Squadre in campo alle 20.30 (esclusiva Sky) per uno degli ultimi atti del campionato 2018-19. Il Milan va a Torino, sponda granata, per la seconda parte dell’incrocio tra città (Torino e Milano), una consuetudine degli ultimi anni.

Arbitro della partita Guida, con Rocchi-Meli al Var. Dopo il successo della Roma nell’anticipo e l’aggancio dell’Atalanta al quarto (oggi quinto) posto, una vittoria è più che mai obbligatoria anche per il morale, dopo la Coppa Italia persa malamente mercoledì. Tra i convocati si rivede Calhanoglu, mentre non c’è Calabria per infortunio, il resto sono conferme rispetto allo 0-1 con la Lazio. G. Donnarumma; Abate (Conti), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Cutrone, Calhanoglu.

Cambi quindi nel reparto d’attacco, torna titolare anche Paquetà. 3-4-2-1 per Mazzarri con: Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina, Lukic, Rincon, Ansaldi; Meité, Berenguer; Belotti. Squalifiche per Zaza e Baselli, l’unico ballottaggio nel Toro (fonte Gazzetta) è tra Aina e De Silvestri. Alle 18 c’è Samp-Lazio, mentre bisognerà attendere le 19 di lunedì per Atalanta-Udinese.

Posted by piterdabrescia

Editorialista da settembre 2012, vice-direttore e curatore delle rubriche "Destinazione" da ottobre 2014

2 Comments

  1. Sento che non gioca Piantek. O Gattuso e’ definitivamente fuso oppure potrebbe essere una genialata per farlo entrare con una sostituzione TEMPESTIVA e riassestare la squadra a seconda di come vanno le cose e i giocatori. Nell’intervallo o massimo dopo 5 minuti del secondo tempo. E adesso : FORZA MILAN !

  2. Se adesso mi scappa fuori Mario dicendo che abbiamo perso per colpa dell’arbitro giuro che lo mando affanculo!!! (amichevolmente, ma incazzato).
    Siamo una cosa indegna.

Comments are closed.