Ecco Mario ed è subito doppietta

Ecco Mario ed è subito doppietta

San Siro (anche a causa di un quantomai provvidenziale problema di Pazzini all’adduttore) chiama, SuperMario risponde. È infatti di Balotelli la doppia firma sul confronto con l’Udinese, in cui si sono portati a casa tre contestatissimi punti (e in cui, contrariamente al solito, non ha segnato il giustiziere dei bianconeri, El Shaarawy). Ci saranno molte polemiche, lo sappiamo già: il gol finale, infatti, è arrivato su un rigore contestato. Non nascondiamoci dietro a un dito: il rigore non c’era. C’è sempre un ma, comunque. Vi è un probabile errore di compensazione per quanto avvenuto alcuni minuti prima: era sacrosanto, infatti, un altro rigore, per una trattenuta di Domizzi (peraltro già ammonito, e che ha passato l’intera partita a falciare le gambe dell’attacco rossonero). E, considerando l’indecente derby, non si può certamente dare del “rossonero” a Valeri.

Per il resto, il 2-1 ci sta assolutamente stretto. Le statistiche parlano chiaro: 22 tiri (di cui 10 in porta) dei rossoneri contro 6 (di cui solo 1 tiro in porta) dei friulani. L’unico tiro in porta, però, nella peggiore tradizione da Football Manager, si è tramutato in un gol. Lo ha siglato Giampiero Pinzi, ma la vera fautrice di questa rete è stata la premiata ditta Bonera – Zapata, riuscita nella non facile impresa di far rimpiangere Acerbi e Mexes. Nell’unica occasione in cui sono stati davvero all’opera, l’italiano si è perso Muriel e Zapata ha mandato il pallone calciato da Pinzi dietro ad Amelia (non esente da colpe nell’occasione). Una bella percentuale, non c’è che dire.

Eppure la partita era sembrata di tutt’altro tenore, sia prima che dopo il gol. Il primo tempo può essere considerato come i 45 migliori minuti della stagione per i rossoneri: una prestazione, almeno nella prima metà, sontuosa, cominciata con un tiro di Balotelli che ha fatto fischiare il palo e suggellata da un gol di SuperMario, abile a sfruttare il pallone di El Shaarawy. Vero protagonista in campo, comunque, oltre a Balotelli, è stato M’Baye Niang. Il numero 19 rossonero ha fatto il bello e il cattivo tempo, annichilendo Gabriel Silva e Lazzari prima di uscire dal campo per lasciare spazio ad un inconsistente Robinho. E non ci si può che chiedere una cosa: dov’era fino a gennaio? Non si diventa per magia un giocatore fondamentale – e il franco-camerunense, in questo momento, lo è. Più di un deludente Bojan, più di Robinho, più di Pazzini, persino più di El Shaarawy, che ha ancora una volta dimostrato di non rendere, in un attacco a 3, al meglio in fase di realizzazione, ma di limitarsi ai compiti di attaccante di raccordo.

Ma sono sicuro che andrà meglio, nei prossimi tempi. Bisogna ancora affinare l’intesa tra El Shaarawy e Balotelli, che certo non ha avuto tempo di elaborarsi in tre giorni. Ma quello che conta è che siamo giunti a 40 punti. Abbiamo, in un modo o nell’altro (e vincere “rubando”, per quanto questa accezione possa essere discussa, fa quasi godere di più), raggiunto l’Inter al quarto posto: un traguardo che fino a poche settimane fa appariva irraggiungibile. Siamo a -3 dalla zona Champions’, dalle posizioni che ci competono: ma ciò che fa più rabbia è che, se non avessimo buttato alle ortiche i primi due mesi, staremmo parlando di qualcosa di ben più grande…

MILAN-UDINESE 2-1
MILAN (4-3-3): Amelia; Abate, Zapata, Bonera, Constant; Flamini (85′ Traorè), Montolivo, Nocerino (68′ Bojan); Niang (80′ Robinho), Balotelli, El Shaarawy. All: Allegri
UDINESE (4-4-1-1): Padelli; Heurtaux, Danilo, Domizzi, G. Silva; Basta, Allan, Pinzi (80′ Merkel), Lazzari; Muriel (68′ Pereyra); Di Natale. All: Guidolin
Arbitro: Valeri
Marcatori: 25′ e 94′ (Rig.) Balotelli (M); 55′ Pinzi (U)
Ammoniti: 13′ Pinzi, 38′ Domizzi, 63′ Lazzari, 84′ G. Silva (U); 15′ Montolivo (M)

Posted by bari2020

Vice-direttore del blog. Responsabile dei Post-partita del Milan e della Nazionale e della rubrica di approfondimento sulla Champions League: attivo sul blog da Gennaio 2010.

