RobinhoSembrava impossibile, ma un punto dalla sfida di San Siro col Barça è arrivato. Confermando come, se ci si mette, il Milan riesca a fare qualcosa: soprattutto quando a menare le danze, finalmente, è tornato un grande campione come Ricardo Kakà. Ho espresso personalmente numerose riserve sul suo ritorno, ma quando si tratta della pura tecnica più che del piano fisico (ancora debole), il numero 22 ha mostrato di non essersi dimenticato come si gioca a calcio, con il pregevole assist per Robinho e numerosi cambi di ritmo in qualunque zona del campo (Constant dopo stasera dovrà erigergli un monumento).Caricando fisicamente e psichicamente numerosi suoi compagni (Montolivo) e al contempo mostrando di aver davvero meritato nella sua carriera la qualifica di campione: ed è stridente il contrasto con il più famoso esempio di campione mediatico, quell’osannato e strapagato Neymar contro il quale è bastato un Abate non in ottima forma affinché scomparisse dal campo. Il peggiore della partita, probabilmente, e se ne sarà accorto anche Martino.

Il pareggio è stato un risultato giusto: poteva finire in qualunque modo, dato che entrambi i gol sono arrivati da cappellate assurde dei centrali (la coppia Piqué – Mascherano, nonostante il blasone, non si è comportata molto meglio di quella Zapata – Mexes: il francese si è anzi rivelato insolitamente solido), e che i blaugrana hanno avuto la palla del 2-1 sui piedi di Adriano (fuori) e Fabregas (praticamente un passaggio ad Amelia), mentre le nostre frequenti ripartenze, nelle quali, con una verve rara nelle ultime quattro stagioni europee, siamo stati in grado di sfruttare buona parte delle amnesie difensive del Barça (perché ce ne sono, e anche abbastanza, per la maggior parte imputabili a Mascherano), hanno condotto ad una palla smorzata di Muntari e all’incredibile occasione sciupata da Robinho, che in posa plastica per un tiro da cineteca si è visto scivolare goffamente la palla tra le gambe. Ah, se ci fosse stato Balotelli su quel pallone…

Nonostante un tale errore (che da solo basta a caratterizzare negativamente la prestazione del numero 7 brasiliano), possiamo comunque ritenerci soddisfatti: nessuno avrebbe previsto un risultato utile, partendo ad handicap date le numerose assenze, le scarse condizioni dei presenti (Robinho, Kakà e Birsa erano evidentemente sulle gambe, Balotelli ha risentito ancora del problema), il clima teso e la deficitaria guida tecnica (che ha azzardato Constant terzino sinistro, ruolo nel quale si sono passati due mesi a sperimentare con buon successo Emanuelsson). Per il solo gol preso, comunque, va ringraziato Amelia, sempre pronto sulle palle inattive e reattivo nelle uscite. Qualcosa, in sostanza, a cui in rossonero avevamo perso l’abitudine: e si spera che, anche grazie a Gabriel, non sia un una tantum, se ci teniamo a comparire anche in futuro sui maggiori palcoscenici europei.

MILAN – BARCELLONA 1-1
MILAN (4-3-3)
 Amelia; Abate, Zapata, Mexes, Constant; Montolivo, De Jong, Muntari; Birsa (dal 35′ st Poli), Robinho (dal 19′ st Balotelli), Kakà (dal 26′ st Emanuelson). A disposizione: Coppola, Silvestre, Nocerino, Matri. Allenatore: Massimiliano Allegri.
BARCELLONA (4-3-3): Victor Valdes; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Adriano; Xavi, Busquets, Iniesta; Sanchez (dal 29′ st Pedro), Messi, Neymar (dal 36′ st Pedro). A disposizione: Pinto, Bartra, Montoya, Song, Tello. Allenatore: Gerardo Martino.
Marcatori: Robinho (M) al 9′, Messi (B) al 23′
Ammoniti: Sanchez (B) al 33′, Montolivo (M) al 41′, Muntari (M) al 79′, Fabregas (B) all’81’ per gioco scorretto.

