Sono passati poco meno di tre mesi dal finale di campionato vincente con l’Atalanta e dalla partenza di Inzaghi e di tante “zavorre” della rosa rossonera. Siamo di nuovo al punto di partenza, con la prima giornata di serie A.

Dieci partite e subito non c’è pace per il Milan. Debutto esterno con la Fiorentina, in una gara che spesso negli ultimi anni ha portato meglio rispetto a quella in casa. Ultimo precedente un 2-1 per i viola, che ribaltavano il risultato nel finale dopo un gol di Destro. Cambio di guida tecnica: l’ex giocatore di Inter e Parma Paulo Sousa ha preso il posto di Montella. 4-2-3-1 il modulo eletto dal portoghese, con: Tatarusanu; Tomovic, Astori, G. Rodriguez, Pasqual (Alonso); Suarez, Borja Valero; Bernardeschi, M. Fernandez, Ilicic; Babacar. Risponde con un 4-3-1-2 Mihajlovic. Diego Lopez; De Sciglio, Ely, Romagnoli, Antonelli; Bertolacci, De Jong, Bonaventura; Honda; Bacca, L. Adriano. Abate e Poli in panchina con tutti gli altri, Alex e Mauri dati in tribuna.

Saranno le due romane a dare il via al campionato. Verona-Roma alle 18 e Lazio-Bologna alle 20.45 sono le prime partite della nuova stagione; poi toccherà a Juventus-Udinese aprire la domenica alle 18, e in serata ecco il grosso delle gare. Esordio assoluto per Frosinone e Carpi, i ciociari in casa col Torino, gli emiliani contro la Samp. Fiorentina-Milan il big match, poi Empoli-Chievo, Inter-Atalanta, Sassuolo-Napoli e Palermo-Genoa a chiudere. Con un paradosso: mancano molte “provinciali” classiche e ci sono ben 3 formazioni di città non capoluogo, 2 delle quali in provincia di Modena (con la squadra del capoluogo che se l’è vista brutta in B l’anno scorso).

Tante squadre si contendono la palma di anti-Juve, tra queste il Napoli di Sarri e le romane; Milan, Fiorentina e Inter partono da outsider per certa stampa, ma soprattutto il Milan ha fatto molto sul mercato e in panchina, e i “colpi” della Roma dei proclami estivi sono ancora tutti da verificare. Speriamo bene: anche la Juventus dei due settimi posti si è trasformata nella macchina degli ultimi 4 anni…

piterdabrescia

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014