40 Comments

  1. Non penso che Balotelli abbia fatto tanto di più di quello che poteva fare Pazzini.

    Il problema se prendi gol al primo tiro è ancora una volta dietro

  2. Diavolo il discorso Balotelli è complicato soprattutto in chiave tattica. Premesso che stasera abbiamo visto un Balotelli al 60% (nettamente in ritardo di condizione) e che più che altro sono venute fuori le sue doti tecniche eccellenti. Tatticamente Balotelli cambia completamente il modo di giocare del Milan rispetto a Pazzini. Con Balotelli si verticalizza di più e si gioca più palla a terra. Non è un caso che il numero dei cross sia sensibilmente diminuito. Con Balotelli il nostro attacco acquista in potenza, velocità, tecnica, profondità, pressing, imprevedibilità e mobilità. Di contro perdiamo qualcosa nelle palle alte e un attaccante d’ area tipico come Pazzini, più statico ma più prevedibile per i compagni.

    Con Balotelli il Milan può permettersi anche un pressing più basso. In definitiva con Balotelli abbiamo una preziosa alternativa al nostro gioco. Credo sia molto importante in questa parte di stagione di avere simili alternative offensive. Deve essere bravo Allegri a non snaturare completamente l’ attacco in versione Pazzini. Anche perché l’ attacco con Balotelli è molto più dispendioso. Non a caso siamo calati sensibilmente nella ripresa

  3. Un urlo rivolto all’infinito: Mariooo!

    All’inizio appariva come un San Siro che non era in festa. Forse la crisi economica ed il freddo avevano sconsigliato molti tifosi ad andare allo stadio per guardarsi il match alla televisione. Nel riscaldamento Giampaolo Pazzini era afflitto da problemi muscolari. Mario Balotelli si alzava dalla panca e lo stadio si infiammava. Peccato per il contrattempo perchè se Mario fosse subentrato, nella ripresa, forse il punteggio sarebbe stato più ampio a favore del Milan. Ma le Dea Eupalla aveva deciso. All’inizio della partita Mario, già con i primi tocchi, ‘inffiammava’ il pubblico di San Siro. L’intesa con Niang era talmente naturale che veniva spontaneo chiedersi in quale meandro dei sogni questi fenomeni avessero mai giocato assieme. Poi lui il ‘Faraone’ che sembrava il fratello maggiore dei due due. Correva, si dannava l’anima e confezionava l’assist per Mario che, con estrema naturalezza, infilava Padelli. San Siro era un uragano in piena ed i tifosi ‘impazzivano di gioia’. Il ‘trio cresta’ si univa in un abbraccio spontaneo, naturale che dimostrava tanta felicità che neppure nei migliori sogni i tifosi avevano creduto di poter ammirare. Nella prima frazione di gioco la squadra era sembrata talmente armoniosa che sembrava una filarmonica che si esibiva al Teatro della Scala. Ma eravamo a San Siro, nel nostro stadio, nel vecchio Trotter illuminato al punto che illuminava le anime delle antiche generazioni di milanisti. Erano i ‘descamisados’, ballavano e cantavano, bevevano vino ed accendevano falò. Erano i popolani milanesi con la camicia slacciata sino all’ombelico. Ridevano sguaiatamente e baciavano le loro compagne fermandosi a ballare vicino ad un chiostro dove si esibivano musicisti popolari. La ripresa ci destava dal sogno e ci riportava alla realtà. La solita ‘sbandata’della coppia centrale difensiva, Bonera uscito alto fuori tempo e Zapata che aveva una incertezza fatale tale da consentire a Pinzi di segnare un gol con l’unico tiro in porta effettuato dall’Udinese. Mario guardava Stephan e gli sguardi si incrociavano con quello di Niang, di Flamini(a mio avviso uno dei migliori in campo), di Montolivo un direttore d’orchestra quasi perfetto, di Abate e di Constant, instancabili cursori e di Nocerino tornato lo schiaccianoci che conoscevamo. Sembravano affranti!!! Mastro Allegri faceva cambi mirati. Niang colpiva una traversa rischiando di spezzare il legno trasversale. Stephan compiva l’ultimo assalto. La Dea Eupalla faceva fischiare a Valeri un penalty. Mario trasformava da par suo ed allora apparivano in maniera nitida i ‘descamisados’ che elevavano al cielo un grido di gioia che raggiungeva l’infinito.

