Due spagnole, un’italiana e la sorpresa (neanche più tanto) Monaco. Queste le qualificate alle semifinali di Champions in attesa della “sorella minore” Europa League di domani.

Più che due spagnole, due madrilene: volano in semifinale Real e Atletico, ancora una volta con lo spettro della finale stracittadina. colchoneros portano a casa un 1-1 in pieno stile cholista, tanto che Simeone parla di “grande prova difensiva” (e ci mancherebbe) dopo 180 minuti ad alta intensità inversamente proporzionale al gioco. A dare vane speranze a Shakespeare è il solito Vardy al 61′ ma da lì il risultato non si muove. Emozioni e gol al Bernabeu, e anche tante contestazioni dopo il 4-2 targato Real Madrid contro il Bayern. “Siamo stati fregati” è la frase di Rummenigge rivolta all’arbitro, l’ungherese Kassai; la discutibile espulsione di Vidal sull’1-2 e i successivi gol in fuorigioco di Ronaldo hanno riportato avanti i blancos nei supplementari. Certo, ancora peggio è qualche pagina pro-Barça che lamenta il “furto” madridista (dopo Chelsea 2009 e Psg 2017…)

Nessuna esplosione, stavolta (per fortuna) a sconvolgere Monaco-Borussia. Vincono di nuovo i monegaschi, già in testa alla Ligue 1; il giusto premio per la squadra di Jardim, sulla carta la sfavorita delle semifinali. 3-1 per i biancorossi, segnano Mbappè, Falcao e Germain e il sogno europeo continua. Così come continua per la Juventus: 0-0, con tanti errori sotto porta del Barcellona, il verdetto del Camp Nou. La prova che alle volte, essere in grado di non far esprimere gli altri è meglio del bel gioco fine a se stesso. Ogni volta che il pallone arrivava davanti, puntualmente c’era un tiro ribattuto o alto o un contropiede bianconero; ormai la rete di passaggi con 3-4 tiri veri in tutta la partita è famosissima, e anche le contromosse. Chissà se altre due squadre simili, le madrilene, e una dal gioco rapido ma senza trascurare la difesa riusciranno a fare meglio dei campioni d’Italia.

Quarti di finale: martedì Real Madrid-Bayern Monaco 4-2 dts (6-3 agg), Leicester-Atletico Madrid 1-1 (1-2 agg); mercoledì Barcellona-Juventus 0-0 (0-3 agg), Monaco-Borussia Dortmund 3-1 (6-3 agg).

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

One Comment

  1. Borgofosco
    Mario De Magistris 20 Aprile 2017 at 16:08

    Negli ultimi tempi non sempre mi sono trovato in sintonia con Arrigo Sacchi. Ieri sera ho assistito ad una brutta partita con un buon risultato per la squadra italiana. Certamente anche il Milan dell’urlatore livornese era squadra che faceva più ‘giuoco’. Tuttavia avere in squadra giocatori che vengono spacciati di essere tra i migliori al mondo e produrre quello spettacolo al limite dell’osceno…. beh…non posso che dare ragione sd Arrigo. ps Per capire qualcosa in più mi sono rivisto le partite del Milan giocate contro il Barça…. beh… a parte la non trascurabile assenza di Xavi in quel Barcellona giocava un certo Leonel Messi che non era certamente neppure lontano parente di quel giocatore che si è esibito sbagliando, come un qualsiasi Carlos Bacca, due gol. Invece contro il Milan fece gol da identica posizione dove ha sbagliato ieri sera, al primo tiro in porta. Tutta qui la differenza ed il perché questo mediocre Barcellona ha fatto una figura da squadretta provinciale che non riesce a battere altra squadretta catenacciara.

Comments are closed.