Ci siamo, ancora qualche ora e sarà tempo di Champions. Diavoli contro Red Devils. In ballo una stagione e soprattutto un sogno. Se usciamo non è una tragedia, se passiamo può cambiare qualcosa in noi. Non posso nascondere che io ci credo, so che sarà durissima, ma è da inizio stagione (anche nei momenti peggiori) che tengo accesa una piccola, piccolissima speranza di fare grandi cose in Europa. Sono tre anni che non giochiamo un quarto di finale, se uscissimo con lo United diventerebbero (almeno) quattro. Non siamo abituati, quella è roba di altri, di quelli che non apprezzano certe serate semplicemente perchè non le vivono, certe serate. La sottile differenza tra protagonisti e comparse.

Pensi al Manchester e pensi a quella sera, a quella partita, alla pioggia torrenziale e all’urlo di San Siro. Pensi al gol di Kakà, di quel Kakà mai tanto nostro come quella notte. E ancora, pensi alla faccia di Ferguson, a Cristiano Ronaldo spaesato come un bambino che si perde nella folla, pensi a una delle ultime gare di Gattuso da Gattuso, ad Ancelotti che quella partita pazzesca l’ha creata tutta lui, a un destino che pareva già scritto: Atene, Liverpool, Vendetta. Incancellabile.

Ma stasera non conta il passato, è cambiato tanto, negli uomini in campo e in panchina, ma non solo. Non conta la tradizione che ci ha visti sempre avere la meglio su di loro, non conta che a San Siro non ci hanno mai segnato. Quelle sono solo chiacchere, sul campo c’è bisogno dei fatti. Dobbiamo crederci, lottare, entrare in campo senza paura per evitare di fare la fine del derby.

E’ solo l’andata è vero, ma io credo che, giocandola in casa, la partita di oggi sia decisiva. Noi non sappiamo ancora cosa siamo, non abbiamo certezze sul nostro valore reale e quando pensavamo di averle, il derby le ha spazzate via. Stasera sarà importante capire se veramente siamo all’altezza di certi palcoscenici.

Dicevamo di Carletto, un fenomeno a preparare queste gare. Ma sentendo la conferenza stampa di Leonardo mi sono rilassato, parla con una saggezza che alla fine non puoi non fidarti di lui. Chiaro, il campo sarà il giudice, ma le parole di Leo mi hanno trasmesso fiducia. Tranquillo, raffinato, educato, mai banale: per essere “speciali” non è necessario buttare merda sugli altri appena si apre bocca.

Due parole sulle formazioni. Nello United mancano Vidic, Anderson e Giggs. Il dubbio di Ferguson è se giocare col solo Rooney davanti o inserire un’altra punta (Berbatov). Da noi recupera Thiago Silva, credo poco alla possibilità di vedere Abate e Antonini contemporeneamente quindi mi aspetto Bonera a destra. A centrocampo Beckham pare in vantaggio su Gattuso e Seedorf. Huntelaar centravanti, uno spezzone a Pippo glielo concederei, conoscendo il tipo penso che oggi si mangerebbe pure l’erba di San Siro.

E’ giunto il momento di tirare fuori tutto, siamo arrivati ad un momento decisivo della stagione“. Leonardo

Posted by LaPauraFa80

36 Comments

  1. Io penso che dobbiamo giocare all’attacco per tutti i 180 minuti. noi non conosciamo limiti, se ci mettiamo a fare una partita compassata, senza rischi, finiamo per prenderle perchè non abbiamo la squadra adatta per controllare la partita.
    non siamo più (purtroppo) la squadra di ancelotti. bisogna attaccare e fare un gol più di loro.

