Chissà cosa urla...

Chissà cosa urla…inter, milan, 10.

Premettiamo una cosa: non sono arrabbiato per la sconfitta in sé. La partita è stata equilibrata ed è stata, come spesso avviene nel calcio, decisa dagli episodi: da un lato Poli che spreca una mischia in area spedendola alta, dall’altro Palacio che si inventa (al limite della casualità, oserei dire) un colpo da maestro e la piazza in rete. Da un lato Guarin che meritava il rosso, dall’altro un netto rigore negato ai nerazzurri per fallo di Zapata (quando le cose devono essere ammesse, va fatto). Perdere 1-0 ci sta, non mi sembra un risultato ingiusto. Ma il culmine del degrado si è visto al 94°, quando le telecamere, dopo il gol di Palacio e l’espulsione di Muntari, hanno inquadrato Allegri. Il – si spera – futuro ex allenatore del Milan è stato catturato mentre urlava la sua solita esclamazione: “Dai, dai, dai!”

“Dai, dai, dai!”. Esattamente come al primo minuto, come se nulla fosse successo. Quei pochi secondi sono la rappresentazione di una guida tecnica incapace di risolvere i problemi della squadra, e i cui interventi hanno portato a peggiorare ulteriormente la situazione. Se si è preso il gol, infatti, è anche colpa della scelta di lasciare tutto il lavoro a centrocampo a Poli e Muntari, ormai stanchissimi, sostituendo un fino ad allora positivo Saponara con il come al solito nullo Matri. Il risultato è stato un 4-3-3 equilibrato in ogni fase – nel senso che era incapace sia di attaccare (nessuno è più riuscito a creare spazi, o, meglio, nessuno ci ha più seriamente provato) che di difendere (come l’immobilità della squadra nell’occasione del gol ha dimostrato).

Eppure i primi segnali erano positivi: il Milan aveva tenuto le redini del gioco per i primi venti minuti, e l’Inter non era stata in grado di combinare alcunché, fino ad essere schiacciata nella propria trequarti. Ma il “dai” allegriano ha sortito presto i suoi effetti, e ha dato modo all’Inter di uscire alla distanza, in concomitanza con un progressivo aumento del nervosismo da parte dei nostri. A culmine di tutto ciò, il rosso a Sulley Muntari (purtroppo sacrosanto) per un evidente fallo di frustrazione. Un buon allenatore deve essere in grado di contenere questi comportamenti, e di spronare la squadra a dare il proprio meglio, consigliandola e istruendola sul da farsi. Non ne è risultato capace nemmeno oggi, ma i dubbi sono anche su come legga le partite, considerando come “Kakà e Balotelli abbiano disputato un’ottima partita”.

Peccato che anche il nostro 22 sia risultato parzialmente impreciso in diverse occasioni, mentre su Mario il discorso è molto più complicato. Sembrano ritornati i fantasmi di inizio stagione: Balo non riesce più ad esprimere quella velocità e quella capacità di gioco che lo avevano contraddistinto nelle prime fasi della propria carriera (e della propria esperienza rossonera), e talvolta sembra persino un peso per il resto della squadra, costretta a girargli intorno senza trovare però in lui un trascinatore alla Ibra. Nemmeno un appunto, d’altro canto, sull’espulsione di Muntari, né sulla sua negativa prestazione: come unica nota positiva, forse, il “Forza Milan, v********o” rivolto ai tifosi nerazzurri, appena ricevuto il cartellino. Non sarà un campione – anzi, ma è pur sempre uno di noi.

Ma nemmeno le prestazioni più positive, tra cui quelle di De Jong, De Sciglio (che sembra finalmente recuperato, nonché assegnato al suo naturale ruolo di terzino destro) e di un finalmente decentemente considerato Riccardo Saponara, possono impedire di capire che a questa squadra, per sopravvivere, serve una e una sola decisione: quella di cambiare allenatore, e al più presto. E sta alla dirigenza – ma nulla ci fa pensare alla possibilità di telenovela-bis – scegliere: basta che sia qualcuno che ne capisca davvero. Perché, per risollevarsi dalle sabbie mobili della zona salvezza, il Milan ha bisogno di progetti seri, non di intuizioni campate in aria e “dai”.

