sfruttati male. Sblocca (e si sblocca) proprio Pellè al 57′ dal limite, poi gli azzurri si limitano a controllare e la Scozia pensa a non subire ulteriormente, non dovendo mostrare chissà che forma in vista dell’Europeo.

Tanti (6) i cambi nel secondo tempo; non hanno messo piede in campo né De Sciglio né EL Shaarawy, e nemmeno il trio torinista Benassi-Zappacosta-Immobile, i cinque potrebbero quindi rischiare il taglio assieme a Ogbonna (e forse Motta); entrano invece Jorginho, Zaza e Bonaventura nel secondo tempo. Confermata la formazione tipo delle qualificazioni con il ritorno di Giaccherini e il pessimo Eder del post-trasferimento all’Inter. Martedì la rosa ufficiale dei 23 che partiranno alla conquista di un posto al sole a Euro 2016.

Vincono bene la Spagna e il Portogallo, i primi con doppietta della sorpresa Nolito e gol di Pedro contro la Bosnia, i secondi per 3-0 contro la Norvegia ex avversaria degli azzurri nel girone; perde invece 1-3 la Germania con qualche riserva e un’inusuale panchina a 7. Due gol “italiani” di Hamsik e Kucka per la Slovacchia. Appuntamento a lunedì con l’amichevole di Verona contro la Finlandia, altra nazionale fuori dall’europeo (in verità mai qualificata a nessun torneo maggiore, Olimpiadi escluse).

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva (62′ Parolo), Florenzi, De Rossi (67′ Jorginho), Giaccherini (80′ Bonaventura), Darmian (59′ Bernardeschi); Eder (59′ Insigne), Pellè (67′ Zaza). Ct: Conte

Scozia (4-4-2): Marshall; Paterson (46′ Berra), Martin, Hanley, Mulgrew; Phillips (71′ Burke), McArthur (83′ Bryson), D. Fletcher, Anya (71′ Naismith); Ritchie, McCormack (46′ S. Fletcher). Ct: Strachan

Marcatore: 57′ Pellè (I)

P.S.: tanti complimenti a Rino Gattuso che ha conquistato la finale dei playoff di C con il suo Pisa. (Non c’entrava ma in mezzo a tante delusioni un ex rossonero potrebbe salire in B)

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014