    1. lpf80 ma sei tu che rifornisci borgo?? è roba buona quella!!!!

  4. maestro Allegri è esagerato. E’ ancora poco più di un Padawan. Fino a poco tempo fa nemmeno poteva stare ad allenarsi al tempio Jedy tanto era scarso. Nemmeno ad Anakin Skywalker hanno dato il rango di maestro. Non so se mi spiego

  5. A me Balo sta sulle scatole, ma se segna due gol a partita e smuove l’attacco cosi come ieri (altro che mummia Pazzini!) ben venga tutta una squadra di “stronzetti”… ;))

  6. Allegri, vaffanculo te e Bombonera..

    LE PAGELLE DI MAROTTA:

    Amelia 6
    Abate 7 … versione Ignazionale e non Merdabate.
    Zapata 6
    Bombonera 3 … era meglio quando eri infortunato.
    Maurizio 7

    Flamini 7
    Montolivo 7
    Nocerino 6

    Niang 7 … ma per me non ha il senso del gol, può migliorarsi, comunque.
    BALOTELLI 9 … Pazzo, fattela sucare da Diablo.
    El Shaarawy 7

    Bojan 5,5
    Robinho 5
    Traorè 5,5

    Allegri 2 … leva quel cazzo di Bombonera, ci stavate costando una partita.

  7. Non vedere la differenza tra Balotelli e Pazzini è preoccupante, significa non vedere la differenza tra una donna e un trans.

    Già solo i cambi di gioco di Mario sul piede del compagno Pazzini non li fa neanche alla playstation. La lingua che parla è la stessa di Niang e Stephan per cui il mix è esplosivo. Ieri si sono cercati addirittura poco, col tempo l’intesa migliorerà.

    Per non parlare del fatto che il tiro praticamente da fermo di Mario il Pazzo non lo farà mai e Mario batte le punizioni, il Pazzo no. Ah, Mario fisicamente vale 4 quattro Pazzini, questo è un altro che per togliergli palla gli devi sparare col fucile.

    In tutto questo Mario era al 70%. Esordio eccellente, chi dice il contrario non capisce un cazzo e non c’è possibilità di discutere.

    1. e aggiungerei che il pazzo un assist come quello per niang non lo fa nemmeno se gioca contro i pulcini.

  8. Mi sembra giusto sottolineare che il rigore è inesistente. No, perchè poi al primo torto Diablo e Borgo ci fanno passare per quelli defraudati dal Palazzo..

  9. pagelle:

    amelia s.v
    abate 7
    zapata 6.5 in costante crescita
    bonera 4 mexes è beckembauer rispetto a lui, e poi cazzo quella fascia di capitano sul suo braccioè inguardabile
    constant 6.5 meno propositivo del solito

    nocerino 6,5 meglio
    montolivo 7 primo tempo sontuoso poi è un po calato
    flamini 7

    niang 7 se la partita durasse 30 minuti sarebbe il migliore con distacco, si spreme troppo all’inizio e poi barcolla, deve gestirsi meglio….
    el shaarawy 7,5 meno appariscente del solito ma è decisivo in entrambe i gol
    BALOTELLI 8 dai tempi di bierhoff che un esordiente in maglia rossonera non segnava una doppietta.toglie la palla dalle mani di binho per tirare il rigore e la freddezza che ha mostra la sua classe…. BALO LIFE IS NOW!!

    1. allegri s.v icambi questa volta fatti in tempi quasi giusti. unico neo bombonera titolare e poi è stato aiutato dal caso (boamerd febbre e pazzini rotto) nella formazione titolare

      1. Molto meglio Boateng di Nocerino.

        1. Forse in questo momento Boateng non è peggio di Nocerino ma ho paura che con il tridente delle meraviglie si esalta anche lui e inizia a giocare come fossimo al circo. Sarebbe bene che chi gioca mezzala faccia bene anche la fase difensiva per non costringere ElNiang a fare i terzini.

        2. in effetti boamerd sta giocato dignitosamente bene ultimamente…..

