MILAN Adriano Galliani, secondo alcuni autorevoli giornali, sarebbe andato in Spagna per trattare alcuni giocatori di caratura alta, come Drenthe, Van der Vaart e Lui Fabiano. Lui ha ovviamente smentito, ma a me non infastidisce tanto il fatto che ogni minuscola illusione che ci viene propinata lui prontamente la distrugge ricordandoci in questo modo (anche se lui non lo dice) che siamo una squadra con le pezze al culo. A me dà fastidio il fatto che ha pienamente ragione a comportarsi in questo modo. Con 15 milioni di euro in tutto a disposizione (20? dai, siamo ottimisti), forse al massimo uno di questi giocatori potremmo acquistare. Ma se se usiamo tutto il budget per prendere solo un giocatore e tutto il resto della rosa rimarrà uguale, non sarebbe certo un bene. Davvero non vorrei essere nei panni di Galliani e Braida, garantire una squadra decente con la miseria che abbiamo a disposizione sarà davvero un miracolo. Io lo ripeto, mi accontento di un difensore centrale, un terzino, un centrocampista e una seconda punta (credo che Allegri giocherà col 4-3-1-2) tutti sotto i 25 anni e con potenzialità. Ma non sono affatto ottimista.

NAZIONALE La formazione titolare, secondo il sito della Gazzetta, dovrebbe essere più o meno questa: 4-2-3-1 con Buffon; Maggio, Chiellini, Cannavaro, Zambrotta; De Rossi, Pirlo; Iaquinta, Marchisio, Di Natale; Gilardino.
Formazione alquanto discutibile. Innanzi tutto perché Maggio non è un terzino puro, e con una formazione comunque abbastanza sbilanciata come questa non lo reputo in grado di reggere la fase difensiva. E poi Zambrotta a sinistra, mamma mia, ma metti Criscito porcaccia di una miseria! Per non parlare del fatto che Di Natale, capocannoniere del campionato, verrebbe relegato a fare il tornante di sinistra. Vorrei far notare che quest’anno Di Natale è riuscito a fare così tanti gol proprio perchè è stato avvicinato alla porta, negli ultimi due mesi addirittura ha fatto la punta centrale, con Pepe e Sanchez che lavoravano per lui. E i risultati si sono visti. Infine Gilardino secondo me è inferiore sia a Pazzini che Borriello. Alla fin sarà il milanista l’escluso dalla rosa, secondo me è assurdo.

Un benvenuto a Prandelli, che sarà il ct della nazionale a partire dalla fine dei mondiali per i prossimi quattro anni. Finalmente un allenatore che guarda ai giovani. Ci voleva proprio.

Posted by elbonito