INTER – MILAN 1-0

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Campagnaro, Rolando, Juan Jesus; Jonathan, Taider (57′ Kovacic), Cambiasso (83′ Icardi), Zanetti (68′ Kuzmanovic), Nagatomo; Guarin; Palacio. A disposizione: ?Carrizo, Castellazzi, Andreolli, Belfodil, Mudingayi, Wallace, Ranocchia, Samuel, Pereira. Allenatore: Walter Mazzarri
Milan (4-3-2-1): ?Abbiati; De Sciglio, Bonera, Zapata, Constant (46′ Emanuelson); Poli (88′ Pazzini), De Jong, Muntari; Kakà, Saponara (75′ Matri); Balotelli. A disposizione: Gabriel, Coppola, Mexes, Nocerino, Cristante, Zaccardo. Allenatore: Massimiliano Allegri
Arbitro: Mazzoleni
Marcatori:86′ Palacio
Ammoniti: De Sciglio, Constant, De Jong, Balotelli (M), Guarin, Rolando, Juan Jesus (I)
Espulsi:Muntari (M)

 

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

26 Comments

  1. Bastaaaaaaaaa!!

    Che frustrazione, dioc**e! Non ne posso più di questa squadra dimmerda, di mezze pippe prese in saldo da un AD dimmerda!

    Una partita volevo vincere.. UNA… una cazzo di schifosa partita dimmerda e invece per tutto il primo tempo abbiamo avuto il controllo senza sapere cosa cazzo fare perchè NON ABBIAMO QUALITA’ e NON SAPPIAMO CHE CAZZO FARE COL PALLONE TRA I PIEDI.

    Una squadra dimmerda, costruita male e allenata peggio che si affida al culo, al caso, al divino, al paranormale.

    L’inter fa cacare e noi siamo peggio.

    AG e MA vi odio mi fate schifo e non vedo l’ora che finisca questa stagione maledetta e del cazzo e ve ne andiate fuori dai coglioni, bastardi.

    VAFFANCULO e che passiate un Natale orrendo con lammerda dentro al panettone e al pandoro.

  2. Bastardooooooo non ti dovevi dimettere dopo il derby??????

    Non era stata lesa la tua professionalità, eh pezzo di stronzo????

    MOLLA I SOLDI E VATTENE.. con tutti quelli che ti sei mangiato in questi anni, schifoso cane!!!!!!

  3. Non credo di aver visto una partita più regalata di quella di ieri sera. Con un allenatore normale finiva 4-0, minimo.

    1) MA CHE CAZZO TOGLI SAPONARA PER MATRI SE POLI NON NE HA PIU’, CAZZO
    2) MA SE PAZZINI E’ DISPONIBILE PERCHE’ CAZZO HAI MESSO MATRI?
    3) PERCHE’ SE HAI ANCORA UN CAMBIO A DISPOSIZIONE E LA SQUADRA SOFFRE NON LO FAI, D*O C**E

  4. Una partitaccia orrifica…
    Alla fine i risultati possibili dallo schifo di ieri sera andavano dal tedioso 0-0 ad un 0-1 (1-0) dovuto al gol casuale di una delle 2 squadre… e così è stato.
    Al solito, posizionati in campo come capita, nessuno sa cosa fare quando ha il pallone sui piedi, il movimento senza palla ormai è una leggenda a cui nessuno del Milan crede…
    E mentre la in alto si fanno partite da 4 gol, noi dobbiamo buttar giù l’ennesimo-esimo-esimo boccone amaro.
    Ma l’allenatore(?) ieri nel dopo gara ha detto che veniamo da una serie di risultati positivi e che gli obbiettivi fin’ora sono stati raggiunti O_o …
    Quindi è tutto ok. Possiamo stare tranquilli e goderci i dai dai dai dai dai dai dai….

  5. Ehi Cazzyq smettila di mettere quei pollici in su ad Allegri, stronzo!

    Quei pollici mettiteli nel culo, scemo… cazzo difendi un imbecille del genere, che ieri abbiamo avuto 45 minuti per fare un gol e non abbiamo tirato una cazzo di volta in porta da dentro l’area!!!!!!!!!!

    Senza giuoco, senza idee, mediocri, modesti, insipidi… vai a fanculo tu per tutti Sadyq dei miei coglioni.

    1. E’ il modo di autoconvincimento degli allegriani. Vanno lì e mettono i pollici in su. Teneri.

      Chissà se Allegri avesse le rose di Verona, Genoa e Livorno dove sarebbe…

    2. Io faccio quel cazzo che mi pare, brutte teste di cazzo!

      1. Facciamo come gli allegriani. Banniamo tutti quelli che non la pensano come noi!!!!!!

        Basta ALLEGRIANI in un blog di tifosi veri. Ci sono i blog a posta per quelli che lo sostengono

        1. Che è successo di là?

        2. È successo che al tuo amichetto di merda, non va bene neanche casa scrivo da altre parti e continua a rompermi i coglioni! Finchè poi non m’incazzo davvero e poi si inizia a parlare del lavoro della sorella!

  6. Com’era la storia della CLASSIFICA A NATALE?

    A me sembra peggio di prima, coglione di un livornese dimmerda.

  7. Ma scusate…

    ma vi rendete conto che ieri a centrocampo si sfidavano (?) Taider – quel che resta di Cambiasso – quel che resta di Zanetti vs. Muntari – Poli – De Jong???