  2. Diavolo1990

    Non possiamo che fare i complimenti a Mourinho e all’Inter per la posizione in cui sono. Credo però che noi non abbiamo mai messo il naso negli errori che capitano ad altri durante le loro partite, e forse sarebbe il caso che anche l’allenatore dell’Inter non si preoccupasse degli errori che riguardano altre gare. Noi non guardiamo in casa degli altri, Mourinho la pensa in maniera diversa, ma è una libera interpretazione sua. Da parte nostra non c’è polemica, ma solo una constatazione.
    (Bettega)

  3. roby MITICO THOR 16 Febbraio 2010 at 09:19

    Per me stasera è importante non beccare gol..1 a 0 sarebbe il massimo, ma non disdegnerei nemmeno lo 0 a 0…Il Manchester non è una grande squadra quest’anno, e se pensiamo che gli mancano forse il migliore difensore, Vidic, e l’uomo degli ultimi 30 minuti che c’avrebbe creato problemi, sinceramente non starei qui a cagarmi sotto di fronte alla presenza del pur bravo Rooney..se guardiamo il Manchester e il Milan di tre anni fa, dico, senza tema di smentita che loro si sono indeboliti almeno del 30/40% mentre noi al massimo del 10%….quindi veramente stasera la partita dipende da Leonardo..se entriamo ancora con la testa altrove, come è accaduto nelle due partite più importanti della stagione a San Siro, ed allora sarò costretto a rivedere il mio giudizio sull’allenatore..un buon viatico sembra l’esclusione di Seedorf, a meno che nel pomeriggio l’olandese prenda la distinta da presentare all’arbitro e non la scriva personalmente..e mi farebbe incazzare anche il fatto che lo stesso olandese, qualora veramente sia fuori, dal 1^ minuto si metta a bordo campo per significare la sua immediata entrata in campo nel secondo tempo…anche io sono d’accordo che uno tra Abate e Antonini resti fuori( o almeno è una mossa sensata)..con tre attaccanti la davanti, serve almeno un difensore laterale..difensore…

  4. per essere “speciali” non è necessario buttare merda sugli altri appena si apre bocca. …QUOTO ALLA GRANDE!!!

  5. Diavolo1990

    Stasera si deve vincere.
    Le qualificazioni in CL si fanno in casa e si tengono fuori casa.
    Imprese come quella contro il Bayern Monaco sono rare.

  6. appunto, speriamo in un 2-0 xkè a manchester è durissima ed anche l’1-0 potrebbe non bastare!

  7. LpF bellissimo post!!

    cmq secondo milannews giocherà bonera a destra….

  8. appunto, speriamo in un 2-0 xkè a manchester è durissima ed anche l’1-0 potrebbe non bastare!

    Beh, se è per questo, anche un 2 a 0 potrebbe non bastare!

  9. vero! anche il 4-1 col deportivo non bastò, intendevo dire, non basta vincere, bisogna cercare di avere un minimo gap di sicurezza e questo gap è di 2 gol, possibilmente senza prendere alcuno.
    Poi, oh, dipende dalla gara, se ci dominano, ma non segnano e noi ne buttiamo dentro 1, mi va bene = !!!

  10. Intendevo dire semplicemente che con le inglesi in generale non è il caso di preoccuparsi di quale sia il risultato ideale nella partita di andata, specie se giocata in casa.

    La qualificazione al turno successivo sia del Milan che dell’Inter passerà attraverso il match di ritorno in casa delle inglesi.

    Quella sarà la partita da non sbagliare!

  11. e certo, ma io sono d’accordo con te, xò vuoi mettere andare lì con un 2-0, piuttosto che uno 0-0 o un 1-1 sul groppone è totalmente un’altra cosa, inglesi o no 🙂

  12. Lpf, d’accordo su tutto. Se usciamo non è una tragedia, loro sono favoriti, più forti(ma non così tanto più forti) e più in forma. Una vittoria di qualsiasi tipo dello United, anche col minimo scarto, a parer mio chiuderebbe il discorso qualificazione. Una nostra vittoria per due a zero ci metterebbe abbastanza al sicuro anche se non è mai detto niente di definitivo quando devi andare a giocarti il tutto in Inghilterra. Viviamocela così, con la giusta tensione ma anche con leggerezza, senza troppe illusioni.

    Occhio a Ronaldinho vs Brown e Pato vs Evra. Ottimo Bonera e non Abate perché lì gioca Beckham davanti, Ambro dovrà aiutare parecchio Antonini invece, fossi in lui limiterei al minimo le incursioni.