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

38 Comments

  1. Kakà mi è piaciuto non tanto per la qualità tecnica, che comunque era già nota, quanto sul piano fisico. Sticazzi che è bollito, ha fatto avanti e indietro sulla fascia finché ha potuto, in questo è stato un po’ come avere un El Shaarawy su quel lato (lo sentite? LPF che viene preso da tic nervosi mentre lo legge). Deve rimettersi per durare novanta minuti, quando lo farà saremo davvero a posto.

  2. La miglior partita della stagione. Con il tridente che diventava un 4-5-1 in fase difensiva. Senza balotelli.

    Per un attimo ho rivisto il vero milan. Niang, Pazzini el Shaarawi dello scorso anno (senza Pazzini)

    Non solo Elshaarawi è più forte di Balotelli ma lo è nettamente anche Kaka. I camipioni veri sanno fare tegregiamemente tutte e due le fasi e si sacrificano. Quelli che trotterallano in una zona di campo sono delle dei sopravvalutati come Ibra, Pogba e Balotelli appunto . Adesso lasciamo immediatamente lo stupidissimo modulo con il trequartista e sempre a dritto con questo modulo e con questo sistema di gioco che ci valorizza al massimo.

    kaka giocatore e uomo straordinario. per 45 minuti è stato vicinissimo ai suoi massimi livelli. Altro che Rigotelli , che il terzino non lo ha mai fatto.

    1. reostato

      Ibra non rientrava ??
      Ma se finiva le partite vomitando per la fatica e faceva il difensore su tutti i calci d’angolo prendendola sempre !!
      Appena è andato via abbiamo preso così tante pere su calcio d’angolo che ci poteva fare la marmellata !!
      Ibra non rientrava quando era dai gobbi e dalle merde, ma quelli erano cazzi loro.
      Da noi si faceva davvero un culo così.

      1. Sui calci d’ angolo si, ma la fase difensiva per il resto non la faceva. Mai Quanto Kaka ieri sera che non si sa come ha pressato difeso ed è ripartito per quasi tutta la partita

  3. Se rientra il Faraone, potrebbero metterlo terzino sinistro, cacà. Meglio di costant!

  4. Borgofosco

    Una vera squadra ed un Ricky Kakà tornato ad incantare il suo pubblico a San Siro.
    Già sabato sera, avevo visto una squadra che mi aveva favorevolmente impressionato. Questa sera la squadra mi ha, se possibile, entusiasmato!
    I rossoneri hanno disputato una gara attenta, quasi perfetta, in fase difensiva e… udite… udite, Ignazio Abate ha quasi cancellato Neymar dal terreno di gioco.
    Anche Constant non si è lasciato sorprendere dalle incursioni di Dani Alves e dalle percussioni di Lionel Messi sulla sua fascia.
    Ma qui Kevin deve un grosso ringraziamento a ‘Ricardino nostro’ che si è sacrificato come mai, forse, ha fatto neppure nei momenti più fulgidi della sua passata straordinaria carriera in rossonero.
    Dicevo una squadra coesa e compatta, ‘cattiva’ ma senza ‘scarponerie e fallacci spaccagambe'(Britos e Behrami docet)
    In sostanza il Milan, quello che attendevo quasi con ansia e che tardava ad emergere dalla mediocrità. Insomma il vero Milan… il ‘nostro’ Milan!
    Probabilmente avevo visto giusto che, sabato scorso nella gara con l’Udinese, quella coppia di centrali era sembrata ben amalgamata e senza sbavature.
    Purtroppo questa sera Zapata ha commesso la solita leggerezza che è costata un carissimo prezzo. Ma non importa un errore ci sta!
    L’onestà intellettuale, che penso forse d’avere, mi obbliga a fare i complimenti ad Allegri per come ha messo in campo la squadra!
    Ho visto sul terreno di gioco forse la formazione miglioredi questo periodo ed ho apprezzato i cambi giusti fatti al momento giusto.
    In buona sostanza il ‘nostro allenatore’ si è comportato, come vorrei sempre facesse, da vero trainer del Milan!
    Però rimane inspiegabile questa metamorfosi…perché il Milan sin qui ha stentato oltre ogni previsione? E perché oggi ha giocato da Milan?
    Con il Barcellona non lo aveva fatto, forse, neppure nel vittorioso 2-0 della passata stagione. Sorprendente! Ma spero non sia una illusione!