  10. Il problema vero è l’inaffidabilità di Allegri nella scelta dei centrali. Ieri Bombonera era la scelta peggiore tra le possibili, io ho paura che continui a giocare Bombonera per quella cazzo di fascia che si porta addosso, in realtà è il peggiore del gruppo.

    Ieri se non fosse stato per un rigore al 93′ avremmo perso altri due punti da mettere sul conto del livornese.

    1. speriamo torni in fretta philippe!!!

      con il cagliari io do già la formazione che allegri schiererà vediamo poi se ci prendo.

      abbiati
      abate zapata mexes(se torna altriementi bombonera) constant
      flamini traorè nocerino
      niang balotelli el shaarawy

      se muntari non lo fa giocare nemmeno per 5 minuti difficilmente lo metterà dall’inizio!!

  11. Senza volontà polemica: siete ancora convinti che Niang (a prescindere dall’arrivo di Balotelli) debba giocare prima punta?

    1. Se c’è Balotelli no.

      Se però in mezzo c’è Bojan sì.

    2. mai pensato.

  12. Senza volontà polemica, ma già che si rinfaccia le cose :mrgreen: sei ancora convinto di quello che scrivevi?
    E cito: Mi auguro di uscire subito dalla Champions League, poichè abbiamo un disperato bisogno di allenamenti, tempo e tranquillità. Questo Milan farà un’immane fatica a fare i fatidici 40 punti. Sono veramente allarmato.

    Comunque io non sono tra quelli che ha parlato di Niang punta, anche perchè secondo me è scarso sottoporta ora come ora, ieri s’è magnato un gol enorme sulla magia di Mario.

    1. Ammetto senza problemi di essermi sbagliato.

      Tento comunque una mia difesa: quella frase è frutto di uno scoramente emotivo, infatti parlo di allarme.

      Ad inizio anno, io pensavo che saremmo arrivati entro i primi 7/8 (cosa che può ancora avvenire), ma le circostanze mi avevano fatto temere il peggio.

      1. Già, anche a me è successo una o due volte di sbagliare. Tipo quando Niang non giocava lo ritenevo uno del tavolo della briscola.

        Invece devo dare atto a Minimiliano che è una delle poche cose su cui ha merito, mentre gli altri giovani sono stati lanciati o per cause di forza maggiore (DeSci) o sono stati messi in difficoltà (ElShaa non esterno nelle prime partite). Su Niang gestione perfetta.

        Ora vediamo che fa con Salamone e Gabri. E che ne sarà di DeSci quando torna, se verrà fatto fuori per spazio a questo periodo fortunoso di Abate.

        1. Giusto una o due volte? 😆

  13. httpvh://www.youtube.com/watch?v=mtrTZhrJRF4

  14. concordo più o meno con tutti voi

    e mi domando a cagliari chi metterà al posto di Bonera ? un tentativo magari provare Zaccardo che dite ?

    Niang in tempi non sospetti Settembre avevo segnalato che a milanello dicevano che era un fenomeno , così come parlano bene del giovane portiere brasiliano che non abbiamo ancora visto all’opera

    mancano 14 partite alla fine del campionato , direi che a questo punto siamo i favoriti per il terzo posto ,

    c è ancora qualcuno che non è d’accordo ?

    domenica c è Lazio Napoli che dovrebbe permetterci di accorciare le distanze ancora dalla Lazio

    1. per me la lazio rimane la più costante di quelle davanti, abbiamo un solo punto in più della fiorentina( che si è ripresa) e siamo a pari punti con l’inter. per me non ci sono favoriti, il livello è quello.

      cagliari è tosta, non sottovalutarla, sopratutto in questo periodo. e poi noi giocheremo a cagliari mica a parma o a bari….

      1. al milan mancano 3-4 punti nella prima fase( paregggio a parma e pareggio a palermo), e temo che quei punti peseranno a fine campionato!

  15. La prossima c’è Lazio-Napoli. Potrebbe esserci l’aggancio e con la Lazio abbiamo lo scontro in casa.
    Ad oggi il terzo posto dipende solo da noi. Battendo Lazio ed Inter e facendo gli stessi loro punti nelle altre siamo 3°

  16. Pazzini all’ esordio in campionato ne ha fatti 3.

    Comunque su Niang aspetterei a sbilanciarmi sulla tattica. E’ ancora troppo giovane ed immaturo tatticamente. Deve ancora trovare la sua posizione e capire la sua reale dimensione. I segnali del campione ci sono tutti ma è presto per giudicarlo anche tatticamente (non a caso non mi sono mai espresso sulla sua posizione in campo. Ho tacitamente acconsentito a come il Mister lo ha schierato).