  13. Davvero gioca Bonera a destra? Allora c’ho preso!
    LPF-Pellegatti (che ieri s Studio Sport diceva Abte) 1-0 😉

    La qualificazione al turno successivo sia del Milan che dell’Inter passerà attraverso il match di ritorno in casa delle inglesi.

    Questo è chiaro, se anche finisse 1-0 per noi oggi, all’Old Trafford sarebbe comunque come partire da zero a zero. Ma come ho detto nel post, è importante vincere per capire di poter lottare. Per credere in noi stessi.
    Se invece perdiamo, come dice adamos, credo che finirebbe tutto (o quasi) qui.

  14. NUOVO SONDAGGIO

  15. Lpf, io l’ho letto appena tornato a casa su Sportmediaset.it di Bonera, speriamo davvero..

    loro dovrebbero avere Brown sulla destra

  16. Si è una scelta che condivido.
    Comunque, come dice Mitico, non sono ancora così sicuro che Seedorf parta in panchina… 😉

  17. Milan (4-3-3): Dida; Bonera, Nesta, Thiago Silva, Antonini; Beckham, Pirlo, Ambrosini; Pato, Huntelaar, Ronaldinho.

    Manchester United (4-3-3): Van Der Sar; Brown, Ferdinand, Evans, Evra; Fletcher, Scholes, Carrick; Nani, Rooney, Park.

  18. Il loro non è molto un 4-3-3…

  19. Detto questo: in bocca al lupo e Viva Italia…

  20. Bhè forse questo è troppo 😉
    Però appena dopo il derby, quando eravamo ancora su splinder avevo detto che mi sarebbe piaciuto trovare l’inter ai quarti. Pazza idea, chissà…

    Però tifo Carletto, questo è evidente. Carletto è Carletto. 😛

  21. Diavolo1990

    Forza Italia a parte gli 11 stranieri e gli usurpatori di quarti posti…

  22. LPF, il loro più che altro è un 4-5-1…

  23. Diavolo, non sai quanto mi rode ancora per quel quarto posto scippato…

  24. Noi siamo stati polli e loro lo hanno meritato! Non è scippato!

  25. Ricordo che nel 2007-08 la prima partita in casa l’abbiamo vinta a gennaio.
    Bastava vincerne una tra settembre-ottobre-novembre-dicembre per andare in Champions.

    Altro che scippo!

  26. Diavolo1990

    LPF
    Mi ricordo sei punti scippati dall’Atalanta tra andata e ritorno.
    Un derby che CASUALMENTE capita una settimana dopo l’Intercontinentale, era una partita che qualunque squadra avremmo affrontato si sapeva che si sarebbe perso.
    Tre recuperi sbattuti alla prima data disponibile… fino all’eliminazione dalla Champions giocavamo una volta ogni tre giorni…

  27. Bastava solo un gollettino del cazzo in casa con Fiorentina o Parma o Catania o Empoli o Torino e saremmo stati in Champions. Un gol, nient’altro.

  28. Diavolo1990

    Bastava il SACROSANTO 0-3 a Tavolino di Bergamo… 🙄

  29. Otelma, sei come gli interisti: stai sempre a piangere per qualcosa!

  30. Ma che hai combinato? Perchè la pagina si è allargata e bisogna “srollare” per leggere tutti i commenti?

  31. Diavolo1990

    Ho sistemato il template portandolo alla larghezza del vecchio blog.
    Vuol dire che hai il monitor troppo piccolo sadyq se devi srollare 🙄

  32. 15 pollici …… ma che stai a dì? Va bene per tutto!
    Tieni le mani a posto e stai fermo, porca puttana, che ogni volta che ti muovi fai danno!

    Cazzo LPF, perchè non gli levi le chiavi!?

  33. Ma si vede benissimo!!!.;

  34. Diavolo1990

    NUOVO POST

  35. In effetti anch’io lo preferivo prima, ma cambia poco.

Comments are closed.