  5. Poco da dire, Silvio Berlusconi ha preparato la partita in maniera perfetta. Ottima la scelta di Kakà dall’inizio, autore di una delle più belle partite con la nostra maglia.
    Era da tanto che non mi emozionavo per questi colori, ieri Kakà mi emozionato tanto. Grazie Presidente.

    Due cose solamente:
    1) Marciotelli, se non volevi venire al campo per restare a casa a trombarti Fanny potevi dirlo. Se fossi entrato in campo in maniera diversa avremmo vinto.

    2) @Novecento, Kakà ha 10 anni più El Merdaawy. Ed è stato più ficcante in fase offensiva. Il paragone non regge, spero che CrestaDiCazzo ieri abbia preso appunti.

    Per concludere: grazie Ricky, davvero. Presidente, come allena Lei, non allena nessuno. Vi voglio molto bene, siete due persone importanti.

    1. Ma vaffanculo tu e l’evasore!

  6. Birsa è, giustamente, sparito ieri sera.

    Questo perchè nelle partite vere le scartine giocano di merda ed emergono i campioni.

    Kakà è un campione.

    Birsa una scartina.

    Balotelli più simile a una scartina che a un campione. Partita vergognosa. Aprite gli occhi. Che non lo paghiamo per segnare la rigorina al Genoa.

    1. Si però non ha giocato male Birsa. Ha corso tanto e cambiato spesso il gioco. Va bene cosi.

      Lo scorso anno abbiamo fatto vomitare per 7 partite con il trequartista. Quest’ anno abbiamo vomitare 7 partite con il trequartista. Non è che forse ma forse il nostro più che un problema di rosa è un problema di modulo che siamo tarati per il 4-3-3 -(4-5-1) e di condizione fisica che per colpa di Allegri troviamo sempre dopo 2 mesi e mezzo dall’ inizio del campionato quando siamo ormai a -10-12 punti dalla prima e a 8 dte alla terza?

      Anche Amelia ha giocato benino

      1. Non è che forse ma forse il nostro più che un problema di rosa è un problema di modulo che siamo tarati per il 4-3-3?

        Hai ragione DNA, ma spiegalo al lobotomizzato olgettinanumero80

        Ah no, lui ti dirà che è una grande intuizione del PEDOPRESIDENTE

        Tirati l’aria e tu e i tuoi compari pidiellini, ebete

  7. Ovviamente nel M5A scompare ogni traccia della telefonata riportata da tutti i giornali del Cavaliere ad Acciuga.

    Ma che merde siete?

    Sadyq, perchè parli ancora? Quando ho scritto quella cosa ieri era chiaro come sarebbe andata a finire. Non è frustrante non azzeccarne mai una?

    1. Non è mica una gara eh! A me interessa che il Milan vinca e faccia bene. Io guardo la maglia! Non sono come te che guardo solo l’asfalto tra gli orecchi a parabola ricevente di scai e non ti riguarda altro! Leccaani!

  8. Un’ultima cosa: tutti fenomeni nei giorni passati a raccontarci come è cambiato il Barça, le differenze col passato, i tagli, il pressing, le verticalizzazioni.

    PALLE!

    Sono sempre gli stessi dall’ultimo anno di Guardiola, giocano per Messi, tutti per Messi e basta buttare la palla nella loro metacampo per andare in porta. Difendono scandalosamente, ogni contropiede è una potenziale occasione. Faranno le fine dell’anno scorso, usciranno ai quarti prendendo altri 4 gol all’andata al ritorno.

    Hanno solo il palleggio, ma sono una squadra di merda da 3 anni.

