Mario Alberto Yepes Diaz, colombiano di 34 anni da qualche stagione in forza al Chievo, starebbe per firmare un contratto biennale col Milan. Almeno così recitano alcuni dei maggiori quotidiani e siti internet sportivi nazionali. Sapete bene come abbia sempre cercato di comprendere la società, anche e soprattutto quando la scorsa estate decise di chiudere i rubinetti e smettere di buttare i soldi come invece fa sistematicamente il petroliere della seconda squadra di Milano.
Ora però basta.
Il problema non è spendere poco, ma la totale assenza di un progetto. Mandiamo via finalmente Favalli, 38 anni, e invece di prendere un giovane facciamo un contratto a un 34enne? Non ha alcun senso. Qualcuno potrà dire che Yepes sta facendo una grande stagione, ma da titolare e leader indiscusso della squadra. Noi, se lo acquisteremo, è per sostituire Favalli, quindi per fare la riserva della riserva. Siamo sicuri che nelle poche partite in cui verrà utilizzato renderà allo stesso modo di adesso ? E poi, lo sappiamo bene, un giocatore di quell’età può crollare dal punto di vista del rendimento. Lo abbiamo visto con Emerson, che io consideravo uno dei più grandi centrocampisti del mondo. Quando arrivò da noi e sembrava un altro giocatore (già al Real vacillava), perchè a quell’età capita di avere un crollo verticale, è normale.

Ricapitando, gli acquisti del 2010 sono stati:
– Adiyah (20 anni), che non si è mai visto. Ma sta ancora con noi?
Mancini (29 anni), che purtroppo si è visto (poco) e per ora ha solo deluso.
– Beckham (34 anni), che si è visto fino a domenica scorsa, deludendo tutti, e che purtroppo ha concluso la sua stagione.
Se a questi si aggiungerà Yepes, la media d’età degli acquisti di quest’anno sarà superiore ai 29 anni.

E sarebbe questo il progetto giovani?

Posted by elbonito