    Detto questo alcuni approfondimenti:

    Nocerino di Boateng. Nocerino è meno bello da vedere ma più concreto. Perde meno palloni di Boateng e copre meglio.

    Balotelli Pazzini. Sono due giocatori diversi che praticano un calcio completamente diverso. Uno è un buon attaccante d’ area, l’ altro è un giocatore di movimento che partecipa molto alla manovra e al gioco con i compagni. Non è questione di meglio o peggio. Sono giocatori diversi che fanno giocare la squadra in modo diverso.

    Quale è il contro di Balotelli? Con lui in campo squadra completamente spompata dopo 45 minuti. Con Pazzini in genere crescevamo nel secondo tempo.

    Allegri. E’ incredibile. Ha preferito Bonera (fuori da mesi) a Zaccardo.
    Se non fa una cazzata a partita non è contento

    1. no pazzini entrò già contro la samp! quindi a bologna non era all’esordio!

      1. giusta osservazione DNA, bomerda dovrebbe essere cacciato a pedate da quanto è scarso. non credo zaccardo sia perggio, anzi, tutto il contrario. se nn rientra mexes zaccardo zapata o marione number 2

  17. Comunque Pazzini è un centravanti d’ area di rigore con caratteristiche completamente diverse. Direi che non è il caso accantonarlo. Può essere alternato con Niang. Non li vedrei male Balotelli e Pazzini, con El 92 a supporto

  18. Càntera:
    Ma se Niang è una meraviglia sulla fascia e lo sta dimostrando ogni giorno di piú, me lo spieghi chi se ne fotte di cazzini, che l’unica cosa che ha dimostrato è la conferma di essere una pippa stratosferica?

    Otelma: la minchiata che hai scritto su Balotelli all’inizio, non l’ho letta. Ma fatti ordinare una cura da qualcuno bravo!

    Boldi: dopo anni sono riuscito a beccare una partita di basket in tv: CANTÚ – Sassari: bella squadra davvero. Aradori un cecchino infallibile. Mi piace anche il play di Sassari!

  19. Giusto una o due volte?
    Non di più.

    @ Cant
    Ieri abbiamo giuocato il primo tempo a mille all’ora perchè ce l’avevamo tutti duro per l’esordio di Mario e c’era questo clima di esaltazione e festa e volevamo strafare, infatti se noti Niang ha fatto qualche pagliacciata tipo un no-look gratuito e altri giochetti che nelle altre partite si era risparmiato e può continuare a risparmiarsi tranquillamente. Non sarà sempre così.

    Pazzini non lo accantoniamo ma è evidentemente una riserva. Se lo capisce e lo accetta, bene, altrimenti in estate ci andiamo a cercare un altro, chessò Rolando Bianchi che va in scadenza o Rocchi o Anelka.

  20. I colombiani vanno a Miami per queste fottute maledette amichevoli, tornano venerdì e penso che domenica farà giocare Bombonera con Filippo o Zac.

    1. siamo nella merda! senza i colombiani e senza il monto!!!! 😐

  21. Ah Diablo, la Lazio la devono cancellare dall’albo del calcio per la storia delle scommesse.. speriamo gli diano qualche punto di penalizzazione così facciamo i preliminari di Champions di cartone.

  22. Niang sarà anche una meraviglia sulla fascia ma Pazzini ogni tanto la scrolla. A Niang con tutto il bene che gli voglio non giova nemmeno metterlo a 8 metri dalla porta nelle migliori condizioni di tiro. E’ più facile di butti giù la traversa che ti segni.

    Odio questi incontri del cazzo per la nazionale.

    Diavolo c’ è secondo te speranza di recuperare il ranking Uefa per tornare alle 4 squadre quest’ anno?

  23. Comunque l’ idea mia è di sfruttare tutto il potenziale offensivo della squadra. Anche per ruotare i giocatori e per farli rifiatare. La rincorsa è stata dura. Ha ragione Allegri a temere un periodo di calo della squadra. Solo con il Turn Over lo possiamo scongiurare

Comments are closed.