    1. piterdabrescia
      piterdabrescia 23 Ottobre 2013 at 11:23

      Concordo. Sono andato a ricercare un po’ di dati per il mio pezzo, e mi aveva colpito questa cosa del 46% con il Rayo. Poi però, quello che conta per davvero è vedere come si muovono, e rispetto all’anno scorso o a due anni fa mi sembra cambiato proprio niente. Qualche lancio sulle fasce lo hanno anche fatto, ma il grosso della manovra era tutto in passaggini. Senza il regalo (chiedere al Chelsea 2009) questo Barcellona va poco lontano.

  9. Anzi, l’ultima cosa è questa: dato che sono una squadra di merda, se Marciotelli fosse entrato davvero in campo poteva fargli due pere. Invece manco un tiro in porta ha fatto.

    1. Esatto. Anche abbastanza irritante nel non pressing che ha fatto. Deve crescere molto e prendere esempio da Kaka ieri molto vicino al miglior Kaka

  10. Ah, no..

    ALLONTANATEVI DAL CARRO DEI “VINCITORI” (pareggiatori), VIA, MERDE!

    Andate a giocare col vostro pallottoliere e leggere l’articolo della gazzetta sulla telefonata di Berlusconi ad Allegri. Vi odio.

  11. ricardino 😥 😥

    roby ha fatto 10 minuti da fenomeno, come ai tempi di quando mi innamorai di lui… 😥

  12. il carro è al sicuro, l’ho chiuso a chiave ad inizio stagione.

  13. Sbaglierò, ma è già da 2/3 anni che a me sto Barcellona non dice niente.

    Tre ore di possesso palla per verticalizzare due volte? Boh.

    Entrambi i gol sono venuti fuori da due vaccate sulla trequarti.

    Concedono tantissimo e si fanno infilare allegramente.

    Certo, potevano segnare con Iniesta e Adriano, però con un sano catenaccio puntando sul contropiede, un Milan tecnicamente inferiore ha avuto le sue occasioni.

    Ripeto: a me sto Barcellona annoia e non impressiona per nulla, altre squadre in Europa giocano decisamente meglio tenendo conto del gap tecnico esistente.

    1. Sbaglierò, ma è già da 2/3 anni che a me sto Barcellona non dice niente.

      L’ho detto prima: usciranno malissimo come lo scorso anno. In difesa sono penosi. Sabato se il Real non si incasina li sbrana. Ma li sbrana proprio.

      Sono Messi e basta.

      Iniesta a San Siro è SEMPRE stato clamorosamente insufficiente in questi anni. Piquè.. sarebbe uno dei migliori d’Europa?

      Neymar ANNULLATO da Abate, annullato completamente.

      Pensa te il livello della Liga.. o.O

      1. Quando trovano una squadra chiusa non sanno impostare un tipo di calcio diverso, cercano sempre la stessa giocata dopo un estenuante possesso palla.

        Guardiola lo aveva capito 3 anni fa quando cercò un giocatore come Ibra.

        Possono dire quello che vogliono, ma a me è un tipo di calcio che non piace e il giudizio non lo cambio anche dopo le volte che giocano al Camp Nou sfruttando le dimensioni del campo.

        1. Guardiola volendo Ibra ha toccato il punto più basso della sua carriera. Poi però a differenza di Allegri con Matri ha capito presto la cazzata fatta e lo ha tolto immediatamente fuori dai coglioni. Giustamente.

      2. E’ un Barcellona che ha rallentato di molto il ritmo della giocata. Nemmeno Messi è più lo stesso di prima. Palla al piede è sempre un mostro, soprattutto per la solidità fisica che ha nonostante la bassa statura. Sembra impossibile spostarlo. Tuttavia trotterella molto sulla trequarti, le sue incursioni personali infinitamente diminuite. Anche in spunto secondo me ha perso qualcosa. Lo stesso vale per Iniesta. Il Barcellona in questo momento è quasi una squadra abbordabile. Le due tedesche giocano ad altri ritmi e ad un livello diverso di fisicità.

