Di fatto, l’ufficialità della cessione di quasi metà del Milan è arrivata. Berlusconi rimane presidente, Bee Taechaubol diventa vice e immette capitali nuovi: la notizia che aspettavamo da mesi diventa realtà.

Le prime ripercussioni che tutti ci aspettiamo sono in zona mercato. A oggi, sui tre nomi ricorrenti Romagnoli, Witsel e Ibra non c’è ufficialità nemmeno per quanto riguarda un’offerta, a parte quella sul difensore della Roma dove il Milan non intende per ora smuoversi dai 25 milioni, e nel caso del belga anche per la trattativa; mancano 27 giorni, e tre colpi del genere potrebbero seriamente portare il Milan a lottare di nuovo per il campionato. L’infortunio (distorsione) capitato a Ibra non sembra scoraggiare il Milan nell’acquisto dello svedese, comunque: anche se la priorità è il difensore centrale da affiancare a uno di quelli già in rosa, diciamo pure che il ritorno di Ibra non dispiacerebbe a nessuno, specie se a prezzo del cartellino “ridotto”.

Intanto, stasera si torna in campo. Dopo il Real, un altro classico del calcio europeo come Bayern Monaco-Milan va in scena all’Audi Cup. Il Milan cercherà di dare seguito alla buona prova col Real, terminata con un 10-9 ai rigori per i blancos. Conferma probabile del 4-3-1-2 per Mihajlovic, con: Diego Lopez; De Sciglio, Mexes, Paletta, Antonelli; Bertolacci, De Jong, Bonaventura; Honda; Bacca, Luiz Adriano. Ballottaggio De Sciglio-Calabria sulla fascia destra, possibilità di una maglia da titolare anche per Suso al posto di Honda. 4-1-4-1 per il Bayern, reduce dall’imprevista sconfitta in Supercoppa di Germania, con: Neuer; Rafinha, Dante, Benatia, Bernat; Xabi Alonso; Robben, Rode, Vidal, Douglas Costa; Goetze (Lewandowski). In panchina gente come Alaba, Thiago Alcantara e Muller, per dire. Partita visibile in chiaro su Italia 1, come ai tempi della Champions. Nonostante sia solo agosto, la stagione rossonera sta partendo sotto un altro segno rispetto anche solo all’anno scorso o a due stagioni fa.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014