Dopo una lunga pausa prima per le vacanze estive, poi dovuta a lavoro e studio torna anche la rubrica dedicata alla sintesi del campionato; la situazione in essere in realtà durerà poco, visto che mercoledì si torna già in campo.

Il quadruplo anticipo “spezzatino” tra sabato e domenica non ha riservato sorprese. Successi per Inter, Fiorentina, Roma e Juventus, forse i viola sono quelli che hanno penato di più insieme all’Inter; ma i tre punti arrivano sempre se si segnano più gol, in qualunque modo venga condotta la partita. Al palo quindi Crotone, Bologna, Verona e Sassuolo, cosa che getta tutte a parte il Bologna nella zona rossa della classifica. Tempo di scendere in campo per le partite delle 15 (solo quattro) e lo scenario è cambiato.

C’è voluta la domenica per accogliere uno dei due pareggi di giornata, quello tra Torino e Sampdoria (2-2); successi rotondi per il Cagliari a Ferrara, e soprattutto per il Napoli che supera 6-0 il Benevento. Discreta uscita del Milan che pur non brillando esageratamente porta a casa i tre punti contro il pericolo pubblico Udinese. A segnare due volte, la prima costruendo anche lo stesso assist di Calabria, è Nikola Kalinic. Pareggio tra Chievo e Atalanta, un 1-1 che muove poco la classifica di entrambe; e sarebbe stato un pari probabilmente anche Lazio-Genoa senza il regalo finale di Gentiletti che ha portato i biancocelesti sul 2-3. Bologna-Inter di martedì riapre da subito il massimo torneo.

Risultati 4^ giornata: sabato Crotone-Inter 0-2, Fiorentina-Bologna 2-1, Roma-Verona 3-0, domenica Sassuolo-Juventus 1-3, Milan-Udinese 2-1, Napoli-Benevento 6-0, Spal-Cagliari 0-2, Torino-Sampdoria 2-2, Chievo-Atalanta 1-1, Genoa-Lazio 2-3.

Classifica: Napoli, Juventus e Inter 12, Lazio 10, Milan 9, Torino 8, Sampdoria* 7, Roma*, Fiorentina e Cagliari 6, Chievo, Bologna e Spal 4, Udinese 3, Genoa, Sassuolo, Verona e Crotone 1, Benevento 0.

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

3 Comments

  1. Borgofosco
    Mario De Magistris 18 Settembre 2017 at 11:22

    Mi pare sia tutto nella normalità ma da sottolineare è il capolavoro di Montella che in un colpo solo ha ritrovato un giocatore molto promettente, Calabria, ha fatto capire quale importanza avrà Nikola Kalinic in questa sua prima stagione milanista ed ha convinto Jesus Suso ad assumere in campo una posizione di trequartista che potrebbe risultare efficace in un 4-3-2-1. Disastroso a Roma con la Lazio e bravissimo ieri. Qual’è il vero Montella?

    1. Milanforever

      Suso purtroppo ho avuto e ha dato l’impressione di non essere molto convinto a ricoprire quel ruolo. Troppi errori anche banali che sottolineavano una non tranquillità del ragazzo e la sua poca convinzione del ruolo.
      E’ una bega che Montella dovrà risolvere perchè il giocatore è di quelli importanti.

      A Roma mi sono fatto la convinzione che potrebbe essere stato un episodio molto negativo, ma che più che Montella abbia influito la testa di molti giocatori allettati e illusi dalle facili e lusinghiere vittorie estive.

      Difesa comunque da registrare perchè gli stessi errori erano sono ripetuti anche nelle partite facili di quest’estate. Il gol annullato a Lasagna è esemplificativo di come sbagliano la linea e permettono all’attaccante di presentarsi solo davanti a Gigio. Pensaci, questa cosa si è vista troppo spesso e pesa parecchio.

      Nel complesso comunque, al di là della sofferenza che è anche procurata da questa poca sicurezza dietro, ieri ho avuto sensazioni positive. Squadra ancora in costruzione, ma lavori in corso che inducono all’ottimismo.

      1. Borgofosco
        Mario De Magistris 18 Settembre 2017 at 15:16

        Si concordo con le tue riflessioni ma io da inguaribile ottimista penso che Jesùs Suso, essendo un potenziale fuoriclasse, potrà giocare in qualsiasi ruolo offensivo. Come trequartista che cura anche la fase difensiva di non possesso vedo molto meglio Hakan Çalhano?lu. Infatti io paragono il turco-tedesco a Rivera/Savicevic e sai che stravedo per lui. Si il Milan quest’anno farà molto bene e forse ha ragione Montella…sono serviti i quattro ceffoni presi dalla Lazio!

        Il giorno 18 settembre 2017 13:28, Disqus ha scritto:

Comments are closed.