        Missione compiuta. Un punto in 2 partite lo abbiamo portato a casa

  14. Diavolo1990

    Senza i soliti errori allegriani ieri si sarebbe anche vinto
    Constant ha regalato la fascia a Messi… siamo l’unica squadra al mondo a prendere gol dal Barcellona in contropiede, rendiamoci conto…. Allegri continua a non voler mai chiudere le fasce lasciando sempre i terzini troppo accentrati in posizioni totalmente inutili.
    E abbiamo preso gol ancora come contro la Juve incaponendoci a giocare il pallone quando siamo stati troppo pressati. Sono i due soliti cazzo di errori che da 3 anni ci impediscono di lottare per i piani alti.

    1. Ma se Messi gioca da falso nueve, lol, al massimo l’ha lasciata a Dani Alves. E poi Constant è una pippa indipendentemente dall’allenatore, v. sulla destra dove con un terzino buono ma non certo fenomeno (Abate) Neymar è scomparso dal campo.

  15. Per me Allegri ieri ha preso tutto. A parte mettere Balotelli. Era meglio Matri. Almeno correva e si sacrificava di più.

    Giusto stringere i terzini. Il Barcellona gioca per lo più su inserimenti centrali e non hanno saltatori degni di nota, quindi anche i cross che fanno non sono pericolosi.
    Zapata con i piedi è scarso. In questo hanno ragione i suoi detrattori. Ma ci sta di perdere un pallone con il Barcellona sulla trequarti. Pressano bene molto alti e con velocità. L’ alternativa è buttare via i palloni per 90 minuti ma non converrebbe

  16. Ma ci sta di perdere un pallone con il Barcellona sulla trequarti. Pressano bene molto alti e con velocità. L’ alternativa è buttare via i palloni per 90 minuti ma non converrebbe

    Straquoto, lo dissi già quando Mexes perse palla a Barcellona. O le rinvii tutte senza tentare di costruire nulla o altrimenti due o tre palloni rubati li devi mettere in conto.

  17. Avete sentito la dichiarazione di Galliani ?
    “Il Milan gioca meglio con due larghi sulle fasce e il centravanti in mezzo”
    Maledetto !
    Tu hai sprecato tutti i soldi per comprare Matri, maledetto.
    Tu hai venduto Sheva e comprato Oliveira, maledetto.
    Tu hai venduto Kaka’ e comprato Huntelaar , maledetto.
    Tu hai venduto Tiago Silva e comprato Zapata, Acerbi, Salamon, Silvestre e Vergara, maledetto.
    Tu stai cercando di vendere El Sharaawi per propinarci chissa’ chi, maledetto.

    1. concordo

  18. Comunque dire che il Milan gioca meglio così è un’ affermazione intelligente. Che abbia capito anche lui che il modulo con il trequartista è un tantino inadeguato con questa rosa

  19. Milan, Barbara Berlusconi: “Mio padre soddisfatto. Allegri lo ha ascoltato”
    La figlia del patron rossonero: “Sono state recepite alcune delle indicazioni tattiche che aveva trasmesso all’allenatore”

    E questo lo sapevamo, a parte i beoti di Allegrilandia che fanno finta di non leggere i giornali.

    Sottolineerei questa cosa: Sono state recepite alcune delle indicazioni tattiche

    Pensa se sta merda le recepiva tutte, vincevamo 4-0!!!

    Grandissimo Presidente!

    1. Meno male che ci ha messo le mani Berlusconi!!! Stavamo ad aspettare Allegri…

  20. Quanto rosica Sadyq mammamia, e ammettilo che Berlusconi ci ha messo in campo una squadra coi fiocchi!

    E aprili sti cazzi di occhi una santa volta! (ma stai lontano dal carro che assoldo i cecchini se ci provate a salire ancora, eh)

    1. Non capisco cosa ti faccia pensare che sto rosicando. Da cosa si vede? Tu non capisci!

      Fate una cosa col carro: smontatelo pezzo per pezzo e infilatevelo nel culo!

      1. geloso! tu hai il tuo carro con il M5A!

  21. Io non ho nessun carro. Non mi piaccio queste stronzate! Tifo la maglia ed esulto quando il Milan fa bene. Anche grazie a giocatori che non mi piacciono. Se non vi sta bene non mi frega niente!

Comments are closed.