    Ma dai…!!! Ma come si fa?

    Al di là di tutto, non è un bene per il calcio italiano che le due squadre di Milano siano in queste condizioni.

    Specie quando poi la squadra che domina in Italia non passa il girone di Champions con Copenaghen e Galatasaray.

    Una partita, un derby, di una pochezza tecnica avvilente.

    1. Almeno tu l’hai vinto però!!!

      E’ come prendere il due di picche da una ragazza che non è sta gran figa… almeno se te la fai, fa tacca pure che è un mezzo cesso!

      1. Si, ok, e ce lo si gode la sera stessa con gli amici.

        Poi però provi a parlare un po’ di calcio e ti rendi conto che Inter e Milan non possono essere in queste condizioni perché fanno veramente pietà.

        E io arrivo a dirti che sulla carta il Milan è pure meglio dell’Inter, guarda un po’ te.

        Poi vedi un derby del genere.

        Con Galliani che cerca parametri zero e si inserisce nelle trattative degli altri stile Nainggolan e Thohir che dice a tv unificate che prima di vedere un Inter decente bisogna aspettare 3 anni.

        Gap con la Juve? Altro che gap, qua c’è un abisso e pure imbarazzante come abisso.

    2. Non è che avrei avuto vergogna a vincerlo..

      Piuttosto che una sega nel letto da solo, meglio un boccaciccio da una ragazza-Taider… in certi periodi storici..

      1. Ah beh! Tutte sono meglio di una manovella!

        Oddio, forse no…

  8. sembrava pisa foggia, con il pisa che ha meritatamente vinto.

    a natale la classifca sarà diversa, diceva il coglione.

    siamo in corsa per la coppa italia, siamo agli ottavi e miglioreremo la classifica dice il coglione.

    non è cambiato un cazzo. siamo a 5 punti dalla zona serie B. e a 17 dal terzo posto.

    abbiamo una squadra che non regge 90 minuti, un allenatore che fa esordire un ragazzino nel derby( ed ha giocato pure bene), un amministratore delegato(quello pelato) che quando perde non va davanti alla telecamere, matri che si permette di fare anche il deluso nel pre e post partita.

    non so se ve ne siete accorti ma quella capra stava mettendo mexes e passare alla difesa a 5 perchè si aveva capito che la partita non la potevamo più vincere. nemmeno il catania difende uno 0-0.

    porca la ….donna!!!!!!!!!!!!

    1. piterdabrescia 23 Dicembre 2013 at 15:52

      E comunque qualcuno ai piani alti dovrebbe porsi qualche domanda (sia chi ha messo in carica questo allenatore, sia chi aveva l’ultima parola e pur essendo ufficialmente contrario gli ha consentito di farlo e poteva scavalcarlo in qualunque momento in questi 3 anni e mezzo). Dall’estate 2011, dal 2-1 in Supercoppa, non vinciamo un cazzo di derby ufficiale, in qualche regione la Rai trasmetteva ancora in analogico. E di là c’era Gasperini.

  9. un amministratore delegato(quello pelato) che quando perde non va davanti alla telecamere

    E quando segna Birsa ci va di corsa a dire che è stata un’intuizione estiva.

  10. siamo dietro a lazio e udinese che stanno facendo un campionato vergognoso, abbiamo vinto 4 partite (7 comprese quelle di champions), abbiamo più gol subiti che fatti…

  11. comunque sto iniziando a segnarmi quelli che buttano merda sul prossimo allenatore del Milan:

    Cerruti, giornalista gazzetta dello sport
    Boban, opinionista sky
    Curva Sud Milano
    ….

    [to be continued]

    1. Grandissimo, ottima idea!!

      Ti segnalo Alciato. L’altra sera dopo aver difeso Allegri, ha definito il Nostro Mister come una primadonna permalosa. Cane bastardo.

      Sadyq, te lo dico con un video.. tu, il tuo Allegri, la tua ignoranza dimmerda: httpv://www.youtube.com/watch?v=sKJrwzXwZ5k

      1. Non serve che ti dica dove te lo devi infilare il tuo video. Ci arrivi da solo!

        1. Dove ti ficchi i pollicioni uno ad uno e di traverso. E ti ficchi anche i medi che sono più lunghi. E ficcatici anche tutte le cose di Natale che siamo in periodo e anche i petardi e fatti esplodere così un coglione di meno da sopportare.

        2. Senti pezzo di idiota che non sei altro, mi rompi i coglioni anche se scrivo in altri blog e stai sempre a stuzzicare anche quando non intervengo. Perché non te ne vai affanculo tu e chi ta ha cagato eh!

      2. ALCIATO MERDA!

        siamo a 4

        bisogna partire già allestire il carro del Professore, deve essere qualcosa di Maestoso!

Comments are closed.